Archivio della categoria: Essence

O0IgZyU

I Prodotti Bye Bye di Sara e Monique #30

Non esiste inizio mese che si rispetti, senza il post dei prodotti terminati; ultimamente mi sto impegnando molto nello smaltimento dei prodotti aperti e delle scorte che possiedo nel mio bagno. Sto cercando di acquistare meno e di utilizzare di più… ma la strada è ancora lunga 😉

Il post, ovviamente, è in collaborazione con la dolcissima Fatina del blog Le Divagazioni di una fatina arancione, alla quale mando un grande bacio.

A4HXl4a

Crema nutritiva per piedi alla lavanda bio Yves Rocher; continuo a confermare tutti gli aggettivi positivi scritti nella recensione. E’ sicuramente la mia crema piedi preferita, ma al momento ho altri prodotti da terminare quindi ho scelto di non ricomprarla. A presto!

Shampoo protezione e luminosità per capelli tinti di Yves Rocher; festeggiamo insieme la fine delle scorte di shampoo! Al momento ne ho solamente due, entrambi in uso alternato (qui ho parlato del mio preferito del periodo). Continuo ad essere una grande fan degli shampoo di Yves Rocher: sono economici, senza siliconi, efficaci e dal buon rapporto qualità – prezzo. Il mio preferito, però, continua ad essere quello della linea riparatrice.

Breeze Freschezza Talcata deodorante; questo deodorante è stato una bella scoperta. Contiene Aluminium Sesquichloroidrate, leggermente meno occlusivo del fratello maggiore presente in ogni deodorante. E’ efficace, mi dura tutto il giorno e riesco a reperirlo facilmente. Non è il deodorante più economico dello scaffale, ma spesso si trova in offerta. Ovviamente l’ho già ricomprato.

DeSmt8B

Fria salviettine intime; senza infamia e senza lode. Le ho utilizzate nel periodo del ciclo, portandole in borsa quando ero fuori casa. Le ricomprerei se le ritrovassi in offerta.

Oil Control Paper All about matt Essence; negli anni queste salviette hanno cambiato confezione, rimanendo, però, sempre uguali nella sostanza. Sono utili da tenere in borsa per tamponare le zone lucide. Non sono le mie preferite, ma sono economiche e compatte, quindi le ho riacquistate.

Gimme Brow Benefit; adoro questo mascara colorato che mi permette di sistemare le sopracciglia in pochissimo tempo. Per me che le ho folte di natura è perfetto: in un solo gesto mi riempie i buchetti e me le tiene in posa. Inoltre il suo colore è giustissimo per me. Peccato che non è il prodotto più economico del reame… Al  momento l’ho ricomprato.

l2UFlBi

Salviette pulisci occhiali Tiger; posso inserire anche questa tipologia di prodotto nel post dei finiti? Le occhialute come me, in effetti, potrebbero apprezzare…. Sono economiche (2€ la scatola), sono comode in quanto confezionate una ad una, ma non sono particolarmente efficaci; preferisco di gran lunga quelle del Lidl.

Dischetti di cotone Carrefour e quadrotti Cotonet; immancabili!

ZXdMx9N

Nivea Crema nutriente riequilibrante; l’avevo acquistata all’outlet Nivea per pochi euro, da utilizzare come crema notte. Non mi è piaciuta per nulla e non vedevo l’ora che terminasse! Unta, plasticosa, troppo densa… Fortunatamente sono riuscita a farla fuori 😛

Bottega Verde Campioncino trattamento anti età bacche di goji; utilizzata come crema notte quando ho detto addio a quella della Nivea, non era male. Pur essendo indicata per applicazioni giorno e notte, contiene un filtro solare, cosa che mi disturba alquanto. Ho altri campioncini da poter provare, poi valuterò se merita l’acquisto.

Cien burrocacao; ecco un altro esemplare della confezione tripla comprata mesi fa. Continuo a pensare che sia poco efficace e scarsamente idratante; infatti l’ho relegato ad un utilizzo casalingo.

Ecco, dunque, tutti i prodotti che sono riuscita a smaltire nel mese di settembre; non sono pochi, ma posso fare di meglio. Abbiamo qualcosa in comune? Anche voi state cercando di dare fondo alle vostre scorte?

I prodotti Bye Bye di Sara e Monique! #25

Per la serie “chi non muore si rivede”, eccomi tornata su questi lidi. Purtroppo una serie di “sconvolgimenti” dell’ultimo periodo mi hanno tenuta lontana dal web. Ho cambiato lavoro, il che ha assorbito la maggior parte delle mie energie delle scorso mese. Ma ora, finalmente, ho trovato una nuova routine giornaliera e sono pronta a riprendere in mano tutte le mie passioni, blog compreso. Mi scuso, quindi, tantissimo, con tutte le mie lettrici e le mie “colleghe” blogger per la mia latitanza, ma vi assicuro che d’ora in avanti tornerà tutto come prima.

Bando alle ciance, quale modo migliore per consacrare il mio ritorno su questi schermi che dedicarmi al post sui prodotti terminati? Ovviamente sempre in compagnia della dolcissima Fatina del blog Le divagazioni di una fatina arancione.

Purtroppo il mio mese di marzo è stato poco proficuo anche dal punto di vista dello smaltimento…

SAM_2457

Dischetti di cotone Carrefour Discount. Una domanda mi sorge spontanea: devo ancora spendere parole per loro? 😛 Ormai è palese il mio amore per questi dischetti, che compro e ricompro continuamente.

– Salviettine Bimbo Bel (Simply) e Papier Toilet (Carrefour); anche in questo caso evito di annoiarvi con due prodotti che compaiono costantemente nei miei post sui prodotti terminati. Quelle marchiate Simply sono sicuramente le mie preferite da tenere in borsa: grandi, profumate e molto economiche.

– Quando è dischetti di cotone grandi; non mi sono piaciuti affatto. Erano sottili, poco morbidi e si sfaldavano facilmente. Sono tornata ai miei adorati quadrotti della Cotonet.

SAM_2459

– Logona Daily Care crema all’aloe; una sola parola… finalmente. Non mi è piaciuta affatto e alla fine l’ho terminata utilizzandola sui piedi e sulle mani. Era davvero troppo compatta, molto unta e dall’odore poco invitante. Teoricamente poteva essere utilizzata anche sul viso, ma dopo averci provato una volta, ho capito che non era cosa. E’ stato faticoso, ma alla fine sono riuscita a liberarmi di lei; a mai più!

Cien SOS Concentrate; non mi dilungo più di tanto su questo prodotto, ma vi rimando alla recensione che gli ho dedicato ultimamente. Mi è piaciuta così tanto che l’ho già riacquistata. Credo di aver trovato la crema mani della mia vita!

Yves Rocher Pur Bluet struccante occhi bifasico; rimaniamo in tema di holy grail. E’ sicuramente il mio struccante preferito evah per il suo rapporto qualità – prezzo. Ovviamente l’ho già riacquistato e ci tengo a segnalare che nel mese di aprile sarà in offerta per tutti i possessori della fidelity card.

SAM_2463

– H&M Lip Balm; avevo acquistato questo prodotto per curiosità in una delle mie incursioni da H&M, attirata dalla profumazione Vanilla Apple. La fragranza non era poi così allettante (mi ricordava terribilmente una Yankee Candle- il che non è il massimo per un prodotto che va applicato sulle labbra, ovvero sotto al naso!) e la quantità di prodotto I-N-T-E-R-M-I-N-A-B-I-L-E. Per farvi capire, il tubetto era delle stesse dimensioni di una colla stick, il formato maxi. ù.ù Ho impiegato una vita a terminarlo e vi posso assicurare che mi è passata la fantasia di riacquistarlo in futuro. Ah, per dovere di cronaca vi segnalo che il primo ingrediente era la Paraffina…

– Mercy Handy Black Vanilla, gel igienizzante mani; adoro questo prodotto! L’ho acquistato per pura curiosità da Sephora e me ne sono totalmente e inesorabilmente innamorata. Contrariamente a tutti gli altri prodotti simili, questo igienizzante mani ha un profumo inebriante… Peccato per il prezzo che lo rende un po’ meno fantastico.

– Sephora Papier Matifiants; con la mia pelle mista non posso fare a meno di questo genere di prodotto. Queste di Sephora non sono male, ma non apprezzo particolarmente la loro caratteristica principale: la presenza di talco. Innanzi tutto hanno un colore molto chiaro, che per me – mozzarella cronica – non è così problematico. Ciò che mi disturba di più è che non posso utilizzarle senza specchio, ma devo per forza controllare il mio viso dopo averle applicate, per evitare macchie di non-colore. Al momento ho acquistato quelle di Essence, ma devo ancora trovare le cartine sebo assorbenti della mia vita. A tal proposito chiedo a voi: quali mi consigliereste? Quali sono le vostre preferite?

Alla prossima!

SAM_2072

I prodotti Bye Bye di Sara e Monique #20

Inizio il post scusandomi immensamente per il ritardo nel pubblicarlo. Purtroppo è stata una settimana infernale e un brutto “inconveniente” (per onore di cronaca…un pirata della strada ha distrutto la mia macchina per poi scappare. Fortunatamente era parcheggiata e senza nessuno dentro, ma non vi dico il nervoso di non poter trovare il colpevole…) non mi ha permesso, per la prima volta, di essere puntuale nella pubblicazione del post.

Ma bando alle ciance, recupero subito il tempo perso, parlandovi dei prodotti che ho smaltito nel mese di ottobre. Il post è sempre in collaborazione con la dolcissima del blog Le Divagazioni di una Fatina Arancione.

SAM_2072

Sephora, maschera per occhi illuminante; anche questa mi è piaciuta molto, ma continuo a preferire quella alla rosa che avevo terminato lo scorso mese. Ovviamente non fanno miracoli, ma sono delle bellissime coccole da regalarsi ogni tanto!

Auchan, deodorante spray neutro; seppur io mi stia trovando benissimo con la linea di deodoranti di questo marchio, preferisco di gran lunga la versione al talco che, però, non sono più riuscita a trovare. Spero la rimettano presto in commercio! Economico ed efficace…già ricomprato!

Essence Gel Eyeliner viola; questo prodotto non è terminato, ma ormai è così secco che non posso far altro che gettarlo. L’ho usato molto (mi piacevano la durata, la facilità di utilizzo e il colore) e mi spiace che non sia più in vendita. Ovviamente spariscono dal commercio le sempre le cose migliori -.-

Phytorelax, crema mani al Cacao; buona crema mani (ed economica, aggiungerei), ma non mi ha stregata. E’ un po’ leggerina (un po’ troppo per le mie mani secchissime) e poco idratante. Credo possa essere adatta alle persone che amano le creme leggere e dal facile assorbimento. Il profumo, infine, era leggero e non particolarmente eclatante. Insomma, non credo di ricomprarla in futuro.

SAM_2077

I fruttini acqua profumata per il corpo; l’avevo acquistata in saldo diversi anni fa. Purtroppo non c’era il tester e mi fidai alla cieca della commessa. Il profumo era davvero nauseabondo e troppo stucchevole…alla fine l’ho riciclata come deodorante per il bagno!

Vape Derm & Dress repellente per zanzare; questo prodotto ha salvato la mia estate! Era davvero efficace nella sua azione antizanzare e possedeva il valore aggiunto di poter essere vaporizzato direttamente sui vestiti. Credo proprio che il prossimo anno lo riacquisterò.

Mustela, Lait de toilette; siore e siori…ecco a voi il mio holy grail dei latti detergenti! Non mi dilungo più di tanto, ma vi rimando alla recensione che ne avevo fatto *qui*, precisando che, però, non l’ho riacquistato. La mia estrema curiosità cosmetica mi ha portata a voler provare qualcosa di nuovo, di sperimentare altri metodi di struccaggio. Chissà, magari un giorno tornerò dal mio adorato, ma per il momento lo saluto e lo “tradisco” 😛

SAM_2078

Bioderma Gel Contour des yeux; questo gel contorno occhi mi era stato regalato acquistando una crema della medesima marca ed era rimasto per quasi un anno (chiuso) tra gli scaffali del mio bagno. In estate ho deciso di dargli una chance (complice il fatto di aver terminato tutti i miei contorni occhi preferiti) e mi ha lasciata un po’ mah e un po’ bah. Insomma, non era malaccio, ma non era nemmeno il prodotto della vita. Detto francamente, non lo ricomprerei. Era particolarmente adatto all’estate grazie alla sua consistenza in gel e si assorbiva rapidamente, ma non apportava alcun beneficio al mio contorno occhi.

Getto via, infine, un pennellino di un set da viaggio che avevo comprato su Aliexpress…perde setole a volontà ed è praticamente inutilizzabile!

Ecco, dunque, tutti i prodotti che sono riuscita a terminare durante l’ultimo mese; abbiamo qualche prodotto in comune? Avete mai provato uno dei prodotti che ho terminato?

Ora corro a leggere il post della mia compagna di avventura – *si china sui ceci per il ritardo*- e le mando un mega saluto!

SAM_1986

I prodotti Bye Bye di Sara e Monique #17

Buongiorno e buon inizio di settimana a tutti. Eccoci, finalmente, con uno dei post più apprezzati del mio blog, ovvero i prodotti finiti, smaltiti, terminati (o che dir si voglia) dello scorso mese. Ovviamente sempre in collaborazione con la dolcissima Sara del blog Le Divagazioni di una Fatina Arancione.

Ecco dunque cosa sono riuscita a smaltire nel mese di giugno.

SAM_1986

– Garnier Ultra Dolce Shampoo Mandorla e fiori di loto; io, generalmente, mi trovo bene con i prodotti per capelli della linea Ultra Dolce e anche questo prodotto non ha fatto eccezione. La profumazione era ottima e il prodotto faceva una buona schiuma (non troppa, nè troppo poca). Se devo proprio trovargli un difetto, era molto liquido. Sul web avevo letto pessime recensioni a proposito di questo shampoo, dalle quali mi sento di discostarmi. Ora sto cercando di terminare altre cose che ho nell’armadietto, ma non escludo di ricomprarlo in futuro.

– Lima per unghie Royal Beauty; vade retro!!!! Pessima, pessima lima, forse la peggiore che io abbia mai provato. Al primo contatto con l’unghia perdeva tutta la sua ruvidità, quindi in sostanza l’ho terminata al secondo utilizzo. Io mi ero fatta attirare dalla sua fantasia a cuori, ma se la vedete stateci lontane.

– Yves Rocher Culture Bio Bagnoschiuma Karitè; anche questo prodotto non mi è piaciuto affatto. Faceva poca, pochissima schiuma (tanto che mi dava la sensazione di non lavare), andava agitato prima dell’uso altrimenti usciva in due fasi separate e il profumo non era nemmeno dei migliori. Preferisco di gran lunga quelli della linea Giardin Du Monde!

SAM_1991

– Cotoneve dischetti di cotone; non erano male, ma non sono i miei preferiti. Li ho trovati un po’ troppo sottili per i miei gusti (io li uso per struccarmi il viso) e non molto morbidi. Al momento sto usando di meglio, ma ve ne parlerò prossimamente!

La Roche Posay Anthelios 50+; complice una giornata di mare in Liguria, sono riuscita a terminare completamente il solare dell’anno scorso prima della sua scadenza (l’avevo aperto ad agosto). Io mi ci sono trovata benissimo: protegge perfettamente la pelle (mai una scottatura), si assorbe piuttosto in fretta (pur essendo una protezione molto alta) e non costa tanto (sia aggira attorno ai 12 €). Quest’anno ho trovato in offerta la versione per bambini (stesso fattore protettivo), ma credo siano grosso modo la stessa cosa.

– Bottega Verde crema viso Riso Venere; ho adorato questa crema per il viso, tanto che l’ho subito riacquistata. Sto preparandone una recensione dedicata, pertanto non mi dilungo troppo, ma vi anticipo già che è ottima: si assorbe subito, è ben idratante ed è un’ottima base trucco! Per di più, con le offerte periodiche del brand, la si può reperire ad ottimi prezzi.

Essence Sun Club Oil Control Paperin questo periodo, con il caldo asfissiante, sto consumando vagonate di cartine sebo assorbenti. Al momento sto provando quelle di Sephora, che contengono anche un lievissimo strato di cipria e, dunque, oltre ad asciugare la pelle, ne preservano l’effetto matte un po’ più a lungo. Quelle di Essence non sono male (soprattutto considerandone il prezzo irrisorio), ma secondo me sono più adatte alla stagione invernale.

– Urban Decay Primer Potion; incredibile, ma vero, ho finito il primer occhi. Mi sembrava un prodotto eterno, in considerazione della scarsa quantità che se ne utilizza, invece è terminato. E devo ammettere di esserci rimasta male, in quanto è uno dei miei prodotti preferiti, senza il quale non posso vivere (cosmeticamente parlando, ovvio 😛 ). Ora sto usando un campioncino di Shadow Insurance, ma ha una consistenza strana e puzza. Le possibilità, dunque, sono due: è fatto proprio così, oppure il mio è andato a male. L’avevo trovato a Natale in un Kit Too Faced (quindi relativamente poco tempo fa) e non l’ho mai aperto prima di utilizzarlo, quindi mi sento di escludere la seconda possibilità. Dunque chiedo a voi, mie fedeli ammiratrici del primer Shadow Insurance, come è il vostro? Ha una consistenza granulosa? Puzza di chimico? o_O

Ecco la carrellata dei miei prodotti terminati. E voi cosa avete finito di bello a giugno? Avete sterminato qualche scheletro del vostro armadietto del bagno?

Alla prossima!

SAM_1826

I prodotti Bye Bye di Sara e Monique! #12

Nel momento stesso in cui mi sono messa al computer per scrivere questo post, mi sono accorta che la rubrica, questo mese, compie un anno! Tantissimi auguri, quindi, alla deliziosa Fatina del blog Le Divagazioni di una Fatina Arancione che collabora con me da 12 mesi e a tutte voi, mie adorate lettrici, che supportate questo post mensile con commenti e suggerimenti.

Bando alle ciance, vi mostro finalmente cosa sono riuscita a terminare nell’arco del mese scorso. Ad inizio/metà gennaio ero convinta di non aver finito nulla e di dovervi mostrare due flaconi in croce, ma a fine mese c’è stato il cosiddetto giro di boa e il mio sacchetto si è riempito a dismisura. Insomma, sono tutto sommato soddisfatta del risultato 😉

SAM_1825

– Collistar, CC Capelli Rosso Paprika; non mi dilungo più di tanto nel descrivervi questo prodotto, ma vi rimando alla review che ne avevo fatto *qui*. Approfittando dell’ultimo sconto di Sephora ne ho già ricomprato un altro tubetto perchè non posso pensare di rimanere senza.

– Yodeyma, Eau de Toilette Kara; questo è (dal lontano 2005) IL mio profumo. Non ci sono altre parole per descriverlo! Me ne ero innamorata sentendolo addosso ad una mia collega e da allora ho comprato e ricomprato solo questo. Nonostante sia un profumo di equivalenza (che quindi riprende le note di un profumo più famoso, ovvero Light Blue di Dolce&Gabbana) ha davvero un ottimo rapporto qualità/prezzo. La confezione da 100 ml costa, infatti, circa 25 € e il profumo persiste a lungo sulla pelle. Al momento non l’ho ricomprato perchè ho scelto di fare una piccola pausa e di sperimentare nuove fragranze, ma non escludo di tornare da lui molto presto.

– Avene Antiroujeur Latte Detergente; mi era stato consigliato dal dermatologo quando mi aveva diagnosticato la couperose. E’ un latte detergente un po’ vischioso dal colore verde (cosa sprecata per un prodotto che va sciacquato via) che a dire il vero non mi ha fatto impazzire. Mi è durato quasi due anni (e aggiungo che non ne potevo più) e lo utilizzavo tutte le mattine come fosse stato un normale detergente schiumogeno: lo applicavo sulla pelle umida e lo sciacquavo via con acqua. In realtà ho provato prodotti migliori e non credo proprio di ricomprarlo.

SAM_1826

– Carrefour, Papier Toilette; queste salviette umide sono ormai una costante tra i miei prodotti terminati!

– Sensurè Salviette intime; le avevo acquistate in offerta e le tenevo in borsa per pulirmi le mani in rapidità. Per questo uso sono state ottime, ma devo anche ammettere di non aver grandi pretese al riguardo. L’importante è che siano economiche e che non contengano alcol (ho le mani perennemente tagliate dal freddo e con salviette alcoliche l’effetto non sarebbe molto piacevole!).

– Dischetti Carrefour Discount; da un anno ormai vi tedio mostrandovi confezioni vuote di questi dischetti, ma non ci posso fare nulla, sono i miei preferiti e continuo a ricomprarli!

– Maxi dischetti Quando è; li avevo acquistati in offerta da Tigotà, ma non mi hanno fatta impazzire. I miei dischetti maxi preferiti, al momento, rimangono quelli della Cotonet, che però costano qualcosa in più rispetto ad altri.

SAM_1828

– Be Chic, crema corpo Benvenuta in Paradiso; avevo comprato questa crema trovandola scontata del 50%. Il profumo ai fiori di ciliegio non era dei migliori (mi aspettavo qualcosa di più) e l’idratazione quasi inesistente. Per di più aveva un doppio fondo e quindi la quantità di prodotto all’interno era davvero scarsa: l’avrò usata al massimo una settimana, non di più! Insomma, non la ricomprerò.

– Sephora Roll-on defatigant yeux; nonostante questo prodotto sia presente in numerosi miei post (qui la recensione e qui la sfida mensile al suo smaltimento) l’ho odiato con tutta me stessa. Era acqua fresca, venduta al prezzo di 15 €. Finalmente sono riuscita a terminarlo e a vincere la mia sfida di gennaio (vi aspetto mercoledì il post ufficiale!).

Udite, udite, questo mese fanno capolino anche due prodotti di make-up!

– Mascara Pupa Vamp nero; è un ottimo mascara, dall’effetto *WOW* sulle mie ciglia, ma si secca alla velocità della luce. La mia amica Bridget Jones mi aveva avvisata, ma io speravo comunque in un miracolo. Che invece non è arrivato e così mi vedo costretta a cestinare un mascara utilizzato per un paio di mesi al massimo. Costasse di meno lo ricomprerei, ma a questo punto l’I Love Extreme di Essence rimane imbattuto sul gradino più alto del podio.

– Essence, oil control paper cartine assorbisebo; dopo la ruota, il fuoco e l’America, queste sono la scoperta più utile per il genere umano (femminile). Scherzi a parte, le adoro. Ve ne avevo già parlato *qui* e non posso che sottoscrivere e riconfermare tutte le parole dolci che avevo a loro dedicato. Sono economiche, facili da utilizzare e, soprattutto, efficaci. Il rituale del ritocco in una tipica giornata lavorativa di Monique è: dopo pranzo, salvietta assorbisebo tamponata ad-cazzum su tutto il viso, ripassatina di correttore sulle adorate imperfezioni (-.-), un velo di gloss sulle labbra e spolveratina di cipria sulle zone critiche. Il che mi permette di essere presentabile fino alla fine del mio turno 😉 Nello specifico queste sono ancora nel vecchio packaging (questo perchè, quelle rare volte in cui le trovo nello stand, ne faccio scorta), ma ho già provveduto ad acquistare quelle nuove.

Ecco, dunque, i prodotti che ho terminato a gennaio. Ora chiedo a voi: come è andato lo smaltimento? Avete qualche prodotto in comune con me?

Un bacione!

20141006_121636

I prodotti Bye Bye di Sara e Monique! #8

Buongiorno a tutte fanciulle!

Dovete sapere che l’8 e il mio numero preferito/fortunato e si dà il caso che oggi sia proprio l’ottavo appuntamento di questa rubrica che vede collaborare me e Sara Fatina (del blog Le Divagazioni di una Fatina Arancione) al fine di mostrarvi i prodotti che abbiamo terminato durante lo scorso mese. Ebbene proprio oggi, che in cui ricorre il mio numero feticcio, i mie vuoti sono una miseria. Che schifo, aggiungerei! Ho terminato così poche cose che mi vergogno come una ladra *mi inginocchio sui ceci e faccio harakiri blogghifero*.

Bene, bando alle ciance, vi mostro la foto dei miei prodotti terminati!

20141006_121636

– Conad struccante occhi delicato; Evviva, finalmente l’ho terminato! Non struccava una cippa-lippa (termine altamente tecnico e professionale 😛 ) e l’avrò usato al massimo due volte sugli occhi. Poi, quando ho capito che il suo “principio” struccante era lo sfregamento e che mi avevano abbindolata vendendomi comune acqua ad un prezzo illegale (il flacone costa sui 4 € -.-) ho cominciato ad usarlo per rimuovere gli swatch dalle mani. E volete sapere la cosa divertente? Non funzionava nemmeno lì! Dovevo sfregare all’inverosimile fino a rompermi i capillari e le pelotas e quindi ripiegare sul sapone o le salviette umide. Se lo vedete e se tenete alla vostra pelle, statene alla larga. Mi raccomando!

 Essence Studio nails base 24/7ottima base, che ho adorato alla follia! Economica, asciugava in fretta, ma vi rimando alla review per tutti i dettagli. Credo proprio che la ricomprerò!

– Salviette umide Tiger; semplici salviette umide che tenevo in borsa per detergermi le mani in velocità, soprattutto dopo le incursioni in profumeria (con gli swatch fino ai gomiti!). Erano economiche e ben impregnate, peccato che io non le abbia più trovate. Tiger, quando ti decidi a rimetterle in commercio?

– Colluttorio Meridol; ammetto di averlo inserito nella foto per fare numero ù.ù. Ad ogni modo, già che è qui, vi dico che è un ottimo prodotto, ma troppo caro per i miei gusti, quindi al momento non lo ricomprerò (circa 6 € a flacone).

– Crema per piegi Gehwol; finalmente è finita!!!!!!! *parte la ola…alè-oh-oh!* E’ praticamente stucco inserito in un tubetto di alluminio (che si rompe subito). Difficile da stendere, odore troppo forte, effetto pesante sui piedi. Non mi è piaciuta affatto, ma alla fine l’ho terminata.

– Dischetti di cotone Carrefour discount, i miei preferiti per struccare gli occhi, e Quadrotti Cotonet che avevo acquistato in offerta (1,50 €) da Tigotà per struccarmi il viso. I primi li ho già ricomprati, mentre i secondi sono stati sostituiti da qualcosa di più economico.

Perfetto, questi sono stati i miei prodotti smaltiti nell’arco del mese appena trascorso. Spero di essere più diligente il mese prossimo! E voi, cosa avete terminato? Venite con me a curiosare il post di Sara?

Un bacione!

 

20140808_194307

Un mese in 5 punti…luglio!

Buongiorno a tutte fanciulle! Da oggi inizio una nuova avventura sul mio blog, ovvero scriverò a cadenza mensile un post per raccontarvi le  5 “cose” (non mi viene termine più adatto, sorry) che hanno caratterizzato il mese. Ovviamente l’idea non è mia, ma della mia amica Bridget Jones del blog L’eleganza del riccio, che già da diverso tempo pubblica questo post davvero interessantissimo.

Dai prossimi mesi lo pubblicheremo in collaborazione (se così si può chiamare; in realtà sono io che mi intrufolo nella sua routine! 😛 ), ma questa volta io sono in terribile ritardo e quindi mi accodo semplicemente. Vi linko qui il post che Bridget Jones ha pubblicato la scorsa settimana.

Bando alle ciance, partiamo subito!

  • Essence SunClub All in One nella colorazione 02

20140808_192105

Lui è stato sicuramente  il prodotto truccoso che ha caratterizzato il mio mese di luglio. Nello specifico lo uso sia da blush che da illuminante: l’angolo in basso a destra regala un bellissimo colore bronzato/corallo scuro (come descrivo i colori io…nessuno mai, eh!!?) alle mie gote (rendendole molto estive), mentre applico la parte chiara in altro come illuminante sugli zigomi. Allora, la durata non è eccezionale, ma il profumo….il profumo di cocco che la cialda emana, mi manda letteralmente in brodo di giuggiole!

  • Avene Antirougeurs Fort

20140808_192236

Il mese di luglio è stato caratterizzato da continui sbalzi termici (caldo, freddo, caldo, freddo…) e la pelle sensibile del mio viso ne ha risentito con rossori più accentuati del solito. Il siero di Avene è stato il mio più grande alleato; applicato al posto della crema viso nei momenti di couperose intensa, riusciva a risolvermi il problema nel giro di una decina di ore. Lo adoro, non c’è altro da dire! 😉

  • Il buio oltre la siepe

673434

Libro di luglio, senza ombra di dubbio, è stato Il Buio oltre la siepe di Harper Lee. Questo romanzo ha suscitato in me un tripudio di emozioni, tutte bellissime e positive. La storia è scorrevole e attraente, tanto che interrompevo la lettura a malincuore. Mi sento di consigliarlo a tutti!

  • Momento imbarazzante….ehm…..

Prendo momentaneamente coscienza del fatto che, dopo la mia rivelazione, le quotazioni del mio blog scenderanno a picco e tutti i miei seguaci scapperanno a gambe levate. Io ho una passione sfegatata per il telefilm Last Cop – l’ultimo sbirro; su Raiuno, dal mese scorso, trasmettono le puntate inedite della terza serie e io, il mercoledì sera, non me ne perdo una. Ridete pure, ma io credo di avere una sorta di cotta adolescenziale per il protagonista Henning Baum, di cui vi pubblico una foto…

l-attore-tedesco-henning-baum-249223

  • Yankee Candle

20140808_194307

Un luglio piovoso e dai connotati autunnali si è accompagnato bene con la mia nuova Yankee Candle, acquistata coi saldi, al profumo Vanilla Satin. E’ vanigliata, ma non stucchevole; è raffinata, ma anche fresca e persistente. E’ dolce, ma ha al suo interno anche qualche nota fiorita. Se la trovate ancora (a tal proposito non ho capito una cosa: ma le YC che vanno in offerta, sono solo le edizioni limitate? Quindi questa profumazione, finita la mia scorta, non la troverò più?), vi consiglio di concederle una sniffata!

Bene, ecco il mio mese di luglio in cinque punti! Ringrazio ancora Bridget per avermi permesso di accodarmi alla sua idea e di partecipare a questo genere di post. Quali sono stati i vostri punti cardinali del mese di luglio? Vi aspetto nei commenti!

Un bacione

20140712_103205

My top 5 Powder Room Products – #dramatag

Buongiorno fanciulle!

E’ arrivato il momento di partecipare ad un *nuovo* Dramatag, con soli due mesi di ritardo :-/ Ma l’importante è partecipare, giusto??? 😉

Oggi vi racconterò quei miei cinque prodotti da ritocco fuori casa, che generalmente porto con me in borsetta per poter essere sempre impeccabile. Vi metto *qui* il link al post di Drama, l’ideatrice di questo tag 😉

Premetto subito che i miei restauri, durante il giorno, sono tendenzialmente ridotti al minimo e che odio portarmi troppe cose in borsa (già così rientra nella categoria pesi massimi…u.ù); in genere ho una make-up bag con contenuto fisso, nella quale inserisco in modo variabile il prodotto labbra che ho applicato al mattino.

20140712_103205

Il primo prodotto, per me fondamentale, sono le salviettine assorbi sebo. Al momento sto usando quelle di Essence (che vi avevo recensito *qui*), ma sono curiosa di provare la versione di Kiko (ne ho letto opinioni positive da Misato 😉 ). In genere le tampono qua e là sul viso per contrastare le lucidità. Mi piacciono perchè non impegnano, ovvero…posso utilizzarle senza combinare grandi danni anche quando non mi trovo nel luogo adatto. Zac zac, così, sul viso…e via!

Lo step successivo è quello della cipria; spesso, infatti, dopo aver opacizzato il viso con le veline, uniformo la base con la cipria. In questo momento sto utilizzando quella della linea base di Elf: ha una confezione molto comoda e davvero compatta (perfetta per la borsa), ma purtroppo ha una colorazione spiccatamente gialla. Per i ritocchi on the go mi posso accontentare 😉

Nei giorni in cui un grazioso e indifeso (te possino….!) brufolo ha deciso di trasferire la sua residenza sul mio viso, non possono mancare di certo i ritocchi col correttore. Ne tengo, comunque, sempre uno di emergenza nella pochette, per scongiurare e nascondere anche quelli nati all’improvviso, nell’arco della giornata, a mia insaputa. Nel caso specifico vedete lo Skin Evolution di Kiko nella tonalità 01.

Spesso mi vedo costretta a ritoccare anche la matita occhi, soprattutto quando quella che ho applicato al mattino è colata o si è volatilizzata nel nulla. Cerco di portarmi matite automatiche che non necessitino del temperino. In questo caso ne vediamo una della Revlon (che vorrei terminare) come rappresentante della categoria.

Infine, dulcis in fundo, il re dei ritocchi è lui: il prodotto labbra. Perchè è quello che, in genere, scompare prima o che devo risistemare dopo un pranzo o una bevuta. Questo prodotto non è mai fisso e porto con me quello che ho applicato al mattino; in questo caso vedete il matitone L’Oreal Glam Shine Balm Gloss 901 Sorbet Rose, un prodotto passepartout che utilizzo spesso, soprattutto per i trucchi giornalieri.

Eccovi svelato il contenuto della mia pochette dei ritocchi; e voi, cosa portate con voi in borsetta? Più o meno le stesse cose mie? Avete suggerimenti da darmi? Scrivetemi tutto nei commenti!

Baci

20140324_172302

Cipria Essence Compact Powder – Review

Buon pomeriggio a tutte fanciulle!

Il prodotto di cui vi parlerò oggi è la Essence Mattyfying Compact Powder. Mai recensione, per me, è stata più sofferta e ci è voluto molto tempo per decidermi a pubblicarla.

20140324_172302

Innanzi tutto, guardando il sito della Essence, ho notato che hanno cambiato leggermente l’inci del prodotto e i nomi delle colorazioni. Quella che possiedo io è la 07 Translucent che riporta, sul retro, questo elenco di ingredienti:

20140324_172315

La mia riluttanza a scrivere questa recensione riguarda il rapporto di amore e odio che nutro per la cipria in questione.

Partendo dai pregi, è un prodotto assolutamente economico (circa 4 €), che opacizza perfettamente (lasciando la pelle opaca per molte ore) e che ha una texture setosa e morbida al tatto.

Il suo difetto principale, però, è che si frantuma in modo autonomo; se mi avete seguita nel mio progetto di Uso consapevole dei miei trucchi, avrete assistito in diretta ai tentativi di suicidio giornalieri di questa cipria. In modo inspiegabile e senza che sia mai caduta, il prodotto si disgrega autonomamente. E’ poi sufficiente pigiarci il dito sopra per ricompattarla, ma al primo passaggio di pennello ecco che nuovamente si disintegra.

20131210_194535

Questo, per me, è un enorme inconveniente che non mi permette di trasportare la cipria in borsa e che mi fa perdere molto prodotto ogni giorno. Infatti il packaging “a cialdina” non è in grado di trattenere la polvere libera che cade ovunque. Mi sono ritrovata ad avere una cipria in polvere semi-libera, ma in una confezione da cipria compatta.

Il prodotto, in sè, è ottimo, ma non mi sento di consigliarla proprio per questo suo difetto. Il problema, inoltre, si è presentato anche ad altre ragazze che ne hanno lasciato testimonianza diretta sotto ai miei video YT.

Non so dirvi se, con la nuova formulazione, tale difetto sia stato risolto; io di sicuro non mi azzarderò ad acquistarla nuovamente, ma mi adatterò a convivere con questo dubbio 😛

In conclusione mi sento di consigliarvi il prodotto per le sue alte performance e per il prezzo molto economico, ma ci tengo a mettervi in guardi che, se cercate una cipria da trasportare frequentemente, questa potrebbe non fare al caso vostro.

Aggiungo ancora un piccolo dato tecnico, ovvero la quantità di 12 grammi di prodotto contenuta nella cialdina.

Ciao a tutte!

 

 

 

20131123_115040

Essence Studio Nails 24/7 nails base – Review

Buongiorno fanciulle e buon sabato a tutte!

La mia review di oggi riguarda un prodotto che sto letteralmente adorando, ovvero la Base smalto Essence Studio Nails 24/7.

20131123_115040

Inizierei subito con qualche dato tecnico: la boccetta (di vetro) contiene 8 ml di prodotto, il costo è di 2,99 €.

Questa è la migliore base per smalto che io abbia mai provato. La stesura è semplice, il prodotto è leggermente lattiginoso (infatti contiene calcio), non appena applicata sull’unghia è lucida, ma dopo qualche secondo diventa completamente opaca, il che permette allo smalto colorato di aderire perfettamente alla superficie.

20131123_114645

Base ancora fresca e lucida. Potete vedere il confronto con l’unghia del dito indice, sulla quale non ho ancora applicato nulla

La base, una volta asciutta, rende la superficie delle unghie opaca.

La base, una volta asciutta, rende la superficie delle unghie opaca.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La base ha un’asciugatura estremamente rapida (giusto il tempo di applicarla su tutte le unghie) e aiuta effettivamente lo smalto colorato a durare di più (non immaginatevi una tenuta record, ma secondo me allunga i tempi di durata di un giorno, il che non è affatto male).

Cosa estremamente importate per me, non fa sfogliare lo smalto; numerose basi, infatti, mi provocano questo inconveniente dello smalto che viene via totalmente, come una pellicola.

Inoltre, pur non essendo specificato sulla confezione, trovo che sia una base rinforzante, probabilmente per la presenza di calcio nella composizione.

Il pennellino è classico, non troppo largo (in effetti avrei preferito un applicatore più piatto e grande, ma proprio volendo ricercare il cosiddetto “pelo nell’uovo” 😛 ) in setole sintetiche.

20131123_120415

In conclusione mi sento di consigliare questo prodotto per il suo rapporto qualità prezzo.

Vi riporto anche l’inci del prodotto che ho copiato dal sito internet della Essence:

BUTYL ACETATE, ETHYL ACETATE, NITROCELLULOSE, ACETYL TRIBUTYL CITRATE, PHTHALIC ANHYDRIDE/TRIMELLITIC ANHYDRIDE/GLYCOLS COPOLYMER, ISOPROPYL ALCOHOL, SILICA, STEARALKONIUM HECTORITE, ADIPIC ACID/FUMARIC ACID/PHTHALIC ACID/TRICYCLODECANE DIMETHANOL COPOLYMER, CITRIC ACID, CALCIUM PANTOTHENATE, CI 77891 (TITANIUM DIOXIDE).