Archivio della categoria: Lush

hGBqSNo

I prodotti bye bye di Sara e Monique #37

Eccomi finalmente giunta al consueto appuntamento mensile con la dolcissima Fatina del blog Le Divagazioni di una Fatina arancione e con i nostri prodotti terminati. Questo mese, purtroppo, sono riuscita a smaltire poche cose. Spero di fare meglio il mese prossimo…

UWtFz5E

– Cien Make up Pads; da quando hanno tolto dal commercio i miei adorati dischetti di cotone, mi sento terribilmente orfana. Questi sono economici e belli resistenti, ma purtroppo non mi piacciono altrettanto. Li ho ricomprati, ma controvoglia…

– L’Erboristica mousse doccia tè verde e neroli; non mi dilungo più di tanto, ma rimando alla recensione che gli avevo dedicato. E’ un bagnoschiuma che ho davvero amato e che ricomprerò sicuramente quando avrò terminato un po’ di scorte.

– Pedicream Just; regalo di compleanno dell’anno scorso, ho fatto un po’ di difficoltà a finirla. Era tanto pastosa e si assorbiva troppo lentamente… Al momento ho scelto di ricomprare la mia crema preferita per i piedi.

IFPDdUT

– Urban Decay Primer Potion; dopo anni di onorato servizio e diversi flaconi terminati, ho scelto di non ricomprare questo primer. Ultimamente le mie palpebre si erano come abituate e l’ombretto mi faceva le pieghe a metà giornata. Ora ho scelto di provare altro, ma non so se ho trovato un valido sostituto…. stay tuned!

– Mac matita marrone; l’avevo trovata in una Look in a Box di qualche anno fa. Era una matita retrattile senza infamia e senza lode. Il colore non era molto intenso e sbavava parecchio. Insomma, ho provato matite migliori dal costo più basso.

Lush Parole di Burro; che corrisponde a quel piccolo cerchietto bianco nella foto. L’ho adorato alla follia e lo ricomprerei anche subito se non avessi tante altre creme, burri e oli da terminare. Questo non è un addio, ma un arrivederci…

– Fria salviettine intime utility; le tenevo in borsa per pulire le mani in rapidità. Non erano male, ma le ricomprerei solamente in offerta…

Ecco, dunque, tutti i miei prodotti terminati nel mese di aprile. E voi cosa avete finito? Corro subito a leggere il post della mia amica Fatina!

 

ME8xeoG

I prodotti bye bye di Sara e Monique #36

Eccomi finalmente giunta al consueto appuntamento mensile con la dolcissima Fatina del blog Le Divagazioni di una Fatina arancione e con i nostri prodotti terminati. A marzo non sono riuscita a terminare molte cose, ma sono comunque soddisfatta del mio impegno costante nello smaltimento delle scorte accumulate negli anni.

Xb32dr9

Frank Provost maschera capelli Expert Nutrition; i prodotti di questo marchio di per sé non sono male, ma contengono troppo prodotto. Ho impiegato una vita a terminare quasi mezzo chilo di maschera capelli e nel frattempo mi ero abbondantemente stufata del prodotto. La maschera non era nulla di eccezionale, ma svolgeva tutto sommato il suo compito. Non mi ha fatto battere il cuore e non credo proprio di ricomprarla. Ora posso dedicarmi allo smaltimento di altri prodotti simili ancora nel mio bagno….

Lush Crema da doccia The Comforter; non mi dilungo più di tanto, ma vi rimando alla recensione che ne avevo fatto *qui*. Mi è piaciuta molto, ma non la ricomprerò fino a quando non avrò smaltito tutti gli altri bagnoschiuma in mio possesso…

L’Oréal Latte detergente Olio Straordinario; è davvero un ottimo prodotto che finisco e ricompro. E’ economico (circa 3 € in offerta) e strucca molto bene (il viso). L’ho prontamente sostituito con uno identico…

7CTAq2B

Yves Rocher Pur Bluet struccante occhi bifasico; il mio solo e unico struccante occhi. Ora ha cambiato confezione, ma spero che la composizione sia rimasta invariata.

Bottega Verde crema viso alle Mandorle dolci; la usavo come crema notte dopo lo struccaggio. Non era male e mi è piaciuta, ma credo che non fosse abbastanza idratante per la mia pelle in inverno. Al momento sto cercando di terminare altre creme che avevo in casa, ma non credo di ricomprarla.

Neutromed deodorante dermo defense 5; al momento è il mio deodorante del cuore. Mi mantiene fresca tutto il giorno (ovviamente in combinazione con docce quotidiane) e non irrita le mie ascelle ultra sensibili. Già ricomprato.

bQlQgy1

Carrefour papier toilet umide; salviette umide che tengo in borsa per l’igiene di emergenza. Vario spesso le marche, ma queste sono le mie preferite per reperibilità e delicatezza.

Quadrotti di cotone Cotonet; erano i miei preferiti fino a quando non ho scoperto i maxi dischetti Cien. Questi della Cotonet sono validi, ma troppo cari (più di 2 € a confezione). o preferito non ricomprarli.

Yves Rocher siero anti cellulite concentrato; costa tanto e secondo me non vale a sufficienza. Si assorbe troppo in fretta e il tubo contiene troppo poco prodotto per usarlo quotidianamente. Della linea anti cellulite di Yves Rocher ho preferito senza dubbio il Gel Riducente.

Chanel Mascara Le Volume; ho adorato questo mini mascara! Rendeva le mie ciglia lunghe, separate e nerissime. Peccato il prezzo, ma potrei pensare di fare una follia e di comprarlo sfruttando qualche sconto….

Ecco dunque i prodotti che sono riuscita a terminare nell’ultimo periodo. Voi siete state più brave di me? Ora corro a leggere il post della mia amica Fatina; venite con me?

 

 

 

SAM_2531

Lush – Shampoo Morbidone al Cocco – Review

I miei capelli ricci sono complicati da gestire ed estremamente “viziati” quando si parla di prodotti; gli shampoo troppo nutrienti rischiano di appesantirli (a discapito del volume che – diciamolo – è uno dei pochi vantaggi dei capelli ricci), mentre quelli troppo leggeri li seccano, ricreando l’effetto paglia. Insomma, la giusta via di mezzo è difficile da trovare.

Diversi mesi fa ho avuto l’opportunità di provare questo shampoo solido di Lush, grazie ad una commessa estremamente gentile. Lo shampoo viene venduto a peso (non come tutti gli altri che sono già preformati) ed è proprio indicato per i capelli ricci. Al suo interno contiene cocco così come si nota facilmente dal profumo (che goduria!) e dalla presenza di scagliette.

SAM_2530

Lo shampoo si presenta come una vera e propria saponetta solida. Io, dopo aver inumidito i capelli, passo rapidamente il Morbidone sotto il getto dell’acqua e lo strofino sulle mani. Produce una schiuma morbida e leggera, che, pur dissolvendosi quasi subito, lava i capelli alla perfezione. Lo shampoo non è particolarmente nutriente e necessita il successivo uso di un balsamo (dopo il Morbidone al cocco adoravo usare il balsamo della Ttes da poco terminato). L’effetto sui miei capelli è strepitoso: mi lascia i capelli ben puliti, leggeri, voluminosi e dai ricci ben definiti per molti giorni. Vedo immediatamente la differenza rispetto a quando uso uno shampoo liquido – tendo ad alternarli: ad un lavaggio il Morbidone, al lavaggio successivo quello in flacone.

La durata del prodotto è strabiliante: uso questo campioncino da almeno due mesi e – come potete notare – ne ho ancora molto. Io lo conservo all’interno di un normale porta saponetta da viaggio, prestando attenzione a farlo asciugare prima di richiuderlo.

Vi lascio una foto dell’inci stampato sull’etichetta, ma, potete consultarne tutti gli ingredienti anche sulla pagina internet di Lush.

SAM_2535

In conclusione, sto adorando il Morbidone al Cocco e sicuramente lo riacquisterò: mi piace la sua efficacia, il suo profumo e il fatto che venga venduto senza confezioni in plastica (in linea con la politica del brand).

Voi avete mai provato gli shampoo soliti di Lush? Vi piacciono? Oppure preferite quelli in flacone?

 

20151031_134214

Parole di Burro, Lush – Review

Buonasera a tutti e benvenuti ad una nuova recensione sul mio blog.

Oggi voglio parlarvi di un prodotto che o scoperto l’anno scorso e del quale non posso più fare a meno. Si tratta di Parole di Burro, un burro corpo idratante in forma solida. Ve l’ho mostrato recentemente sulla mia pagina Facebook e, visto il vostro riscontro positivo, ho deciso di dedicargli un post sul mio blog.

20151031_134214

Ho deciso di acquistare questo prodotto per ovviare ai momenti di pigrizia, quando dopo la doccia non ho voglia/tempo di applicare la crema idratante. Parole di Burro si è rivelato perfetto per questo scopo: è molto pratico e veloce da utilizzare e idrata perfettamente la mia pelle secca.

Ecco come lo utilizzo: senza uscire dalla doccia, ancora con la pelle bagnata (cerco di fare l’ultimo risciacquo con acqua molto calda, in modo da preparare bene la pelle) passo sul corpo Parole di Burro, come fosse una saponetta. Poi lo ripongo e con le mani inizio a massaggiare l’emulsione che si viene a creare, insistendo sulle zone più secche. Dopo di che sono pronta per indossare l’accappatoio e per vestirmi immediatamente.

SAM_2083

Dopo l’utilizzo è importante riporre il burro in un luogo arieggiato, per permettergli di asciugarsi correttamente.

Parole di burro è molto idratante e si scioglie immediatamente a contatto col calore del corpo, ma non lascia assolutamente la pelle unta come con l’utilizzo degli oli. E’, infatti, possibile vestirsi immediatamente dopo averlo utilizzato. Quando la mia pelle è particolarmente stressata e squamata lo applico quotidianamente prima di un’altra crema idratante; il lavoro congiunto di due prodotti diventa un toccasana!

SAM_2081

Il profumo è molto delicato e naturale; so che a non tutti piace, ma io personalmente lo trovo poco invasivo e adatto ad essere associato ad una spruzzata di profumo 😉

Ora veniamo alle note dolenti di questo prodotto: si consuma davvero rapidamente e non è per nulla economico. Sul sito di Lush (dove potete anche leggere gli ingredienti) o in qualsiasi bottega del brand, il panetto costa 9,95 € per 75 grammi. Non so se sia un problema del prodotto oppure se la colpa sia mia che lo uso troppo spesso, ma vi assicuro che si consuma molto, molto rapidamente. Ad occhio e croce direi che un panetto dura per una decina di applicazioni.

Nelle botteghe vendono anche una scatola in latta quadrata adatta alla conservazione di Parole di Burro; io personalmente ho scelto di non acquistarla e lo ripongo comodamente in un portasaponetta (quelli da viaggio, con delle fessure sul fondo che permettono il passaggio dell’aria).

In conclusione sto adorando questo balsamo solido di Lush e, sebbene non sia un prodotto economico, lo ricomprerò sicuramente (magari alternandolo a creme corpo meno costose).

Voi l’avete mai provato? Cosa ne pensate dei prodotti Lush? Cosa mi consigliereste di provare?

SAM_2093

Labbra Da Cinema – LUSH – Review

Recentemente ho notato di non aver mai recensito un prodotto Lush sul mio blog. Non possiedo tantissimi prodotti del brand, ma utilizzo con soddisfazione diverse cose, delle quali pian piano vi parlerò. Oggi è arrivato il momento di recensire il Labbrasivo Labbra Da Cinema.

SAM_2093

Comincio con qualche dato tecnico: cos’è un Labbrasivo? Non è altro che uno scrub per labbra, già pronto all’uso e contenuto in un graziosissimo barattolino di vetro con tappo in plastica. Sul sito ufficiale Lush potete ammirare le numerose profumazioni esistenti per questo genere di prodotto.

Io acquistai il mio Labbrasivo lo scorso anno, con i saldi di gennaio. Pur essendo un prodotto in linea permanente, era stato scontato del 50% e ne approfittai immediatamente. Tra tutte le profumazioni presenti, questa mi aveva rapita fin da subito. E, a distanza di diversi mesi, continua a mandarmi in brodo di giuggiole, tanto che periodicamente mi vien voglia di aprire il barattolino al solo scopo di annusarne il contenuto. E’ difficile raccontarvi questo profumo paradisiaco: sa di dolce, di zucchero filato, con un retrogusto di nonsoché. Ascoltate il mio consiglio: andate in una bottega ad annusarlo!

SAM_2084

Come va utilizzato un Labbrasivo? Bisogna prelevare una piccola quantità di prodotto e passarla delicatamente sulle le labbra. In bottega mi avevano consigliato di ingerire direttamente il prodotto, una volta terminato lo scrub. Detto francamente, non mi sono mai fidata e ho sempre preferito risciacquare il tutto con acqua tiepida. L’azione meccanica dello scrub è in grado di eliminare le pellicine presenti sulla superficie labiale, mentre gli oli presenti all’interno le idratano leggermente. Terminata l’operazione, le labbra risultano lisce, morbide, rinvigorite e leggermente più turgide. L’azione idratante del Labbrasivo però, a mio avviso, non è sufficiente: dopo aver effettuato lo scrub consiglio di applicare un buon prodotto idratante (le labbra scrubbate assorbiranno meglio i trattamenti successivi!). Il profumo paradisiaco di questo prodotto persiste per diverso tempo sulle labbra: una vera goduria!

SAM_2090

Io cerco di effettuare lo scrub prima di applicare rossetti molto scuri o molto secchi (per evitare che vengano enfatizzate le pellicine) o comunque almeno una volta alla settimana. Il Labbrasivo effettua uno scrub deciso, ma vi assicuro che non è troppo aggressivo (a patto che venga spalmato in modo delicato).

E’ davvero un prodotto fondamentale? La risposta, ovviamente è no. Sicuramente ci sono mille altri metodi per scrubbare la labbra, come sfregarle delicatamente con lo spazzolino da denti o prepararsi da sé qualche intruglio a base di zucchero. Ma se siete pigre come me e volete regalarvi una coccola (profumatissima!) settimanale, allora mi sento di consigliarvelo. Il prezzo non è propriamente economico (a prezzo pieno costa 7,95 €, ma occhio ai saldi!), che però viene ammortizzato dalla durata del prodotto: ne basta così poco, che ve lo porterete avanti per una vita!

20151108_123238

L’unico difetto che sono riuscita a trovargli è che gli oli presenti all’interno non sono ben amalgamati al prodotto. In cima rimane quasi esclusivamente lo zucchero, mentre sul fondo del barattolo si nota una maggiore concentrazione degli ingredienti liquidi.

In definitiva sono rimasta decisamente soddisfatta dal prodotto, sia per la sua funzione di scrub, che per il suo profumo inebriante. Non so se lo acquisterei a prezzo pieno, ma se anche quest’anno lo trovassi scontato, sicuramente ne farei scorta.

Ora chiedo a voi: usate con costanza qualche scrub labbra? Avete già provato i Labbrasivi di Lus? Vi piacciono? Quali altre profumazioni mi consigliereste?

Alla prossima recensione!