Archivio mensile:maggio 2014

20140530_091414

Cosmetici da palestra! ;-)

Buongiorno a tutte fanciulle!

Ieri è stato il mio compleanno e il mio auto-regalo, quest’anno, è stato un abbonamento in palestra. Ho finalmente capito che conduco una vita troppo sedentaria e che un po’ di movimento non può che giovare alla mia salute, dunque quale regalo migliore che fare del bene al mio corpo? 😉

Oggi vorrei pubblicare un post leggermente diverso, in cui vi mostro quali prodotti cosmetici ho deciso di inserire nel mio borsone e spiegarvi per quali motivi ci sono finiti.

20140530_182157

Bagnoschiuma. Ho deciso di non portarmi un flacone intero, ma di travasare un po’ di prodotto in una di quelle bottigliette da viaggio (un set acquistato da Tigotà). Il bagnoschiuma del caso è l’unione di una quantità esorbitante di campioncini dell’Erbolario all’Ortensia. L’odore non mi fa impazzire, ma per una doccia rapida in palestra posso ben accontentarmi!

Detergente intimo. Per me è un prodotto fondamentale sotto la doccia, per rispettare al massimo le parti più delicate del mio corpo. In questo caso ho optato per una travel size Nivea da 50 ml acquistata da Tigotà al prezzo di circa 1,50 €. Terminatone il contenuto, travaserò il mio abituale detergente dentro questo piccolo flacone.

Deodorante. Non lo vedete in foto perchè non ho ancora avuto modo di acquistarne uno da lasciare fisso nel borsone della palestra. In questi giorni, quindi, ho spostato ripetutamente il mio deodorante di fiducia e nel momento delle foto si trovava già comodamente nell’armadietto di casa mia.

Crema Corpo. In questo caso ho deciso di portarmi il flacone intero per due motivi: non avevo travel size (e non ho fatto in tempo ad acquistarne) e non mi andava di travasarne il contenuto in un flacone più piccolo che, inevitabilmente, andrebbe lavato spesso per eliminare totalmente la profumazione residua prima di rimboccarne il contenuto. Mentre col bagnoschiuma (che è un prodotto lavante di per sè), al termine del prodotto è sufficiente sciacquarne via i residui, con la crema dovrei faticare maggiormente (= pigrizia portami via!). In questo caso vedete il latte corpo de La voglia matta di Perlier al profumo di zucchero filato (non così stucchevole come si potrebbe pensare). L’avevo acquistata all’outlet sbagliando a leggere l’etichetta (non so per quale motivo ma mi sembrava fosse profumata ai fiori di cotone -_-), pentendomi dell’acquisto non appena scoperto l’errore, dunque l’ho relegata all’utilizzo in palestra 😛

Salviette struccanti Quando è. Le ho acquistate da Tigotà ad un prezzo irrisorio (meno di 1 € sicuramente) e devo ammettere che non le trovo affatto male! Le ho utilizzate prima dell’esercizio fisico per eliminare tutto il trucco (amo faticare con la faccia pulita) o al termine della “faticaccia” per rinfrescarmi il viso.

Campioncino di crema viso. In questo caso ho deciso di portare con me un campioncino della crema che utilizzo abitualmente (e che mi avevano regalato in farmacia) per idratare il viso dopo la doccia. La revierw della crema in full size la trovate *qui*.

Tendenzialmente preferisco non lavare i capelli in palestra, quindi non porto nè shampoo nè balsamo. Tutti questi prodotti che avete appena visto li butto alla rinfusa all’interno di una tasca del borsone. In una pochette, invece, custodisco gelosamente i prodotti di make-up che utilizzo per regalarmi un’aspetto meno devastato all’uscita della palestra.

20140530_184122

Kiko soft focus compact n. 03. Questo è uno dei fondotinta che ho comparato e ricomprato più spesso; non copre poi molto (diciamo che è quasi una cipria), ma è comodo per uniformare leggermente e per regalare un’aspetto matte al viso. Ho pensato potesse essere perfetto per l’occasione 😉

Kiko Velvet touch stick blush n. 05. Questo prodotto è nuovissimo e quindi non mi sento ancora in grado di scriverne opinioni, ma l’ho inserito nel mio borsone per la praticità di utilizzo di un blush in stick!

Set pennelli da viaggio. Anche loro sono arrivati da pochissimo a casa mia; sono dei fake Ecotools, che ho ordinato su ebay pagandoli appena 4 €. Sono così piccoli e carini che li ho reputati perfetti per la palestra 😉

Come potete vedere la mia make-up bag da palestra è davvero essenziale. Per il momento non è ancora capitato che, dopo la lezione, io dovessi realizzare un trucco completo, ma è stato sufficiente uniformare leggermente la base. Ho iniziato da così poco la mia attività sportiva che è tutto ancora provvisorio, ma vi avviserò sicuramente con un nuovo post nel caso ci siano sostanziali cambiamenti.

Mi raccomando, se avete qualche suggerimento su cos’altro potrei portarmi o su come risparmiare peso e spazio (la mia spalla ringrazierebbe, dal momento che vado a piedi fino alla palestra) non esitate a lasciarmi commenti!

Alla prossima, un bacione a tutte!

 

20130803_131802

Sephora Roll-on yeux défatigant – review

Buongiorno a tutte fanciulle!
Oggi vorrei recensire un contorno occhi che sto utilizzando negli ultimi mesi, il Roll on Yeux défatigant della  marca Sephora.
20130803_131825

Ammetto di essere stata attratta dal packaging a “rotelle” di questo prodotto; all’estremità, infatti, presenta tre piccole sfere di metallo che, a contatto con la pelle ed esercitando una lieve pressione del tubetto, permettono la fuoriuscita del contorno occhi.

20130803_131802

L’applicatore è senza dubbio geniale perchè permette un istantaneo effetto drenante e refrigerante del contorno occhi. Mi sento però di dire che gli aspetti positivi si fermano qui.

Il prodotto in sè, invece, è totalmente inutile e potrebbe essere paragonato all’acqua fresca. Non solo non noto alcun miglioramento con l’uso prolungato nel tempo, ma perfino l’effetto idratante sul contorno occhi è davvero scarso.

Tanto che io sono stata costretta ad utilizzare questo contorno occhi esclusivamente al mattino e ad affiancarlo ad una mini size dell’All about eyes di Clinique alla sera, momento in cui la mia pelle (dopo lo struccaggio) è assetata di idratazione.

E’ comunque un prodotto delicato che non ha creato alcun effetto negativo alla mia pelle; è semplicemente inutile. Da quando lo utilizzo, inoltre, noto che il mio solito correttore mi crea più pieghette del solito, a causa della scarsa idratazione.

20130803_131836

Credo potrebbe adattarsi esclusivamente ad una persona molto giovane, con un contorno occhi non secco, che desidera apportare alla zona solamente una sensazione di refrigerio (magari in periodo estivo). Oppure utilizzato come siero, prima di un prodotto mirato che apporti la dovuta idratazione.

Non avendo io problemi di borse (ma solo di occhiaie) non posso pronunciarmi sugli effetti per tale problematica; ma se anche voi cercate un prodotto idratante, il mio consiglio e di orientarvi altrove.

La mia esperienza con il gel contorno occhi di Sephora è stata, dunque, negativa e ammetto di non vedere l’ora che questo prodotto finisca.

Dal punto di vista tecnico il tubetto contiene 15 ml di prodotto (quantità standard dei contorno occhi) con pao di 6 mesi e costo di circa 13 €.

Avete mai provato questo prodotto? Anche voi l’avete trovato altamente inutile?

Alla prossima review e buona giornata a tutte!

20140507_123301

I prodotti bye bye di Sara e Monique! #3

Buongiorno a tutte fanciulle e benvenute all’attesissimo appuntamento mensile con i prodotti terminati, in collaborazione con la dolcissima Sara del blog  Le Divagazioni di una Fatina Arancione!

Questo mese ho attraversato un evidente momento di calo fisiologico di prodotti terminati; sono pochi (pochissimi!) e nulla di make-up purtroppo. Nonostante il mio impegno quotidiano nello smaltimento continuativo e nell’accanimento di utilizzo di determinati prodotti (sto facendo del mio meglio per non avere dieci confezioni aperte di bagnoschiuma e per provare ad utilizzane uno solo per volta, ma con difficili risultati!), le confezioni vuote sono veramente poche. Ma parto subito col mostrarvele:

20140507_123301

– Salviettine deodoranti Sensurè; La confezione contiene 10 salviettine e io le tengo sempre in borsa (le avete viste nel mio post sulla mia pochette delle emergenze) per rinfrescarmi quando sono fuori casa tutto il giorno o al bisogno. Sono ottime e molto pratiche (mi piace l’idea di deodorarmi con una salvietta che in qualche modo mi deterga anche), ma le odio perchè il pacchetto lascia fuoriuscire tutto il prodotto. Mi ritrovo puntualmente con tutti gli altri oggetti contenuti nella pochette appiccicosi e sporchi. Dal momento che lì dentro tengo anche gli assorbenti, la cosa mi infastidisce alquanto. Per questo motivo, terminato anche il pacchetto che sto utilizzando al momento, credo che non le riacquisterò più. Il costo si aggira intorno ad 1,50 €.

– Salviette umide Tiger; quando le trovo le acquisto volentieri (in questo periodo non le ho più viste) in quanto sono economiche (due pacchetti ad 1 €), senza alcol e ottime da tenere in borsa per detergere le mani all’occorrenza (swatch, pasticci vari, macchie improvvise, ecc.).

– Yves Rocher crema mani Cacao e Lampone; mini size da 30 ml che mi era stata regalata a Natale grazie ad una cartolina sconto. Io non vado molto d’accordo con le creme YR, le trovo inutili (per nulla idratanti) e con profumazioni troppo chimiche per i miei gusti. Anche questa, ovviamente, non ha fatto eccezione e l’ho terminata a fatica.

– Dischetti di cotone Carrefour Discounti miei preferiti per struccarmi gli occhi.

– Quadrotti Cotonet; acquistati in offerta da Tigotà (1,50 € la confezione da 50 pezzi), sono davvero ottimi per struccare il viso. Grandi, soffici e molto resistenti: promossi!

20140507_123410

– La voglia matta, Burro di Karitè Rassodante; ovviamente non è burro puro, ma una semplice crema corpo più densa. L’avevo acquistata in offertissima all’outlet (1,50 € per 200 ml di prodotto), ma non mi ha fatta impazzire. Innanzitutto non ne sopportavo l’odore, chimico e “plasticoso”, e poi l’assorbimento era davvero lungo: lasciava la scia bianca e la pelle rimaneva a lungo appiccicosa. L’idratazione non era male, ma troppi difetti mi impediranno di riacquistare nuovamente questo prodotto.

I Provenzali stick labbra extradolce all’aranciafinalmente è finito! L’Ho davvero odiato, non idratava (anzi, seccava proprio le labbra) e l’odore ricordava quello del detersivo per i piatti. Pessimo prodotto!

– Saponetta alla lavanda; non ricordo da dove venisse, ma l’ho usata con soddisfazione per lavarmi le mani.

– Essence Studio Nails Better than gel top sealer; peccato che sia andato fuori produzione, adoravo questo top coat! Rendeva lo smalto bello lucido e si asciugava in pochissimi minuti. Ormai lo getto perchè è diventato colloso e filamentoso, ma credo che ne fosse rimasto davvero poco all’interno (le confezioni scure non permettono di verificare il livello di prodotto, purtroppo).

– Lavera shampoo al latte di rosa; altro prodotto odiato che sono finalmente riuscita a terminare. Lo vedete ancora nella vecchia confezione perchè ci ho messo una vita a finirlo: lo odiavo! Non lavava affatto i miei capelli (a meno che non ne usassi un litro per volta) e appesantiva molto i ricci. Per non parlare dell’odore pungente di alcol. Addio, a mai più rivederci!

Ecco, questi sono i prodotti che sono riuscita a terminare nel mese di aprile; non sono molti, ma sono felice perchè son riuscita a dire addio a qualche “scheletro nell’armadietto (del bagno)” che stanziava da parecchio tempo.

E voi, cosa avete finito di bello? Avete provato qualcuno di questi prodotti?

Ora corro a vedere i “vuoti” di Sara; venite con me? 😉

Un bacione!