Archivio della categoria: Ombretti

SAM_2196

Un mese in cinque punti!

Puntuale come un orologio svizzero con la batteria ferma, eccomi qui a parlarvi del mio mese di gennaio e dei cinque punti che l’hanno caratterizzato. Ovviamente il post è in collaborazione con la frizzantissima Bridget del blog L’Eleganza del Riccio Beauty Blog e *qui* potete leggere il suo post in collaborazione con me.

Come si suol dire, anno nuovo-abitudini nuove (è così il detto, vero? 😛 ). Quindi è stato difficilissimo per me scegliere solo cinque punti per un mese ricco di tanti cambiamenti. Parto subito a mostrarvi ciò che ho selezionato per voi.

  • Catrice Lip Glow – One shade fits all

SAM_2183

Lo ammetto pubblicamente: a gennaio sono andata totalmente in fissa con i balsami labbra che reagiscono con il ph della pelle e regalano un colorito molto naturale. La mia idea iniziale era di regalarmi il blasonato prodotto Dior, poi ho fatto i conti con i miei scarsi risparmi (sono una PORACCIA, I Know!) e ho scelto la versione di Catrice. In realtà non sono rimasta affatto delusa e ho trovato proprio ciò che cercavo: un balsamo abbastanza idratante, da applicare in scioltezza e che donasse un aspetto sano alle mie labbra (quando non applico rossetti). Lui giace comodamente e costantemente nella mia borsa e lo utilizzo all’occorrenza.

  • Ombretto in crema Pupa Vamp n. 100

SAM_2171

Come avrete visto nel mio post sui prodotti terminati di dicembre – se non lo avete ancora letto ve lo linko qui – ho deciso di gettare qualche vecchio prodotto di make-up, tra cui un ombretto in crema di Catrice che utilizzavo per i miei trucchi quotidiani. Ecco a voi, quindi, il suo erede: Sir Pupa Vamp! E’ un colore pescato glitterato, con riflessi champagne – descrizione chiarissima, vero?! – che si adatta perfettamente al tono della mia pelle. In sostanza copre perfettamente i rossori naturali delle mie palpebre, senza risultare eccessivo per un trucco da giorno. Insomma, lo adoro e lo sto utilizzando con soddisfazione. Per di più è perfetto per i trucchi ultra rapidi del mattino: lo prelevo direttamente con i polpastrelli e lo applico in tempo record. Adovvvvo!

  • Ombretto Nabla Wild Side

SAM_2247

 

In coppia con il punto precedente, ecco il mio holy-grail quotidiano per dare un po’ di tridimensionalità alle mie palpebre naturalmente sfornite di “piega”. Non sto scherzando, le mie palpebre cadenti possono essere davvero imbarazzanti. Dal momento che al mattino non ho la capacità di effettuare sfumature impegnative con colori molto pigmentati, mi affido con estrema soddisfazione a Wild Side. E’ un colore intermedio, non molto evidente, non troppo freddo (come Fossil), ma nemmeno troppo caldo (come Caramel). Insomma, è perfetto per il mio tono di pelle. Riesco a regalare tridimensionalità al trucco, senza essere mai eccessiva. Alla prossima promozione di Nabla sugli ombretti penso che ne acquisterò un backup perché non posso pensare di rimanere senza. Mai.

  • Lucasonic

SAM_2205

Nel 2016 mi sono decisa anche io – finalmente potreste aggiungere voi – ad utilizzare un qualche “attrezzo” per la pulizia del mio viso. Data la mia pelle estremamente delicata, ho deciso di evitare spazzoline rotanti che mi danno l’idea di essere veramente efficaci, ma anche aggressive. Ero decisa a puntare sul Foreo, ma accidenti che prezzi! In cerca di una soluzione leggermente – eufemismo – più economica sono approdata sul sito di Amazon.it e mi sono imbattuta in questo delizioso oggetto di nome Lucasonic. L’immagine che compare sul sito di Amazon è fuorviante perché l’oggetto è pressoché identico al Foreo, solo molto più economico (costa circa 25 €). Arriva compreso di scatola e vi assicuro che funziona alla perfezione. Lo utilizzo due volte alla settimana da un mese ormai e lo sto adorando. Quando mi sarò fatta un’opinione più precisa, ve ne parlerò sicuramente in un post di recensione.

  • Quo vado
fonte: http://www.comingsoon.it/film/quo-vado/52686/scheda/

fonte: http://www.comingsoon.it/film/quo-vado/52686/scheda/

Come non parlare dell’ultimo film di Checco Zalone, record di incassi al botteghino? Anche io mi sono fatta trascinare dalla comicità dell’attore e sono andata al cinema a vedere il film. Senza dubbio è divertente, ma credo di aver apprezzato di più il suo lavoro precedente “Sole a catinelle”. Anche se, devo ammetterlo, Checco sa giocare abilmente con i temi caldi della società italiana e sa descrivere in modo ironico e sagace i problemi che la affliggono.

E voi cosa ne pensate di questo film? L’avete visto? Vi è piaciuto?

Al prossimo mese!

 

SAM_1978

Un mese in 5 punti!

Che ci crediate oppure no, questo mese sono riuscita ad essere puntuale! Il che è un evento più unico che raro, paragonabile soltanto all’elezione di una papessa donna o ad un barattolo di Nutella senza calorie. Quindi gioite con me, mi raccomando! 😉

Prima di partire a raffica raccontandovi i cinque punti che hanno caratterizzato il mio mese di giugno, vi ricordo che il post è in collaborazione con la simpaticissima Bridget del blog L’eleganza del riccio Beauty Blog e che *qui* potrete trovare il suo post del mese.

  • Sephora Colorful Blush n. 05 Sweet on You!

SAM_1984

Come ben saprete, giugno è stato il mese delle vendite private di Sephora. Un giorno, recatami nel punto vendita vicino al mio ufficio per acquistare (una volta tanto!) una cosa che mi serviva davvero, ho visto, vicino alle casse i nuovi blush della linea di Sephora. Da quanto ho capito ne hanno riformulato la composizione, hanno cambiato leggermente il packaging e hanno aggiunto qualche tonalità a quelle che erano già presenti. Dunque, in coda alle casse ho swatchato il tester di questo blush e amore fu. Anche perchè era esattamente la tonalità che cercavo dopo aver visto qualche puntata dell’ultima serie di Sex And The City; Carrie, infatti, ha sempre delle gote bellissime, con blush dai toni pescati e molto luminosi (ma mai brillantinati).

 

carriemakeupmain

Fonte: http://the-toast.net/2013/07/17/contouring-and-sex-and-the-city/

Io, che sono facilmente influenzabile, ho cercato in lungo e largo una tonalità simile, fino a quando ho trovato lui. Vi assicuro che la durata è ottima (lo strucco praticamente intatto alla sera) e il colore meraviglioso: luminoso, ma per nulla esagerato e senza brillantini visibili. Insomma, è stato il blush del mese e qualcosa mi dice che sarà anche il protagonista della mia estate 😉

  • Pennello Real Techniques Stippling Brush

SAM_1815

Facciamo un piccolissimo passo avanti e parliamo del pennello con cui mi sto trovando benissimo a stendere i blush (compreso quello di cui vi ho parlato poc’anzi). E’ piccolino, il che lo rende perfetto per la zona delle guance; è un duo-fibre, pertanto evita delle applicazioni troppo “cariche”, ma permette di stratificare bene il prodotto raggiungendo l’intensità desiderata; infine è rosa….devo aggiungere altro? 😛

  • Sephora Ombre à paupieres & Crayon Colorful Matte n. 33 Secret Boudoir

SAM_1978

Siori e siore, vi presento un altro figlio delle vendite private di Sephora di giugno…yeah! Ero alla disperata ricerca di un ombretto in crema matte e dalla tonalità neutra, che potessi utilizzare per il famosissimo “makeup no makeup” e per neutralizzare il rossore perenne delle mie palpebre. Sì perchè, dovete sapere, che io sono bianca lattea, ma le mie palpebre raggiungono sfumature di rosso che neanche le fragole di stagione. Dunque ho scelto questo matitone da applicare “in scioltezza” la mattina, abbinandolo ad una semplice riga di matita marrone e al mascara. Innanzi tutto vi dico subito che, senza primer al di sotto, non dura niente (almeno, questo è ciò che succede sulle mie palpebre estremamente oleose). Abbinandolo ad un primer, però, mi piace davvero molto: il colore (perfetto per il mio incarnato) regala un aspetto sano e riposato alle mie palpebre, perfetto per i trucchi rapidi del mattino.

  • Kitchen, Banana Yoshimoto

20150607_132851

Avevo questo libro in libreria da quasi un anno, ma non so per quale motivo solo a giugno mi sono decisa a leggerlo. E’ il secondo libro che leggo di questa autrice ed entrambe le volte sono rimasta affascinata dal suo stile di scrittura: leggiadro, elegante ed efficace. In questo romanzo (che in realtà racchiude due racconti lunghi), la Yoshimoto affronta temi importanti, quali la morte, la famiglia e l’omosessualità. Il tutto viene narrato senza pregiudizi o preconcetti e in modo estremamente delicato. Ho già provveduto ad acquistare un ulteriore romanzo della scrittrice giapponese, vedremo se mi trasmetterà le medesime sensazioni piacevoli 😉

  • Monique al mare!

20150621_123121

A giugno ho finalmente potuto fare il primo bagno della stagione al mare. Che, per una come me che abita a Torino, è un evento importante, da segnare sul calendario e da trascrivere negli annali. In questa occasione ho potuto sperimentare i miei nuovi solari 2015, rimanendone estremamente soddisfatta (quest’anno punto su La Roche Posay per il corpo, Vichy per il viso e Lancaster per i capelli). Voi, bellissime pulzelle che mi leggete e che abitate in una città di mare, sappiate che vi invidio tantissimo -.-

Bene, ecco il mio mese di giugno raccontato in cinque punti. Com’è stato il vostro? Avete anche voi cominciato ad andare in spiaggia?

Ma soprattutto vi chiedo: avete altri romanzi di Banana Yoshimoto da consigliarmi?

Alla prossima!

 

SAM_1803

Haul BB Cream Italia!

Buonasera a tutte fanciulle!

Nel post di oggi vorrei mostrarvi gli acquisti che ho fatto presso il sito BB Cream Italia; è stato il mio primo ordine da questo sito (escludendo gli acquisti al Cosmoprof dell’anno scorso) e ammetto di essermi trovata molto bene. Il mio pacco conteneva ben due omaggi e mi è stato recapitato in tempi rapidissimi. Io avevo scelto il metodo di spedizione “Corriere standard” al costo di € 5,90 che, sul sito, contiene questa descrizione:

Consegne in 24/72h a seconda della destinazione. Non si accettano reclami per merce non arrivata a destinazione o danneggiata.
Miglior prezzo e qualità

Ero piuttosto spaventata dalle parole “merce non arrivata – danneggiata” e mi immaginavo una spedizione incerta (come quella dei siti Beautybay e Buyinacoin, per intenderci). Nulla di più lontano dal vero! Il pacco mi è stato recapitato con corriere (quindi con firma di chi ritira), in tempi rapidi e in perfette condizioni. Quindi se come me siete spaventate dalla descrizione che appare sul sito, tranquillizzatevi e dormite sonni sereni 😉
Con questo ordine ho voluto, finalmente, fare la brava blogger e provare qualcosa della Makeup Revolution (probabilmente ero rimasta l’ultima sulla faccia della terra a non aver ancora provato nulla di questa marca); inoltre ho approfittato di un codice sconto che mi permetteva di ottenere in omaggio la palette Day To Night:

SAM_1804

Ho voluto acquistare la palette Iconic 3 che dovrebbe essere una sorta di dupe della Naked 3; non so dirvi se la somiglianza tra i due prodotti sia realmente così alta da rendere identiche le due palette, ad ogni modo posso dirvi che la palette della Makeup Revolution è ben pigmentata e scrivente. Per il momento, quindi, mi sono tolta lo sfizio di avere qualche ombretto nude rosato/freddo, poi valuterò se avrò abbastanza soldi mi servirà anche l’originale della Urban Decay.

SAM_1806

Ho ceduto, inoltre, a due pennelli: lo Stippling Brush Real Techniques e il Setting Brush della The Darling’s Suite. Il primo lo desideravo da tempo immemore per applicare i blush in crema e i fondotinta molto coprenti e ho approfittato del 10% di sconto su tutti i pennelli di questa linea. Ha una forma piccolina che permette di utilizzarlo con successo in ogni parte del viso.

SAM_1815

Avrei voluto anche il Setting Brush della Real Techniques, ma era esaurito e così ho ripiegato sull’omonimo pennello della linea esclusiva del sito (al Cosmoprof ne avevo acquistato un altro di questa marca e mi ci son trovata benissimo. Presto ne farò la review, non temete! 😉 ). Intendo usarlo per il correttore (mi credete se vi dico che non avevo nemmeno un pennello per questo uso? 😛 ), per l’illuminante o per un contouring piuttosto preciso e marcato.

SAM_1813

Infine ho infilato nel carrello (al solo scopo di raggiungere la soglia per la palette omaggio!) un mini detergente multiuso della Dr Bronner’s alla lavanda; dovrebbe servire per mille scopi (sul sito parlano di utilizzarlo per lavare mani, corpo, denti….. PAVIMENTI E VETRI. Secondo voi mi cadrà la pelle ad usarlo come bagnoschiuma? Sono un po’ spaventata…) ed è totalmente organico.

SAM_1810

Ho ricevuto, infine, ben due omaggi. Il primo, il Vivid Blush Makeup Revolution nella colorazione Heat, mi ispirava fin dal principio e sono stata tentata fino all’ultimo di inserirlo nel carrello. L’universo, però, mi ha voluta premiare per aver resistito all’acquisto e me l’ha infilato ugualmente nella scatola. Aggratiss. E ora sono una donna felicissima! Il colore è bellissimo e molto naturale, una sorta di mattone/biscotto che dona molto alla mia pelle cadaverica. Devo, però, ancora imparare a dosare il prodotto perchè è davvero pigmentatissimo.

SAM_1809

Il secondo omaggio è un rossetto, sempre della Makeup Revolution, nel colore Atomic Serpent. La colorazione verde, purtroppo, non si adatta benissimo ai miei standard di rossetti, ma, dopo averlo provato per curiosità, sono rimasta piacevolmente colpita dalla morbidezza di questi rossetti. Al prossimo ordine ne infilerò sicuramente qualcuno di un colore leggermente più sobrio 😉

SAM_1811

Il costo totale del mio ordine è stato di 35 € circa e per il momento posso ritenermi molto soddisfatta dei prodotti che ho acquistato. Vi lascio una foto di qualche swatch, con la promessa di dedicare altri post alle singole palette (in cui vi mostrerò per bene tutti i colori).

SAM_1800
Ora chiedo a voi: avete mai acquistato dal sito BB Cream Italia? Siete rimaste anche voi molto soddisfatte dell’ordine? E infine… cos’altro mi consigliate della marca Makeup Revolution? 😛

 

20131026_210411

Haul del sabato pomeriggio in centro…

Buonasera a tutte ragazze!

Quali sono i due nemici principali di un periodo di smaltimento e austerity? Il 20% di sconto da Kiko (se ancora non ne avete approfittato, affrettatevi…è sufficiente mettere “mi piace” alla pagina Facebook dell’azienda per ricevere lo sconto!) e lo stand della Essence quasi completamente fornito.

20131026_210411

Era da tempo che giravo intorno ai nuovi rossetti entrati a far parte della linea permanente della Essence, ma ogni volta trovavo l’espositore vuoto (e in un certo senso mi rincuoravo per l’evitata spesa); oggi, invece, complice un pomeriggio soleggiato e una passeggiata in centro con un’amica, i rossetti c’erano tutti e così ne ho approfittato acquistando il numero 09 Wear Berries, un rosa con sottotono freddo leggermente violaceo (stay tuned per lo swatch e una prima impressione di utilizzo). Costo € 2,89.

20131026_210530

Sono poi entrata nello store Kiko, semplicemente per dare un’occhiata e con il buon proposito di far scadere lo sconto del 20% senza approfittarne; poi mi sono messa (sempre con la mia amica, ovviamente 😉 ) a swatchare tutti i nuovi ombretti Infinity e alla fine ho ceduto all’acquisto del numero 219 Rosa metallico. Prezzo intero € 4,90, scontato €3,92.

20131026_210440

Ovviamente non ho acquistato alcuna palette (sebbene la commessa, alla cassa, volesse propinarmela), ma intendo utilizzarlo così com’è, con il suo coperchietto di plastica; effettivamente ho il terrore di fare pasticci e di frantumarlo, ma per il momento va bene così.

Anche di questo acquisto non ho ancora fatto gli swatch (le luci della sera non mi aiuterebbero), ma presto integrerò con un nuovo articolo!

E voi, cosa avete acquistato di bello in questo periodo? Per me, ora, basta…dovrò realmente rimandare ulteriori acquisti a smaltimento ultimato!

20131025_153536

My Top 5 “Take that, McGyver!” Products #dramatag

Questa volta sono terribilmente in ritardo con i #dramatag, così provvedo subito a portarmi avanti di uno e a parlarvi dei miei prodotti multitasking, ovvero dei My Top 5 “Take that, McGyver!” Products.

Prima, doverosa, premessa riguarda il geniale titolo del Tag, per il quale faccio il mio *chapeau* a Drama 😉

Concentrandoci, invece, sul fulcro del Tag, bisogna elencare 5 prodotti poliedrici (“coltellini svizzeri” come li chiama Drama), che si prestino a svariati utilizzi.

I miei prodotti multi uso, nascono in genere da due fattori scatenanti:

– sono così belli che riesco ad utilizzarli in mille modi differenti e rimangono sempre dei prodotti meravigliosi;

– non mi piacciono affatto e, pur di finirli, li riciclo per altri scopi.

20131025_153536

Nella prima categoria rientrano sicuramente i Soul Color Astra (io ne possiedo solo uno in realtà, il numero 8); sono ombretti cremosi e pigmentatissimi che durano tantissimo utilizzati come base per ombretti in polvere, come ombretti veri e propri (da soli) o come eyeliner; il mio colore scuro e riflessato, poi, si presta perfettamente a quest’ultimo utilizzo.

Rimaniamo sugli ombretti, ma cambiamo brand: Kiko. Vi avevo mostrato in questo post l’ombretto numero 121 acquistato in saldo; ebbene, lo utilizzo con soddisfazione nella piega dell’occhio per sfumare colori chiari (pelli abbronzate: astenetevi! E’ molto chiaro e si vede poco perfino sulla mia carnagione pallidissima) e sotto gli zigomi, per un contouring molto delicato e chiaro, ma d’effetto 😉 L’avevo acquistato in saldo a 2,90 €, quindi doppia soddisfazione per un prodotto multitasking così economico!

Ora possiamo già passare alla seconda categoria…

Il prossimo prodotto è una Sòla cosmetica con la S maiuscola: l’ombretto Essence numero 22 Blockbuster. Credevo fosse un bellissimo bianco panna matte da utilizzare in trucchi sofisticati e, invece, mi sono ritrovata con un ombretto per nulla scrivente, anzi, del tutto inesistente. Siccome odio gettare via i prodotti intatti, lo utilizzo come cipria per il contorno occhi per fissare il correttore. Anche per questo scopo non mi fa impazzire, ma in qualche modo dovrò pur utilizzarlo! Fortunatamente mi era costato poco.

Allontaniamoci di poco e parliamo di un altro ombretto in polvere Essence (tranquille, ho finalmente capito che non vado d’accordo con questo prodotto e non ne ho più acquistati 😉 ), il numero 55; il colore è un arancio/corallo con riflessi dorati molto pigmentato, che però mi sta malissimo sugli occhi così ho deciso di utilizzarlo come blush. Decisamente meglio così, anzi, vi dirò che mi piace parecchio!

Ed eccoci arrivati all’ultimo prodotto, che però non è make-up….puntini di sospensione per creare un po’ di suspance…il re del riciclo è proprio lui il balsamo per le labbra di Erbario Toscano; già nella review vi avevo accennato la delusione che avevo provato utilizzando questo prodotto e così sono riuscita ad utilizzarlo come balsamo idratante per unghie e cuticole e, anche questa volta, mai riutilizzo è stato più apprezzato: applicato la sera quando guardo la tv o leggo un libro, ha contribuito ad idratare alla perfezione le mie odiatissime cuticole, senza l’inconveniente dell’olio che cola da tutte le parti. Il balsamo rimane ben saldo e fermo al suo posto, fino al completo assorbimento.

Ecco, infine tutti gli swatch; purtroppo non vedrete nulla dell’ombretto 22 di Essence perchè è davvero trasparente e per nulla pigmentato, quindi mi risulta difficile catturarlo con la macchina fotografica! E, del resto, anche la luce pessima di oggi non mi ha aiutata…

20131025_153715

Ebbene, questi erano i miei prodotti McGyver, o per meglio dire, i prodotti a cui ho dato nuova vita con utilizzi alternativi 😉

Qui potete trovare anche le mie risposte ai precedenti Dramatag: I’m late/ I’cant be bothered productsMy top 5 Va va voom! ProductsMy top 5 Sunny-Cheeks Products.

Alla prossima…ciao a tutte e buon fine settimana!

20130707_121818

Magro bottino dei saldi da Kiko…

Buongiorno a tutti!

Come già avevo anticipato in un precedente post le ultime collezioni limitate di Kiko non mi avevano entusiasmata molto…non avevo visto nulla che dovesse essere mio a tutti i costi.

Preciso, inoltre, che sono un po’ esasperata da tutte queste limited edition che ti obbligano a correre all’acquisto con la paura di non riuscire ad accaparrarti quel pezzo che poi uscirà fuori di produzione: l’ho fatto, ma ora sono un po’ stanca, tutto qui.

Così, mettendo insieme questi due fattori e la componente aggiuntiva che in questo periodo ho speso molto per la cosmetica (fondotinta Bare Mineral, pennello di Sephora flat, per non parlare di un ordine ELF che sto ancora aspettando), sono stata brava e mi sono astenuta da acquisti folli da Kiko. Innanzi tutto mi faccio i complimenti da sola per aver desistito dall’acquisto della palette numero 2 della collezione Colour in the world: l’ho swatchata, era bella, tutti colori che utilizzo, ma ho tantissime palette e tantissimi ombretti di colori simili, che non finirò nemmeno in una vita intera di trucchi. Quindi no, questa volta no. Prima devo finire qualche altra palette e poi potrò comprarne un’altra (e penso che sarà la Naked 2 che ancora non ho, ma che desidero alla follia).

Ho resistito anche all’acquisto dell’acqua profumata, per un semplice motivo: non saprei dove metterla. Il mio cestino che contiene i profumi è pieno e non ce ne stanno più, quindi stesso discorso di prima: quando ne finirò uno e libererò lo spazio, allora potrò procedere ad un nuovo acquisto 🙂

Dunque il mio “bottino” scontato è stato proprio misero: un solo ed unico ombretto in offerta a € 2,90, che desideravo da tempo per usarlo nella piega dell’occhio per sfumare altri prodotti. Ne ho guardati anche altri, ma… è l’unico colore che mi sono sentita di comprare. Gli altri non mi convincevano oppure erano di colori simili ad ombretti che già possiedo.

20130707_121818

20130707_121940

 

20130707_121921

 

 

 

 

 

Spero realmente che le prossime collezioni di Kiko siano più allettanti per me, quasi non mi sembra vero di non essermi comprata nulla…non è periodo di saldi senza una corsa forsennata per scovare l’offerta giusta dentro quei cesti bianchi! 😀