Archivio mensile:settembre 2016

20160124_112822

Speedy Review – Lush The Comforter, Crema da Doccia

Oggi inauguro sul mio blog una nuova tipologia di post di recensione, dedicata a prodotti che non necessitano troppe parole e destinata ad un pubblico che non ha troppo tempo per leggere. Ovviamente aspetto i vostri feedback nei commenti!

20160124_112822

Inizio parlando della crema da doccia The Comforter di Lush; il prodotto è contenuto nel classico flacone del brand, ed è una crema rosa tempestata di brillantini che diventano invisibili nel momento dell’utilizzo. La profumazione ai frutti di bosco è la medesima del mio adorato Spumante da Bagno Flutti di Bosco (recensione presto su questi schermi) ed è davvero persistente, sia sulla pelle che nell’ambiente del bagno. E’ sufficiente poco prodotto (io lo applico sulla spugna) per avere una densa schiuma rosa (adoro!) profumatissima. Il bagnoschiuma è molto delicato e non ha mai creato fastidi nemmeno ad una pelle sensibile come la mia.

Il prezzo non è propriamente economico (7,95 Euro per il flacone da 100 grammi), ma io ho avuto la fortuna di trovarlo scontato al 50%. In conclusione, mi piace tantissimo la profumazione e la resa della crema da doccia The Comforter, ma potrei ricomprarlo solo trovandolo nuovamente in saldo. E’ possibile leggere gli ingredienti direttamente sul sito di Lush.

Avete mai provato questo prodotto? Vi piace la profumazione?

SAM_2543

Nivea Care Nutrimento Profondo – Review

I prodotti per la doccia sono il mio tallone d’Achille: compro (e uso) bagnoschiuma e creme corpo in abbondanza. Quando vedo un nuovo prodotto sullo scaffale del supermercato non riesco a resistere e devo provarlo.

La Nivea Care Nutrimento profondo è una crema corpo abbastanza recente del brand; io l’avevo acquistata questa primavera e la utilizzo da circa un paio di mesi (alternata al mio olio corpo preferito). La crema è contenuta in un barattolo abbastanza pesante ed è di colore bianco. La consistenza non è quella di un burro, ma piuttosto di una crema corpo molto densa.

SAM_2537

 

Si assorbe immediatamente senza fare alcuna scia bianca, cosa che la rende perfetta per chi non ha molto tempo/voglia come me di massaggiare a lungo i prodotti. La prima cosa che mi ha attirata di questo prodotto è stata il profumo: mi ricorda tantissimo la Nivea Soft che usavo costantemente quando ero piccola. Rispetto a quest’ultima, però, la profumazione della crema Nutrimento Profondo tende a variare leggermente a contatto con la pelle ed a svanire più rapidamente.

L’idratazione è buona, ma non eccezionale: ad essere sincera ho provato creme corpo più idratanti (ad esempio la crema all’olio di Argan de L’Erbolario, che continua a rimanere la mia preferita in assoluto). Per il periodo estivo e per una pelle come la mia (secca, ma non troppo) è perfetta, ma forse potrebbe rivelarsi insufficiente nei mesi invernali.

SAM_2542

Il prodotto è comunque molto delicato, tanto da non aver provocato fastidi o irritazioni nemmeno ad una pelle estremamente sensibile come la mia. Una volta applicata regala una sensazione di freschezza e leggerezza, senza occludere minimamente la pelle.

SAM_2549

La crema ha un costo di circa 5 € (io l’ho acquistata in offerta) e un pao di 12 mesi dall’apertura; io possiedo il barattolo da 400 ml di prodotto, ma so che la crema è venduta anche in un formato più piccolo da 200 ml nonhè in travelsize. In conclusione promuovo la Nivea Care Nutrimento profondo per la sua rapidità di utilizzo, per il prezzo e per il profumo (almeno a primo impatto), ma credo che cercherò qualcosa di più idratante per il periodo invernale.

SAM_2551

Ora chiedo a voi: avete una crema corpo del cuore che non vi delude mai per idratazione, prezzo e rapidità di assorbimento? Oppure avete una crema dell’infanzia, al profumo della quale siete legati per ragioni di nostalgia?

SAM_2531

Lush – Shampoo Morbidone al Cocco – Review

I miei capelli ricci sono complicati da gestire ed estremamente “viziati” quando si parla di prodotti; gli shampoo troppo nutrienti rischiano di appesantirli (a discapito del volume che – diciamolo – è uno dei pochi vantaggi dei capelli ricci), mentre quelli troppo leggeri li seccano, ricreando l’effetto paglia. Insomma, la giusta via di mezzo è difficile da trovare.

Diversi mesi fa ho avuto l’opportunità di provare questo shampoo solido di Lush, grazie ad una commessa estremamente gentile. Lo shampoo viene venduto a peso (non come tutti gli altri che sono già preformati) ed è proprio indicato per i capelli ricci. Al suo interno contiene cocco così come si nota facilmente dal profumo (che goduria!) e dalla presenza di scagliette.

SAM_2530

Lo shampoo si presenta come una vera e propria saponetta solida. Io, dopo aver inumidito i capelli, passo rapidamente il Morbidone sotto il getto dell’acqua e lo strofino sulle mani. Produce una schiuma morbida e leggera, che, pur dissolvendosi quasi subito, lava i capelli alla perfezione. Lo shampoo non è particolarmente nutriente e necessita il successivo uso di un balsamo (dopo il Morbidone al cocco adoravo usare il balsamo della Ttes da poco terminato). L’effetto sui miei capelli è strepitoso: mi lascia i capelli ben puliti, leggeri, voluminosi e dai ricci ben definiti per molti giorni. Vedo immediatamente la differenza rispetto a quando uso uno shampoo liquido – tendo ad alternarli: ad un lavaggio il Morbidone, al lavaggio successivo quello in flacone.

La durata del prodotto è strabiliante: uso questo campioncino da almeno due mesi e – come potete notare – ne ho ancora molto. Io lo conservo all’interno di un normale porta saponetta da viaggio, prestando attenzione a farlo asciugare prima di richiuderlo.

Vi lascio una foto dell’inci stampato sull’etichetta, ma, potete consultarne tutti gli ingredienti anche sulla pagina internet di Lush.

SAM_2535

In conclusione, sto adorando il Morbidone al Cocco e sicuramente lo riacquisterò: mi piace la sua efficacia, il suo profumo e il fatto che venga venduto senza confezioni in plastica (in linea con la politica del brand).

Voi avete mai provato gli shampoo soliti di Lush? Vi piacciono? Oppure preferite quelli in flacone?

 

SAM_2525

I prodotti bye bye di Sara e Monique #29

Dopo una piccola pausa estiva del post, eccomi tornata insieme alla Fatina più dolce del reame bloggifero (del Blog Le Divagazioni di una Fatina Arancione) a parlarvi dei prodotti terminati dell’ultimo periodo. Sono a dir poco fiera di me, in quanto sono riuscita a sterminare l’inverosimile. Perché, alla fine, queste sono delle piccole-grandi soddisfazioni.

SAM_2514

– Collistar, attivi puri capsule anticellulite; quest’anno mi sono applicata molto nella lotta contro gli inestetismi. Ho voluto provare queste capsule (che, a differenza del nome, non vanno ingerite, ma spalmate) monodose altamente concentrate. Il barattolo in vetro contiene quindici capsule – una al giorno – da applicare al mattino; la mia confezione conteneva anche un siero (consigliatomi dalla mia affezionatissima Bridget del blog L’Eleganza del Riccio) da applicare alla sera, che non ho ancora terminato. Le capsule erano molto efficaci, ma purtroppo ci mettevano troppo ad assorbirsi, soprattutto considerando che dovevano essere applicate al mattino. Inoltre gli ingredienti – all’interno di ogni singola capsulina – tendevano a separarsi, lasciando tutto il concentrato di caffeina al fondo. Insomma, considerato il costo, il lento assorbimento e gli ingredienti non perfettamente amalgamati, non so se le ricomprerei.

Yves Rocher Minceur Intensive; non mi dilungo più di tanto, ma vi rimando alla recensione che ho scritto recentemente. Come potete notare ne ho terminati due tubetti e ne ho ancora uno da utilizzare nell’armadio.

SAM_2516

Cien Sos concetrate crema mani; anche in questo caso vi rimando alla recensione dedicata al prodotto in questione. E’ una crema mani che mi piace molto, soprattutto nel periodo invernale. Ora, dal momento che le mie mani sono meno secche, ho deciso di provare crema più leggera, sempre del medesimo brand.

– Gel disinfettante mani Amuchina e Yves Rocher; io lavoro in centro e prendo i mezzi pubblici due volte al giorno; questa tipologia di prodotto, dunque, non può mai mancare nella mia borsa. Il gel Amuchina ha – a mio avviso – un pessimo odore, mentre quello di Yves Rocher finisce troppo in fretta ed ha una confezione scomoda. In sostanza nessuno dei due ha soppiantato il mio adorato Mercy Hands alla vaniglia nera!

SAM_2518

Franck Provost 24 h Mousse Expert Ricci; indiscusso holy grail che non manca mai nel mio bagno. Ovviamente riacquistato.

– Ttes Balsamo Nutritivo all’argan; acquistato senza aspettative da Tigotà, ho amato e adorato alla follia questo balsamo! Non costa molto (circa 3/4 euro), ha un buon profumo e rende bellissimi i miei ricci. Era altamente districante e ne bastava poco per riuscire a pettinare una chioma ribelle come la mia. In fase di asciugatura, infatti, i capelli risultavano ben definiti e molto leggeri; vedevo istantaneamente la differenza rispetto a quando utilizzavo altri balsami. Al momento sto cercando di terminare i vari flaconi che ho nel mobiletto, ma poi lo ricomprerò sicuramente.

SAM_2521

– Dischetti di cotone Carrefour; immancabili.

– Quadrotti Cotonet; altri fedelissimi, in questo caso per struccare il viso.

– Salviettine umide; pacchetti onnipresenti nelle mie borse per pulirmi le mani al volo. In vacanza più che mai 😉

SAM_2525

– L’Oreal Olio Straordinario latte detergente; lo utilizzavo in combinato ai quadrotti di cotone per struccarmi il viso. Mi è piaciuto tantissimo: efficace, delicato, non bruciava gli occhi – ammetto pubblicamente che la notte, quando non avevo voglia di struccarmi, lo passavo rapidamente su tutto il viso, occhi compresi – economico (3 euro in offerta). Insomma, mi è piaciuto così tanto che l’ho già ricomprato!

Avene Crema solare spf 50+; ottima crema solare, anche se troppo spessa per la mia pelle mista. Infatti ho deciso di ricomprare l’emulsione (sempre Avene), che risulta leggermente più leggera sul viso.

– Mac Prep&Prime Lotion spf 50; definirei questo prodotto una “protezione da città”. Non lo utilizzerei in spiaggia, ma sotto i fondotinta in estate fa egregiamente il suo lavoro. Io preferisco sempre proteggere quotidianamente il mio viso, anche in città. E’ molto leggero, si assorbe rapidamente e non lucida tanto quanto le normali creme solari. Ovviamente l’ho riacquistato.

– Olio essenziale di Tea Tree; lo uso sulle imperfezioni che mi compaiono sul viso una volta al mese. Mi piace la sua efficacia e il suo rapporto qualità – prezzo: con un flacone vado avanti almeno due anni! Anche lui è stato immediatamente sostituito.

SAM_2528

– L’Erbolario Crema viso antirughe; sul mio viso questa crema aveva un pessimo effetto e mi provocava rossori allucinanti, scatenando la mia couperose. Così ho dovuto terminarla sui piedi. Pensare che ho pagato 30 euro un flacone minuscolo (circa 30 ml) di crema che poi è finita sui piedi mi fa salire la rabbia. Mai più!

– Mac campioncino Face&Body fondotinta; ogni volta mi faccio regalare un campione di questo fondo, ma alla fine non mi decido mai ad acquistarlo perché mi lucida davvero troppo sul naso. A questo proposito chiedo a voi: avete un fondotinta leggero da consigliarmi? Da quando ho terminato la mia adorata CC Cream mi sento orfana….

Yves Rocher Olio secco nutriente; non vi tedio ulteriormente parlandovene, ma vi rimando alla recensione. Al momento ne sto terminando un altro flacone.

– Saponetta alla Canapa; la usavo per lavarmi le mani. Senza infamia e senza lode.

Bene, eccoci giunti alla fine di questo post. Cosa avete terminato voi durante le vacanze? Abbiamo prodotti in comune? Vi aspetto nei commenti!