Archivio della categoria: Labbra da baciare

Lj7AxXH

I prodotti bye bye di Sara e Monique #34

Incredibile ma vero, siamo già a febbraio. Eccomi qui, dunque, con il consueto post sui prodotti terminati, sempre in collaborazione con la dolcissima Fatina del blog Le Divagazioni di una fatina arancione (smack!).

Non so se capita anche a voi, ma alterno mesi di smaltimento imponente a mesi in cui riesco a finire a stento un tubo di dischetti di cotone. Ecco, gennaio è stato un mese fruttuoso; prevedo un febbraio di secca…. Ma, bando alle ciance, vi mostro tutti i miei prodotti terminati.

LydDq7o

– Lycia detergente intimo protezione lenitiva; non mi dilungo, ma vi rimando alla recensione che gli ho dedicato. Ovviamente l’ho già ricomprato.

– Clarins Lotion Tonique alla Camomilla; continuo ad amare questo tonico che però reputo davvero troppo caro. E’ delicato, rinfrescante e dura a lungo, però costa pur sempre 40 euro. Al momento ho scelto di fare una pausa e di dedicarmi a qualcosa di più economico (che sto comunque apprezzando), ma non escludo di ricomprarlo in futuro. Arrivederci!

– Biopoint Color Mask Marron Glacé chiaro; senza infamia e senza lode. Non ha minimamente coperto i miei capelli bianchi e l’effetto è durato pochissimo. Non credo di ricomprarla…

Z20anev

 

– Yves Rocher balsamo per capelli ricci; questo balsamo era molto leggero e l’effetto finale sui capelli ricci non era affatto male. Li lasciava leggeri, profumati e puliti a lungo. Però era davvero poco districante e ogni volta dovevo usarne tantissimo per riuscire a pettinare i miei capelli ricci. Della linea (sto ancora usando lo shampoo) apprezzo tantissimo il profumo, che mi ricorda una vecchia maschera della Bilba in confezione rossa….

– Cien Med Sensitive Hand Cream; ho già recensito una delle mie creme mani preferite del brand. Questa, se possibile, la batte sul fronte dell’idratazione e delle performance: si asciuga in un attimo, senza lasciare patine troppo unte e idrata veramente a lungo. Peccato che sia una linea discontinua, non sempre presente nel supermercato, altrimenti l’avrei già ricomprata! Per il momento, comunque, sono tornata alla mia crema SOS.

– Yves Rocher Struccante occhi bifasico Pur Bluet; un classico nei miei post dei prodotti terminati. Anche in questo caso sarò rapida rimandandovi alla recensione che gli ho dedicato. Ovviamente ricomprato.

AIQXHHY

– Neutromed Deodorante Dermo Defense Sensitive; deodorante molto valido dal prezzo contenuto. Al momento sto usando il “fratellino” con tappo blu, ugualmente efficace.

– Alkemilla Addolcilabbra Mandorlatte; fermi tutti… ho finito il mio primo Addolcilabbra. Vogliamo parlare del suo profumo soave? Oddio, quanto mi manca! Era un ottimo burrocacao, che idratava perfettamente e durava a lungo sulle labbra. Credo che il mio esemplare avesse patito il caldo estivo, in quanto erano comparsi strani pallini in rilievo, pur non perdendo la sua efficacia. Al momento non l’ho ricomprato (ho un’infinità di balsami labbra da terminare, accidenti a me), ma  proverò al più presto altre profumazioni. A proposito, qual è la vostra preferita?

– Saponetta naturale; non ho molto da dire, eccetto che lavava bene le mani. Il mio progetto di smaltimento intensivo sta coinvolgendo anche le saponette che ho accumulato nel corso degli anni (regali, alberghi, ehm…), nonostante io preferisca i saponi liquidi. Spero di riuscire a terminare al più presto le mie scorte.

– Lush Hair Custard campioncino; anche se si tratta di un campioncino, mi sento di parlare in modo approfondito di questo prodotto. La mini jar che vedete mi è durata tre mesi circa e al momento ne sto utilizzando un’altra identica. Questa è una crema modellante per capelli, consigliata per i ricci. Il profumo di vaniglia è paradisiaco e non vi nascondo che a volte la utilizzavo anche solo per profumare i miei capelli (ricevo tantissimi complimenti per i miei capelli che profumano di biscotto!). La crema di per sé ha una consistenza ricca ed appiccicosa, che la rende, appunto, modellante. Io la applico su capelli umidi ogni mattina. Indubbiamente idrata i capelli e li rende più morbidi (contiene anche uova fresche), ma purtroppo li sporca più rapidamente e l’effetto modellante dura davvero poco. In definitiva non so se questo prodotto mi piaccia davvero, ma fortunatamente ho altri campioncini per farmi un’idea definitiva.

– Equilibra Crema Viso al Karitè; l’avevate vista nel mio beauty per il viaggio di lavoro, ma è durata così tanto che l’ho terminata qui a Torino. Era una validissima crema notte: idratante, ma dall’effetto “secco” e non “unto”. Peccato che non amassi la sua profumazione, ma ovviamente è una considerazione soggettiva. Diciamo che potrei effettivamente valutarne l’acquisto in futuro…

Ecco, dunque, tutti i prodotti che sono riuscita a terminare a gennaio. E voi cosa avete finito? Abbiamo prodotti in comune?

Ora corro a leggere il post della mia compagna di avventure, venite con me? 😉

 

O0IgZyU

I Prodotti Bye Bye di Sara e Monique #30

Non esiste inizio mese che si rispetti, senza il post dei prodotti terminati; ultimamente mi sto impegnando molto nello smaltimento dei prodotti aperti e delle scorte che possiedo nel mio bagno. Sto cercando di acquistare meno e di utilizzare di più… ma la strada è ancora lunga 😉

Il post, ovviamente, è in collaborazione con la dolcissima Fatina del blog Le Divagazioni di una fatina arancione, alla quale mando un grande bacio.

A4HXl4a

Crema nutritiva per piedi alla lavanda bio Yves Rocher; continuo a confermare tutti gli aggettivi positivi scritti nella recensione. E’ sicuramente la mia crema piedi preferita, ma al momento ho altri prodotti da terminare quindi ho scelto di non ricomprarla. A presto!

Shampoo protezione e luminosità per capelli tinti di Yves Rocher; festeggiamo insieme la fine delle scorte di shampoo! Al momento ne ho solamente due, entrambi in uso alternato (qui ho parlato del mio preferito del periodo). Continuo ad essere una grande fan degli shampoo di Yves Rocher: sono economici, senza siliconi, efficaci e dal buon rapporto qualità – prezzo. Il mio preferito, però, continua ad essere quello della linea riparatrice.

Breeze Freschezza Talcata deodorante; questo deodorante è stato una bella scoperta. Contiene Aluminium Sesquichloroidrate, leggermente meno occlusivo del fratello maggiore presente in ogni deodorante. E’ efficace, mi dura tutto il giorno e riesco a reperirlo facilmente. Non è il deodorante più economico dello scaffale, ma spesso si trova in offerta. Ovviamente l’ho già ricomprato.

DeSmt8B

Fria salviettine intime; senza infamia e senza lode. Le ho utilizzate nel periodo del ciclo, portandole in borsa quando ero fuori casa. Le ricomprerei se le ritrovassi in offerta.

Oil Control Paper All about matt Essence; negli anni queste salviette hanno cambiato confezione, rimanendo, però, sempre uguali nella sostanza. Sono utili da tenere in borsa per tamponare le zone lucide. Non sono le mie preferite, ma sono economiche e compatte, quindi le ho riacquistate.

Gimme Brow Benefit; adoro questo mascara colorato che mi permette di sistemare le sopracciglia in pochissimo tempo. Per me che le ho folte di natura è perfetto: in un solo gesto mi riempie i buchetti e me le tiene in posa. Inoltre il suo colore è giustissimo per me. Peccato che non è il prodotto più economico del reame… Al  momento l’ho ricomprato.

l2UFlBi

Salviette pulisci occhiali Tiger; posso inserire anche questa tipologia di prodotto nel post dei finiti? Le occhialute come me, in effetti, potrebbero apprezzare…. Sono economiche (2€ la scatola), sono comode in quanto confezionate una ad una, ma non sono particolarmente efficaci; preferisco di gran lunga quelle del Lidl.

Dischetti di cotone Carrefour e quadrotti Cotonet; immancabili!

ZXdMx9N

Nivea Crema nutriente riequilibrante; l’avevo acquistata all’outlet Nivea per pochi euro, da utilizzare come crema notte. Non mi è piaciuta per nulla e non vedevo l’ora che terminasse! Unta, plasticosa, troppo densa… Fortunatamente sono riuscita a farla fuori 😛

Bottega Verde Campioncino trattamento anti età bacche di goji; utilizzata come crema notte quando ho detto addio a quella della Nivea, non era male. Pur essendo indicata per applicazioni giorno e notte, contiene un filtro solare, cosa che mi disturba alquanto. Ho altri campioncini da poter provare, poi valuterò se merita l’acquisto.

Cien burrocacao; ecco un altro esemplare della confezione tripla comprata mesi fa. Continuo a pensare che sia poco efficace e scarsamente idratante; infatti l’ho relegato ad un utilizzo casalingo.

Ecco, dunque, tutti i prodotti che sono riuscita a smaltire nel mese di settembre; non sono pochi, ma posso fare di meglio. Abbiamo qualcosa in comune? Anche voi state cercando di dare fondo alle vostre scorte?

SAM_2474

I prodotti bye bye di Sara e Monique #28

Dopo un piccolo periodo di pausa dal blog, dettato da alcuni sconvolgimenti (positivi!) che ci sono stati nella mia vita, ricomincio subito con uno dei post più apprezzati, quello in collaborazione con la dolcissima Fatina (del blog Le Divagazioni di una Fatina Arancione) a proposito dei prodotti terminati nell’ultimo periodo.

Questa volta i prodotti sono tanti, quindi…bando alle ciance, comincio subito a parlarvene.

SAM_2474

– Cien Care burrocacao; burrocacao senza infamia e senza lode. Acquistato alla Lidl, è molto economico (un pacchetto da tre pezzi costa poco più di un euro) ma scarsamente idratante. Utilizzabile nel periodo estivo, secondo me è altamente sconsigliato in inverno.

Yves Rocher bagnoschiuma Monoi de Tahiti; come si può notare dal vecchio packaging, l’avevo acquistato tantissimo tempo fa. E’ un ottimo bagnoschiuma: economico, delicato ma lavante, dal profumo inebriante. A casa ho moltissimi prodotti simili da terminare, quindi nell’immediato non lo ricompro, ma non è escluso che io scelga di acquistarlo la prossima estate. Il prodotto è indicato anche per i capelli, ma ammetto di averlo utilizzato esclusivamente sul corpo. Se vi piace il profumo al Monoi, allora dovete assolutamente provarlo!

– Merci Handy gel antibatterico mani; questo gel per le mani compare spesso nei miei post sui prodotti terminati. Mi piace moltissimo il suo profumo vanigliato, ma odio il suo prezzo non propriamente economico. Così per il momento ho scelto di non ricomprarlo e di utilizzare qualcosa di meno costoso. Urge vostro consiglio: quale è, secondo voi, il miglior gel detergente / disinfettante per le mani?

SAM_2481

Shampoo Ultra Dolce Garnier Ricette di Provenza alla Lavanda ed estratto di Rosa; tra le linee di prodotti per capelli da supermercato, la Ultra Dolce è sicuramente quella che prediligo. E anche questo shampoo non ha fatto eccezione: delicato, lavante, dal profumo piacevole. Aveva una consistenza in gel bella densa, che non scivolava via dalle mani; il profumo era dolce, ma non stucchevole (la lavanda preponderate, ma si percepiva bene anche la rosa). Al momento sto cercando di terminare tutti i prodotti che ho nel bagno (uno dei quali mi sta piacendo molto, stay tuned), ma al prossimo giro mi piacerebbe provare la nuova linea all’Avena.

Yves Rocher Pur Bluet Struccante Bifasico; ormai sapete che è il mio struccante preferito che finisco e ricompro. Vi rimando alla recensione per ogni ulteriore dettaglio.

SAM_2482

Invisibobble; non ho resistito e ho voluto mostrarvi la barbara fine che ho fatto fare ad un povero Invisibobble 😀 Non chiedetemi come sia successo, ma mentre mi legavo i capelli si è aperto ed è partito a mò di shuttle schiantandosi miseramente contro il muro del bagno. Insomma, l’effetto molla ha funzionato a meraviglia….. ahahah!

Sephora Top Coat Effetto Gel; è un buon top coat, ma secondo me potrebbe essere migliorato. Innanzi tutto si secca alla velocità della luce (infatti il flacone non è finito, ma è diventato totalmente inutilizzabile). L’effetto gel c’è ed è visibile, ma a volte notavo che tendeva a far sfogliare lo smalto al di sotto. Diciamo che è un prodotto discreto ad un prezzo accessibile (circa 5 €), ma al momento ho scelto di provare il blasonato Top Coat Abricot di Dior.

Clinique All About Eyes; questo è sicuramente il mio contorno occhi preferito – evah. Lo so che contiene un tripudio di siliconi, ma lo amo alla follia. Nonostante ciò ho deciso di fare una piccola pausa da lui e di provare altro. Così mi sono lasciata tentare dal contorno occhi alla Melagrana della Cien; ovviamente vi farò sapere se è stato in grado di spodestare il mio adorato Clinique dal primo gradino del podio.

SAM_2477

Sephora Scrub Corpo Tè Verde; non so per quale motivo mi ero lasciata tentare da questo prodotto. Secondo me è quasi totalmente inutile! I granelli sono troppo pochi e troppo delicati per esfoliare adeguatamente la pelle, perfino quella sensibile come la mia. Usarlo o non usarlo era davvero la stessa cosa! Al momento sto terminando una confezione monodose del Thalasso scrub della Geomar, che adoro. In seguito utilizzerò quello all’albicocca di Yves Rocher, che mi è stato gentilmente omaggiato in bottega al completamento della tessera punti.

Deodorante Auchan; ed ecco a voi l’ultimo esemplare rimasto sulla faccia della terra del mio deodorante della vita. Purtroppo la ditta ha scelto di non produrlo più, con mio sommo dispiacere. Era efficace, economico e molto delicato; riuscirò mai a farmene una ragione? 🙁

Yves Rocher Gel Disinfettante mani alla calendula; a proposito di gel per le mani, ecco che compare un altro flacone vuoto. In mia discolpa devo ammettere di utilizzare quotidianamente i mezzi pubblici, quindi sono totalmente dipendente da questa tipologia di prodotto. Questo di Yves Rocher non è male, ha un buon profumino ed è anche tutto sommato idratante. Però non mi sembra molto disinfettante….

SAM_2484

Cotonet quadrotti di cotone; senza dubbio i miei preferiti per struccare il viso. Già ricomprati!

Carrefour e Floralys Papier Toilette Umide; stessa tipologia di prodotto (salviette umide che, all’occorrenza, possono essere utilizzate anche in zone intime), ma marchi differenti. Quelle della Floralys (acquistate alla Lidl) non mi sono piaciute affatto: la linguetta aveva perso la sua proprietà adesiva dopo un paio di utilizzi, così tutto il liquido di cui erano imbevute le salviette si era disperso nella mia borsa. La confezione, inoltre, si era tagliata in un angolo, procurandomi un nuovo insozzamento del contenuto della mia borsetta. Infine, le salviette sembravano davvero di carta, tanto che si strappavano letteralmente solamente passandole sulle mani. Insomma, vi consiglio di starne alla larga! Altamente approvate ed adorate, invece, quelle della Carrefour.

Ed eccomi giunta alla fine della carrellata di prodotti terminati; per questo mese direi che non posso lamentarmi 😉

Ora chiedo a voi: cosa avete terminato ultimamente? Abbiamo prodotti in comune?

 

I prodotti Bye Bye di Sara e Monique! #25

Per la serie “chi non muore si rivede”, eccomi tornata su questi lidi. Purtroppo una serie di “sconvolgimenti” dell’ultimo periodo mi hanno tenuta lontana dal web. Ho cambiato lavoro, il che ha assorbito la maggior parte delle mie energie delle scorso mese. Ma ora, finalmente, ho trovato una nuova routine giornaliera e sono pronta a riprendere in mano tutte le mie passioni, blog compreso. Mi scuso, quindi, tantissimo, con tutte le mie lettrici e le mie “colleghe” blogger per la mia latitanza, ma vi assicuro che d’ora in avanti tornerà tutto come prima.

Bando alle ciance, quale modo migliore per consacrare il mio ritorno su questi schermi che dedicarmi al post sui prodotti terminati? Ovviamente sempre in compagnia della dolcissima Fatina del blog Le divagazioni di una fatina arancione.

Purtroppo il mio mese di marzo è stato poco proficuo anche dal punto di vista dello smaltimento…

SAM_2457

Dischetti di cotone Carrefour Discount. Una domanda mi sorge spontanea: devo ancora spendere parole per loro? 😛 Ormai è palese il mio amore per questi dischetti, che compro e ricompro continuamente.

– Salviettine Bimbo Bel (Simply) e Papier Toilet (Carrefour); anche in questo caso evito di annoiarvi con due prodotti che compaiono costantemente nei miei post sui prodotti terminati. Quelle marchiate Simply sono sicuramente le mie preferite da tenere in borsa: grandi, profumate e molto economiche.

– Quando è dischetti di cotone grandi; non mi sono piaciuti affatto. Erano sottili, poco morbidi e si sfaldavano facilmente. Sono tornata ai miei adorati quadrotti della Cotonet.

SAM_2459

– Logona Daily Care crema all’aloe; una sola parola… finalmente. Non mi è piaciuta affatto e alla fine l’ho terminata utilizzandola sui piedi e sulle mani. Era davvero troppo compatta, molto unta e dall’odore poco invitante. Teoricamente poteva essere utilizzata anche sul viso, ma dopo averci provato una volta, ho capito che non era cosa. E’ stato faticoso, ma alla fine sono riuscita a liberarmi di lei; a mai più!

Cien SOS Concentrate; non mi dilungo più di tanto su questo prodotto, ma vi rimando alla recensione che gli ho dedicato ultimamente. Mi è piaciuta così tanto che l’ho già riacquistata. Credo di aver trovato la crema mani della mia vita!

Yves Rocher Pur Bluet struccante occhi bifasico; rimaniamo in tema di holy grail. E’ sicuramente il mio struccante preferito evah per il suo rapporto qualità – prezzo. Ovviamente l’ho già riacquistato e ci tengo a segnalare che nel mese di aprile sarà in offerta per tutti i possessori della fidelity card.

SAM_2463

– H&M Lip Balm; avevo acquistato questo prodotto per curiosità in una delle mie incursioni da H&M, attirata dalla profumazione Vanilla Apple. La fragranza non era poi così allettante (mi ricordava terribilmente una Yankee Candle- il che non è il massimo per un prodotto che va applicato sulle labbra, ovvero sotto al naso!) e la quantità di prodotto I-N-T-E-R-M-I-N-A-B-I-L-E. Per farvi capire, il tubetto era delle stesse dimensioni di una colla stick, il formato maxi. ù.ù Ho impiegato una vita a terminarlo e vi posso assicurare che mi è passata la fantasia di riacquistarlo in futuro. Ah, per dovere di cronaca vi segnalo che il primo ingrediente era la Paraffina…

– Mercy Handy Black Vanilla, gel igienizzante mani; adoro questo prodotto! L’ho acquistato per pura curiosità da Sephora e me ne sono totalmente e inesorabilmente innamorata. Contrariamente a tutti gli altri prodotti simili, questo igienizzante mani ha un profumo inebriante… Peccato per il prezzo che lo rende un po’ meno fantastico.

– Sephora Papier Matifiants; con la mia pelle mista non posso fare a meno di questo genere di prodotto. Queste di Sephora non sono male, ma non apprezzo particolarmente la loro caratteristica principale: la presenza di talco. Innanzi tutto hanno un colore molto chiaro, che per me – mozzarella cronica – non è così problematico. Ciò che mi disturba di più è che non posso utilizzarle senza specchio, ma devo per forza controllare il mio viso dopo averle applicate, per evitare macchie di non-colore. Al momento ho acquistato quelle di Essence, ma devo ancora trovare le cartine sebo assorbenti della mia vita. A tal proposito chiedo a voi: quali mi consigliereste? Quali sono le vostre preferite?

Alla prossima!

SAM_2196

Un mese in cinque punti!

Puntuale come un orologio svizzero con la batteria ferma, eccomi qui a parlarvi del mio mese di gennaio e dei cinque punti che l’hanno caratterizzato. Ovviamente il post è in collaborazione con la frizzantissima Bridget del blog L’Eleganza del Riccio Beauty Blog e *qui* potete leggere il suo post in collaborazione con me.

Come si suol dire, anno nuovo-abitudini nuove (è così il detto, vero? 😛 ). Quindi è stato difficilissimo per me scegliere solo cinque punti per un mese ricco di tanti cambiamenti. Parto subito a mostrarvi ciò che ho selezionato per voi.

  • Catrice Lip Glow – One shade fits all

SAM_2183

Lo ammetto pubblicamente: a gennaio sono andata totalmente in fissa con i balsami labbra che reagiscono con il ph della pelle e regalano un colorito molto naturale. La mia idea iniziale era di regalarmi il blasonato prodotto Dior, poi ho fatto i conti con i miei scarsi risparmi (sono una PORACCIA, I Know!) e ho scelto la versione di Catrice. In realtà non sono rimasta affatto delusa e ho trovato proprio ciò che cercavo: un balsamo abbastanza idratante, da applicare in scioltezza e che donasse un aspetto sano alle mie labbra (quando non applico rossetti). Lui giace comodamente e costantemente nella mia borsa e lo utilizzo all’occorrenza.

  • Ombretto in crema Pupa Vamp n. 100

SAM_2171

Come avrete visto nel mio post sui prodotti terminati di dicembre – se non lo avete ancora letto ve lo linko qui – ho deciso di gettare qualche vecchio prodotto di make-up, tra cui un ombretto in crema di Catrice che utilizzavo per i miei trucchi quotidiani. Ecco a voi, quindi, il suo erede: Sir Pupa Vamp! E’ un colore pescato glitterato, con riflessi champagne – descrizione chiarissima, vero?! – che si adatta perfettamente al tono della mia pelle. In sostanza copre perfettamente i rossori naturali delle mie palpebre, senza risultare eccessivo per un trucco da giorno. Insomma, lo adoro e lo sto utilizzando con soddisfazione. Per di più è perfetto per i trucchi ultra rapidi del mattino: lo prelevo direttamente con i polpastrelli e lo applico in tempo record. Adovvvvo!

  • Ombretto Nabla Wild Side

SAM_2247

 

In coppia con il punto precedente, ecco il mio holy-grail quotidiano per dare un po’ di tridimensionalità alle mie palpebre naturalmente sfornite di “piega”. Non sto scherzando, le mie palpebre cadenti possono essere davvero imbarazzanti. Dal momento che al mattino non ho la capacità di effettuare sfumature impegnative con colori molto pigmentati, mi affido con estrema soddisfazione a Wild Side. E’ un colore intermedio, non molto evidente, non troppo freddo (come Fossil), ma nemmeno troppo caldo (come Caramel). Insomma, è perfetto per il mio tono di pelle. Riesco a regalare tridimensionalità al trucco, senza essere mai eccessiva. Alla prossima promozione di Nabla sugli ombretti penso che ne acquisterò un backup perché non posso pensare di rimanere senza. Mai.

  • Lucasonic

SAM_2205

Nel 2016 mi sono decisa anche io – finalmente potreste aggiungere voi – ad utilizzare un qualche “attrezzo” per la pulizia del mio viso. Data la mia pelle estremamente delicata, ho deciso di evitare spazzoline rotanti che mi danno l’idea di essere veramente efficaci, ma anche aggressive. Ero decisa a puntare sul Foreo, ma accidenti che prezzi! In cerca di una soluzione leggermente – eufemismo – più economica sono approdata sul sito di Amazon.it e mi sono imbattuta in questo delizioso oggetto di nome Lucasonic. L’immagine che compare sul sito di Amazon è fuorviante perché l’oggetto è pressoché identico al Foreo, solo molto più economico (costa circa 25 €). Arriva compreso di scatola e vi assicuro che funziona alla perfezione. Lo utilizzo due volte alla settimana da un mese ormai e lo sto adorando. Quando mi sarò fatta un’opinione più precisa, ve ne parlerò sicuramente in un post di recensione.

  • Quo vado
fonte: http://www.comingsoon.it/film/quo-vado/52686/scheda/

fonte: http://www.comingsoon.it/film/quo-vado/52686/scheda/

Come non parlare dell’ultimo film di Checco Zalone, record di incassi al botteghino? Anche io mi sono fatta trascinare dalla comicità dell’attore e sono andata al cinema a vedere il film. Senza dubbio è divertente, ma credo di aver apprezzato di più il suo lavoro precedente “Sole a catinelle”. Anche se, devo ammetterlo, Checco sa giocare abilmente con i temi caldi della società italiana e sa descrivere in modo ironico e sagace i problemi che la affliggono.

E voi cosa ne pensate di questo film? L’avete visto? Vi è piaciuto?

Al prossimo mese!

 

SAM_2151

I prodotti bye bye di Sara e Monique #23

Nuovo anno, nuovo post sui prodotti terminati, ma collaborazione collaudata. Sì perché, come si suol dire, squadra vincente non si cambia. E anche oggi io e la dolcissima Fatina del blog Le Divagazioni di una Fatina Arancione abbiamo deciso di mostrarvi i primi prodotti terminati del 2016. Siete curiose di scoprire i prodotti che abbiamo smaltito?

SAM_2151

– Lycia detergente intimo protezione lenitiva. Si può parlare di detergenti intimi su un blog cosmetico? Ad ogni modo, lo adoro. Davvero. E’ delicatissimo (perfino per me che sono estremamente sensibile…ehm…), costa poco (circa 1,50 € in offerta) e di facile reperibilità. Cosa chiedere di più ad un detergente intimo? Nulla, infatti l’ho già riacquistato. P.s. Credo che non sia male anche dal punto di vista degli ingredienti, per chi presta attenzione agli inci!

– Bottega Verde Crema viso Riso Venere. Secondo prodotto in elenco, secondo prodotto amato. Questa crema viso è davvero, davvero valida. Costa poco (soprattutto approfittando delle offerte periodiche del brand), si assorbe rapidamente ed è una perfetta base trucco. La trovo estremamente adatta alle stagioni calde/intermedie, ma leggermente leggera per l’inverno. Ora sto usando qualcosa di più idratante, ma la ricomprerò sicuramente in primavera.

– Garnier Acqua Micellare. Stavo parlando di prodotti adorati, vero? Poteva mancare lei? Ovviamente no. Strucca benissimo (beh, non chiedetele di rimuovere un mascara waterproof…), costa poco, dura tanto, la trovo ovunque (o quasi. Evidentemente siamo in molte ad amarla!). Sicuramente preferisco lei alla Bioderma, se non altro per una questione economica. Ovviamente l’ho ricomprata e sto già utilizzando il falcone nuovo.

SAM_2159

Clarins Lotion Tonique Camomille. Questo è uno dei tonici migliori che io abbia mai usato. Lo provai per la prima volta nel lontano 1999 (ebbene sì, ho i miei anni. Ma li porto bene, giuro! 😛 ) e a periodi alterni trono da lui. E’ delicato, profumato ma non troppo, senza alcol e quindi adatto alla mia pelle sensibile. Questo flacone da 400 ml costa una fucilata (circa 35 euro), ma l’ho utilizzato tutte le mattine per ben sei mesi. Per il momento l’ho ricomprato approfittando di uno sconto da Sephora, ma se conoscete tonici altrettanto validi a prezzi inferiori ditemelo….vi prego!!!!! 😛

– Burt’s Bees Body Lotion Cocoa & Cupuacu Butter. Avevo acquistato questa crema corpo su Ecco Verde, insieme ad altri prodotti del brand (balsami labbra, per lo più). Mi è piaciuta davvero molto! Era estremamente idratante, ma leggera. Per onore di cronaca devo ammettere che faceva un po’ di scia bianca, ma credo sia normale per una crema naturale. La ricomprerei se costasse di meno e se la trovassi in un negozio fisico; per il momento, comunque, ne posso fare tranquillamente a meno.

SAM_2164

 

Yves Rocher Balsamo Labbra Bio. Non mi dilungo più di tanto, ma vi rimando alla recensione che gli avevo dedicato *qui*. E’ un ottimo prodotto, che peraltro costa poco. Ho mille altri balsami labbra da smaltire, ma non escludo di ricomprarlo in futuro.

– I Provenzali Maschera Capelli al Karitè. Maschera capelli di facile reperibilità e dagli ingredienti naturali. Non era male (soprattutto per il profumo *.* ADOOOOVO!), ma non andava d’accordo con i miei ricci: quando la usavo rimanevano più flosci e meno voluminosi. Per di più non mi sembrava poi molto districante. Insomma, non ha conquistato il mio cuore 😉

SAM_2165

Infine, vi mostro alcuni prodotti makeup che ho deciso di gettare via, seppur non finiti. L’ombretto in crema di Catrice è ancora perfetto e per nulla secco, ma non mi fido ad usarlo sulla mia palpebra data la sua veneranda età. Devo riconoscere, però, di averlo utilizzato molto, quindi non ho rimorsi.

Gli altri, invece, sono dei vecchissimi ombretti in polvere depottati, che non mi fido assolutamente di applicare sui miei occhi sensibili. Insomma, preferisco gettarli via piuttosto che causarmi un’irritazione!

Eccoci arrivati alla fine del post. Sono stata abbastanza brava, vero? E voi, cosa avete terminato a gennaio? Abbiamo prodotti in comune? Ma più che altro…parlatemi del vostro tonico preferito, ho bisogno di consigli!

Alla prossima!

 

 

 

SAM_2093

Labbra Da Cinema – LUSH – Review

Recentemente ho notato di non aver mai recensito un prodotto Lush sul mio blog. Non possiedo tantissimi prodotti del brand, ma utilizzo con soddisfazione diverse cose, delle quali pian piano vi parlerò. Oggi è arrivato il momento di recensire il Labbrasivo Labbra Da Cinema.

SAM_2093

Comincio con qualche dato tecnico: cos’è un Labbrasivo? Non è altro che uno scrub per labbra, già pronto all’uso e contenuto in un graziosissimo barattolino di vetro con tappo in plastica. Sul sito ufficiale Lush potete ammirare le numerose profumazioni esistenti per questo genere di prodotto.

Io acquistai il mio Labbrasivo lo scorso anno, con i saldi di gennaio. Pur essendo un prodotto in linea permanente, era stato scontato del 50% e ne approfittai immediatamente. Tra tutte le profumazioni presenti, questa mi aveva rapita fin da subito. E, a distanza di diversi mesi, continua a mandarmi in brodo di giuggiole, tanto che periodicamente mi vien voglia di aprire il barattolino al solo scopo di annusarne il contenuto. E’ difficile raccontarvi questo profumo paradisiaco: sa di dolce, di zucchero filato, con un retrogusto di nonsoché. Ascoltate il mio consiglio: andate in una bottega ad annusarlo!

SAM_2084

Come va utilizzato un Labbrasivo? Bisogna prelevare una piccola quantità di prodotto e passarla delicatamente sulle le labbra. In bottega mi avevano consigliato di ingerire direttamente il prodotto, una volta terminato lo scrub. Detto francamente, non mi sono mai fidata e ho sempre preferito risciacquare il tutto con acqua tiepida. L’azione meccanica dello scrub è in grado di eliminare le pellicine presenti sulla superficie labiale, mentre gli oli presenti all’interno le idratano leggermente. Terminata l’operazione, le labbra risultano lisce, morbide, rinvigorite e leggermente più turgide. L’azione idratante del Labbrasivo però, a mio avviso, non è sufficiente: dopo aver effettuato lo scrub consiglio di applicare un buon prodotto idratante (le labbra scrubbate assorbiranno meglio i trattamenti successivi!). Il profumo paradisiaco di questo prodotto persiste per diverso tempo sulle labbra: una vera goduria!

SAM_2090

Io cerco di effettuare lo scrub prima di applicare rossetti molto scuri o molto secchi (per evitare che vengano enfatizzate le pellicine) o comunque almeno una volta alla settimana. Il Labbrasivo effettua uno scrub deciso, ma vi assicuro che non è troppo aggressivo (a patto che venga spalmato in modo delicato).

E’ davvero un prodotto fondamentale? La risposta, ovviamente è no. Sicuramente ci sono mille altri metodi per scrubbare la labbra, come sfregarle delicatamente con lo spazzolino da denti o prepararsi da sé qualche intruglio a base di zucchero. Ma se siete pigre come me e volete regalarvi una coccola (profumatissima!) settimanale, allora mi sento di consigliarvelo. Il prezzo non è propriamente economico (a prezzo pieno costa 7,95 €, ma occhio ai saldi!), che però viene ammortizzato dalla durata del prodotto: ne basta così poco, che ve lo porterete avanti per una vita!

20151108_123238

L’unico difetto che sono riuscita a trovargli è che gli oli presenti all’interno non sono ben amalgamati al prodotto. In cima rimane quasi esclusivamente lo zucchero, mentre sul fondo del barattolo si nota una maggiore concentrazione degli ingredienti liquidi.

In definitiva sono rimasta decisamente soddisfatta dal prodotto, sia per la sua funzione di scrub, che per il suo profumo inebriante. Non so se lo acquisterei a prezzo pieno, ma se anche quest’anno lo trovassi scontato, sicuramente ne farei scorta.

Ora chiedo a voi: usate con costanza qualche scrub labbra? Avete già provato i Labbrasivi di Lus? Vi piacciono? Quali altre profumazioni mi consigliereste?

Alla prossima recensione!

 

20151019_091312

Yves Rocher, Balsamo Labbra Culture Bio – Review

Credo di avere un serio problema con i balsami labbra. Seppure io ne possieda una quantità esorbitante, non riesco a resistere e ne acquisto sempre di nuovi. Probabilmente in questo momento ho una scorta sufficiente per idratare le mie labbra da qui a cinquant’anni, ma continuo imperrita a voler provare nuovi prodotti.

Questa doverosa premessa per farvi capire la mia reazione quando ho visto questo delizioso tubetto in una bottega di Yves Rocher. La mia espressione è stata simile a questa:

Gatto_occhi_dolci
Il balsamo labbra fa parte della line Culture Bio e costa 3,95€. Purtroppo si tratta di un prodotto a bollino verde che, quindi, non può essere ulteriormente scontato con le offerte periodiche delle cartoline, ma il prezzo lo rende comunque competitivo ed economico per essere un prodotto totalmente naturale.

20151019_091312

Il prodotto ha una consistenza densa ma ben spalmabile e permane a lungo sulle labbra. Non è appiccicoso ed assolutamente confortevole. Il colore è leggermente bianco ma, sulle labbra, diventa totalmente trasparente regalando un effetto glossato. Ha un profumo delicato e poco persistente, che lo rende adatto anche a chi non ama profumazioni forti sotto al naso.

20151019_091521

Da quando uso questo balsamo tutte le sere, le mie labbra al mattino sono morbide e ben idratate. Le pellicine sono sicuramente attenuate e non ho avuto grandi problemi di secchezza.

La confezione è a tubetto, con classico applicatore “trasversale”; pur essendo un prodotto in crema, quindi, può essere utilizzato senza doverlo prelevare con le dita (il che è apprezzabile soprattutto fuori casa).

20151019_091446

In conclusione mi sento di promuovere assolutamente questo prodotto, soprattutto in considerazione del rapporto qualità-prezzo.

Unico lato negativo, che mi sento di rilevare per le più attente agli ingredienti, sul tubetto del balsamo labbra non è riportato l’INCI. Seppure, quindi, il prodotto faccia parte della linea Culture Bio e dovrebbe contenere solo ingredienti naturali, purtroppo non ci è possibile verificare questo dettaglio.

20151019_091323

Quantità di prodotto: 10 ml

PAO: non riportato (i prodotti Yves Rocher contengono proprio la data di scadenza; il mio balsamo labbra scadrà a novembre del 1016)

Certificazione EcoCert: sì

SAM_1845

I prodotti bye bye di Sara e Monique #13

Buongiorno a tutti e benvenuti ad un nuovo appuntamento con i prodotti terminati del mese di febbraio. Come di consueto, il post è in collaborazione con la dolcissima Sara del blog  Le Divagazioni di una Fatina Arancione.

Cosa avremo finito di bello nell’arco dello scorso mese? Scopriamolo insieme!

SAM_1843

Franck Provost Mousse Expert Ricci; non c’è niente da fare, io adoro questa spuma per capelli ricci e la ricompro sempre. Per i miei capelli è perfetta: non appesantisce, definisce, lascia i capelli morbidi e (in offerta) costa poco. Per tutti i dettagli vi rimando alla review. Ovviamente l’ho già ricomprata!

Lycia strisce depilatorie delicate touch; compro sempre queste strisce depilatorie perchè credo che, tra quelle disponibili nei supermercati, siano le più efficaci e le più delicate. Ne ho provate molte, comprese quelle della Veet, ma alla fine torno sempre da loro. Ovviamente le ho già ricomprate 😉

Shaka salviettine multiuso al cioccolato; non riesco a farmene una ragione, sono terminate. E io ora sono triste. Le avevo prese alla cassa per rientrare nel budget del coupon di dicembre della Vodafone (la spesa, infatti, non poteva essere inferiore ai 7 €) arraffando il primo pacchetto che mi era capitato tra le mani. Poi le avevo messe in borsa per pulirmi on the go e per rimuovere gli swatches dopo le incursioni da Kiko o Sephora. Ebbene, mi sono innamorata della loro profumazione! *.* Sembrava di avere davanti un tazza fumante di cioccolata calda al latte…semplicemente deliziose. Non sono propriamente economiche (10 salviette a 99 centesimi), ma credo che le riacquisterò solo per il profumo inebriante.

Carrefour papier toilette; queste salviette compaiono ogni mese nei miei post, in quanto le uso al lavoro e ne consumo almeno un pacchetto al mese. Le ricompro in modo costante e sicuramente saranno presenti anche il prossimo mese.

SAM_1845

Labello Fruity Shine alla fragola; avete già visto questo prodotto *qui* nella review e *qui* nella mia sfida allo smaltimento. Prima che un coro di ragazze dedite al bio si alzi contro di me, ci tengo a precisare che non lo usavo come idratante, ma come “vezzo” cosmetico. Al pari di un gloss, lo applicavo sulle labbra per renderle lucide e leggermente colorate. Adoro questi prodotti perchè mi permettono di essere curata, ma non mi obbligano ad avere uno specchio davanti per applicarli. Insomma, univa l’effetto del gloss alla praticità del burrocacao in stick. Nello specifico, però, questo era piuttosto vecchio e necessitava di essere terminato; ultimamente si era sciolto e aveva sporcato di rosso tutto il tubetto. L’ho già sostituito con un prodotto analogo.

Bottega Verde, crema viso alle mandorle dolci; vi ho recensito da pochissimo questo prodotto, dunque non mi dilungo più di tanto, ma vi rimando al blog post dello scorso giorno.

Eucerin Gel Doccia; utilizzo questo bagnoschiuma nei momenti di forte stress, quando la mia pelle reagisce con una fastidiosa psoriasi sui gomiti. E’ un detergente estremamente delicato ed idratante, ma al contempo efficace. Spesso, inoltre, lo trovo in offerta nella mia parafarmacia di fiducia a 3,99 €. Ovviamente l’ho già ricomprato 😉

Vichy Sensitiv anti-transpirant 48hho avuto un rapporto di amore e odio con questo deodorante. All’inizio mi piaceva, poi faceva poco effetto, poi ha cominciato a piacermi nuovamente. Credo di essere io ad avere qualche problema di ascelle e ad abituarmi a qualsiasi deodorante dopo qualche mese di utilizzo. Al momento, quindi, ho scelto di non ricomprarlo, credo di aver bisogno di una pausa da lui.

Colgate Pro Sensitive; non vi mostro mai i dentifrici che termino, ma di questo devo assolutamente parlarvi. Possiedo una decina di queste mini-taglie perchè (per un certo periodo) lo regalavano acquistando uno spazzolino Colgate. Così avevo deciso di conservarlo con cura, per poterlo utilizzare al lavoro (dove uso spazzolini e dentifrici formato viaggio). Ebbene, aveva un gusto terribile…secondo me sapeva di pesce bollito! -.- Volete mettere la gioia di lavarvi i denti con un dentifricio dal gusto pessimo? Ora mi chiedo come farò a terminare tutte le altre minitaglie che ho…

Bene, questi erano i miei prodotti terminati nel mese di febbraio. Abbiamo qualche prodotto in comune?

Ora corro a leggere il post della mia amica Fatina…venite con me? 😉

SAM_1781

I prodotti bye bye di Sara e Monique #10

Mamma mia come vola il tempo. Siamo già arrivate al decimo mese di collaborazione con la deliziosa Fatina del Blog Le Divagazioni di una Fatina Arancione!

E, come di consueto, vi parleremo dei prodotti che abbiamo terminato durante gli scorsi 30 giorni.

Inizio subito, senza ulteriori indugi, a mostrarvi i miei prodotti finiti. Anche per questo mese non è andata male, ma continuo a terminare poco make up, nonostante il mio impegno quotidiano nello smaltimento dei prodotti più vecchi.

SAM_1778

– Mustela, lingette dermo apaisante 0% profumo; ve le avevo mostrate qui, nel mio tentativo di struccarmi con salviette per bimbi. La prova era fallita, ma ho utilizzato (e terminato) le salviette con piacere per mille altri scopi. Stazionavano sulla mia scrivania, accanto ai miei trucchi, per pulirmi le mani al volo (soprattutto quando stendevo i prodotti senza pennelli) o qualsiasi altra cosa si sporcasse. Ottima la confezione apri-chiudi a scatto che preserva l’umidità delle salviette! Al momento non le ho ricomprate (ho scelto quelle Fria, trovate in offerta a 99 centesimi), ma non escludo di farlo in futuro.

– Papier Toilette Carrefour; altre salviette terminate. Queste le vedete quasi tutti i mesi perchè le consumo copiosamente in ufficio per rinfrescarmi quando ne sento la necessità. Ovviamente le ho già ricomprate 😉

– Yves Rocher, crema corpo mauves cristallisèes; finalmente è finita, hip-hip-hurrà! Devo aggiungere altro? No, davvero, l’ho odiata…era stato un regalo di una mia amica per un Natale di un passato remoto e ci ho impiegato una vita a finirla. Odiavo terribilmente l’odore (chimico e stucchevole) e il fatto che idratasse tanto quanto l’acqua fresca. Uno dei pochi prodotti Yves Rocher che boccio senza mezze misure!

SAM_1780

– Bottega Verde, crema capelli Hammam; questa era una maschera per capelli senza siliconi con polvere di Ghassoul (che si riconosceva ad occhio nudo!). Era molto concentrata e la confezione da 150 ml mi è durata una vita. Districava abbastanza bene e idratava molto i capelli. Piccolo inconveniente, è stata tolta di produzione. Devo ancora capire le politiche aziendali di Bottega Verde… giuro che a volte mi sfuggono. Addio. Peccato!

– Avene, Cold Cream mani; ce l’ho fatta…yeah!!! Ed ho anche tagliato la confezione per usarla davvero fino in fondo, quindi mi merito senza dubbio una medaglia al valore. Avete visto questo prodotto il mese scorso, nel progetto The Walking Dead Products, ed era la mia sfida mensile. Che dire, è una crema mani costosa, per nulla idratante e dalla consistenza tremenda. A mai più rivederci!

– Acquolina, acqua corpo profumata arancia e vaniglia; sinceramente non so se questo prodotto sia ancora in vendita. Vedete il flacone? E’ un inno al gioco “la patata bollente”: in casa è stato rimbalzato tra me-mia mamma-me-mia mamma un numero imprecisato di volte. Non piaceva a nessuno, n-e-s-s-u-n-o. Alla fine è stato terminato come profumatore da ambienti (ehm, il bagno per l’esattezza).

– Bottega Verde, gel detergente viso alla rosa mosqueta; avevo acquistato questo flacone all’outlet di Mondovicino per provare ad utilizzarlo sul viso. Ma la mia pelle ultra, mega, iper sensibile non lo amava alla follia, quindi l’ho riciclato come sapone per le mani. Non saprei, dunque, darvi dettagli circa il suo reale scopo.

SAM_1781

– Equilibra, sitck labbra al Karitè; purtroppo io non ho un buon rapporto con i burrocacao naturali, e questo non ha fatto eccezione. Trovo che, a lungo andare, mi secchino ancora di più le labbra. Aveva un buon profumo vanigliato e un bell’effetto lucido sulle labbra, ma quanto ad idratazione ho provato di meglio, senza dubbio. La mia ricerca continua, rimanete sintonizzati 😉

– Sanotint balsamo ristrutturante senza risciacquo; l’avevo trovato in una confezione di tinta, ma conteneva troppo prodotto per essere utilizzato in una volta sola. Così l’ho applicato in piccole dosi dopo la mia CC Capelli per provare a preservarne più a lungo l’effetto. Il problema di questo fluido è l’odore, che a me ricorda terribilmente i prodotti dei parrucchieri da “nonne”; non so come spiegarmi, ma la profumazione sa di prodotto “di una volta” o.O Ovviamente non lo acquisterei in full-size, preferisco prodotti che mi regalino un profumino più piacevole.

– Deborah Milano mascara Volume&Curl; era una limited edition della scorsa estate e l’avevo pagato intorno ai 4 € (in offerta). Inizialmente non mi ha fatto impazzire, ma dopo qualche mese di utilizzo abbiamo cominciato a fare amicizia e l’effetto non era malaccio. Ovviamente non dava alle ciglia un effetto drammatico, ma per tutti i giorni non era affatto male. Anche questo non si trova più in commercio, quindi è un addio.

– Maybelline NY, Rossetto; questo non è un prodotto finito, ma un cestinato. L’avevo acquistato decenni fa, prima di capire qualcosa di trucco (non che adesso io ne capisca poi molto, ma almeno so riconoscere un colore che mi dona!); vi dico solo che è un rosa Barbie perlato. Dal momento che le mie labbra sono molto pigmentate e sul tono del rosso, potete ben immaginare che effetto terribile mi regalasse. Ora ha cominciato ad emanare cattivi odori, quindi ho deciso di farlo fuori gettarlo.

– Saponetta al baobab; anche questa era stata acquistata per il viso, ma…indovinate un po’? Era troppo aggressiva per la mia pelle! E come l’avrò terminata? Sulle mani! Ahahaha, questo mese sono troppo prevedibile. Ebbene, anche qui posso solo dirvi che ha lavato bene le mie mani sporche 😀

Ecco, dunque, la carrellata dei miei prodotti terminati. Questo mese sono stata doppiamente brava perchè sono riuscita a togliermi dalle scatole finire diversi prodotti odiati. Cosa avrà finito la mia amica Sara? Venite a leggere con me il suo post?

Ora chiedo a voi, cosa avete finito nello scorso mese? Come sta andando il vostro smaltimento? Abbiamo opinioni comuni su prodotti che vi ho mostrato?