Archivio della categoria: Clinique

SAM_2474

I prodotti bye bye di Sara e Monique #28

Dopo un piccolo periodo di pausa dal blog, dettato da alcuni sconvolgimenti (positivi!) che ci sono stati nella mia vita, ricomincio subito con uno dei post più apprezzati, quello in collaborazione con la dolcissima Fatina (del blog Le Divagazioni di una Fatina Arancione) a proposito dei prodotti terminati nell’ultimo periodo.

Questa volta i prodotti sono tanti, quindi…bando alle ciance, comincio subito a parlarvene.

SAM_2474

– Cien Care burrocacao; burrocacao senza infamia e senza lode. Acquistato alla Lidl, è molto economico (un pacchetto da tre pezzi costa poco più di un euro) ma scarsamente idratante. Utilizzabile nel periodo estivo, secondo me è altamente sconsigliato in inverno.

Yves Rocher bagnoschiuma Monoi de Tahiti; come si può notare dal vecchio packaging, l’avevo acquistato tantissimo tempo fa. E’ un ottimo bagnoschiuma: economico, delicato ma lavante, dal profumo inebriante. A casa ho moltissimi prodotti simili da terminare, quindi nell’immediato non lo ricompro, ma non è escluso che io scelga di acquistarlo la prossima estate. Il prodotto è indicato anche per i capelli, ma ammetto di averlo utilizzato esclusivamente sul corpo. Se vi piace il profumo al Monoi, allora dovete assolutamente provarlo!

– Merci Handy gel antibatterico mani; questo gel per le mani compare spesso nei miei post sui prodotti terminati. Mi piace moltissimo il suo profumo vanigliato, ma odio il suo prezzo non propriamente economico. Così per il momento ho scelto di non ricomprarlo e di utilizzare qualcosa di meno costoso. Urge vostro consiglio: quale è, secondo voi, il miglior gel detergente / disinfettante per le mani?

SAM_2481

Shampoo Ultra Dolce Garnier Ricette di Provenza alla Lavanda ed estratto di Rosa; tra le linee di prodotti per capelli da supermercato, la Ultra Dolce è sicuramente quella che prediligo. E anche questo shampoo non ha fatto eccezione: delicato, lavante, dal profumo piacevole. Aveva una consistenza in gel bella densa, che non scivolava via dalle mani; il profumo era dolce, ma non stucchevole (la lavanda preponderate, ma si percepiva bene anche la rosa). Al momento sto cercando di terminare tutti i prodotti che ho nel bagno (uno dei quali mi sta piacendo molto, stay tuned), ma al prossimo giro mi piacerebbe provare la nuova linea all’Avena.

Yves Rocher Pur Bluet Struccante Bifasico; ormai sapete che è il mio struccante preferito che finisco e ricompro. Vi rimando alla recensione per ogni ulteriore dettaglio.

SAM_2482

Invisibobble; non ho resistito e ho voluto mostrarvi la barbara fine che ho fatto fare ad un povero Invisibobble 😀 Non chiedetemi come sia successo, ma mentre mi legavo i capelli si è aperto ed è partito a mò di shuttle schiantandosi miseramente contro il muro del bagno. Insomma, l’effetto molla ha funzionato a meraviglia….. ahahah!

Sephora Top Coat Effetto Gel; è un buon top coat, ma secondo me potrebbe essere migliorato. Innanzi tutto si secca alla velocità della luce (infatti il flacone non è finito, ma è diventato totalmente inutilizzabile). L’effetto gel c’è ed è visibile, ma a volte notavo che tendeva a far sfogliare lo smalto al di sotto. Diciamo che è un prodotto discreto ad un prezzo accessibile (circa 5 €), ma al momento ho scelto di provare il blasonato Top Coat Abricot di Dior.

Clinique All About Eyes; questo è sicuramente il mio contorno occhi preferito – evah. Lo so che contiene un tripudio di siliconi, ma lo amo alla follia. Nonostante ciò ho deciso di fare una piccola pausa da lui e di provare altro. Così mi sono lasciata tentare dal contorno occhi alla Melagrana della Cien; ovviamente vi farò sapere se è stato in grado di spodestare il mio adorato Clinique dal primo gradino del podio.

SAM_2477

Sephora Scrub Corpo Tè Verde; non so per quale motivo mi ero lasciata tentare da questo prodotto. Secondo me è quasi totalmente inutile! I granelli sono troppo pochi e troppo delicati per esfoliare adeguatamente la pelle, perfino quella sensibile come la mia. Usarlo o non usarlo era davvero la stessa cosa! Al momento sto terminando una confezione monodose del Thalasso scrub della Geomar, che adoro. In seguito utilizzerò quello all’albicocca di Yves Rocher, che mi è stato gentilmente omaggiato in bottega al completamento della tessera punti.

Deodorante Auchan; ed ecco a voi l’ultimo esemplare rimasto sulla faccia della terra del mio deodorante della vita. Purtroppo la ditta ha scelto di non produrlo più, con mio sommo dispiacere. Era efficace, economico e molto delicato; riuscirò mai a farmene una ragione? 🙁

Yves Rocher Gel Disinfettante mani alla calendula; a proposito di gel per le mani, ecco che compare un altro flacone vuoto. In mia discolpa devo ammettere di utilizzare quotidianamente i mezzi pubblici, quindi sono totalmente dipendente da questa tipologia di prodotto. Questo di Yves Rocher non è male, ha un buon profumino ed è anche tutto sommato idratante. Però non mi sembra molto disinfettante….

SAM_2484

Cotonet quadrotti di cotone; senza dubbio i miei preferiti per struccare il viso. Già ricomprati!

Carrefour e Floralys Papier Toilette Umide; stessa tipologia di prodotto (salviette umide che, all’occorrenza, possono essere utilizzate anche in zone intime), ma marchi differenti. Quelle della Floralys (acquistate alla Lidl) non mi sono piaciute affatto: la linguetta aveva perso la sua proprietà adesiva dopo un paio di utilizzi, così tutto il liquido di cui erano imbevute le salviette si era disperso nella mia borsa. La confezione, inoltre, si era tagliata in un angolo, procurandomi un nuovo insozzamento del contenuto della mia borsetta. Infine, le salviette sembravano davvero di carta, tanto che si strappavano letteralmente solamente passandole sulle mani. Insomma, vi consiglio di starne alla larga! Altamente approvate ed adorate, invece, quelle della Carrefour.

Ed eccomi giunta alla fine della carrellata di prodotti terminati; per questo mese direi che non posso lamentarmi 😉

Ora chiedo a voi: cosa avete terminato ultimamente? Abbiamo prodotti in comune?

 

SAM_1909

Clinique Superprimer Colour Corrects Redness – Review

Buonasera a tutti e benvenuti ad una nuova review. La recensione di oggi è stata davvero molto sofferta, ho dovuto utilizzare il prodotto in questione per almeno sei mesi prima di essere davvero convinta della mia opinione.

E, dunque, mi accingo a raccontarvi le mie impressioni e considerazioni ragionate e definitive. Il prodotto in questione è il Clinique Superprimer Colour Corrects Redness.

SAM_1909

Come ben sapete io ho una pelle affetta da couperose e, quindi, soggetta ad intensi rossori. Tali rossori, periodicamente, tendono ad aumentare a dismisura, rendendomi difficile la loro copertura con un normale fondotinta. In preda alla disperazione, dunque, mi sono informata sul web a proposito di un primer che potesse aiutarmi a mascherare i rossori, prima di applicare il fondotinta.

La scelta, anche grazie ad un 20% di sconto da Sephora, è ricaduto su questo primer di Clinique. Subito sono stata un po’ scettica sul colore: nella mia (modesta) conoscenza cosmetica pensavo che il colore più adatto a mitigare i colori fosse il verde. Ma, grazie alle rassicurazioni della commessa, ho acquistato il prodotto.

SAM_1914

La consistenza è molto densa e la formulazione, inutile che ve lo dica, è siliconica. Il potere correttivo sui rossori è praticamente pari a zero o comunque molto, molto blando. Una volta applicato sulla pelle praticamente sparisce e per avere un qualche beneficio cromatico bisogna insistere molto con le quantità. Per di più come primer vero e proprio, lascia davvero a desiderare. Mitiga leggermente i pori (e meno male, almeno questo!), ma non prolunga affatto la durata del fondotinta. Non so, ma noto che metterlo o non metterlo non fa particolarmente la differenza sulla mia pelle.

SAM_1921

Due pregi, per onore di cronaca, devo concederglieli. Innanzi tutto non favorisce l’insorgere di imperfezioni, come invece altri sui colleghi fanno sulla mia pelle (ogni riferimento a lui è puramente casuale!). Inoltre è un prodotto molto delicato, adatto ad una pelle sensibile.

In definitiva mi sento di sconsigliare questo primer, soprattutto se siete alla ricerca di un prodotto che corregga i rossori, soprattutto considerando il suo prezzo non particolarmente economico. Al momento lo sto utilizzando sulle guance quasi tutti i giorni al fine di poterlo terminare e di poter provare qualcosa di più performante. A tal proposito chiedo a voi: avete consigli da darmi? Avete esperienza di un buon primer colorato che funzioni davvero sui rossori del viso?

Ora vi lascio la foto dell’INCI per le più attente e a qualche dato tecnico del prodotto. Prezzo: circa 25 € Pao: 24 mesi Quantità : 30 ml

SAM_1913

Alla prossima recensione!

20140312_173430

Haul del mercoledì pomeriggio, Sephora e Tiger!

Buongiorno a tutte fanciulle!

La giornata di oggi rimarrà negli annali: due post in un giorno! Caso più unico che raro, non fateci l’abitudine, eheheheh 😛

Ci tengo però a condividere con voi gli acquisti che ho fatto oggi pomeriggio; complici una bella giornata primaverile e soleggiata, delle commissioni da sbrigare e del tempo libero dal lavoro, ho fatto qualche incursione da Sephora e da Tiger.

20140312_173430

Iniziando da quest’ultimo negozio, ho ceduto a delle pinzette super carine a forma di geisha. Le avevo regalate qualche giorno fa ad una mia cara amica e alla fine non ho resistito, mi piacevano così tanto che le ho acquistate anche per me. Costo 1 €.

Per una beauty addict come me la parola shopping fa rima con Sephora. Mi sono fatta tentare da una novità: le salviettine leva-smalto mono dose. Per una “dipendente” dalle salviettine come me (ho fatto training pubblico proprio questa mattina 😉 ) che va in paranoia per lo smalto sbeccato (che ovviamente si rovina non appena metto piede fuori casa!) non potevano mancare le Lingettes dissolvantes express, ovvero delle salviette impregnate di solvente per unghie e incartate singolarmente. Una di queste è già entrata nella mia borsa (evviva, altro peso sulle spalle! -.-). Costo € 4,90 per 20 salviette.

20140312_173809

Infine, dopo mesi di titubanza (lo compro o non lo compro? Lo compro o non lo compro? Immaginate questa tiritera per settimane, dopo settimane, dopo settimane, dopo settimane, ecc.) ho ceduto ad un kit di Clinique che contiene il mascara High impact lashes in full-size, la matita Cils Impact optimal nera, una mini-size del celeberrimo All about eyes (che voglio provare da una vita e mezza!) e, una ADORABILE pochette rosa e viola. Ebbene dovete sapere che, oltre ad essere salviette-dipendente, io ho la pochettite. Le adoro e ne comprerei a migliaia! Inizialmente, guardando la foto sulla scatola del kit, immaginavo che la pochette fosse traforata e trasparente; invece no, è internamente foderata (di tessuto lilla…ohhhhhh <3) e davvero deliziosa. Costo del kit: 20,90 €.

20140312_173630

Il tutto condito da uno sconto del 10% che, seppure non altissimo, di certo non guasta.

Prima di salutarvi vi faccio una domanda: è vero che quelle pinzette sono stupende???? 😀

Un bacione!