Archivio della categoria: Cosmoprof

SAM_2281

I prodotti bye bye di Sara e Monique! #24

Incredibile ma vero, siamo già al ventiquattresimo appuntamento in collaborazione tra me e La Fatina più graziosa del web (a.k.a. Le divagazioni di una fatina arancione). Come si dice in questi casi? Sembra ieri che tutto ebbe inizio – davvero!- e mille altri di questi giorni!

Bando alle ciance e ciance alle bande, vi mostro i prodotti che sono riuscita a terminare nel mese di febbraio 😉

SAM_2274

– Zuccari crema mani Aloe Vera; mi era stata omaggiata al Cosmoprof due anni fa. Non era particolarmente performante sulle mie mani secche, ma si assorbiva in fretta. Io la lasciavo fissa in un cassetto al lavoro, dove avevo effettivamente bisogno di una crema a rapido assorbimento. Non so quanto costi a prezzo pieno, ma potrei considerare di acquistarla solo per il periodo estivo.

– Leocrema Cell Active anticellulite; trovato in omaggio in una rivista, l’avevo utilizzato questa estate, ma l’ho finito in questi giorni. Ho deciso di provare ad essere costante con le creme anticellulite – si accettano scommesse: quanto resisterò? – e di applicarle tutti i giorni. Ne era rimasto così poco all’interno, che l’ho terminato in un paio di giorni, quindi non so dirvi s, applicato in modo costante, funziona. Posso però dire che si assorbiva molto in fretta – troppo per la tipologia di prodotto che necessita massaggi – e che conteneva alcol. Le mie gambe l’hanno scoperto grazie ad un’applicazione post Silk-epil. Trust-me, ho imprecato anche in cirillico. Non so quanto costi, ma per questi due motivi non credo proprio di ricomprarlo.

– Deborah, mascara 24 ore Absolute Volume; anche questo ricevuto in omaggio grazie ad una promozione Colgate – giuro che non era voluta l’adunanza di prodotti agggratis – l’ho usato da settembre a febbraio. Il prodotto è ancora perfettamente fluido e non secco, ma – data la sensibilità estrema dei miei occhi – preferisco cambiare mascara dopo qualche mese di utilizzo (sono l’unica che apre un solo mascara alla volta? 😛 ). Il mascara aveva una buona durata in termini di ore e non si sgretolava mai, ma come effetto….diciamo che ho visto di meglio. Anche in questo caso non ne conosco il prezzo di vendita, ma comunque non ha conquistato il mio cuore. Non so che dire, in tema di mascara ho gusti estremamente difficili 😛

SAM_2269

Dischetti di cotone Carrefour; credo che siate stanchi di sentirmene parlare, vero? 😛

– Salviette umide Carrefour papier toilette; le vedete spesso nei miei post. Le uso come salviette intime – servono sempre – e per pulirmi le mani. Le ricompro spesso perché sono abbastanza economiche (1,70 € a prezzo pieno, ma le trovo facilmente in offerta a 99 centesimi).

SAM_2267

– Bimbo Bel Salviettine umide Simply; loro rimangono fisse nella mia borsa. Sono molto grandi, belle spesse e molto economiche. Le uso per pulirmi le mani fuori casa (viaggio molto sui mezzi pubblici….).

– Fria salviette intime lenitive; bene, questo è il mese delle salviette! Le conservavo in una pochette insieme agli assorbenti per rinfrescarmi in quei giorni giorni del mese. Sono valide, ma leggermente care rispetto alla media.

SAM_2278

– Auchan deodorante neutro spray; il mio deodorante del cuore, che però faccio sempre più fatica a trovare. Ne ho ancora due confezioni di scorta a casa, ultimi esemplari che ho reperito sullo scaffale del supermercato. Preferivo di gran lunga la profumazione talcata con il tappo verde chiaro, ma è diventata decisamente introvabile.

– Lancome, La Vie est Belle (minitaglia); mio adorato, perché mi hai abbandonata così presto? Era una minitaglia che avevo trovato in un cofanetto, insieme al mascara Grandiose – che sto utilizzando ora – e ad una matita occhi nera. Ho davvero adorato questo profumo! Credo che sia LA mia fragranza della vita. Al momento ho altri profumi da terminare, ma poi lo acquisterò sicuramente. Non ho mai ricevuto tanti complimenti sul mio profumo come quando utilizzavo lui!

– Campioncino Benefit Big Easy; questa BB cream mi ha sempre incuriosita, se non altro per la colorazione molto chiara e adatta alla mia pelle diafana. La resa, però, non era eccezionale: copriva poco (niente a che vedere con la mia adorata BB Cream) e lucidava molto. Per il prezzo che costa la full- size – 40 euro! – credo di poter ambire a qualcosa di più performante.

– Yankee Candle French Lavender; per la serie “varie ed eventuali” ho terminato una tartina YC. Il profumo era delicato e non invasivo, ma secondo me aveva poco a che spartire con la lavanda vera e propria (già mi immaginavo di ritrovarmi col pensiero in un campo fiorito della Provenza…).

Anche per questo mese è tutto; voi cosa avete terminato di bello? Avete qualche valida BB cream – o fondotinta leggero – da consigliarmi per un utilizzo quotidiano?

SAM_1884

Cosmoprof 2015 #2. Acquisti ed omaggi.

Ed eccomi arrivata alla parte più succosa del mio resoconto sul Cosmoprof 2015; le cose che ho acquistato e che mi sono accaparrata in omaggio. Qui potete leggere la prima parte della mia esperienza a Bologna.

Il mio primo acquisto è stata la spugnetta Real Tecniques presso lo stand BB Cream Italia; l’ho pagata 8 € e la desideravo da tempo. Ora continuerò ad usarla per potervene poi parlare in una recensione.

SAM_1890

Ho poi portato a casa la novità del secolo per le ragazze ricce come me: un diffusore in silicone pieghevole. Da chiuso misura solo 5 centimetri di altezza, mentre da aperto assume le sembianze perfette di un classico diffusore. L’imboccatura è standard e facilmente adattabile, dunque dovrebbe calzare alla perfezione su quasi tutti i phon. Sarà comodissimo in viaggio o in palestra, quando un diffusore standard risulta troppo ingombrante. Acquistato nel padiglione dei capelli, l’ho pagato 9 €.

SAM_1887

SAM_1888

Potevo, poi, farmi scappare uno dei bellissimi nuovi rossetti di Paola P? Ovviamente no! Erano tutti estremamente belli e ho avuto seriamente l’imbarazzo della scelta, ma alla fine ho optato per il numero 4 Turandot. Anche di questo vedrete prossimamente una review.

SAM_1895

SAM_1893

Ho poi deciso di regalare un fratellino al mio adorato pennello da sfumatura di Peggy Sage (*qui* la mia recensione); in questo modo potrò prendermela comoda coi lavaggi (pigrizia portami via!) e avere tutte le mattine un fedele alleato per creare la mia piega inesistente 😛

SAM_1900

Questi erano tutti gli acquisti che mi sono concessa al Cosmoprof; direi che sono stata brava, vero? Ho avuto poi la fortuna di ricevere qualche omaggio, alcuni dei quali mi sono stati dati in quanto blogger, per provare qualcosa di nuovo da potervi recensire. Altri (soprattutto campioncini in bustina) erano invece a disposizione di chiunque passasse.

La Sensurè mi ha regalato alcune mini size: un bagnodoccia al miele, una confezione di salviette struccanti e uno shampoo, novità assoluta del brand. Presto li vedrete recensiti su questi schermi!

SAM_1902

Ecco, poi, gli omaggi della Lavera: una crema mani al mirtillo rosso e argan (in formato di vendita), due shampoo, una crema mani e una crema “all-over” (tutto in mini taglia) della linea Sensitiv.

SAM_1903

Allo stand della Zuccari, mettendo “mi piace” alla loro pagina Facebook, regalavano una crema universale all’Aloe. L’anno scorso avevo ricevuto in omaggio una crema mani (che sto usando proprio in questo periodo in ufficio) che mi è piaciuta molto, quindi sarò curiosa di provare anche la versione per il corpo.

SAM_1908

Vi mostro, poi, un maxi flacone di crema corpo alla mandorla che ho ricevuto in omaggio presso lo stand della MLE. Mi ero avvicinata al bancone col semplice intento di annusare qualche fragranza e la commessa mi ha chiesto di scegliere una delle cose esposte e di tenermela. Il tutto senza qualche particolare ragione e senza che io mi sia presentata come blogger o simili. Peccato che, parlando un po’ con lei, ho appurato che questa marca non sia rivenduta in Italia, ma solamente in Spagna, perchè il servizio clienti mi ha fatto un’ottima impressione 😛

SAM_1923

Infine, last but not least, vi mostro una mini taglia di shampoo Davines. Lo stand ha organizzato una bellissima iniziativa: compilando un semplice format su internet si poteva ricevere in omaggio questo piccolo shampoo con la possibilità di personalizzare (sul momento) la fragranza. Si poteva scegliere tra melone, oliva e una terza che al momento non ricordo e i ragazzi dello stand procedevano ad inserire nel flacone qualche goccia profumata. Io ho scelto quella all’oliva che mi ricorda il classico profumo “di pulito”.

20150321_105215

Ecco, dunque, tutti il mio bottino del Cosmoprof. Ho, poi, raccolto qualche classico campioncino in bustina, che vi mostrerò man mano che li smaltirò.

Ora chiedo a voi: avete mai provato qualcosa di quello che vi ho mostrato in questo post? C’è qualche prodotto del quale vorreste una recensione accurata?

Alla prossima!

SAM_1884

Cosmoprof 2015 #1. Le novità dei brand e le mie impressioni.

Quest’anno ho deciso di dedicare un po’ di attenzioni in più al post sul Cosmoprof. Ho avuto la fortuna di entrarci come addetta stampa, dunque credo sia giusto e corretto spendere qualche parola sulle mie impressioni. Oggi comincerò a parlarvi delle novità che ho visto nei vari stand e sulle mie considerazioni generali sulla fiera.

Una delle domande più gettonate è: regalavano tanti campioncini? Sì e no. Teniamo conto che il Cosmoprof nasce per gli “addetti ai lavori”, dunque a professionisti nei settori della cosmetica, della profumeria e dei capelli. Dunque è più che altro una grande vetrina, nella quale i produttori cercano acquirenti e distributori. Ragion per cui i campioncini o i prodotti prova vengono più che altro destinati a possibili rivenditori, non ai consumatori finali. Giusto o sbagliato che sia, questa è la vera natura della fiera e bisogna sempre tenerla in considerazione. Detto questo, vi assicuro che molti stand mettono a disposizione di chiunque sample e taglie omaggio. nel prossimo post vi parlerò dei miei acquisti e di ciò che ho ricevuto gratis, in quanto blogger.

Quella di quest’anno è stata la mia seconda volta al Cosmoprof. Mi sono pentita di esserci andata? Nemmeno un po’. Lo rifarei? Certo, senza dubbio. E’ un’esperienza devastante dal punto di vista fisico (preparatevi a camminare molto, mangiare poco e ad avere male ai piedi), ma altamente soddisfacente. Per chi ama la cosmetica, è un’occasione imperdibile per ammirare novità, prodotti in uscita e stand carichi di prodotti. Purtroppo non tutti gli stand vendono (il discorso che ho fatto prima, circa il pubblico della fiera, si ripete), o almeno non fino all’ultimo giorno. Vi posso assicurare che ho lasciato il cuore su mille cose, senza aver la possibilità  portarmele a casa.

Ora parto col raccontarvi  le novità di alcuni stand che mi hanno incuriosita particolarmente.

20150321_142947

Zoeva. La nuova linea di pennelli Bamboo è qualcosa di stupendo, sarei stata ore ad accarezzarli. Per non parlare delle palette e dei blush, pigmentatissimi e superlativi.

20150321_142937

Makeup Revolution. Ho potuto ammirare uno stand intonso, pieno di tutti i prodotti che fin’ora avevo visto solo sul web. Non ho, però, visto grandissime novità. I prezzi (seppure non vendessero al pubblico, i prezzi erano comunque indicati), mi sembravano un po’ più alti rispetto a quelli di BB Cream Italia.

20150321_142520

Nyx. Ormai saprete tutti della novità fatta trapelare proprio in occasione del Cosmoprof: presto avremo stand monomarca anche i Italia!

20150321_120841

20150321_120700

Catrice. In questo stand ho potuto ammirare le novità più rilevanti (che chissà quando arriveranno da noi!). Innanzi tutto hanno lanciato in linea permanente dei rossetti matte bellissimi e pigmentatissimi. Per non parlare del nuovo blush ad intreccio che ho trovato delizioso e ben pigmentato. Ho visto poi una nuova base ombretto che sono davvero curiosa di provare.

20150321_120708

Gosh. Pare che questo brand stia tentando di ampliare i suoi rivenditori anche in Italia (speriamo! aggiungerei). Il brand si è uniformato alla moda del periodo e ha lanciato rossetti matte e fondotinta liquidi. La cosa che, però, più mi ha lasciata estasiata è la linea di matitoni ombretto metallici: stupendi!

L’Erbolario. In uscita la nuova linea alle bacche di Goji, dedicata alle pelli più mature. Sarà una linea completa, che andrà dalla crema viso al profumo. Gli ingredienti dovrebbero essere totalmente naturali con tanto di certificazione ICEA (il condizionale è d’obbligo, in quanto non avevano nè comunicati stampa nè sample da provare. Quindi vi riporto ciò che mi è stato detto dalla addetta stampa). La fragranza, però, non mi ha fatta impazzire.

Lavera. Il brand ha deciso di rifare il look al packaging di molti loro prodotti, tra i quali quelli della linea Basis Sensitiv. Inoltre, questa linea, è stata ampliata con l’introduzione di un contorno occhi (che mi ispira parecchio, chissà che non decida di provarlo!) e una crema antirughe. Le due linee più nuove sono, infine, quella ai mirtilli rossi antiossidante (della quale ho la possibilità di provare la crema mani) e la linea corpo rinfrescante alla salvia (che però non è ancora uscita, ma è stata presentata alla fiera in confezione “prototipo”).

Sensurè. La linea di prodotti Sensurè presto si amplierà. Vedremo infatti, nei supermercati, anche uno shampoo, detergenti intimi, detergenti mani e nuove salviette struccanti. Rimarrà intatta la filosofia del brand: ampia reperibilità, prezzi contenuti e ingredienti di qualità.

Quest’anno ho avuto modo di visitare con calma anche i padiglioni cinesi e coreani. Diciamo che non c’era una grandissima differenza tra i due e per lo più esponevano maschere viso o contorno occhi, acque profumate su imitazione di Victoria Secret, spugnette e pennelli di ogni tipo. Purtroppo non vendevano nulla; detto francamente un’acqua profumata me la sarei presa volentieri 😉

Vorrei, infine, dare qualche consiglio a chi il prossimo anno decidesse di partecipare per la prima volta a questa magnifica fiera. Innanzi tutto, vestitevi comode. Potrà ritornarvi utile quando sarete molto stanche, le panchine saranno tutte piene e deciderete di accomodarvi a terra. Vorreste mettere la scomodità di una gonna? 😉

Scegliete accuratamente le scarpe. Camminerete senza sosta e un paio comodo sarà la vostra salvezza.

Preparatavi alla pioggia. Non so per quale strana congiunzione astrale, ma nei giorni del Cosmoprof piove quasi sempre. Siccome i vari padiglioni non sono collegati tra loro, ma bisogna attraversare un cortile esterno, potrebbe esservi utile una giacca con cappuccio, da tirare su all’occorrenza.

Preparatevi un “piano d’attacco”. Scegliete in anticipo gli stand che vorreste visitare, soprattutto se (come me) trascorrerete un solo giorno in fiera. Una volta lì dentro vi perderete tra mille cose bellissime e, dunque, potrebbe esservi utile una lista degli stand che desiderate realmente visitare.

Portatevi panini e tornate momentaneamente fanciulli con un bel pranzo al sacco. All’interno dei padiglioni ci sono i classici angoli bar, ma nelle ore di punta sono presi d’assalto e vi assicuro che non sono propriamente economici.

Infine, divertitevi a più non posso! Se siete amanti della cosmetica non rimarrete impassibili davanti al fascino di questa fiera, piena di cose belle e persone fantastiche!