Archivio mensile:dicembre 2013

20131217_201911

Uso consapevole dei miei trucchi!

Buongiorno fanciulle!

Oggi è mercoledì, quindi consueto appuntamento settimanale con la rubrica Uso Consapevole dei miei trucchi, arrivata, per me, al settimo appuntamento.

Piccolo riassunto sugli obiettivi di questo progetto ideato da Glamourcoma: utilizzare in modo costante e quotidiano nella settimana lavorativa determinati prodotti make-up, al fine di ottenere maggiore consapevolezza dei prodotti posseduti, limitare gli acquisti e terminare i prodotti meno amati.

Prima di cominciare a mostrarvi i miei prodotti, come di consueto, vi metto i link delle altre blogger facenti parte di questo gruppo sempre più numeroso!

Sara del blog Le divagazioni di una fatina arancione,

Alessia del blog Shopping a tutto tondo

Alessia del blog Vis à Vis,

Elisa del blog Glamourcoma,

Elisa del blog My magic wonderland,

Milena del blog EmmeMe: Make up& beauty,

Patty del blog Pink Lipstick,

Selli del blog A Cosmetic Pie,

 Sofia del blog Natural Chic,

Alice del blog Make up non solo

Simona del blog Le Chat noir

Erica del blog Last Makeup.

Come ormai saprete, se mi avete seguita in tutti gli appuntamenti settimanali, tendo ad essere abitudinaria con i prodotti che utilizzo per la base; dunque troviamo nuovamente il fondotinta compatto Avene oil free 01 porcelaine (che ha raggiunto ormai la cialda, quindi è comparso il tanto agognato buco sul fondo!), Kiko full coverage 03 per le occhiaie, il correttore Revlon Photoready 002 per le imperfezioni, la cipria Essence Compact Powder 07 translucent e il blush H&M numero 18 sweet rose.

Fondotinta compatto Avene Couvrance Oil free 01 porcelaine; cipria Essence Compact Powder 07 translucent; Revlon Photoready correttore 02; Blush H&M sweet rose 18; Kiko Full Coverage 003 (per le occhiaie)

Fondotinta compatto Avene Couvrance Oil free 01 porcelaine; cipria Essence Compact Powder 07 translucent; Revlon Photoready correttore 02; Blush H&M sweet rose 18; Kiko Full Coverage 003 (per le occhiaie)

Per gli occhi, questa settimana, oltre agli immancabili Primer Potion Urban Decay e al mascara Essence Get Big Lashes, ho utilizzato un residuo storico. Si tratta della palette Essence Sun Club 02 long beach che avevo acquistato nel mio periodo Essence-mania. Non mi piace per nulla: il colori contengono troppi brillantini (che provocano un fall-out indescrivibile), è molto polverosa e la confezione si è rotta più o meno la seconda volta che l’ho utilizzata. E’ però arrivato il momento di smaltirla (saranno almeno 2 anni che l’ho acquistata!) e dunque cercherò di utilizzarla in modo più costante. Questa settimana, a rotazione, ho applicato più o meno tutti i colori contenuti.

20131203_192303

20131217_201911

Per definire la rima cigliare superiore degli occhi, infine, ho utilizzato il solito eyeliner in gel Essence 02 London Baby al quale, finalmente, è comparso il tanto agognato buco sul fondo del vasetto! Continua ad essere secco, ma voglio provare ad usarlo ancora fino alla fine di dicembre, per poi cestinarlo con l’arrivo dell’anno nuovo!

Bene, questa è stata la mia routine makeupposa degli scorsi giorni; e voi, cosa avete utilizzato?

20131216_175628

Eucerin – Gel Doccia Dermoprotettivo ph5, Review

Buonasera a tutte fanciulle!

Oggi sono stata molto titubante all’idea di pubblicare la review di questo prodotto; pensavo fra me e me: “che utilità potrebbe avere, per la società, la recensione di un bagnoschiuma?”. Poi, però, ho pensato che qualche mese fa ho acquistato questo flacone totalmente ignara delle sue prestazioni; dal momento che è un prodotto dal prezzo non propriamente economico, potrebbe essere utile dirvi le mie impressioni al riguardo, per aiutare chi è alla ricerca di un bagnoschiuma delicato.

20131216_175628

Ho acquistato il Gel Doccia Dermoprotettivo Eucerin un mese fa, disperata per una dermatite che, periodicamente mi compare sul gomito (mi torna il prurito al sol pensiero!). Mi sono recata nella mia parafarmacia di fiducia e, detto francamente, ho portato a casa il flacone più economico. Ebbene sì, l’elemento scatenante del mio acquisto è stato vedere questo bagnoschiuma in offerta a € 4,90.

Il prodotto è abbastanza denso, non propriamente un gel (come lo definisce il suo nome), ma per nulla liquido.

Il colore è giallino e il profumo non molto femminile (si presta benissimo ad un uso unisex). Ecco, a tal proposito, se siete alla ricerca di un prodotto dalle note olfattive accattivanti e zuccherose, lasciate questo bagnoschiuma lì dove si trova! A me ricorda vagamente l’acqua di colonia maschile. Ad ogni modo tale fragranza non permane a lungo sulla pelle.

Il bagnoschiuma (che io applico sulla mia spugna retata) non produce molta schiuma, ma ha comunque un ottimo potere lavante. La sua delicatezza è fenomenale: non solo io l’ho utilizzato con estrema soddisfazione durante il periodo della dermatite, ma ancora oggi faccio fatica ad accantonarlo! E’ un prodotto adatto alle pelli sensibili e secche che non reca quella brutta sensazione di “pelle che tira” una volta terminato il lavaggio.

Per abitudine applico sempre un idratante dopo la doccia, ma utilizzando questo bagnoschiuma (nel periodo invernale) potrei davvero farne a meno.

In conclusione, mi sento di consigliare questo prodotto a tutte quelle persone che siano alla ricerca di un detergente corpo delicato, che non secchi troppo la pelle, adatto per un uso frequente quotidiano.

20131216_175706

Il flacone contiene 200 ml di prodotto con Pao 12 mesi per un costo di € 4,90 (in offerta).

Spero di esservi stata utile…ciao!

capelli-ricci-e-medi

Tutto ciò che vorreste sapere sui capelli ricci!

Buongiorno fanciulle,

oggi un post leggermente diverso sull’argomento che più mi sta a cuore: i capelli ricci. Credo di aver guardato e curiosato ogni singolo video, post o articolo su come prendersi cura al meglio di questa tipologia di capelli e voglio racchiudere in questo mio post tutta la mia sapienza, ovvero tutti quei consigli che, letti qua e là per il web e riviste, si sono rivelati utili e prodigiosi.

Partiamo da qualche premessa: questo post si riferisce a chi è già riccio di natura e non a chi vorrebbe esserlo 😉 Sebbene io abbia un’esperienza vitalizia nel gestire i boccoli che la natura (anzi, mamma e papà :-P) mi hanno fornito, sarei pessima nel fornire consigli alle lisce o alle mosse che vorrebbero qualche onda in più.

Altra doverosa premessa per tutte le ricce all’ascolto (anzi alla lettura!) cercate di amare i vostri morbidi boccoli, perchè lisciarli più volte alla settimana non giova affatto e rischierete di rovinare un capello già più delicato di altri.

capelli-ricci-e-medi

Quello che ricerco io, come credo anche le altre ricce, è un boccolo ben definito, voluminoso soprattutto all’attaccatura dei capelli, e lucido.

Infatti i capelli ricci patiscono praticamente tutto: l’umidità, il phon troppo caldo, lo stress, le decolorazioni, e mille altre cose!

I primi consigli che mi sento di fornirvi riguardano la fase del lavaggio; col tempo ho imparato che è preferibile utilizzare shampoo delicati, ma anche alternarli fra di loro per evitare che i capelli si abituino e che l’effetto finale sia pessimo. Noto che con certi shampoo i capelli risultano più voluminosi, mentre con altri l’effetto piatto è assicurato. Io non ho ancora trovato ciò che fa per me, quindi vi consiglio di sperimentare. Io ho utilizzato QUESTO, con il quale mi sono trovata molto bene, mentre sto ancora sperimentando lo shampoo Yves Rocher Reparation (ve ne ho parlato qui) e il Lavera al latte di rose (lo trovate qui). Mi piacciono tutti, ma nessuno di questi mi ha lasciata esterrefatta.

Durante il lavaggio vi consiglio un attento e delicato massaggio alla cute; sul momento vi assicuro che sarà molto piacevole e i risultati sul volume saranno ottimi!

In genere io faccio sempre due “passate” di shampoo; so che in giro ne consigliano solo una, ma riesco ad avere i capelli davvero puliti soltanto replicando due volte il lavaggio. Certi shampoo, inoltre, li utilizzo diluiti in uno spargi-shampoo (la proporzione è 1 di shampoo e 7 di acqua), altri, invece, li utilizzo in purezza. In genere dipende dal potere lavante (il Lavera, ad esempio, diluito è come se non lavasse nulla!).

Dopo di che passo all’idratazione; alterno sempre una maschera e un balsamo ad ogni lavaggio (mi spiego meglio: se oggi ho utilizzato la maschera, al prossimo lavaggio utilizzerò il balsamo) e vario sempre nei prodotti. QUI potrete vedere alcuni esempi.

Questo è il momento più importante di tutto il lavaggio: applico il districante (maschera o balsamo) con molta cura, senza mai esagerare nelle dosi (altrimenti appesantirebbero il capello in fase di asciugatura), cercando di arrivare anche nei punti più critici (ad esempio dietro la nuca) e districando i nodi con le mani. Lascio poi in posa il prodotto per almeno 10 minuti e infine pettino (mi raccomando, utilizzate un pettine a denti molto larghi!) la chioma delicatamente, cercando di stressare poco i capelli.

Ora sciacquo il tutto e tampono i capelli con un asciugamano in microfibra (acquistato da Decathlon) che rimarrà in testa per circa 10 minuti.

A questo punto non ho più bisogno di pettinare i capelli (l’ho già fatto con il balsamo in posa) e semplicemente spettino un po’ la capigliatura con le mani per lasciare che i ricci si formino da soli. Procedo poi con il prodotto di styling, che in questo periodo è la Mousse Frank Provost che trovate recensita QUI. L’importante, in questa fase, è dosare la giusta quantità di prodotto: non troppo, altrimenti i capelli si sporcheranno prima e il volume sarà pressochè assente, ma nemmeno troppo poco per evitare una massa indefinita stile Cugini di Campagna. Io ne utilizzo la quantità pari ad una albicocca (i miei capelli arrivano appena sotto le spalle).

La spuma va applicata dolcemente, stringendo i ricci dentro il pugno di una mano e non accarezzandoli (altrimenti, con le mani, allungherete e liscerete il boccolo 😉 ) insistendo soprattutto sulle punte e meno sulla cute (qui è fondamentale un po’ del volume naturale dei capelli ricci).

phil_smith_07

Procedo poi con l’asciugatura con phon al minimo (aria e calore) e con diffusore. Io mi trovo bene a mettermi a testa in giù ed a raccogliere tutti i ricci dentro il diffusore lasciando che si asciughino lentamente. Poi mi alzo e, massaggiando la cute, asciugo anche la parte più alta della testa.

Infine, ultimo tocco a capelli praticamente asciutti, un po’ di olio o di idratante senza risciacquo (pochissimo, mi raccomando).

I ricci, purtroppo, col passare dei giorni perderanno il loro volume e tenderanno ad appiattirsi un po’; dunque le prime mattine dopo il lavaggio (quando sono ancora voluminosi) cerco di bagnarli il meno possibile e applico una dose minima di un prodotto idratante senza risciacquo (presto la review di quello che sto utilizzando in questo periodo), giusto per ravvivare i boccoli ed idratarli. Gli ultimi giorni prima del nuovo lavaggio, invece, al mattino abbondo con acqua (meglio se vaporizzata con uno spruzzino) e mi concedo qualche goccia in più di olio o di fluido idratante.

Bene, questo mi sembra davvero tutto, se avete domande o suggerimenti da darmi non esitate 😉

Un abbraccio boccoloso a tutte!

20131210_194630

Uso consapevole dei miei trucchi – come mi sono truccata in settimana?

Buongiorno fanciulle!

Eccomi qui con il (mio) sesto appuntamento della rubrica Uso consapevole dei miei trucchi; l’idea di questa collaborazione nasce da Elisa del blog Glamourcoma e si tratta di un progetto che mette insieme diverse blogger, le quali (ogni mercoledì) dovranno raccontare i prodotti di make-up utilizzati nella precedente settimana, al fine di avere una maggiore cognizione di tutti i trucchi presenti nella propria collezione.

Quali sono i prodotti make-up che ho utilizzato di più negli scorsi cinque giorni lavorativi? Probabilmente sarete curiose di leggerli, ma prima voglio creare un po’ di suspance e approfittarne per elencarvi le altre blogger che partecipano al progetto (mi raccomando, andate a leggere i loro post e iscrivetevi al loro blog!)

Sara del blog Le divagazioni di una fatina arancione,

Alessia del blog Shopping a tutto tondo

Alessia del blog Vis à Vis,

Elisa del blog Glamourcoma,

Elisa del blog My magic wonderland,

Milena del blog EmmeMe: Make up& beauty,

Patty del blog Pink Lipstick,

Selli del blog A Cosmetic Pie,

 Sofia del blog Natural Chic,

Alice del blog Make up non solo

Simona del blog Le Chat noir

Erica del blog Last Makeup.

Questa settimana nella mia routine makeupposa non ci sono state grandi novità, purtroppo.

Per la base ho utilizzato i soliti prodotti (e ho anche riciclato la foto della scorsa settimana! :-P), quindi per non ripetermi vi invito a curiosare nel post precedente che vi linko QUI. 

Fondotinta compatto Avene Couvrance Oil free 01 porcelaine; cipria Essence Compact Powder 07 translucent; Revlon Photoready correttore 02; Blush H&M sweet rose 18; Kiko Full Coverage 003 (per le occhiaie)

Fondotinta compatto Avene Couvrance Oil free 01 porcelaine; cipria Essence Compact Powder 07 translucent; Revlon Photoready correttore 02; Blush H&M sweet rose 18; Kiko Full Coverage 003 (per le occhiaie)

Ci tengo però a spendere qualche parolina in più a proposito della cipria  Essence Compact Powder 07 Translucent dopo una settimana di utilizzo costante. Per il momento il prodotto mi piace molto (ma tenete conto che sono ancora prime impressioni), opacizza bene e per molto tempo (almeno 6 ore senza dover ritoccare il make-up), l’unico inconveniente è che si è frantumata senza essere MAI caduta nè aver subito alcun colpo. Un annetto fa l’ho portata un paio di volte in borsa con me per i ritocchi, ma non ha mai subito alcun incidente (e ho avuto ciprie che sono rimaste per molti mesi fisse in borsa senza mai ridursi così), quindi non mi spiego questa sua frantumazione. L’inconveniente non mi impedisce di utilizzare e apprezzare il prodotto, semplicemente ora rimarrà fissa a casa.

20131210_194535

Il trucco occhi è stato nuovamente caratterizzato dal vecchio ombretto L’Oreal che vorrei finire presto (mission alquanto impossible) e l’eyeliner in gel Essence 02 London Baby, che è sempre più secco, purtroppo. Avrei voluto terminarlo completamente prima di cestinarlo, ma non credo di poterci riuscire: per applicarlo sugli occhi devo lavorarlo molto bene e spruzzare anche un po’ di acqua termale sul pennello (che renda più fluida la stesura). Inoltre comincia a diventare una sofferenza applicare questo prodotto secco che graffia leggermente le mie palpebre. L’ho utilizzato, ad ogni modo, quasi quotidianamente per due mesi, quindi anche mi decidessi a gettarlo, saprei comunque di averlo sfruttato degnamente.

20131210_194630

Immancabili, anche questa settimana, il Primer Potion Urban Decay e il mascara Essence Get Big! Lashes.

20131203_192303

Infine, un tocco di luminosità ai miei zigomi e alle mie arcate sopraccigliari con questa matita/ombretto della Wet n Wild E130 Pixie/Fee (ben sfumata) che non amo utilizzare sulle palpebre (non dura nemmeno con la base sotto!), ma che in qualche modo dovrò terminare!

20131210_194601

Ora corro a leggere i prodotti più utilizzati dalle mie amiche blogger e vi aspetto mercoledì prossimo con un nuovo episodio dell’ #usoconsapevoledeimieitrucchi!

Ciao!

IMPORTANTE chi vuole collaborare in questo post dovrebbe mandare una mail a: [email protected]

20131019_131851

I Provenzali – stick labbra extra dolce Arancia – Review

Buonasera fanciulle e buon sabato a tutte!

Oggi vorrei farvi la review dello stick labbra de I Provenzali Extra dolce all’Arancia. In questo post vi avevo già parlato di un burrocacao della marca I Provenzali, con il quale mi sono sempre trovata benissimo.

20131019_131851

Un giorno, però, da Tigotà mi sono imbattuta in questo stick in offerta (che non avevo mai provato) e decisi di comprarlo, convinta dalla confezione che lo descriveva come un prodotto barriera contro il freddo.

Ebbene, continuo a pentirmi amaramente di questo acquisto e voglio mettere in guardia chi mi legge (e chi mi crede) da questo malefico burrocacao.

Partiamo dal primo e più fastidioso difetto che possiede: la profumazione. Voi potreste giustamente obiettare “Eh va beh, è un elemento soggettivo!” e avreste ragione, ma vi assicuro che ho fatto annusare questo stick a ben tre mie colleghe, nonchè ad un’amica e a mia mamma e tutte, ripeto TUTTE, abbiamo riscontrato che odora di SVELTO per i piatti. Ebbene sì, ogni volta che me lo applico, faccio una terribile smorfia sul viso perchè mi sembra di aver appena sniffato il detersivo per il lavaggio delle stoviglie.

Siccome è un prodotto che, per definizione, rimane sotto al mio naso, questo fattore del terribile odoraccio per me è già sufficiente a bocciarlo.

Come se non bastasse, però, sulla superficie ha anche dei fastidiosissimi puntini in rilievo (che ho provato a fotografarvi) che mi fanno pensare ad un prodotto non propriamente integro (ma qui potrebbe essere anche colpa del punto vendita e della sbagliata conservazione in uno stand troppo caldo e luminoso, che potrebbe aver alterato qualche ingrediente).

20131205_091538

20131205_091611

Infine, dulcis in fundo, questo prodotto non è per nulla idratante come il suo fratellino precedentemente linkato; appeno lo applico sulle labbra rilascia una patina lucida che, quando scompare, porta via con sè tutta l’idratazione che le mie labbra avevano. Insomma, non so se sia possibile, ma la sensazione è che questo burrocacao non solo non apporti idratazione, ma addirittura secchi le mie labbra!

Inutile precisare che boccio senza riserva questo stick, il peggiore che abbia mai provato (il profumo dei petroliferi Labello, per lo meno, mi piaceva!).

Il costo dello stick dovrebbe aggirarsi intorno ai 2 € (pagato in offerta 1,89 €) e contiene 5,7 ml di prodotto, con PAO 24 mesi.

E voi, avete mai provato questo burrocacao? Avete avuto le mie stesse considerazioni?

A presto e buon fine settimana a tutte!

20131205_173712

Prodotti terminati…che soddisfazione! :-D

Buongiorno fanciulle, eccomi qui con un nuovo post…oggi vi mostrerò tutti i prodotti che sono riuscita a terminare durante il mese di novembre!

Questo è il post che scrivo con più soddisfazione, amo terminare prodotti e vedere diminuire le mie scorte (accumulate con mesi di shopping compulsivo di prodotti in offerta)!

Questo mese sono stata abbastanza brava e ho terminato:

20131205_170708

Mousse Ricci 24/7 Franck Provost; QUI trovate la recensione, quindi non mi dilungo troppo, ma vi dico che un nuovo flacone è già nell’armadietto del mio bagno 😉

I Provenzali – Maschera Erboristica ai semi di lino; ve l’ho mostrata QUI e devo ammettere di averla finita con soddisfazione. E’ un buon prodotto, facilmente reperibile nei supermercati e dal buon inci, ma ultimamente mi era venuta un po’ a noia (l’ho usata e ricomprata per almeno tre anni), quindi per un po’ non la voglio rivedere.

– Carrefour – Eau Pure; ottima acqua spray molto economica che io acquisto nei supermercati francesi (quando mi capita di andarci), mi spiace solo che non sia venduta nell’omonimo supermercato italiano! La riacquisterò non appena andrò oltr’Alpe 😉

20131205_170829

– Dischetti di cotone Carrefour Discount; ve ne ho già parlato QUI, quindi non mi dilungo oltre!

– Bottega Verde – Detergente scrub per il corpo con polvere di noce di cocco; ve l’avevo già mostrato in un post sugli scub corpo, era una mini-taglia da 40 ml. Mi è piaciuto, ma non mi ha fatto impazzire, diciamo che lo ricomprerei solo ad un prezzo molto scontato! I granuli erano molto delicati (quindi non lo consiglierei a chi ama gli scrub decisi) e l’odore di cocco un po’ chimico ma persistente. Lasciava la pelle molto morbida.

– Breeze – Deo roll-on perfect beauty; purtroppo la mia ricerca di un buon deodorante continua. Questo non era malaccio, ma il contenuto durava veramente poco (a mala pena un mese) e a volte la profumazione leggermente invadente del deodorante faceva a pugni col profumo che applicavo in seguito. Comincio a sentire la mancanza del deodorante all’Hamameli di Yves Rocher, quello sì che mi piaceva tanto!

– Erbolario – Petali e fiori Crema corpo vellutante; questa mini taglia da 50 ml mi era stata regalata l’anno scorso a Natale dalla mia erborista di fiducia. Non mi è piaciuta per nulla e ringrazio che fosse una mini size! Il colore giallognolo non era affatto invitante, la texture troppo liquida e troppo poco idratante per il periodo autunnale/invernale e l’odore di fiori non mi faceva impazzire. Non la ricomprerei!

20131205_170924

– Doliva, Lip Balm. Ve l’avevo mostrato QUI e continuo a tessere lodi di questo prodotto: economico (circa 3,50 €), dal profumo paradisiaco di vaniglia, e molto idratante. Lo applicavo tutte le sere prima di coricarmi e la mattina le mie labbra erano favolosamente morbide. Al momento non l’ho ricomprato perchè mi piace variare spesso prodotti, ma non escludo di riacquistarlo presto!

– Lacoste Pour Femme; campioncino che mi è piaciuto molto!

– Bioderma – Sebium Global Soin intense purifiant; premetto che non ho la pelle del viso grassa, ma questo campioncino mi è stato utile per uno sfogo di acne sulle gambe dovuto all’irritazione per un paio di pantaloni nuovi che ho indossato dopo l’acquisto senza lavarli prima. Lo so, lo so che non si fa, ma erano nuovi, io dovevo uscire con le amiche ed ero ansiosa di indossarli…prometto che non lo farò più! Ho applicato questo campioncino sulla parte interessata dopo la doccia, per evitare di ingrassare troppo la pelle con le mie abituali creme corpo molto idratanti.

– Erbolario – Effetto Reale siero riparatore per capelli; questo campioncino mi è piaciuto così tanto che ho già acquistato la full size e ve ne parlerò prestissimo 😉

Bene fanciulle, questi erano i miei prodotti terminati nel mese di novembre; non vi ho mostrato la cipria Hollywood (l’avete vista terminata QUI) perchè l’ho finita nel mese di dicembre, quindi comparirà nel post del mese prossimo 😉 Ecco la foto di gruppo dei prodotti che stanno prendendo la via del cestino…..

20131205_173712

E voi cosa avete terminato?

Un bacio a tutte!

Fondotinta compatto Avene Couvrance Oil free 01 porcelaine; cipria Essence Compact Powder 07 translucent; Revlon Photoready correttore 02; Blush H&M sweet rose 18; Kiko Full Coverage 003 (per le occhiaie)

Uso consapevole dei miei trucchi #5

Buongiorno a tutte fanciulle e benvenute al (mio) quinto episodio della saga Uso consapevole dei miei trucchi!

Qui trovate tutte le amiche blogger con cui collaboro:

Sara del blog Le divagazioni di una fatina arancione,

Alessia del blog Shopping a tutto tondo

Alessia del blog Vis à Vis,

Elisa del blog Glamourcoma,

Elisa del blog My magic wonderland,

Milena del blog EmmeMe: Make up& beauty,

Patty del blog Pink Lipstick,

Selli del blog A Cosmetic Pie,

 Sofia del blog Natural Chic,

Alice del blog Make up non solo

Erica del blog Last Makeup.

 Piccolo doveroso riepilogo: questo progetto unisce diverse blogger che si impegnano, ogni mercoledì, a raccontare i prodotti make-up utilizzati nei precedenti cinque giorni lavorativi. L’obiettivo è di utilizzare tutti i trucchi, anche quelli dimenticati nel fondo di un cassetto, allo scopo di terminarli.

Io, perfettamente in linea con l’obiettivo del progetto, da quando mi sono unita, sono già riuscita a terminare ben due prodotti:

20131203_191358

Lì a destra vedete finalmente la jar vuota della cipria Hollywood di Neve Cosmetics; QUI ne avevo fatto la recensione, ma vi basti sapere che l’ho odiata non poco in quanto non mi opacizzava affatto il viso. Era una mini-taglia, ma finirla è stata comunque un’impresa e con somma gioia e immenso gaudio oggi annuncio a tutte voi che è finita e che alla fine se n’è andata! 😀

Per questo motivo, questa settimana, abbiamo una piccola new entry nella mia base viso; diamo il benvenuto alla Essence compact Powder nella tonalità 07 Translucent. Non è nuova, ma giaceva inutilizzata nel fondo di un mio cassetto e mi sembra arrivato il momento giusto per utilizzarla fino alla fine; in passato la portavo con me in borsa e ciò è stato sufficiente a cancellare tutte le scritte sulla confezione!

20131203_191606

Per il resto, combinazione vincente non si cambia (soprattutto quando si hanno i secondi contatissimi per truccarsi prima di andare al lavoro! 🙂 ): Avene fondotinta compatto oil free (QUI la recensione), Kiko Full Coverage 03 (sulle occhiaie), H&M Blush 18 sweet rose Revlon Photoready concealer 02 (che, data la presenza al suo interno di BRILLANTINI è stato utilizzato anche come illuminante nell’arcata sopracciliare. Se in questo momento vi state chiedendo come può un correttore avere dei brillantini, ebbene me lo chiedo anche io 🙁 ).

Per gli occhi ci sono state due alternative. I giorni in cui ho avuto particolare voglia di truccarmi (pochi ad essere sincera, gli strascichi del malanno stagionale non sono ancora scomparsi) ho applicato su tutta la palpebra l’ombretto Essence 58 capuccino please; un colore beige molto illuminante che non mi piace molto (a dire il vero io ho un rapporto conflittuale con tutti gli ombretti compatti Essence), ma in qualche modo lo devo terminare. Ho applicato, poi, il mio solito eyeliner in gel in smaltimento Essence 02 London baby.

20131203_192144

Tutti gli altri giorni in cui la voglia scarseggiava o in cui il pennello da eyeliner era sporco (perchè la pigrizia, alla sera, prendeva il sopravvento e non lo lavavo) applicavo semplicemente la matita Lancome Le Crayon Khol colore Brun lungo l’attaccatura delle ciglia superiori e inferiori. Vi ho già accennato al fatto che detesto profondamente questa matita; non rimane minimamente al suo posto, ma migra in modo infingardo su tutto il mio contorno occhi per andarsi a depositare ovunque tranne che dove dovrebbe essere. Ho provato, dunque, ad ovviare a questo suo “difettuccio” (maledetta!) tamponandola con l’ombretto Essence 09 Get ready (come detto sopra, non amo gli ombretti del brand e anche questo non fa eccezione), ma con scarsissimi risultati (l’alone marroncino attorno al mio occhio, a quel punto, era il risultato di ben due prodotti).

20131203_192234

Immancabili anche questa settimana il Primer Potion Urban Decay e il mascara Essence Get Big Lashes.

20131203_192303

Bene fanciulle, per questa settimana è tutto…ci vediamo mercoledì prossimo con un’altra puntata di questo progetto!

Ecco i link ai post delle mie colleghe:

Natural Chic, Vis à vis, Le divagazioni di una fatina arancione, Pink Lipstick, Shopping a tutto tondo, Emme me, Glamourcoma, Last make-up, My magic Wonderland