Archivio mensile:novembre 2014

WP_20141129_13_48_35_Pro

Yves Rocher, Struccante bifasico Pur Bleuet – Review

Buongiorno a tutte fanciulle!
La review di oggi è “obbligata”, nel senso che non riesco a credere di non avervi ancora parlato di questo prodotto, sul serio.
L’avete visto già numerose volte tra i miei flaconi terminati, ma è arrivato il momento di raccontarvi nel dettaglio le sue caratteristiche.

Parlo dello Stuccante occhi Bifasico Pur Bleuet di Yves Rocher, e ovviamente avrete già capito che si tratta di una review positiva 😉

WP_20141129_13_48_35_Pro

Come di consueto inizio con qualche dato tecnico: il flacone contiene 125 ml di struccante bifasico, ovvero diviso in due parti, una trasparente e una blu. Agitandolo, si creerà un’emulsione che permetterà di struccarsi facilmente.

I prodotti Yves Rocher, in genere, non presentano un PAO sulla confezione, ma indicano specificatamente una data di scadenza (come per i medicinali). Il mio, ad esempio, scadrà a luglio 2016. Questo, se non erro, è dovuto alle regole francesi che impongono, anche per i cosmetici, una data precisa entro cui i prodotti devono essere terminati.

Il prodotto viene venduto esclusivamente nei negozi monomarca Yves Rocher o tramite catalogo (vendita diretta con presentatrice). Vi rimando al sito per tutti i dettagli.

WP_20141129_13_49_12_Pro

Il costo dello struccante è di € 4,95; ultimamente è stato trasformato in prodotto con bollino verde (ovvero non può essere scontato con le cartoline promozionali che arrivano periodicamente alle clienti), ma spesso è oggetto di offerte dedicate, come due flaconi al prezzo di uno.

Il potere struccante di questo prodotto è davvero fantastico: è sufficiente versarne una piccola quantità su un dischetto, appoggiarlo qualche secondo sull’occhio e in men che non si dica elimina perfettamente ogni residuo di trucco. E’ adatto anche alla rimozione del makeup waterproof.

Altro elemento positivo è la delicatezza di questo struccante: pur avendo io gli occhi estremamente sensibili, non mi ha mai provocato irritazioni o bruciori.

Ad essere estremamente pignola e voler trovare proprio un difetto a questo struccante, in onestà vi comunico che non amo il tappo a vite. Trovo piuttosto macchinoso i passaggi: agita il flacone-apri il tappo-versa il prodotto-richiudi il tappo-agita il flacone- riapri il tappo- versa il prodotto (per il secondo occhio). Insomma, una chiusura a scatto velocizzerebbe un po’ il tutto 😉

Essendo formato da due fasi, una acquosa e una oleosa, ovviamente risulta più unto di un’acqua micellare. Rispetto ad altri prodotti simili, però, l’untuosità è minore e comunque può essere facilmente rimossa con dell’acqua calda. Personalmente, causa contorno occhi secco, io prediligo gli struccanti bifasici, che mi lasciano la zona ben liscia e idratata.

WP_20141129_13_49_20_Pro

In conclusione mi sento di consigliarvi questo prodotto. Preciso, però, che non è naturale (vi lascio la foto dell’inci) e che contiene siliconi (cosa a cui io non bado particolarmente, soprattutto per prodotti a risciacquo).

E voi l’avete mai provato? Vi siete trovate bene anche voi come me?

Alla prossima!

walkingdeadproduct (5)

The Walking Dead Products #2

Buongiorno fanciulle e benvenute al secondo appuntamento con la rubrica The Walking Dead Products. Questo progetto consiste nel mostrare, ogni mese, un prodotto che non termina mai, una sorta di highlander cosmetico, e nel provare con tutte le forze a salutarlo una volta per tutte.

walkingdeadproduct (5)

Prima di entrare nel vivo della mia sfida, mi accingo a presentare le mie più sentite scuse per il giorno di ritardo che ho avuto nel pubblicare il post. Ieri purtroppo, giorno stabilito per la pubblicazione, una brutta febbre mi ha costretta a letto tutto il giorno e ogni facoltà intellettiva era assopita. Spero che le mie compagne di avventura vogliano perdonarmi e ci tengo a rassicurare tutti i miei lettori che l’infima malattia non era ebola 😛

Ecco dunque tutte le blogger che partecipano a questa collaborazione:

Sara di Le Divagazioni di una Fatina Arancione

Alessia del blog Shopping a tutto tondo

Alessia del blog Vis à Vis

Elisa del blog My magic wonderland

Alice del blog Make up non solo

Milena del blog EmmeMe: Make up& beauty

La mia sfida per il prossimo mese sarà di portare a termine la crema mani peggiore che io abbia mai avuto il “piacere” di provere: Avene Cold Cream. Mi era stata venduta in farmacia un anno fa, in un momento di spiccata secchezza alle mani. Questa crema non solo non ripara la pelle, ma, se possibile, la secca ulteriormente. Ha una consistenza particolare, quasi plasticosa, che unge tutte le cose che tocco per almeno un paio di ore. Per provare a terminarla ho deciso di destinarla all’uso in ufficio, con la conseguenza che “rubo” la crema mani alle colleghe e lei rimane sempre lì a guardarmi e sfidarmi. E’ arrivato il momento di raccogliere il guanto di sfida e provare a darle degna fine, una volta per tutte!

creme_mains_cold_cream.png

Infine, vi comunico il risultato della mia sfida del mese precedente…..rulla di tamburi…un po’ di suspance…..na-na-na-naaaaaaa. Ahimè ho perso la sfida e il burro labbra è ancora lì che mi guarda ammiccante 🙁 Quindi questo mese raddoppio la posta e al prossimo appuntamento spero di mostrarvi ben due flaconi vuoti 😉

Bene, ora vi saluto e vado a fare penitenza in ginocchio sui ceci per il mio ritardo! 😉

Alla prossima!

20141110_102500

I prodotti bye bye di Sara e Monique! #9

Buongiorno fanciulle e benvenute al consueto appuntamento con i prodotti terminati del mese. Ovviamente è sempre in collaborazione con la dolcissima Sara Fatina del blog Le Divagazioni di una Fatina Arancione.

Il mese di ottobre è stato molto proficuo dal punto di vista dello smaltimento e ciò mi rende incredibilmente fiera di me! Ovviamente non sono ancora riuscita a smaltire prodotti make-up, ma prima o poi ce la farò, abbiate fede 😉

20141110_102334

– Caudalie, Eau de raisin; non mi soffermo più di tanto su questo prodotto in quanto ve ne avevo già fatta la recensione *qui*, ma mi sento solo di dire che è una comunissima acqua termale, come tante altre. Al momento ho flacone gigante di acqua termale Avene da terminare, quindi non penso di ricomprarla.

Bottega Verde Bagnoschiuma al Frangipanei bagnodoccia di questa marca mi piacciono sempre molto, in quanto hanno delle buonissime profumazioni, tantissimo prodotto all’interno (400 ml), sono molto delicati sulla pelle e non costano uno sproposito. Nello specifico acquisto molto spesso questa profumazione che è una delle mie preferite per la primavera/estate. Ora però ho cambiato fragranza (ho acquistato quella al cioccolato…gnam gnam!) per amore delle novità.

– Yves Rocher Crema Corpo Agrumi in fiore; questo flacone di crema corpo mi era stato regalato con una cartolina clienti. Sebbene io non ami alla follia gli idratanti di questa marca, questo nello specifico mi è piaciuto tantissimo! Era abbastanza idratante, si assorbiva in fretta (cosa fondamentale in quanto lo usavo in palestra dopo la doccia) e lasciava sul corpo un profumino delicato. La confezione, inoltre, permetteva di sfruttare tutto il prodotto senza problemi.

– Dischetti di cotone Carrefour Discount; non mi soffermo più di tanto su questi dischetti che adoro e che ricompro ogni mese! Qui ve ne avevo parlato nello specifico.

20141110_102500

– Dischetti Levatrucco Simply; acquistati in offerta nel supermercato della mia zona, mi sono piaciuti abbastanza. Continuo a preferire i quadrotti di Cotonet, ma per il prezzo che hanno (meno di 1 euro per 40 maxi dischetti), non sono male. Forse un po’ troppo sottili per le mie esigenze (io li uso per struccarmi il viso).

– Carta igienica umidificata Carrefour; le compro spesso e le lascio nel mio cassetto in ufficio, pronte ad essere usate in qualsiasi occasione. Sono economiche e funzionano benissimo!

– L’Erbolario, Crema Mani al Limone; mi era stata regalata da un’amica ad un compleanno, ma non mi è piaciuta affatto! Aveva una consistenza in mousse sicuramente non adatta alla confezione in tubetto (il prodotto usciva sempre e si depositava sul tappo) e per di più non profumava di limone, bensì di citronella. L’avessi aperta qualche mese prima, l’avrei usata in estate sulle gambe al posto dell’Autan! Infine, come ciliegina sulla torta, non idratava per nulla. Non so quanto costi, ma se avete le mani secche vi consiglio di stare alla larga da questo prodotto!

– Yves Rocher Hydra Vegetal gel detergente; anche questo mi era stato regalato con una cartolina. Usato una volta sul viso (era troppo aggressivo per la mia pelle delicatissima!), l’ho terminato come sapone per le mani. L’unica cosa che vi posso dire è che il profumo era freschissimo!

– Bioderma, Sensibio A/R; vi rimando alla review che ne avevo fatto *qui*. Confermo tutto ciò che avevo già detto, aggiungendo che ho imparato la stagione perfetta per usarla: l’estate. Infatti per quando fa caldo è un’ottima crema. Arrivederci all’anno prossimo!

20141110_102556

– Nars Crema Colorata Light 1; una commessa gentilissima di Sephora, vedendomi sbavare guardare lo stand Nars, mi aveva regalato questo campioncino di crema colorata con spf 45, se non sbaglio. Mi è piaciuta molto! Si stendeva bene, aveva una buona coprenza e durava a lungo sul viso. Al momento ho mille miliardi di cose da terminare, ma più avanti potrei farci un pensierino.

– campioncino di profumo sondaggio Ipsos; lo scorso mese ho partecipato ad un sondaggio sui profumi. Questo mi era piaciuto molto, ma purtroppo non potrei ricomprarlo in quanto non viene comunicato il nome del prodotto (penso per evitare condizionamenti nei partecipanti). Peccato!

Bene, per questo mese è tutto; e voi, cosa avete terminato ad ottobre? Abbiamo qualche prodotto in comune? Ora corro a leggere il post della mia amica Fatina!

A presto!

20141021_195816

Un mese in cinque punti!

Buonasera fanciulle e benvenute al mio appuntamento mensile con i cinque “elementi” che hanno caratterizzato il mese di ottobre. Ovviamente è in collaborazione con la mia amica Valeria del blog  L’eleganza del riccio; qui potete trovare il suo post gemello al mio (forse un po’ più puntuale 😛 ).

  • Ombretti Nabla

20141021_195816

Nel mese di ottobre mi sono regalata i miei primi due ombretti Nabla (Entropy e Caramel) e li ho letteralmente adorati. Sono strepitosi e mi chiedo come io abbia potuto aspettare così tanto per averli! Da quando hanno fatto ingresso nella mia casa, li ho sfruttati quasi ogni giorno. Entropy usato su tutta la palpebra è meraviglioso, mentre Caramel è un bellissimo colore di transizione per sfumature perfette. Qualcosa mi dice che il terzo ombretto arriverà presto; voi che colore mi consigliereste? Io sono indecisa tra Fossil e Rust 😉 P.s. Anche la palette Liberty da 10 cialde è comodissima!

  • Fondotinta Dior Star

dior star

Grazie ad un generoso (strano!) campioncino che mi è stato omaggiato da Sephora, ho potuto provare il nuovo fondotinta Dior nella colorazione 010. Vi dovrete accontentare delle poche parole che spenderò per lui in questa sede perchè per un po’ non potrò permettermi di acquistarne la full size e quindi niente review. Mi sta piacendo (sì, perchè ne ho ancora un po’, che vorrei durasse per sempre!) tantissimo! E’ coprente al punto giusto, leggero sul viso, dura molte ore ed ha anche un buon profumino delicato. Se devo proprio trovargli un difetto, dopo qualche ora lucida. Però è un ottimo prodotto e se mai avrò 40 € che mi avanzano, potrei valutarne l’acquisto.

  • Michael Kors, borsa Shopper

20141109_192804

Il mio autoregalo di settembre è stata la mia fedele compagna di viaggio durante tutto ottobre. E meno male aggiungerei, con quel che mi è costata questa borsa non intendo abbandonarla mai più. Però è perfetta, non saprei che altro aggiungere. Il colore (verde bosco) lo abbino a qualsiasi abbigliamento, l’interno è capientissimo e la chiusura lampo mi permette di utilizzarla tranquillamente anche sui mezzi pubblici. Con le è amore, e non ci lasceremo mai….*parte-la-musica-e-cuoricini-a-raffica-mentre-la-pazza-abbraccia-la-borsa* 😛

  • La mia nuova postazione make-up

20141028_104121

Ottobre è stato il mese del “trasloco” dal bagno alla camera. Ora posso truccarmi (finalmente!) comodamente seduta alla mia scrivania senza dovermi interrompere sul più bello (aka: durante l’eyeliner) perchè a qualcuno serve la toilette. Tutto il mio stash ora è vicino a me (sembro una maniaca -.-) lontano dall’umidità delle docce, etc. Se siete curiose di vedere come l’ho sistemata, vi invito a dare un’occhiata al video che le ho dedicato 😉 Ma questo, sicuramente, è stato l’avvenimento più importante dello scorso mese.

  • Guerra e Pace, Tolstoj

guerra e pace

Tutto il mese di ottobre è stato all’insegna del libro Guerra e Pace (e qualcosa mi dice che anche novembre lo sarà!); in questo momento sono arrivata a pagina 1100 (me ne mancano ancora più di 600) e la storia mi sta prendendo davvero tanto. Più che un libro è una soap opera vecchio stile con intrighi, amori, tradimenti e chi più ne ha più ne metta. Il prossimo mese saprò dirvi qualcosa anche riguardo all’epilogo (spero).

E anche per questo mese è tutto, ora passo la parola a voi, avreste voglia di raccontarmi i vostri fatti clou dello scorso mese?

Alla prossima, un bacione a voi e un mega saluto alla mia amichetta Valeria!

20141101_175845

Fluido Volumizzante Arricciante – Bottega Verde – Review

Buonasera a tutte fanciulle!

Dopo avervi postato una foto su Facebook dei miei ricci, mi accingo a recensirvi il prodotto utilizzato per definirli al meglio. Come sapete sono una fedelissima consumatrice (o abusatrice? 😛 ) della Mousse di Franck Provost, ma mi piace alternare vari prodotti sui miei capelli (soprattutto per evitare che si “abituino”. Sì, lo so che sembro pazza, ma i miei capelli odiano la monotonia, non so che dire -.- ), sia per provare cose nuove, sia per poter tornare da lei con il cuore ancora più grande.

20141101_175845

In questo periodo, dunque, l’alternativa alla mia adorata spuma è il Fluido Volumizzante Arricciante di Bottega Verde. Sulla confezione si legge:  per eliminare l’effetto crespo e avere ricci perfettamente definiti, morbidi e voluminosi. Distribuire uniformemente sui capelli umidi, asciugare quindi naturalmente o utilizzare il phon con il diffusore.

Il fluido si presenta in un comodossimo flacone a pompetta e tappo superiore (così ben saldo, che con le mani umide potrebbe risultare difficoltosa l’apertura). Il prodotto è un gel trasparente e un po’ appiccicaticcio, dalla giusta consistenza nè troppo liquida, nè troppo densa.

Io, sui miei capelli di media lunghezza, ne applico tre/quattro dosi sui capelli umidi e leggermente tamponati; successivamente procedo all’asciugatura con phon e diffusore.

Il fluido definisce bene i miei ricci e al tempo stesso li lascia incredibilmente morbidi e soffici. Purtroppo, non essendo una spuma, ha una tenuta leggermente più debole e controlla meno il crespo dovuto all’umidità, ma l’effetto è pur sempre bellissimo e molto naturale. Non appesantisce nè unge i capelli e, a mio avviso, li idrata anche abbastanza. La consistenza leggermente appiccicosa permette al prodotto di aderire bene ai capelli, ma non lascia spiacevoli residui ad asciugatura ultimata, anzi. Toccando i capelli vi sembrerà di non aver messo nulla!

L’unico lato negativo, dunque, che mi sento di trovargli è il prezzo. La confezione contiene, infatti, solo 75 ml di prodotto e costa (a prezzo pieno) ben € 12,99! Come da politica consolidata del marchio, spesso si trova in offerta al 50%, ma rimane un prodotto pur sempre costoso (soprattutto considerandone l’esigua quantità) e non adatto ai momenti di necessità impellente (vi assicuro che è snervante stare dietro alle loro offerte!).

20141101_175939

Ora vi lascio a qualche foto del risultato sui miei capelli e, come mia abitudine, all’inci del prodotto.

20141101_130253

20141101_130216

 

 

 

 

 

 

 

20141101_130201

Voi l’avete mai provato? Credete anche voi che sia abbastanza costoso?

Alla prossima recensione!