Archivio mensile:luglio 2013

20130717_094425

My top 5 – I’m late/ I’cant be bothered products

Oggi voglio copiare l’idea di una blogger che seguo, Le amiche del blush, (ma l’idea è nata da un’altra fantastica blogger, DramanMakeup) che ha subito attirato la mia attenzione, ovvero dei 5 prodotti che utilizziamo per fare un make-up completo quando siamo terribilmente in ritardo (che poi è quello che mi capita la maggior parte delle mattine 😉 ).

I prodotti che vedrete nella foto qui sotto sono in realtà sei: un po’ sto cercando di trassare (lo ammetto!), un po’ perchè spesso salto lo step della cipria…ma vi descrivo nel dettaglio i prodotti che utilizzo per darmi un’aria sana e presentabile in pochissimi minuti.

20130717_094425

1- BB Cream Garnier per pelli miste e grasse; quando sono di fretta scelgo lei perchè so di poterla applicare in pochi minuti, con le mani e che spesso rende superfluo lo step della cipria (ecco spiegata la presenza di un prodotto in più 😉 ). Copre tutto quello che deve coprire, si fissa da sola ed è perfetta nel colore; ne limito l’utilizzo, però, perchè ho appurato che (utilizzata tutti i giorni) mi provoca qualche imperfezione.

2- Correttore Kiko Full Coverage, numero 3; perfetto per le occhiaie, lo applico con le dita (che si rivelano fondamentali quando sono di corsa!) e mi regala subito un’aria più riposata.

3- Cipria Compact Powder Essence; quando sono in ritardo cerco di evitare le ciprie in polvere libera, ma mi oriento su quelle compatte. Questa, poi, mi piace tantissimo: ha una polvere molto fine e opacizza bene; nel caso decida di utilizzarla (come precisato prima, non sempre è necessaria), la spolvero anche sul correttore per fissarlo.

4- ombretto Catrice Made to Stay colore 40, lord of the blings; ecco un altro esemplare della serie “lo applico con le dita”! E’ un colore champagne dorato molto chiaro che regala subito un’aria riposata agli occhi e dura a lungo senza andare nelle pieghette anche in assenza di primer. Irrinunciabile per me!

5- Mascara; in questo momento sto utilizzando questo di Essence, get big lashes, di cui presto farò una review più accurata 😉

6- Blush; in caso di ritardo clamoroso prendo il primo blush che mi capita sotto tiro, ma in tal caso cerco di evitare quelli minerali (per praticità) e quelli troppo pigmentati (per evitare, nella fretta, di ritrovarmi la faccia simile a quella di un clown). Questo di Benecos (Sassy Salmon, qui lo swatch)  è perfetto allo scopo…è un colore che sta bene con tutto, poco pigmentato e lo stendo rapidamente con il primo pennello che capita! Senza blush è quasi impossibile che io esca di casa…toglietemi tutto, anche il mascara, ma non il blush! 🙂

Spero che questo post vi sia stato utile…e voi, che prodotti utilizzate quando siete in ritardo per creare un look presentabile!

Ciao!

20130716_140436

Dupe Aqua Cream Make Up For Ever – Pupa Vamp ombretto 100

Ciao a tutte!

Ieri sono stata nel centro commerciale della mia città e ne ho approfittato per dare un’occhiata ai nuovi Cream Eyeshadow di Pupa Vamp; quando ho visto il primo, il numero 100, mi son detta: “eppure mi ricorda qualcosa…”.

Così sono corsa al piano superiore e mi sono swatchata sulla mano l’Aqua Cream di Make Up For Ever, il numero 13 (Beige Chaud) e…….identici! Inutile dire che ho acquistato subito quello della Pupa, pagandolo € 10 (da Sephora) e risparmiando più di 15 € rispetto all’ombretto in crema di MUFE che desideravo da tempo.

Si tratta di un ombretto quasi in mousse, molto morbido, di colore beige leggermente pescato con glitter sul dorato e multi color; purtroppo non posso farvene ancora una review in quanto l’ho utilizzato solo oggi, ma seguirà sicuramente un post più dettagliato! 😉

20130716_14043620130716_140342

Sono poi andata a casa senza lavarmi le mani, così da farvi vedere i confronti tra i due ombretti (io quello di Mufe non ce l’ho) e oggi, non paga, sono andata da Sephora vicino al mio ufficio per confrontarvi l’ombretto di Pupa (sempre il numero 100) anche con il Mufe numero 16 e fare qualche foto! 🙂

20130715_152411

Quello a sinistra è l’Aqua cream MUFE numero 13 e quello a destra il Pupa Vamp numero 100

Vi assicuro che le somiglianze tra l’ombretto Pupa e il MUFE numero 13 sono altissime e le differenze impercettibili, se non in termini di durata…anche lavandosi le mani l’Acqua Cream di Makeup For Ever rimane lì dov’è! Ecco dunque le prove delle somiglianze…

20130716_08555020130716_105323

20130607_152649

Deodorante Yves Rocher all’Hamamelis, review

Buongiorno a tutti e buon lunedì 🙂

Dopo più di un mese di utilizzo nel mese più caldo dell’estate, quando si sta apprestando a finire e ad abbandonarmi, voglio parlarvi del Deodorante Yves Rocher all’Hamamelis (qui il post haul: http://storiediordinariabelta.altervista.org/category/yves-rocher/)

20130607_152649

Questo deodorante è veramente molto efficace: io ho una sudorazione normale, ma ho sempre bisogno di un prodotto efficace e, soprattutto in questo periodo, il deodorante DEVE funzionare. Sono fissata, odio sentirmi il minimo cattivo odore addosso e con questo prodotto ho trovato la pace dei sensi (e ho dato pace soprattutto al senso dell’olfatto altrui 😛 ) e mi sento tranquilla davvero in ogni occasione. Infatti proprio oggi andrò ad acquistare una nuova confezione del prodotto che sta per terminare.

In genere cerco sempre di evitare deodoranti con i sali di alluminio, ma ultimamente era snervante aver utilizzato un prodotto dal buon inci e poi lasciare la scia maleodorante nonostante mi fossi lavata al mattino. Nella vita bisogna fare dei compromessi e questo è uno: il deodorante, infatti, contiene dei sali di alluminio più delicati rispetto al famigerato sodium chloride (quindi meglio che niente) e poi mi riserverò deodoranti meno efficaci e più delicati in periodi dell’anno meno caldi.

20130607_152701

L’anti traspirante presente, infatti, è il sodium sesquichlorohydrate, a detta di Lola (del forum di Lola, ovviamente 😉 ) meno aggressivo del più conosciuto sodium chlohydrate.

All’ultimo posto nell’inci potrete vedere l’Alcol, ma vi assicuro che non si sente…ho applicato il deodorante anche il giorno dopo la ceretta e assolutamente non ha bruciato nè procurato irritazioni!

In conclusione sono davvero molto soddisfatta di questo prodotto: ottimo prezzo (2,50 €), ottima efficacia e anche il profumino che lascia mi fa impazzire, sa di “pulito”, profumazione assai adatta alla parte 😉 Tale profumo però non va assolutamente a contrastare eventuali fragranze che decidiate di applicare!

Dunque…promosso a pieni voti!

La confezione è roll-on e contiene 50 ml di prodotto con un PAO di 6 mesi.

20130710_090548

Fondotinta minerale Buff’d

Buongiorno ragazze e buona domenica a tutte!

In questi giorni di caldo leggo che molte altre ragazze, come me, si stanno affidando ad una base polverosa (fondotinta minerale) che opacizzi la pelle lucida e non opprima con una sensazione di caldo. Io adoro i fondotinta in polvere libera e, anche d’inverno, provo qualcosa di più cremoso, ma torno poi sempre al minerale.

In questo periodo sto sperimentando il fondotinta compatto della Bare Minerals, ma da un anno ormai mi ero affidata a quello in polvere libera della Buff’d.

Faccio giusto qualche premessa a proposito del marchio…è una ditta canadese che spedisce in Italia tramite semplice lettera (io non ho mai avuto problemi di dogana, nè di perdite della lettera) a dei prezzi molto vantaggiosi. Spedendo via lettera, però, non potrete ordinare i prodotti in jar, ma solamente i refill in bustine, il che non mi dispiace anche per un discorso di ecologia. Troverei interessante un discorso simile anche a proposito delle ditte italiane: perchè ordinare sempre prodotti in jar, quando si potrebbero risparmiare confezioni e soldi (i refill sono più economici!)? 😉

Inoltre potrete acquistare anche i sample a prezzi molto bassi (sempre in bustine) e ve lo consiglio davvero: io la prima volta ho preso qualche sample di varie colorazioni per capire quella più adatta a me. Preparatevi, però, ad impazzire nella scelta! Il sito, infatti, offre tre tipologie di consistenza del fondotinta (light, original e concealer) e ben sei diversi sottotoni…quindi non sarà facile scegliere.

Il prezzo di un refill (di abbondante quantità, ve lo posso assicurare!) è di circa 11 €, mentre un sample costa circa 1 € o poco meno (anche questi sono molto generosi, riuscirete a provare il prodotto per diversi giorni).

Io mi trovo molto bene con la tipologia Light (consistenza del fondotinta) nelle colorazioni (mischiate) Light Medium e Medium, sottotono Neutral. Forse la prossima volta ordinerò soltanto il Light Medium, per schiarire un po’ (ormai non posso prendere sole in viso, quindi è difficile che io mi abbronzi), anche se mi sento di consigliarvi di prendere una colorazione leggermente più scura di quella a cui siete abituate. Io sono chiara (il correttore NW20 Select Cover Up mi macchia un po’, ci vorrebbe una colorazione più chiara, per farvi capire 😉 ) e non di certo Medium, ma i loro colori sono veramente chiari 😉

20130710_090548

Quanto al fondotinta in sè, io ho provato (per il momento) soltanto la consistenza Light, quindi la più leggera e la meno coprente, e posso assicurarvi che è il fondotinta in polvere più coprente che abbia mai provato, perfino paragonato a quelli liquidi! Quindi non oso immaginare come potrebbero essere le altre consistenze 😉

E’ un fondotinta molto “cremoso” (concedetemi il termine, pur trattandosi di un minerale), perchè a contatto con la pelle si fonde e la avvolge senza lasciare la patina polverosa che io detesto. L’applicazione migliore, per me, è quella umida, con una leggera spruzzata di acqua termale sul pennello già impregnato di prodotto.

20130710_090739

Qui ho cercato di applicare il prodotto in grande quantità nella parte più chiara del mio corpo per farvi vedere lo swatch 😉 Sul dorso della mano non si sarebbe viso nulla…

Il pennello che rende, poi, meglio giustizia è senza dubbio il 45 di Sephora per le polveri minerali: la coprenza sarà assicurata e, inoltre, la forma piccola e densa del pennello aiuta molto a lavorare e scaldare perfettamente il prodotto sul viso.

Insomma, concludendo questa lunga review, non posso che consigliarvi caldamente questo prodotto…tra tutti i minerali è il migliore che io abbia mai provato! Certo, non è sempre comodo da utilizzare quando si è di fretta, per via dell’inevitabile maneggiamento di jar, pennello e acuqa termale, ma secondo me ne vale la pena in termini di performance  😉

Buona domenica a tutte…ciao!

Link al sito: http://www.buffd.com/

 

TAG – Tanto non lo comprerò mai!

Buongiorno ragazze!

Ho visto in giro questo Tag che mi è piaciuto davvero tanto, quindi mi sono divertita a dare le mie risposte….

Hai mai comprato…..

Il sapone di Aleppo? Sì, qualche anno fa e me ne sono pentita alla grande: non è adatto alla mia pelle sensibile e couperosica. L’ho riciclato per lavare i pennelli 😉

 Il Cleanse&Polish Liz Earle?  Ho sentito parlare molto di questo marchio, ma cerco di evitare il più possibile gli acquisti on-line, quindi no.

L’Elicina? Non mi ispira affatto l’idea di spalmarmi la bava della lumaca sulla pelle….bleah! Ovviamente è un no 😉

Lo struccante bifasico “Fior di Magnolia”? I miei occhi sensibili non amano i bifasici, quindi mi oriento sulle acque micellari… quindi no.

Gli ombretti Neve make up? Sì, ne ho diversi e mi piacciono tutti: geisha, wasabi, liquid mirror, camaleonte, ombra di luna, solo per citarne alcuni…ma l’elenco sarebbe ancora lungo 😉

Una BBCream? Ebbene sì, ho ceduto a quella di Garnier per pelli miste che però ho scoperto che mi fa venire i brufoli; così ora la uso solo quando esco la sera.

Il Primer Potion Urban Decay? Sì, ed è davvero ottimo, ora capisco appieno la sua fama.

Almeno una delle due Naked Palette di Urban Decay? Desidero da una vita la Naked 2, aspetto solo il momento giusto per acquistarla e sarà mia (suona un po’ come una minaccia, me ne rendo conto!)

Le 24/7 di Urban Decay? No, per il momento non mi ispirano…ho tante matite da terminare. Però so di cosa si tratta, il che mi avvicina terribilmente all’acquisto compulsivo dettato da qualche momento di sconforto/malinconia che potrò mai avere. Fortuna che la Sephora che frequento io non vende UD, il portafoglio per il momento è salvo.

 Una palette di Urban Decay che non sia la Naked? No, ma come detto sopra sbavo sulla Naked 2 da anni ormai.

La Too Faced Shadow Insurance?  Ne ho provato un campioncino che mi hanno gentilmente preparato da Sephora, ma alla fine ho optato per il primer blasonato di UD.

L’olio indiano Forsan? No, non mi ispira proprio l’idea di togliermi le impurità con un olio; ho paura dell’effetto cotoletta panata con contorno di patatine fritte direttamente sul mio viso. 

Un prodotto Elf?  Sto aspettando l’arrivo del mio primo ordine (pare ci sia stato qualche inconveniente non meglio identificato o per lo meno non ho capito quale problema mi abbia tirato fuori il servizio clienti) che spero arrivi prima della mia menopausa; potrebbero esserci fondate speranze, non temete.

L’henné o una qualsiasi erbetta lavante?  Faccio con soddisfazione l’hennè tutti i mesi e ho anche l’Amla, maledetta me…mai acquisto più inutile! Secondo voi posso utilizzarla per farci un budino? Argggg!

Gli shampoo della linea gabbiano dell’Esselunga? Sì, ho usato per diversi mesi quello per capelli secchi; poi ho notato che non era eccezionale. E poi a me piace cambiare!

  La linea skincare ViviVerde di Coop? Non vado quasi mai alla Coop, è scomoda e io sono pigra. E non ho la macchina. E poi credo di poterne fare a meno per il momento. Quando andrò alla Coop, però, proverò qualcosa! 😉

 Un qualsiasi prodotto Fitocose? No, come detto prima cerco di evitare il più possibile i cosmetici che si ordinano on-line!

 Una collezione o qualche pezzo di una collezione Essence? Maggggaaaari! Quando arrivo io ci sono solo i tester. Anzi, a volte nemmeno più quelli. Ma secondo voi, la gente dorme fuori dalla Coin per accaparrarsi i pezzi limitati? O le commesse li rivendono al mercato nero? Mah, io comunque non ne ho e invidio terribilmente chi riesce ad averne.

Prodotti Essence? Ehm, qui casca l’asino. Sì, ne ho, anzi, credo di essere la loro azionista numero uno… ho quasi tutto, o meglio: quasi tutto quello che ho è della Essence 😉

Qualche prodotto Catrice? E qui ri-casca l’asino. Sì, ho un blush, la matita per sopracciglia, due ombretti, una terra, smalti, ombretti cremosi, rossetti…. Trovo che siano prodotti di ottima qualità a prezzi giusti. Forse, per certi prodotti, preferisco la Catrice alla Essence, pur facendo parte entrambe della stessa casa madre, la qualità è, secondo me, differente.

I long lasting stick eyeshadow di Kiko? Ne ho uno che poverino si sente solo, così a breve credo che di comprargli compagnia, sperando che di notte facciano gli sporcaccioni e si moltiplichino regalandomi tanti piccoli stick! 😛

  Il rossetto Russian Red di MAC? No, ma mi orienterei più volentieri su Ruby woo!

 Il rossetto Creme d’Nude di MAC? No, non è il genere di nude che mi dona. Preferisco i MLBB, che presto vedrete in un post 😉

Il MAC Fluidline Blacktrack? No, mi trovo bene con quello della Essence (vedi la risposta circa i prodotti Essence)

Il 217 di MAC o un altro pennello, magari famoso? Ho il pennello da cipria (graditissimo regalo), ma non mi fa impazzire, perde il colore nero.

Un paint pot di MAC? No, ma mi ispirano molto…chissà 😉

 Le palette Zoeva (o cinesissime) da 120 colori, 88 colori e compagnia bella? No, troppi colori, finirei per non usarli…prediligo i trucchi Nude (ecco spiegato il motivo della mia bramosia per la Naked 😉 )

Un prodotto I Provenzali? Uno??? burro cacao, olio di semi di lino, burro di karitè, sapone corpo, saponetta al karitè, maschera per capelli, ehm, avrò sicuramente dimenticato qualcosa! 😉

Uno smalto color fango? Sì, due: uno di Kiko e uno di Lepo.

Il gel d’Aloe?  Sì, lo utilizzo con soddisfazione in molte occasioni!

Un prodotto Lavera? Un rossetto (che mi piace) e lo shampoo alle rose che non so come finire…lo detesto!

Uno smalto OPI? Preferisco smalti più economici!

I Lip Tar OCC? Posso chiedere l’aiuto del pubblico???? Non so cosa sia. E’ grave?

Le ciglia finte? Sì, a ciuffetti…della……….Essence!

La cipria HD di Make up forever? No, ce l’ho della Neve Cosmetics e non vedo l’ora che finisca (come spiegato nel mio post precedente!)

Le palette Sleek? Ne ho ben tre e le A-D-O-V-V-V-V-O! Ho la Au Naturel, La Ultra matte vol. 2 e la Showstoppers.

Le palette Inglot? No, non ho rivenditori della Inglot nei paraggi (Evvai, il mio portafogli è nuovamente salvo!)

Qualche prodotto Madina? No, come sopra…non ho rivenditori Madina nei paraggi (Evvai, il mio portafogli è nuovamente/nuovamente salvo!)

I pennelli Sigma? No, mi ispirano, ma non ne ho ancora, mi sembrano però un po’ cari…

I pennelli Zoeva? Idem con patate, come sopra

Il blush Coralista di Benefit? No, troppo costoso.

Il blush Orgasm di NARS? Nooo, per carità, ancora più costoso…vade retro! Però ho un dupe dalla The Balm, Hot Mama 😉

Il Lemon Aid di Benefit? No, ho resistito 😉

Gli smalti Eyeko?  No, non so dove li vendano… sono un caso irrecuperabile se ammetto di non averne sentito parlare?

Qualche prodotto LUSH? Andrò controcorrente: NO. E lo dico con orgoglio: troppo costosi per i miei gusti!

La beauty Blender? No, ma vorrei provare il dupe economico di H&M.

Gli Illusion d’Ombre di Chanel? No, non ne ho mai sentito la necessità perchè mi trovo molto bene con gli ombretti in crema di Catrice. E io uso di rado gli ombretti in crema (prediligo le polveri), quindi credo che potrò farne a meno. Certo che se qualcuno me ne regalasse uno lo accetterei volentieri 😛

Gli smalti Chanel? No, come detto sopra cerco smalti più economici 😉

Un primer viso per i pori?  Ho diversi campioncini che mi hanno regalato da Sephora e li tengo con parsimonia per le (poche) occasioni speciali, così non devo comprare (per il momento) la confezione grande. Sono piemontese…chissà perché ci taggano come tirchi!?!? Ahahahah! 😛

Gli Aqua Cream di MUFE? No, per il momento!

Un fondotinta minerale? Uno???? Allora…ho quello compatto di Bare Minerals, una vagonata di quello Buff’d che finirò la prossima vita, una confezione sigillata di Sephora mineral in polvere libera e una già aperta 🙂

Una palette di colori naturali (davvero, no shimmer!)? Mmmmm…vale la Ultra matte darks vol.2 della Sleek? Sono tutti matte e (quasi) tutti colori naturali…

La Duochrome di Neve Cosmetics?  Non mettiamo il dito nella piaga…ero in Corsica quando è uscita…argggg! Ma perché non la ripropongono? La vorrei tanto! Ora piango, vi avviso! Uèèèèèèèè!

L’Erase paste di Benefit? No, troppo pastoso per i miei gusti…vade retro!

Uno smalto Shaka? Per il momento non ho nulla di questo marchio. Per il momento 😉

I pennelli Real Techniques? No. Sono stata tentata di acquistarli mille volte, ma mi serve una scusa per andare a Londra… quindi aspetterò di poterli comprare di persona 😉

Qualcosa di TheBalm? Sì, il dupe di Orgasm, il blush Hot Mama (Stupendoooo!)

La Primed and Poreless Too Faced? No, troppo costosa per essere una cipria.

Il mascara They’re real! di Benefit? No, troppo costoso per essere un mascara.

Il mascara Pupa Vamp? No, ma voglio provarlo presto!

Il mascara I love extreme di Essence? Come detto prima sono la prima azionista di Essence…secondo voi potrebbe mancarmi? Figuriamoci, certo che ce l’ho!! 🙂

I rossetti “Kate” di Rimmel? Ne ho ben quattro e li amo tutti alla follia…sono tutti figli miei, non potrei mai preferirne uno all’altro 😉

Una beauty box qualsiasi?  No, preferisco spendere i soldi per prodotti che scelgo io di comprare, non mi piace che scelgano loro!

Una Z palette o almeno una palette per compattare e depottare? La scatola degli assorbenti vale????

Un ombretto cremoso Astra? Sì, il numero 8, che uso come eyeliner

Almeno uno smalto con effetto particolare? No, e non mi ispirano affatto!

 

Ecco le mie risposte…e voi, cosa rispondereste? Siete tutte taggate, sono curiosissima 🙂

20130710_090104

La cipria più longeva del mondo, Hollywood – Neve Cosmetics

Buongiorno a tutti 🙂

Oggi vorrei parlarvi di un prodotto auto-rigenerante, probabilmente il risultato di un complesso esperimento genetico che gli permette di riprodursi da sola durante la notte. Sto parlando della mini size della Cipria Hollywood di Neve Cosmetics, che io possiedo dal dicembre del 2011. Ebbene sì, avete letto benissimo, tra qualche mese questa confezione piccola compirà ben due anni e ancora non mi ha abbandonata.

L’ho utilizzata tutte le mattine per mesi e mesi, l’ho portata con me in borsa e ne ho anche rovesciata un’ingente quantità nella mia make-up bag, eppure lei c’è, è ancora lì e non da segni di volersene andare molto presto. Ormai è una questione di principio, siamo in un duello, io contro di lei per vedere chi rimarrà fino alla fine. Non ho progetti di smaltimento prodotti in corso, tranne che per lei: la Hollywood DEVE finire, costi quel che costi, piuttosto me la mangio a colazione, ma i due anni non deve compierli.

Scherzi a parte, mai acquisto è stato più proficuo, una semplice mini taglia da € 3,90 che dura per così tanto tempo; se volete risparmiare, se volete ottime prestazioni in termine di durata nel tempo, non posso che consigliarvela. Ma dubito che la ricomprerò. L’acquisto era stato “indotto” dalla prima edizione del programma di Clio su Real Time e dal suo uso continuo della HD di Mufe; io ovviamente ho cercato l’alternativa più simile al prezzo più basso. Però non mi hai soddisfatto tantissimo.

20130710_090043

Sto parlando dunque di una cipria HD, in pura silica molto fine, che costa € 12,90 nella jar in full size. Sembra bianca, ma l’effetto sulla pelle non si vede, diventa perfettamente trasparente.

20130710_090104

Innanzi tutto ci tengo a precisare che non mi secca la pelle; io la utilizzo prevalentemente sulla zona T (che in questo periodo è diventata una zona T-U-V-Z-X-Y, insomma, mi lucido  ovunque!) e non mi ha dato alcun fastidio a livello di epidermide. Non la amo semplicemente perchè (e qui forse sto per dire un’eresia e partiranno quintalate di pomodori lanciati verso di me!) non mi opacizza come vorrei. Trovo che quella compatta di Essence (la Compact Poweder Translucent) mi opacizzi molto di più, forse perchè mi da l’impressione di rimanere di più sulla mia pelle. La Hollywood è così impalpabile, così fina, così leggera, che la sento sparire dalla mia pelle. E probabilmente se ne va davvero perchè quando uso lei dopo solo un paio di ore mi lucido.

Ora vorrò sperimentare nuove ciprie, ma non prima della sua dipartita… ho già ordinato la Complexion Perfection di Elf e la Minerla Booster Sheer, poi vorrò provare quella in polvere libera di Essence tanto decantata (ma che è sempre a base di Silica come la Hollywood, per questo ancora non ho ceduto al suo acquisto).

 

20130701_110732

Come mi prendo cura della mie labbra…preparatevi a ricevere tanti baci! :-*

Buongiorno a tutte fanciulle! Oggi voglio condividere con voi i miei metodi per avere sempre labbra belle, sane e da baciare :-*

Il primo, fondamentale step è di fare periodicamente (circa una volta alla settimana) uno scrub; so che Lush ne vende uno, ma mi sembra troppo costoso… è così veloce farlo in casa che non ho mai voluto comprarlo 😉 La ricetta classica sarebbe quella di mescolare miele, zucchero di canna e zucchero semolato fino ad ottenere una “pappetta” da massaggiare sulle labbra. Io però ODIO il gusto del miele, così lo preparo mettendo (ad occhio, non ci sono dosi precise 😉 ) un po’ di olio d’oliva (quello che uso per cucinare!) assieme alla miscela dei due tipi di zuccheri. Questo è il risultato:

20130701_110536

 

Quindi massaggio per qualche minuto il composto sulle labbra, per togliere tutte le pellicine; poi lo risciacquo con acqua fredda… questa, infatti, non toglierà l’olio (che, come dicevano le nonne, va via solo con acqua calda 😉 ) che rimarrà per un po’ sulle mie labbra ad idratarmele dopo l’azione meccanica dello zucchero.

Quotidianamente idrato, inoltre, le mie labbra con lo Stick de I Provenzali all’olio di mandorle; questo burrocacao mi piace molto, perchè rimane a lungo sulle labbra senza bisogno di applicazioni frequenti. Mi piace anche l’odore e la lista degli ingredienti non è affatto male 😉

20130701_110732

 

 

 

 

 

Infine, tutte le sere, applico un balsamo prima di coricarmi: il mio preferito è il Lip Balm Doliva al pantenolo. Si acquista in farmacia al prezzo di € 3,60 per una quantità di 7 ml; ma fate attenzione perchè ce n’è un altro tipo con paraffina! Questo, invece, ha degli ingredienti ottimi, con pochissimi pallini gialli 🙂 A me piace tantissimo ed è l’unico che applico con piacere…innanzi tutto ho un profumo vanigliato veramente goloso ed invitante, e poi aderisce bene alle labbra senza scomparire poco dopo l’applicazione. Mi sento davvero di consigliarvelo, anche considerando il prezzo molto invitante!

20130701_110702

Questo è il Lip Balm Doliva al Pantenolo

 

20130701_110624

Ecco l’inci del Lip Balm Doliva al Pantenolo

 

 

 

 

 

 

 

Spero di esservi stata utile…ciao a tutte e, buoni baci! :-*

 

 

20130707_121818

Magro bottino dei saldi da Kiko…

Buongiorno a tutti!

Come già avevo anticipato in un precedente post le ultime collezioni limitate di Kiko non mi avevano entusiasmata molto…non avevo visto nulla che dovesse essere mio a tutti i costi.

Preciso, inoltre, che sono un po’ esasperata da tutte queste limited edition che ti obbligano a correre all’acquisto con la paura di non riuscire ad accaparrarti quel pezzo che poi uscirà fuori di produzione: l’ho fatto, ma ora sono un po’ stanca, tutto qui.

Così, mettendo insieme questi due fattori e la componente aggiuntiva che in questo periodo ho speso molto per la cosmetica (fondotinta Bare Mineral, pennello di Sephora flat, per non parlare di un ordine ELF che sto ancora aspettando), sono stata brava e mi sono astenuta da acquisti folli da Kiko. Innanzi tutto mi faccio i complimenti da sola per aver desistito dall’acquisto della palette numero 2 della collezione Colour in the world: l’ho swatchata, era bella, tutti colori che utilizzo, ma ho tantissime palette e tantissimi ombretti di colori simili, che non finirò nemmeno in una vita intera di trucchi. Quindi no, questa volta no. Prima devo finire qualche altra palette e poi potrò comprarne un’altra (e penso che sarà la Naked 2 che ancora non ho, ma che desidero alla follia).

Ho resistito anche all’acquisto dell’acqua profumata, per un semplice motivo: non saprei dove metterla. Il mio cestino che contiene i profumi è pieno e non ce ne stanno più, quindi stesso discorso di prima: quando ne finirò uno e libererò lo spazio, allora potrò procedere ad un nuovo acquisto 🙂

Dunque il mio “bottino” scontato è stato proprio misero: un solo ed unico ombretto in offerta a € 2,90, che desideravo da tempo per usarlo nella piega dell’occhio per sfumare altri prodotti. Ne ho guardati anche altri, ma… è l’unico colore che mi sono sentita di comprare. Gli altri non mi convincevano oppure erano di colori simili ad ombretti che già possiedo.

20130707_121818

20130707_121940

 

20130707_121921

 

 

 

 

 

Spero realmente che le prossime collezioni di Kiko siano più allettanti per me, quasi non mi sembra vero di non essermi comprata nulla…non è periodo di saldi senza una corsa forsennata per scovare l’offerta giusta dentro quei cesti bianchi! 😀

20130708_093958

La mia base trucco estiva

Buon lunedì a tutte ragazze!

20130708_093958

Oggi voglio parlarvi della mia base trucco estiva…quali prodotti sto utilizzando in questo periodo per il make-up del viso. Premetto innanzi tutto che, a causa della mia couperose, devo sempre uscire con una crema a schermo totale, quindi la base dovrà poi contenermi il lucido perchè col caldo, una crema così filmante, non aiuta di certo a rimanere fresca 😉 La crema solare che utilizzo è quella dell’Avene di cui vi ho parlato qui: http://storiediordinariabelta.altervista.org/avene-tres-haute-protection-crema-solare-viso-spf-50/

20130708_094035

Il fondotinta che ho utilizzato di più in questo periodo (almeno prima dell’acquisto del Bare Minerals) è il fondotinta minerale di Sephora in polvere libera. L’avevo acquistato con i saldi l’anno scorso senza poter provare la colorazione e infatti l’avevo sbagliata: il colore 25 medio è troppo scuro per me, così l’ho mescolato ad un sample del fondo Avorio di Mineralepuro, ma rimane comunque una colorazione inadatta e quindi sto proprio cercando di terminarlo con un utilizzo intensivo. Lo applico con il pennello 45 di Sephora per le polveri minerali.

Quando applico il fondotinta minerale cerco di mettere prima la cipria (per evitare macchie sul viso) e in questo caso utilizzo la Hollywood di Neve Cosmetics, che ho da troppo tempo e voglio terminare.

20130708_095438

Alla sera, invece, per un effetto più performante del mio incarnato, utilizzo la BB Cream Garnier per pelli miste nella colorazione Light (perfetta!) e in tal caso applico poi sopra (nella zona T) la cipria Essence compact powder Translucent.

Quanto al correttore per le occhiaie utilizzo ilo mio preferito: Kiko Full Coverage nella colorazione 3: copre alla perfezione le mie occhiaie, senza andare nelle pieghette 😉

Il mio blush preferito per questo periodo estivo è sicuramente Hot Mama di The Balm: pare sia un dupe di Orgasm di Nars, ma io lo amo a priori… un color pescato satinato con riflessi sul dorato molto luminoso e perfetto per la bella stagione! 🙂

Infine cerco sempre di fare un po’ di Contouring e per questo scopo mi piace molto la terra di Catrice, Sun Glow deep bronze, che è abbastanza fredda, anche se ancora non sono riuscita a trovarne una VERAMENTE fredda…a tal proposito accetto suggerimenti 😉

Ciao a tutti!

 

20130607_183246

Strisce depilatorie Lycia delicate touch al biossido di titanio

Buona domenica a tutte fanciulle! 🙂

Oggi voglio parlare di un argomento poco elegante, ma molto utile…le strisce depilatorie per il viso, ovvero per togliere gli odiatissimi baffetti.

In passato utilizzavo sempre quelle della Veet ai frutti rossi, più che altro perchè nei dintorni trovavo solo quelle. Ma da quest’inverno qui ha aperto Tigotà e così ho provato le strisce depilatorie Lycia delicate Touch al biossido di titanio.

Faccio dunque una piccola premessa dicendo che ho abbandonato con estremo pi20130607_183246acere quelle della Veet: innanzi tutto erano meno efficaci (bisognava insistere molto per eliminare bene tutto) e poi ODIAVO quel profumo ai frutti rossi che rimaneva lì, sotto le mie narici, per molte ore.

Queste strisce della Lycia non hanno, invece, alcuna profumazione (il che mi piace perchè, sotto al mio naso, qualsiasi odore troppo forte mi infastidisce) e sono molto efficaci: basta uno strappo per portare via tuta la peluria. Sono al contempo, però, molto delicate e vi assicuro che soltanto per i vostri peli non ci sarà più scampo, mentre la pelle non subirà alcuno stress! Il rossore che ne consegue è davvero minimo (soprattutto paragonato a quello procurato dalle strisce Veet) e scomparirà in breve tempo 😉

L’inci non è dei migliori, ma le alternative non sono affatto meglio, quindi ci passo sopra. Io comunque non utilizzo le salviette contenute all’interno della confezione, ma preferisco rimuovere i residui di cera con un po’ di oleolito di calendula o camomilla (facilissimi da fare!) 😉

20130607_183303

Infine vi svelo il mio segreto per far durare di più le mie strisce: io le taglio a metà (ogni striscia ne contiene due, sono accoppiate) e utilizzo una sola di queste metà per volta. In questo modo da ogni striscia ne ottengo quattro (due metà, ognuna doppia) e mi durano molto di più. Io però ammetto di avere peluria solo sopra gli angoli delle labbra, quindi per me sarebbe sprecata una striscia lunga tutta intera!

Quanto al prezzo, quest’inverno le avevo pagate € 4,99, ma in questi giorni sono in offerta da Tigotà a € 2,99, quindi se ne avete uno nei paraggi vi consiglio davvero di provarle: io ne ho subito approfittato per prenderne un’altra scatola di scorta 😉

Spero di esservi stata utile…ciao a tutte! 🙂