Archivio mensile:marzo 2016

SAM_2249

Cien Crema Mani SOS – Review

Le creme mani sono sicuramente il mio tallone d’Achille. Ne ho provate tantissime (qui e qui alcuni esempi) e le uso in modo costante e continuativo. Le mie mani sono estremamente delicate e sensibili, si screpolano tutto l’anno e si tagliano soprattutto in inverno. Le creme per me non sono un vezzo, ma una vera e propria esigenza.

Fino a poco tempo fa l’unica crema davvero efficace per me era la Neutrogena – incredibilmente, non l’ho mai recensita! – in quanto ne bastava poca per avere quell’effetto pellicola che preservava le mie mani dagli agenti esterni. Sì, lo so che la maggior parte di voi rabbrividisce all’idea di creme mani che creano film sulla pelle, ma per me sono la salvezza. Davvero.

SAM_2249

La Neutrogena continua ad essere la mia preferita e conserva un posto di riguardo nel mio cuore, ma ultimamente ho trovato un’alternativa altrettanto efficace, ma più economica. Tutto questo preambolo – inutile?- per presentarvi la Cien Sos Crema Mani Concentrata. La si può trovare esclusivamente nei discount Lidl e costa 99 centesimi per 75 ml di prodotto.

Io sono solita applicare la crema mani la sera prima di coricarmi (in dose abbondante, come impacco notturno) e tutte le volte prima di uscire di casa.

La consistenza della crema Cien è assolutamente simile alla Neutrogena: trasparente, concentrata e senza profumi particolari. Secondo me, rispetto alla crema blasonata, è leggermente meno performante e richiede una dose maggiore di prodotto, ma dalla sua ha il prezzo irrisorio, che le regala un notevole vantaggio. Inoltre si assorbe più in fretta rispetto alla Neutrogena, ovviando leggermente al “problema” del film sulla pelle, che non a tutti può piacere.

SAM_2256

Come non parlare, inoltre, della confezione? La Neutrogena continua ad avere quel fastidiosissimo tappo a vite che rende difficile la chiusura dopo l’applicazione della crema. La Cien, invece, ha un tappo a scatto comodo e pratico. I prodotti della Cien, infine, riportano sulla confezione una vera e propria data di scadenza (simile ai medicinali – per intenderci) al posto del classico Pao. Questa caratteristica non è certamente scontata e irrilevante in un prodotto dal costo contenuto! 😉

Ricapitolando, ecco i pro e i contro della Neutrogena:

  • necessita meno prodotto (PRO);
  • leggermente più performante (PRO);
  • costosa (CONTRO);
  • tappo scomodo (CONTRO).

E, infine, pro e contro della Sos Concentrate:

  • prezzo basso (PRO);
  • senza profumo (PRO);
  • si assorbe più in fretta (PRO);
  • confezione pratica (PRO);
  • data di scadenza sulla confezione (PRO);
  • ci vuole più prodotto (CONTRO).

SAM_2251

In conclusione, se siete amanti della crema mani concentrata Neutrogena, vi consiglio di dare una chance anche a quella della Cien: molto più economica, ma altrettanto valida. Essa è reperibile solo nei supermercati Lidl, quindi è necessario averne uno a portata di mano. Sono curiosa di provare anche le altre versioni di creme mani del brand, soprattutto quella con olio di mandorle. Voi le avete mai provate? Cosa ne pensate?

Ma soprattutto: avete qualche crema mani davvero efficace da consigliarmi?

SAM_2281

I prodotti bye bye di Sara e Monique! #24

Incredibile ma vero, siamo già al ventiquattresimo appuntamento in collaborazione tra me e La Fatina più graziosa del web (a.k.a. Le divagazioni di una fatina arancione). Come si dice in questi casi? Sembra ieri che tutto ebbe inizio – davvero!- e mille altri di questi giorni!

Bando alle ciance e ciance alle bande, vi mostro i prodotti che sono riuscita a terminare nel mese di febbraio 😉

SAM_2274

– Zuccari crema mani Aloe Vera; mi era stata omaggiata al Cosmoprof due anni fa. Non era particolarmente performante sulle mie mani secche, ma si assorbiva in fretta. Io la lasciavo fissa in un cassetto al lavoro, dove avevo effettivamente bisogno di una crema a rapido assorbimento. Non so quanto costi a prezzo pieno, ma potrei considerare di acquistarla solo per il periodo estivo.

– Leocrema Cell Active anticellulite; trovato in omaggio in una rivista, l’avevo utilizzato questa estate, ma l’ho finito in questi giorni. Ho deciso di provare ad essere costante con le creme anticellulite – si accettano scommesse: quanto resisterò? – e di applicarle tutti i giorni. Ne era rimasto così poco all’interno, che l’ho terminato in un paio di giorni, quindi non so dirvi s, applicato in modo costante, funziona. Posso però dire che si assorbiva molto in fretta – troppo per la tipologia di prodotto che necessita massaggi – e che conteneva alcol. Le mie gambe l’hanno scoperto grazie ad un’applicazione post Silk-epil. Trust-me, ho imprecato anche in cirillico. Non so quanto costi, ma per questi due motivi non credo proprio di ricomprarlo.

– Deborah, mascara 24 ore Absolute Volume; anche questo ricevuto in omaggio grazie ad una promozione Colgate – giuro che non era voluta l’adunanza di prodotti agggratis – l’ho usato da settembre a febbraio. Il prodotto è ancora perfettamente fluido e non secco, ma – data la sensibilità estrema dei miei occhi – preferisco cambiare mascara dopo qualche mese di utilizzo (sono l’unica che apre un solo mascara alla volta? 😛 ). Il mascara aveva una buona durata in termini di ore e non si sgretolava mai, ma come effetto….diciamo che ho visto di meglio. Anche in questo caso non ne conosco il prezzo di vendita, ma comunque non ha conquistato il mio cuore. Non so che dire, in tema di mascara ho gusti estremamente difficili 😛

SAM_2269

Dischetti di cotone Carrefour; credo che siate stanchi di sentirmene parlare, vero? 😛

– Salviette umide Carrefour papier toilette; le vedete spesso nei miei post. Le uso come salviette intime – servono sempre – e per pulirmi le mani. Le ricompro spesso perché sono abbastanza economiche (1,70 € a prezzo pieno, ma le trovo facilmente in offerta a 99 centesimi).

SAM_2267

– Bimbo Bel Salviettine umide Simply; loro rimangono fisse nella mia borsa. Sono molto grandi, belle spesse e molto economiche. Le uso per pulirmi le mani fuori casa (viaggio molto sui mezzi pubblici….).

– Fria salviette intime lenitive; bene, questo è il mese delle salviette! Le conservavo in una pochette insieme agli assorbenti per rinfrescarmi in quei giorni giorni del mese. Sono valide, ma leggermente care rispetto alla media.

SAM_2278

– Auchan deodorante neutro spray; il mio deodorante del cuore, che però faccio sempre più fatica a trovare. Ne ho ancora due confezioni di scorta a casa, ultimi esemplari che ho reperito sullo scaffale del supermercato. Preferivo di gran lunga la profumazione talcata con il tappo verde chiaro, ma è diventata decisamente introvabile.

– Lancome, La Vie est Belle (minitaglia); mio adorato, perché mi hai abbandonata così presto? Era una minitaglia che avevo trovato in un cofanetto, insieme al mascara Grandiose – che sto utilizzando ora – e ad una matita occhi nera. Ho davvero adorato questo profumo! Credo che sia LA mia fragranza della vita. Al momento ho altri profumi da terminare, ma poi lo acquisterò sicuramente. Non ho mai ricevuto tanti complimenti sul mio profumo come quando utilizzavo lui!

– Campioncino Benefit Big Easy; questa BB cream mi ha sempre incuriosita, se non altro per la colorazione molto chiara e adatta alla mia pelle diafana. La resa, però, non era eccezionale: copriva poco (niente a che vedere con la mia adorata BB Cream) e lucidava molto. Per il prezzo che costa la full- size – 40 euro! – credo di poter ambire a qualcosa di più performante.

– Yankee Candle French Lavender; per la serie “varie ed eventuali” ho terminato una tartina YC. Il profumo era delicato e non invasivo, ma secondo me aveva poco a che spartire con la lavanda vera e propria (già mi immaginavo di ritrovarmi col pensiero in un campo fiorito della Provenza…).

Anche per questo mese è tutto; voi cosa avete terminato di bello? Avete qualche valida BB cream – o fondotinta leggero – da consigliarmi per un utilizzo quotidiano?