kVmTz90

I prodotti bye bye di Sara e Monique #38

Eccomi finalmente giunta al consueto appuntamento mensile con la dolcissima Fatina del blog Le Divagazioni di una Fatina arancione e con i nostri prodotti terminati. Questo mese sono soddisfatta del mio smaltimento: spero di continuare così anche nel futuro!

MqBetXN

– LME Fluido corpo alla Mandorla dolce; questo flacone di crema mi era stato regalato al Cosmoprof da uno stand spagnolo. Dubito che sia reperibile in Italia, ma comunque non lo ricomprerei. La crema era molto liquida, non sapeva affatto di mandorle e idratava poco. Finalmente l’ho finita!

Lycia detergente intimo protezione lenitiva; non mi dilungo più di tanto, ma vi rimando alla recensione che gli ho dedicato. Ovviamente l’ho ricomprato perché non posso pensare di rimanere senza.

– Neutromed deodorante; continuo a trovarmici bene e a ricomprarlo. Generalmente alterno il tappo rosa e quello blu: cambia la fragranza, ma rimane intatta l’efficacia.

XXFMN7z

– Vape Salviette antizanzare; nelle terre padane è arrivato il caldo improvviso e, con lui, anche le zanzare. Queste sono ottime perché possono essere usate anche fuori casa, peccato che si secchino rapidamente. Ne ho ancora un altro pacchetto da utilizzare nei prossimi giorni.

– Chicco salviette antizanzare; a differenza di quelle della Vape, queste sono confezionate una ad una, quindi perfette da tenere in borsa (anche nella pochette più piccole). Peccato che costino davvero tanto, troppo aggiungerei (circa 7 €). Al momento non le ho ricomprate, sperando di trovarle in offerta prima o poi.

– Bastoncini cotonati Tiger; li avevo scelti per il colore (viola) e li lasciavo fissi sulla mia scrivania per pulirmi le sbavature di trucco. Mi sono durati tantissimo e hanno svolto egregiamente il loro lavoro. Li ricomprerò al più presto.

Hep6INu

– Carex Gel disinfettante mani all’aloe; l’avevo acquistato a Londra e mi è piaciuto davvero tanto. Era idratante, profumato e la confezione piccola era perfetta in borsa. Lo ricomprerei volentieri, ma temo che il viaggio non mi convenga 😛

– Acquilina Pink Sugar Sensual acqua di profumo; sono in fase smaltimento profumi. Questo stazionava nel mio armadio da anni, ed era arrivato il momento di dirgli addio. Non mi piaceva più di tanto e, detto francamente, non lo ricomprerei.

– Campioncino BB Creme Dior; complice un acquisto da Sephora, ho scelto di provare questa famosissima BB Creme. La verità? Non è scoccato l’amore! Credo di aver avuto risultati simili da prodotti ben più economici… La ricerca della crema colorata perfetta continua.

– Lush Hair Custard campioncino; ennesima jar di prodotto che provo, eppure ancora non mi decido all’acquisto della full size. Mi piace da impazzire il profumo che lascia ai capelli, ma allo stesso tempo me li appesantisce parecchio. Al momento devo terminare millemila prodotti simili che ho nell’armadietto, quindi mi prendo altro tempo per rifletterci su…

– l’Eerbolario saponetta alle 3 rosa; saponetta profumatissima e deliziosa! Mi è piaciuta molto e non escludo di comprarla in futuro…

– Matitone Wet’n Wild; purtroppo si è seccato, quindi sono costretta a gettarlo via. Non era comunque un prodotto eccellente, quindi non mi dispiace separarmene…

Anche questo mese il mio smaltimento è stato soddisfacente; è incredibile, ma ho ancora tante cose da terminare, quindi non mi arrendo. Ora corro a leggere cosa ha terminato la mia amica Fatina; venite con me?

 

 

 

 

 

hGBqSNo

I prodotti bye bye di Sara e Monique #37

Eccomi finalmente giunta al consueto appuntamento mensile con la dolcissima Fatina del blog Le Divagazioni di una Fatina arancione e con i nostri prodotti terminati. Questo mese, purtroppo, sono riuscita a smaltire poche cose. Spero di fare meglio il mese prossimo…

UWtFz5E

– Cien Make up Pads; da quando hanno tolto dal commercio i miei adorati dischetti di cotone, mi sento terribilmente orfana. Questi sono economici e belli resistenti, ma purtroppo non mi piacciono altrettanto. Li ho ricomprati, ma controvoglia…

– L’Erboristica mousse doccia tè verde e neroli; non mi dilungo più di tanto, ma rimando alla recensione che gli avevo dedicato. E’ un bagnoschiuma che ho davvero amato e che ricomprerò sicuramente quando avrò terminato un po’ di scorte.

– Pedicream Just; regalo di compleanno dell’anno scorso, ho fatto un po’ di difficoltà a finirla. Era tanto pastosa e si assorbiva troppo lentamente… Al momento ho scelto di ricomprare la mia crema preferita per i piedi.

IFPDdUT

– Urban Decay Primer Potion; dopo anni di onorato servizio e diversi flaconi terminati, ho scelto di non ricomprare questo primer. Ultimamente le mie palpebre si erano come abituate e l’ombretto mi faceva le pieghe a metà giornata. Ora ho scelto di provare altro, ma non so se ho trovato un valido sostituto…. stay tuned!

– Mac matita marrone; l’avevo trovata in una Look in a Box di qualche anno fa. Era una matita retrattile senza infamia e senza lode. Il colore non era molto intenso e sbavava parecchio. Insomma, ho provato matite migliori dal costo più basso.

Lush Parole di Burro; che corrisponde a quel piccolo cerchietto bianco nella foto. L’ho adorato alla follia e lo ricomprerei anche subito se non avessi tante altre creme, burri e oli da terminare. Questo non è un addio, ma un arrivederci…

– Fria salviettine intime utility; le tenevo in borsa per pulire le mani in rapidità. Non erano male, ma le ricomprerei solamente in offerta…

Ecco, dunque, tutti i miei prodotti terminati nel mese di aprile. E voi cosa avete finito? Corro subito a leggere il post della mia amica Fatina!

 

ME8xeoG

I prodotti bye bye di Sara e Monique #36

Eccomi finalmente giunta al consueto appuntamento mensile con la dolcissima Fatina del blog Le Divagazioni di una Fatina arancione e con i nostri prodotti terminati. A marzo non sono riuscita a terminare molte cose, ma sono comunque soddisfatta del mio impegno costante nello smaltimento delle scorte accumulate negli anni.

Xb32dr9

Frank Provost maschera capelli Expert Nutrition; i prodotti di questo marchio di per sé non sono male, ma contengono troppo prodotto. Ho impiegato una vita a terminare quasi mezzo chilo di maschera capelli e nel frattempo mi ero abbondantemente stufata del prodotto. La maschera non era nulla di eccezionale, ma svolgeva tutto sommato il suo compito. Non mi ha fatto battere il cuore e non credo proprio di ricomprarla. Ora posso dedicarmi allo smaltimento di altri prodotti simili ancora nel mio bagno….

Lush Crema da doccia The Comforter; non mi dilungo più di tanto, ma vi rimando alla recensione che ne avevo fatto *qui*. Mi è piaciuta molto, ma non la ricomprerò fino a quando non avrò smaltito tutti gli altri bagnoschiuma in mio possesso…

L’Oréal Latte detergente Olio Straordinario; è davvero un ottimo prodotto che finisco e ricompro. E’ economico (circa 3 € in offerta) e strucca molto bene (il viso). L’ho prontamente sostituito con uno identico…

7CTAq2B

Yves Rocher Pur Bluet struccante occhi bifasico; il mio solo e unico struccante occhi. Ora ha cambiato confezione, ma spero che la composizione sia rimasta invariata.

Bottega Verde crema viso alle Mandorle dolci; la usavo come crema notte dopo lo struccaggio. Non era male e mi è piaciuta, ma credo che non fosse abbastanza idratante per la mia pelle in inverno. Al momento sto cercando di terminare altre creme che avevo in casa, ma non credo di ricomprarla.

Neutromed deodorante dermo defense 5; al momento è il mio deodorante del cuore. Mi mantiene fresca tutto il giorno (ovviamente in combinazione con docce quotidiane) e non irrita le mie ascelle ultra sensibili. Già ricomprato.

bQlQgy1

Carrefour papier toilet umide; salviette umide che tengo in borsa per l’igiene di emergenza. Vario spesso le marche, ma queste sono le mie preferite per reperibilità e delicatezza.

Quadrotti di cotone Cotonet; erano i miei preferiti fino a quando non ho scoperto i maxi dischetti Cien. Questi della Cotonet sono validi, ma troppo cari (più di 2 € a confezione). o preferito non ricomprarli.

Yves Rocher siero anti cellulite concentrato; costa tanto e secondo me non vale a sufficienza. Si assorbe troppo in fretta e il tubo contiene troppo poco prodotto per usarlo quotidianamente. Della linea anti cellulite di Yves Rocher ho preferito senza dubbio il Gel Riducente.

Chanel Mascara Le Volume; ho adorato questo mini mascara! Rendeva le mie ciglia lunghe, separate e nerissime. Peccato il prezzo, ma potrei pensare di fare una follia e di comprarlo sfruttando qualche sconto….

Ecco dunque i prodotti che sono riuscita a terminare nell’ultimo periodo. Voi siete state più brave di me? Ora corro a leggere il post della mia amica Fatina; venite con me?

 

 

 

wvwRm51

I prodotti bye bye di Sara e Monique #35

Come ogni inizio mese che si rispetti, eccomi qui con il post sui prodotti terminati. Come sempre è in collaborazione con la dolcissima Fatina del Blog Le Divagazioni di una Fatina Arancione, alla quale mando un grosso bacio.

Il mese di febbraio non è stato particolarmente proficuo dal punto di vista dello smaltimento, ma mi consolo pensando che in effetti è un mese corto…

UwVrKTN

– Biopoint crema corpo anticellulite e snellente; ho ricominciato ad applicare con costanza questo genere di prodotti. Questa crema, nello specifico, era una minitaglia trovata in una rivista. Non era male, ma non mi ha entusiasmata, quindi credo proprio che non la ricomprerò.

– Crema mani Neutrogena; altra mini taglia che viveva da anni nella mia borsa. Era ormai finita da mesi, ma la mia pigrizia mi impediva di sostituirla. E’ un prodotto che mi piace molto e la mini taglia era davvero comoda. Al momento l’ho rimpiazzata con un mini tubo di crema mani L’Occitane.

– Elf Tone Correctin Powder; questa è la famosa cipria del brand, quella dai quattro colori. A dire il vero… secondo me non era un granchè. Mi opacizzava per poche ore, la differenza cromatica era irrilevante e si è frantumata a metà della confezione. Ora ho altre ciprie da smaltire, ma questa comunque non la ricomprerei.

– Carmex Classic; questo balsamo labbra è il prodotto più chimico che esista. Non so nemmeno se contiene qualche ingrediente naturale! Però mi piace, davvero. Lo applico la sera prima di coricarmi e al mattino ho labbra davvero morbide. In Italia si trova con difficoltà, ma in questi casi Amazon è sempre una certezza. Ovviamente l’ho già ricomprato…

– Light Blue, campioncino; ho terminato recentemente il flacone grande del profumo. Questa era la mini taglia che portavo sempre in borsa per rinfrescarmi durante il giorno. Non male, ma è una profumazione che mi ha stancata.

– Yankee Candle Vanilla Satin; continua la mia sperimentazione di profumazioni vanigliate. Questa mi piace meno, perché la trovo meno intensa rispetto al Vanilla Lime. Ho ancora un’altra tartina da smaltire perché nei miei trascorsi di acquisti in saldo compulsivi non mi fermavo ad un solo esemplare….

wQpJxNZ

– Cien Nature Eye Crema Pomegranate; mi sono lasciata travolgere anche io dal prezzo economico di questo prodotto e devo ammettere che ne sono rimasta entusiasta. Certo, non è il contorno occhi della vita, ma per 99 centesimi si difende benissimo! E’ una cremina leggera, di facile assorbimento che io applico tutte le mattine come base trucco. Al momento ho scelto di provare il “fratellino” alla Rosa, ma non riscontro particolari differenze… Credo proprio che gli dedicherò presto una recensione.

– Morbidone al cocco shampoo solido; non mi dilungo più di tanto nel parlarvi di questo prodotto, ma vi rimando alla recensione che gli avevo dedicato qualche mese fa. Ovviamente ne ho comprato un altro pezzo, perché non posso pensare di rimanere senza.

– Nashi Argan shampoo; a Torino, in occasione dell’apertura del monomarca, ho avuto modo di provare alcuni campioncini del brand. Questo shampoo mi è piaciuto molto: concentrato, delicato, mi è durato davvero molto. Ovviamente al momento ho altri shampoo da terminare, ma non escluderei di comprarlo in futuro.

– Saponetta senza nome; purtroppo non ricordo molto di questa saponetta, a parte il fatto che faceva egregiamente il suo lavoro. Il mio smaltimento selvaggio sta coinvolgendo anche le saponette solide, delle quali mi ritrovo sommersa.

nNq5LWf

– Dischetti di cotone Cien piccoli e grandi; quelli grandi sono diventati il mio mai-più-senza. Economici, soffici, grossi… chi li molla più! Sono orfana, invece, dei miei dischetti piccoli preferiti in assoluto e ho cercato, inutilmente, di sostituirli con questi. Non mi piacciono perché sono duri ai bordi e non particolarmente delicati… spero che prima o poi Mister Carrefour decida di rimettere in vendita i suoi dischetti di cotone 🙁

E voi: cosa siete riuscite a terminare nel mese di febbraio? Avete dischetti di cotone economici e soffici da consigliarmi? Ora corro a leggere il post della mia compagna di avventure: venite con me?

 

Lj7AxXH

I prodotti bye bye di Sara e Monique #34

Incredibile ma vero, siamo già a febbraio. Eccomi qui, dunque, con il consueto post sui prodotti terminati, sempre in collaborazione con la dolcissima Fatina del blog Le Divagazioni di una fatina arancione (smack!).

Non so se capita anche a voi, ma alterno mesi di smaltimento imponente a mesi in cui riesco a finire a stento un tubo di dischetti di cotone. Ecco, gennaio è stato un mese fruttuoso; prevedo un febbraio di secca…. Ma, bando alle ciance, vi mostro tutti i miei prodotti terminati.

LydDq7o

– Lycia detergente intimo protezione lenitiva; non mi dilungo, ma vi rimando alla recensione che gli ho dedicato. Ovviamente l’ho già ricomprato.

– Clarins Lotion Tonique alla Camomilla; continuo ad amare questo tonico che però reputo davvero troppo caro. E’ delicato, rinfrescante e dura a lungo, però costa pur sempre 40 euro. Al momento ho scelto di fare una pausa e di dedicarmi a qualcosa di più economico (che sto comunque apprezzando), ma non escludo di ricomprarlo in futuro. Arrivederci!

– Biopoint Color Mask Marron Glacé chiaro; senza infamia e senza lode. Non ha minimamente coperto i miei capelli bianchi e l’effetto è durato pochissimo. Non credo di ricomprarla…

Z20anev

 

– Yves Rocher balsamo per capelli ricci; questo balsamo era molto leggero e l’effetto finale sui capelli ricci non era affatto male. Li lasciava leggeri, profumati e puliti a lungo. Però era davvero poco districante e ogni volta dovevo usarne tantissimo per riuscire a pettinare i miei capelli ricci. Della linea (sto ancora usando lo shampoo) apprezzo tantissimo il profumo, che mi ricorda una vecchia maschera della Bilba in confezione rossa….

– Cien Med Sensitive Hand Cream; ho già recensito una delle mie creme mani preferite del brand. Questa, se possibile, la batte sul fronte dell’idratazione e delle performance: si asciuga in un attimo, senza lasciare patine troppo unte e idrata veramente a lungo. Peccato che sia una linea discontinua, non sempre presente nel supermercato, altrimenti l’avrei già ricomprata! Per il momento, comunque, sono tornata alla mia crema SOS.

– Yves Rocher Struccante occhi bifasico Pur Bluet; un classico nei miei post dei prodotti terminati. Anche in questo caso sarò rapida rimandandovi alla recensione che gli ho dedicato. Ovviamente ricomprato.

AIQXHHY

– Neutromed Deodorante Dermo Defense Sensitive; deodorante molto valido dal prezzo contenuto. Al momento sto usando il “fratellino” con tappo blu, ugualmente efficace.

– Alkemilla Addolcilabbra Mandorlatte; fermi tutti… ho finito il mio primo Addolcilabbra. Vogliamo parlare del suo profumo soave? Oddio, quanto mi manca! Era un ottimo burrocacao, che idratava perfettamente e durava a lungo sulle labbra. Credo che il mio esemplare avesse patito il caldo estivo, in quanto erano comparsi strani pallini in rilievo, pur non perdendo la sua efficacia. Al momento non l’ho ricomprato (ho un’infinità di balsami labbra da terminare, accidenti a me), ma  proverò al più presto altre profumazioni. A proposito, qual è la vostra preferita?

– Saponetta naturale; non ho molto da dire, eccetto che lavava bene le mani. Il mio progetto di smaltimento intensivo sta coinvolgendo anche le saponette che ho accumulato nel corso degli anni (regali, alberghi, ehm…), nonostante io preferisca i saponi liquidi. Spero di riuscire a terminare al più presto le mie scorte.

– Lush Hair Custard campioncino; anche se si tratta di un campioncino, mi sento di parlare in modo approfondito di questo prodotto. La mini jar che vedete mi è durata tre mesi circa e al momento ne sto utilizzando un’altra identica. Questa è una crema modellante per capelli, consigliata per i ricci. Il profumo di vaniglia è paradisiaco e non vi nascondo che a volte la utilizzavo anche solo per profumare i miei capelli (ricevo tantissimi complimenti per i miei capelli che profumano di biscotto!). La crema di per sé ha una consistenza ricca ed appiccicosa, che la rende, appunto, modellante. Io la applico su capelli umidi ogni mattina. Indubbiamente idrata i capelli e li rende più morbidi (contiene anche uova fresche), ma purtroppo li sporca più rapidamente e l’effetto modellante dura davvero poco. In definitiva non so se questo prodotto mi piaccia davvero, ma fortunatamente ho altri campioncini per farmi un’idea definitiva.

– Equilibra Crema Viso al Karitè; l’avevate vista nel mio beauty per il viaggio di lavoro, ma è durata così tanto che l’ho terminata qui a Torino. Era una validissima crema notte: idratante, ma dall’effetto “secco” e non “unto”. Peccato che non amassi la sua profumazione, ma ovviamente è una considerazione soggettiva. Diciamo che potrei effettivamente valutarne l’acquisto in futuro…

Ecco, dunque, tutti i prodotti che sono riuscita a terminare a gennaio. E voi cosa avete finito? Abbiamo prodotti in comune?

Ora corro a leggere il post della mia compagna di avventure, venite con me? 😉

 

oMueoly

Speedy Review – Lycia detergente intimo Protezione Lenitiva

Eccomi con una nuova Speedy Review, oggi dedicata al Detergente Intimo Protezione lenitiva della Lycia.

Il prodotto è contenuto in un flacone di plastica con tappo a scatto e in una confezione di cartone protettiva; il rosa è il colore predominante di tutta la linea delicata.

kIpxA71

Il detergente intimo è di colore semi trasparente e della giusta consistenza: non troppo denso né troppo liquido. Il profumo è estremamente delicato e poco percettibile. La caratteristica principale del detergente è la sua delicatezza: non mi ha mai provocato irritazioni o pruriti, nemmeno nei giorni più delicati del mese.

Unico difetto, a mio avviso, è la confezione: si rischia di sprecare prodotto e di farne uscire più del necessario. Io ho ovviato al problema trasferendo il contenuto in una confezione a pompetta, tipica dei saponi liquidi.

Il flacone contiene 250 ml di prodotto e costa, a prezzo pieno, circa 3 €. Può essere acquistato in qualsiasi supermercato o negozio di cura della persona.

F7bzMNd

In conclusione promuovo a pieni voti questo detergente intimo per la sua delicatezza e per il suo rapporto qualità /prezzo. Ora chiedo a voi: avete trovato il vostro detergente intimo del cuore? Quale è il vostro preferito?

Alla prossima Speedy Review!

 

 

zkFKIRk

I prodotti bye bye di Sara e Monique #33

Eccoci qui al post più atteso del mese, nonché il primo del nuovo anno, sui prodotti terminati del periodo. Ovviamente è in collaborazione con La Fatina del blog Le Divagazioni di una Fatina Arancione, alla quale mando un bacio!

Questo mese sono riuscita a terminare diverse cose, quindi vi consiglio di mettervi comodi, magari accompagnando la lettura con tè e biscotti.

udTsrz5

Collistar Magica CC Cream Capelli biondo caramello; qui vi avevo recensito la colorazione “rosso paprika” che amavo alla follia. Avendo però cambiato colore di capelli, ho scelto di provare anche la colorazione Biondo Caramello; non mi è piaciuta come l’altra. Colorazione scarsa, inesistente copertura dei capelli bianchi, secondo me era come acqua fresca. Ora proverò qualche prodotto simile, ma di un altro brand, sperando di trovarmi meglio.

Dolce e Gabbana Light Blue Eau de Toilette; è stato il mio profumo per anni, ma ora mi ha un po’ stancata. Questa bottiglia, nello specifico, mi era stata regalata da un’amica e l’ho terminata con soddisfazione. Ora voglio smaltire tutti gli altri profumi che stazionano nel mio armadio, poi comprerò altro.

Maybelline Fit Me! fondotinta 115; finalmente è terminato. L’avevo acquistato anni fa ed era un prodotto totalmente sbagliato per me. Colorazione troppo scura e troppo rosata, coprenza medio leggera, tendeva a lucidarmi tantissimo la zona T. Ovviamente non lo ricomprerò più, anche se mi ispira il “cugino” in versione matt.

mLuY2wn

Catrice mascara Glamour Doll Ultra Black & Curl; il mascara non era male, ma purtroppo si è asciugato alla velocità della luce. Notavo però che tendeva a crollare con il passare delle ore sul mio contorno occhi. Insomma, ho ancora la versione waterproof da provare, ma questo di sicuro non lo riacquisterò.

Dischetti di cotone Carrefour discount; gli ultimi che sono riuscita a trovare. Credo che, purtroppo, li abbiano tolti dal commercio. Addio!

Essence All about Matt oil control paper; le ho utilizzate per anni, trovandomici bene. Ora però ho scelto di cambiare e ho capito che c’è di meglio! Ve ne parlerò prestissimo, ma ho trovato delle cartine assorbisebo economiche ed efficaci. Stay tuned

Cien Care burrocacao; questo era l’ultimo esemplare della confezione da tre pezzi. Economici, ma non particolarmente efficaci. Io lo utilizzavo a casa, dove non avevo bisogno di grandissima idratazione. Ora vorrei provare la nuova versione nature alla Calendula.

Yankee Candle Tart Vanilla lime; sicuramente una delle mie preferite. La ricomprerò sicuramente.

XLQJE39

Saponetta Etap; piccolo sapone trovato in un hotel, l’avevo portato con me in trasferta.

Astra Soul color ombretto in crema; purtroppo si è seccato e sono costretta a gettarlo via. Ultimamente sto cercando di comprare pochi ombretti cremosi proprio per la loro tendenza a seccarsi con facilità.

Revlon Colorstay liquid liner; finalmente sono riuscita a terminarlo. Colore poco pigmentato, si scioglieva sull’occhio e tendeva a colare. Mai più!

Campioncini vari; molti erano venuti in trasferta con me. La crema mani de L’Erbolario era efficace, ma aveva una profumazione che mi risultava fastidiosa. La Basic Cream per il corpo era troppo densa, faceva tantissima scia bianca e non idratava a sufficienza. La Crema idratante protettiva al mirtillo, invece, mi è piaciuta molto e non ne escluderei l’acquisto in futuro.

1Tgwxmg

Vi mostro, infine, due sacchetti di candele Tea Light; quelle originali Yankee Candle purtroppo non mi sono piaciute molto. Duravano poche ore e se spente, non potevano essere riaccese. Ora ho scelto di acquistare le candeline di Ikea, delle quali ho sentito meraviglie.

Come avrete notato, il mio smaltimento intensivo sta finalmente dando i suoi frutti; ho ancora tanto lavoro da fare, ma piano piano sto dando fondo a tutte le mie scorte di prodotti.

E voi, cosa avete terminato nell’ultimo periodo? Abbiamo prodotti in comune? Avete prodotti da consigliarmi?

szQF9Pb

My travel make-up bag – business trip edition

Ogni promessa è debito, dunque eccomi qui a parlarvi dei trucchi che ho portato in trasferta. Pur avendo necessità di rimanere compatta (come vi avevo raccontato per il beauty cosmetico), dovevo comunque essere presentabile in situazioni lavorative.

k0s0eaC

Il beauty è il medesimo di questo post; molti prodotti rimangono fissi, altri li aggiorno per le occasioni. Per la base mi sono affidata a pochi prodotti collaudati: il correttore Skin Evolution di Kiko per le occhiaie (fuori produzione ormai; peccato, perché fa il suo lavoro), il Cream Camouflage di Catrice per le imperfezioni e il fondotinta compatto di Sephora. Quest’ultimo ha un’ottima durata, una discreta coprenza e mi mantiene opaca molto a lungo. Considerando che applicavo una protezione 50+ al di sotto, ho scelto di non esagerare coi prodotti cremosi.

UaFEJDcbis

Mi sono portata anche una mini taglia di Primer viso Too Faced (mai usata!) e la palettina per contouring di Makeup Revolution; è davvero un ottimo prodotto che mi sento di consigliare, soprattutto fuori casa. La terra, adatta a scolpire il viso, è pigmentata ma non troppo (cosa fondamentale fuori casa, quando non si conoscono le luci e i danni sono dietro l’angolo) e forse leggermente polverosa. L’illuminante è perfetto e il blush luminoso e duraturo.

3OByOEl

Ho portato esclusivamente la palette di ombretti Puro Bio Skin Tones: compatta, adatta al giorno e alla sera, funzionale. Completavo il trucco occhi con la matita marrone di una vecchia collezione di Kiko (che adoro. Già prevedo grandi lutti quando l’avrò terminata) e abbondante mascara Chanel Le Volume in formato omaggio. Non ho, invece, mai utilizzato l’eyeliner nero Deborah Milano.

Ovviamente non poteva mancare il mio Primer Potion Urban Decay, utilizzato quotidianamente.

53AiybM

Passiamo alla sezione labbra; cominciamo con il rossetto Velvet Teddy di Mac che non era partito con me. Casualmente mi sono imbattuta in uno store temporaneo del brand e…. ci sono cascata. Ci giravo intorno da un po’, cercando di resistere all’acquisto, poi l’ho visto lì e sono capitolata. Vi dico subito che alla fine è l’unico rossetto che ho usato per tutto il soggiorno, pomeriggio e sera. Colpo di fulmine?

Avevo comunque portato una matita labbra nude di Collistar, un rossetto MLBB (Turandot di Paola P), uno rosso (il numero 909 di Kiko) e un gloss trasparente Labello che vorrei terminare.

jAbB4Bu

Quanto agli accessori, mi sono affidata ai miei consueti pennelli da viaggio: un mini kabuki per il blush, uno a sezione sottile per la terra, un pennello piatto (mai usato) e uno piccolo di precisione per labbra o imperfezioni. Per il trucco occhi ho usato il pennello doppio – ormai fuori produzione – di H&M per applicare l’ombretto marrone nella piega esterna e sotto l’occhio, quello di Makeup Revolution (trovato in una palette) e infine il pennello da sfumatura ampia per sistemare il tutto. Immancabile un mini flacone di Brush Cleanser Mac per poter passare da un colore all’altro.

Ho cercato di portare l’essenziale, ma come ho confessato più volte nel post, numerosi prodotti sono venuti con me inutilmente. Posso quindi migliorare e ridurre ulteriormente il mio beauty per un prossimo viaggio.

Ora chiedo a voi: viaggiate compatte ed essenziali ovvero portate con voi tanti trucchi? Avete consigli da darmi per ridurre ulteriormente la mia pochette?

 

TW8vqOj

My travel toiletry bag

Nel primo post del 2017 ci tengo innanzi tutto ad augurare a tutti voi buon anno. Io inizio l’anno nuovo con una trasferta di lavoro in montagna; cinque giorni nella bellissima Sestriere a lavorare e prendere un po’ di freddo 😛

Ho colto, però, l’occasione per mostrarvi il beauty che porterò con me in trasferta; pur non viaggiando in aereo, ho delle restrizioni di peso e dimensioni del bagaglio. Porterò quindi solo il necessario che (ho verificato) potrebbe tranquillamente essere contenuto in una busta trasparente del bagaglio a mano.

npXfaVa

Il beauty rosa mi era stato regalato l’anno scorso a Natale e conteneva un set di prodotti Nivea; tutto imbottito, mi sembra adattissimo alla montagna e alla stagione invernale! Contiene solo prodotti di igiene personale (vi mostrerò il beauty dedicato al make-up al mio rientro) e per lo più campioncini.

BztheTC

Le salviette struccanti in viaggio sono un must-have; ho scelto un pacco piccolo da 10 pezzi della Sensurè che mi erano state omaggiate dall’azienda al Cosmoprof. Una mini confezione di struccante bifasico Sephora e di acqua micellare Caudalie mi aiuteranno a completare le mie operazioni di struccaggio. Queste mini confezioni sono davvero adorabili e credo proprio che le conserverò per i prossimi viaggi! Porto poi una piccola confezione (ricevuta da Tigotà con l’acquisto di prodotti Garnier) di dischetti di cotone Demak-up.

MRQZeIT

Conto di lavare i capelli una, al massimo due volte. Sarà quindi sufficiente un mini shampoo Lavera Sensitiv (altro graditissimo omaggio dell’azienda), quattro campioncini di balsamo (Bottega Verde e Bioros), un piccolissimo flacone di idratante per capelli alla cheratina della Evox e una bustina di crema per ricci della Creative. Un piccolo pettine, infine, occupava molto meno posto della mia Tangle Teezer , anche se già mi sento male all’idea di non avere lei per districare i miei ricci…

y9frO41

Il piccolo flacone di bagnoschiuma Yves Rocher, omaggio di qualche cartolina clienti, si è rivelato utilissimo al viaggio: molto più comodo delle bustine, posso utilizzarlo per tutto il soggiorno senza fuoriuscite di prodotto. Tre bustine di crema corpo idratante, detergente intimo e crema mani completano l’occorrente per la mia igiene personale.

L3OlfB9

La crema viso Equilibra al Karitè sarà la mia crema notte; per il giorno, invece, conto di usare esclusivamente la protezione solare 50+ Avene (l’alta montagna non perdona la mia pelle diafana), sperando di terminare la confezione iniziata quest’estate. Trovassi, invece, giornate uggiose e senza sole utilizzerò il campioncino di Delicalma L’Erbolario (sono curiosissima di provarla!). Porto poi una bustina di detergente Ultra Facial Cleanser Kiehl’s, una di crema contorno occhi e una di siero. Quest’ultima non la utilizzerò di sicuro, ma risponde al principio del  just in case.

Pfmk8MW

Immancabili i cotton fioc, che ho inserito in un piccolo sacchettino di plastica; il secondo sacchetto contiene invece delle pinzette, una piccola lima per unghie, qualche elastico e forcine per capelli. Infine porto un mini profumo roll-on di Caudalie, una pinzetta extra per capelli e un burrocacao alla propoli, adatto alle temperature rigide della montagna.

Ho inserito all’ultimo (ma non compaiono in foto) anche uno spazzolino da denti, un mini dentifricio e un deodorante.

Ora chiedo a voi: cosa portate in viaggio quando non avete a disposizione molto spazio per i bagagli? Avete consigli da darmi per ridurre ulteriormente le dimensioni del beauty?

 

HVRQ2aO

Expert Reparacion, Latte Nutriente Intenso Pelli molto secche – Yves Rocher – Review

Con il freddo la mia pelle diventa incredibilmente secca; il che mi costringe a provare molti prodotti che riescano ad arginare il problema.  Ecco spiegato il motivo delle numerose recensioni che sto dedicando all’argomento ultimamente 😉

kIjjUrN

Oggi voglio parlarvi del Latte nutriente Intenso di Yves Rocher, prodotto che mi ha davvero sorpresa. Si può acquistare in tutte le botteghe del marchio, oppure rivolgendosi ad una presentatrice (qualora non ci siano negozi nella vostra zona). Il tubo contiene 150 ml di prodotto e costa (a prezzo pieno) € 9,95; non trattandosi di un prodotto a bollino verde, può essere scontato con le promozioni periodiche riservate ai clienti tesserati.

La crema è molto densa, ma incredibilmente si assorbe in un attimo. Lascia una leggerissima scia bianca, che scompare quasi immediatamente. Il profumo è estremamente delicato, quasi impercettibile, direi: questa è una caratteristica che apprezzo molto nelle creme corpo, in quanto mi permette di associarle al mio profumo preferito del momento.

9QHmPII

La confezione, morbida e compatta (adatta, quindi, anche all’utilizzo in palestra) presenta solo un inconveniente: il tappo difficile da aprire, soprattutto con le mani unte di crema.

La mia pelle secca adora questo prodotto: l’idratazione è ottima e l’effetto dura tranquillamente per un giorno intero. Ultimamente ho provato anche altre creme (qui e qui ad esempio ), ma alla fine sono sempre tornata a lei. Abbinata, poi, al burro corpo di Lush (review) diventa un portento, in grado di curare anche la disidratazione più insistente!

K0ZtMxV

I prodotti Yves Rocher non riportano sulla confezione semplicemente il PAO di utilizzo, ma una vera e propria data di scadenza (come i medicinali, insomma); quindi, quando andate a comprarla, vi consiglio di fare come nei supermercati e di cercare il prodotto con la scadenza più lontana! 😛

Voi avete mai provato questo prodotto? Qual è la vostra crema corpo preferita in inverno?