Archivio della categoria: Progetto smaltimento prodotti

I prodotti Bye Bye di Sara e Monique! #25

Per la serie “chi non muore si rivede”, eccomi tornata su questi lidi. Purtroppo una serie di “sconvolgimenti” dell’ultimo periodo mi hanno tenuta lontana dal web. Ho cambiato lavoro, il che ha assorbito la maggior parte delle mie energie delle scorso mese. Ma ora, finalmente, ho trovato una nuova routine giornaliera e sono pronta a riprendere in mano tutte le mie passioni, blog compreso. Mi scuso, quindi, tantissimo, con tutte le mie lettrici e le mie “colleghe” blogger per la mia latitanza, ma vi assicuro che d’ora in avanti tornerà tutto come prima.

Bando alle ciance, quale modo migliore per consacrare il mio ritorno su questi schermi che dedicarmi al post sui prodotti terminati? Ovviamente sempre in compagnia della dolcissima Fatina del blog Le divagazioni di una fatina arancione.

Purtroppo il mio mese di marzo è stato poco proficuo anche dal punto di vista dello smaltimento…

SAM_2457

Dischetti di cotone Carrefour Discount. Una domanda mi sorge spontanea: devo ancora spendere parole per loro? 😛 Ormai è palese il mio amore per questi dischetti, che compro e ricompro continuamente.

– Salviettine Bimbo Bel (Simply) e Papier Toilet (Carrefour); anche in questo caso evito di annoiarvi con due prodotti che compaiono costantemente nei miei post sui prodotti terminati. Quelle marchiate Simply sono sicuramente le mie preferite da tenere in borsa: grandi, profumate e molto economiche.

– Quando è dischetti di cotone grandi; non mi sono piaciuti affatto. Erano sottili, poco morbidi e si sfaldavano facilmente. Sono tornata ai miei adorati quadrotti della Cotonet.

SAM_2459

– Logona Daily Care crema all’aloe; una sola parola… finalmente. Non mi è piaciuta affatto e alla fine l’ho terminata utilizzandola sui piedi e sulle mani. Era davvero troppo compatta, molto unta e dall’odore poco invitante. Teoricamente poteva essere utilizzata anche sul viso, ma dopo averci provato una volta, ho capito che non era cosa. E’ stato faticoso, ma alla fine sono riuscita a liberarmi di lei; a mai più!

Cien SOS Concentrate; non mi dilungo più di tanto su questo prodotto, ma vi rimando alla recensione che gli ho dedicato ultimamente. Mi è piaciuta così tanto che l’ho già riacquistata. Credo di aver trovato la crema mani della mia vita!

Yves Rocher Pur Bluet struccante occhi bifasico; rimaniamo in tema di holy grail. E’ sicuramente il mio struccante preferito evah per il suo rapporto qualità – prezzo. Ovviamente l’ho già riacquistato e ci tengo a segnalare che nel mese di aprile sarà in offerta per tutti i possessori della fidelity card.

SAM_2463

– H&M Lip Balm; avevo acquistato questo prodotto per curiosità in una delle mie incursioni da H&M, attirata dalla profumazione Vanilla Apple. La fragranza non era poi così allettante (mi ricordava terribilmente una Yankee Candle- il che non è il massimo per un prodotto che va applicato sulle labbra, ovvero sotto al naso!) e la quantità di prodotto I-N-T-E-R-M-I-N-A-B-I-L-E. Per farvi capire, il tubetto era delle stesse dimensioni di una colla stick, il formato maxi. ù.ù Ho impiegato una vita a terminarlo e vi posso assicurare che mi è passata la fantasia di riacquistarlo in futuro. Ah, per dovere di cronaca vi segnalo che il primo ingrediente era la Paraffina…

– Mercy Handy Black Vanilla, gel igienizzante mani; adoro questo prodotto! L’ho acquistato per pura curiosità da Sephora e me ne sono totalmente e inesorabilmente innamorata. Contrariamente a tutti gli altri prodotti simili, questo igienizzante mani ha un profumo inebriante… Peccato per il prezzo che lo rende un po’ meno fantastico.

– Sephora Papier Matifiants; con la mia pelle mista non posso fare a meno di questo genere di prodotto. Queste di Sephora non sono male, ma non apprezzo particolarmente la loro caratteristica principale: la presenza di talco. Innanzi tutto hanno un colore molto chiaro, che per me – mozzarella cronica – non è così problematico. Ciò che mi disturba di più è che non posso utilizzarle senza specchio, ma devo per forza controllare il mio viso dopo averle applicate, per evitare macchie di non-colore. Al momento ho acquistato quelle di Essence, ma devo ancora trovare le cartine sebo assorbenti della mia vita. A tal proposito chiedo a voi: quali mi consigliereste? Quali sono le vostre preferite?

Alla prossima!

SAM_2281

I prodotti bye bye di Sara e Monique! #24

Incredibile ma vero, siamo già al ventiquattresimo appuntamento in collaborazione tra me e La Fatina più graziosa del web (a.k.a. Le divagazioni di una fatina arancione). Come si dice in questi casi? Sembra ieri che tutto ebbe inizio – davvero!- e mille altri di questi giorni!

Bando alle ciance e ciance alle bande, vi mostro i prodotti che sono riuscita a terminare nel mese di febbraio 😉

SAM_2274

– Zuccari crema mani Aloe Vera; mi era stata omaggiata al Cosmoprof due anni fa. Non era particolarmente performante sulle mie mani secche, ma si assorbiva in fretta. Io la lasciavo fissa in un cassetto al lavoro, dove avevo effettivamente bisogno di una crema a rapido assorbimento. Non so quanto costi a prezzo pieno, ma potrei considerare di acquistarla solo per il periodo estivo.

– Leocrema Cell Active anticellulite; trovato in omaggio in una rivista, l’avevo utilizzato questa estate, ma l’ho finito in questi giorni. Ho deciso di provare ad essere costante con le creme anticellulite – si accettano scommesse: quanto resisterò? – e di applicarle tutti i giorni. Ne era rimasto così poco all’interno, che l’ho terminato in un paio di giorni, quindi non so dirvi s, applicato in modo costante, funziona. Posso però dire che si assorbiva molto in fretta – troppo per la tipologia di prodotto che necessita massaggi – e che conteneva alcol. Le mie gambe l’hanno scoperto grazie ad un’applicazione post Silk-epil. Trust-me, ho imprecato anche in cirillico. Non so quanto costi, ma per questi due motivi non credo proprio di ricomprarlo.

– Deborah, mascara 24 ore Absolute Volume; anche questo ricevuto in omaggio grazie ad una promozione Colgate – giuro che non era voluta l’adunanza di prodotti agggratis – l’ho usato da settembre a febbraio. Il prodotto è ancora perfettamente fluido e non secco, ma – data la sensibilità estrema dei miei occhi – preferisco cambiare mascara dopo qualche mese di utilizzo (sono l’unica che apre un solo mascara alla volta? 😛 ). Il mascara aveva una buona durata in termini di ore e non si sgretolava mai, ma come effetto….diciamo che ho visto di meglio. Anche in questo caso non ne conosco il prezzo di vendita, ma comunque non ha conquistato il mio cuore. Non so che dire, in tema di mascara ho gusti estremamente difficili 😛

SAM_2269

Dischetti di cotone Carrefour; credo che siate stanchi di sentirmene parlare, vero? 😛

– Salviette umide Carrefour papier toilette; le vedete spesso nei miei post. Le uso come salviette intime – servono sempre – e per pulirmi le mani. Le ricompro spesso perché sono abbastanza economiche (1,70 € a prezzo pieno, ma le trovo facilmente in offerta a 99 centesimi).

SAM_2267

– Bimbo Bel Salviettine umide Simply; loro rimangono fisse nella mia borsa. Sono molto grandi, belle spesse e molto economiche. Le uso per pulirmi le mani fuori casa (viaggio molto sui mezzi pubblici….).

– Fria salviette intime lenitive; bene, questo è il mese delle salviette! Le conservavo in una pochette insieme agli assorbenti per rinfrescarmi in quei giorni giorni del mese. Sono valide, ma leggermente care rispetto alla media.

SAM_2278

– Auchan deodorante neutro spray; il mio deodorante del cuore, che però faccio sempre più fatica a trovare. Ne ho ancora due confezioni di scorta a casa, ultimi esemplari che ho reperito sullo scaffale del supermercato. Preferivo di gran lunga la profumazione talcata con il tappo verde chiaro, ma è diventata decisamente introvabile.

– Lancome, La Vie est Belle (minitaglia); mio adorato, perché mi hai abbandonata così presto? Era una minitaglia che avevo trovato in un cofanetto, insieme al mascara Grandiose – che sto utilizzando ora – e ad una matita occhi nera. Ho davvero adorato questo profumo! Credo che sia LA mia fragranza della vita. Al momento ho altri profumi da terminare, ma poi lo acquisterò sicuramente. Non ho mai ricevuto tanti complimenti sul mio profumo come quando utilizzavo lui!

– Campioncino Benefit Big Easy; questa BB cream mi ha sempre incuriosita, se non altro per la colorazione molto chiara e adatta alla mia pelle diafana. La resa, però, non era eccezionale: copriva poco (niente a che vedere con la mia adorata BB Cream) e lucidava molto. Per il prezzo che costa la full- size – 40 euro! – credo di poter ambire a qualcosa di più performante.

– Yankee Candle French Lavender; per la serie “varie ed eventuali” ho terminato una tartina YC. Il profumo era delicato e non invasivo, ma secondo me aveva poco a che spartire con la lavanda vera e propria (già mi immaginavo di ritrovarmi col pensiero in un campo fiorito della Provenza…).

Anche per questo mese è tutto; voi cosa avete terminato di bello? Avete qualche valida BB cream – o fondotinta leggero – da consigliarmi per un utilizzo quotidiano?

SAM_2151

I prodotti bye bye di Sara e Monique #23

Nuovo anno, nuovo post sui prodotti terminati, ma collaborazione collaudata. Sì perché, come si suol dire, squadra vincente non si cambia. E anche oggi io e la dolcissima Fatina del blog Le Divagazioni di una Fatina Arancione abbiamo deciso di mostrarvi i primi prodotti terminati del 2016. Siete curiose di scoprire i prodotti che abbiamo smaltito?

SAM_2151

– Lycia detergente intimo protezione lenitiva. Si può parlare di detergenti intimi su un blog cosmetico? Ad ogni modo, lo adoro. Davvero. E’ delicatissimo (perfino per me che sono estremamente sensibile…ehm…), costa poco (circa 1,50 € in offerta) e di facile reperibilità. Cosa chiedere di più ad un detergente intimo? Nulla, infatti l’ho già riacquistato. P.s. Credo che non sia male anche dal punto di vista degli ingredienti, per chi presta attenzione agli inci!

– Bottega Verde Crema viso Riso Venere. Secondo prodotto in elenco, secondo prodotto amato. Questa crema viso è davvero, davvero valida. Costa poco (soprattutto approfittando delle offerte periodiche del brand), si assorbe rapidamente ed è una perfetta base trucco. La trovo estremamente adatta alle stagioni calde/intermedie, ma leggermente leggera per l’inverno. Ora sto usando qualcosa di più idratante, ma la ricomprerò sicuramente in primavera.

– Garnier Acqua Micellare. Stavo parlando di prodotti adorati, vero? Poteva mancare lei? Ovviamente no. Strucca benissimo (beh, non chiedetele di rimuovere un mascara waterproof…), costa poco, dura tanto, la trovo ovunque (o quasi. Evidentemente siamo in molte ad amarla!). Sicuramente preferisco lei alla Bioderma, se non altro per una questione economica. Ovviamente l’ho ricomprata e sto già utilizzando il falcone nuovo.

SAM_2159

Clarins Lotion Tonique Camomille. Questo è uno dei tonici migliori che io abbia mai usato. Lo provai per la prima volta nel lontano 1999 (ebbene sì, ho i miei anni. Ma li porto bene, giuro! 😛 ) e a periodi alterni trono da lui. E’ delicato, profumato ma non troppo, senza alcol e quindi adatto alla mia pelle sensibile. Questo flacone da 400 ml costa una fucilata (circa 35 euro), ma l’ho utilizzato tutte le mattine per ben sei mesi. Per il momento l’ho ricomprato approfittando di uno sconto da Sephora, ma se conoscete tonici altrettanto validi a prezzi inferiori ditemelo….vi prego!!!!! 😛

– Burt’s Bees Body Lotion Cocoa & Cupuacu Butter. Avevo acquistato questa crema corpo su Ecco Verde, insieme ad altri prodotti del brand (balsami labbra, per lo più). Mi è piaciuta davvero molto! Era estremamente idratante, ma leggera. Per onore di cronaca devo ammettere che faceva un po’ di scia bianca, ma credo sia normale per una crema naturale. La ricomprerei se costasse di meno e se la trovassi in un negozio fisico; per il momento, comunque, ne posso fare tranquillamente a meno.

SAM_2164

 

Yves Rocher Balsamo Labbra Bio. Non mi dilungo più di tanto, ma vi rimando alla recensione che gli avevo dedicato *qui*. E’ un ottimo prodotto, che peraltro costa poco. Ho mille altri balsami labbra da smaltire, ma non escludo di ricomprarlo in futuro.

– I Provenzali Maschera Capelli al Karitè. Maschera capelli di facile reperibilità e dagli ingredienti naturali. Non era male (soprattutto per il profumo *.* ADOOOOVO!), ma non andava d’accordo con i miei ricci: quando la usavo rimanevano più flosci e meno voluminosi. Per di più non mi sembrava poi molto districante. Insomma, non ha conquistato il mio cuore 😉

SAM_2165

Infine, vi mostro alcuni prodotti makeup che ho deciso di gettare via, seppur non finiti. L’ombretto in crema di Catrice è ancora perfetto e per nulla secco, ma non mi fido ad usarlo sulla mia palpebra data la sua veneranda età. Devo riconoscere, però, di averlo utilizzato molto, quindi non ho rimorsi.

Gli altri, invece, sono dei vecchissimi ombretti in polvere depottati, che non mi fido assolutamente di applicare sui miei occhi sensibili. Insomma, preferisco gettarli via piuttosto che causarmi un’irritazione!

Eccoci arrivati alla fine del post. Sono stata abbastanza brava, vero? E voi, cosa avete terminato a gennaio? Abbiamo prodotti in comune? Ma più che altro…parlatemi del vostro tonico preferito, ho bisogno di consigli!

Alla prossima!

 

 

 

SAM_2065

I prodotti Bye Bye di Sara e Monique #19

Ben ritrovati ad un nuovo appuntamento con i prodotti terminati del mese appena trascorso. Il post, come di consueto, è in collaborazione con la dolcissima del blog Le Divagazioni di una Fatina Arancione.

Cosa avremo finito durante il mese di settembre? Scopriamolo insieme!

SAM_2056

Carrefour Discount dischetti di cotone struccanti; ormai sapete quanto li amo, quindi evito di tediarvi ulteriormente parlandovene!

 

Sephora Masque Yeux Rose; finalmente ho provato questa maschera per il contorno degli occhi che avevo acquistato diverso tempo fa e che mi ero riservata per una giornata di relax a casa. Mi è piaciuta molto, in quanto ha idratato bene la parte e mi ha rinfrescato la zona delle occhiaie. La comodità è che è già pronta all’uso (anche se ho vinto il premio dummy dell’anno, non togliendo la pellicola protettiva -.- Mi faccio i complimenti da sola!) e che non va risciacquata. Ovviamente non fa miracoli, ma credo proprio che la riacquisterò in qualche altra colorazione, per regalarmi una coccola al viso.

Fria Carta Igienica Umida; ottime salviette per un’igiene intima d’emergenza fuori casa. Al momento non le ho più trovate, ma continuerò a cercarle.

SAM_2058

Sephora Oil Blotting Papers; questo prodotto è in grado di salvare il mio viso durante una lunga giornata lavorativa. Sono il classico prodotto “senza impegno”; ne estraggo una, la passo sul naso e rimango opaca per almeno 3/4 ore. Ormai finisco una confezione ogni paio di mesi! Le ho già ricomprate 😉

Sensurè salviette struccanti; le avevo scoperte grazie al blog Trucco Senza Inganno e quando le ho trovate nel supermercato vicino a casa, le ho subito acquistate. Le ho portate con me in vacanza, ma le ho poi terminate qui a Torino. Che dire, sono davvero ottime! Le salviette sono belle grandi, molto umide, resistenti e, cosa più importante, sono davvero efficaci. Io le utilizzavo solo sul viso (sugli occhi preferisco sempre usare un bifasico per evitare di strofinare troppo la zona), ma toglievano rapidamente primer, fondotinta, blush, correttore ed illuminante. Le ho già ricomprate per struccaggi “d’emergenza”!

SAM_2065

Yves Rocher Pur Bluet struccante occhi bifasico; senza dubbio il mio holy grail. E’ lo struccante economico migliore che abbia mai provato. Ovviamente l’ho già ricomprato 😉

Phytojoba Shampoo, Maschera e Phyto7 (minitaglie); questi tre prodotti facevano parte di un set che avevo acquistato in parafarmacia al prezzo di 8 € circa. Li ho portati in vacanza con me, ma li ho poi terminati qui a casa. Lo shampoo mi è piaciuto abbastanza: aveva un profumo buonissimo di mandorla, lavava bene e non aggrediva i capelli. Peccato che, all’ultimo, si sia separato in due fasi (una oleosa e una bianca) e che prima di utilizzarlo ero costretta ad agitarlo molto bene. Questo fatto mi dissuade un po’ dalla possibilità di acquistarlo in futuro. La maschera aveva un profumo ancora più delizioso dello shampoo, ma sui miei capelli trattati non era sufficientemente performante. Districava poco ed idratava anche meno. Quanto alla crema Phyto7, che sono riuscita ad utilizzare per quasi un mese, per me era acqua fresca. Forse dovrei provare la numero 9, ma per il momento mi risparmio i 18 euro che costa e uso qualcosa di più idratante (e più economico).

SAM_2067

Mascara Pupa Vamp nero; questo è davvero un ottimo mascara, ma si secca alla velocità della luce. Allunga le ciglia, le volumizza e le separa bene, ma mi scoccia doverlo gettare dopo un paio di mesi di utilizzo. Per il momento, quindi, non l’ho ricomprato.

Balsamo labbra Erbario Toscano; finalmente è finito…yeah!!!! Come già vi avevo raccontato nella recensione, odiavo profondamente questo prodotto e così avevo provato a terminarlo usandolo come idratante per cuticole. Mi chiedo ancora come questo prodotto abbia potuto essere così famoso sul web….

Colgate Max White One Optic; rimaniamo in tema sòle pazzesche e parliamo di questo dentifricio. Sono sicurissima che sia stato inventato da un uomo, uno di quelli che non prende mai in mano uno straccio per fare le pulizie di casa. Sì perché questo maledetto dentifricio contiene dei microgranuli blu che sono in grado di tingere qualsiasi cosa, figuriamoci un lavandino di ceramica bianca. Ma, ancora peggio, a volte questi granuli si conficcano a tradimento tra un dente e l’altro creando un bellissimo effetto “mi sono mangiata grande puffo a colazione”. Volete sapere la cosa peggiore? Ne ho ancora due confezioni da terminare….. 🙁

Ecco, dunque, i miei prodotti terminati del mese. Avete provato anche voi questi prodotti? Ora corro a leggere il post della mia amica Fatina, venite con me?

 

 

SAM_2025

I prodotti Bye Bye di Sara e Monique #18

Buonasera e ben ritrovati a tutti! Oggi il mio blog riapre ufficialmente dopo la “chiusura” estiva del mese di agosto. Cosa avete fatto di bello durante le vacanze estive? Siete scappate in un paradiso incontaminato? Io ho potuto approfittare di una settimana di vacanza a Rimini, il che è servito per ricaricare le batterie dopo un estenuante anno lavorativo. Ora sono pronta a riprendere a pieno ritmo!

Il blog, dunque, oggi riapre con uno dei post più apprezzati, ovvero con i prodotti terminati; ovviamente sempre in collaborazione con la dolcissima Sara del blog Le Divagazioni di una Fatina Arancione. Cosa avremo terminato nell’arco dell’ultimo periodo io e la Fatina?

SAM_2025

– La Roche Posay Anthelios 50+ Enfant; a proposito di mare, ecco il primo prodotto solare che ho terminato in vacanza. Non ho trovato particolari differenze rispetto alla versione per adulti che avevo recensito qui, e continuo ad amare questa marca di solari. Proteggono benissimo la pelle, anche la mia estremamente chiara e sensibile. Devo ammettere che mi è mancato nel momento stesso in cui ho terminato questo flacone. Prossimo anno lo riacquisterò senza dubbio.

– Vichy Ideal Soleil Bronze 50; questa protezione nasce, in realtà, per il viso. Mi era stata regalata al mio ultimo compleanno e alla fine ho deciso di utilizzarla sul corpo per non buttarla via. Il primo ingrediente è l’alcol e posso assicurarvi che si sente! Questo prodotto ha un odore terribilmente acre e, applicato sul viso, mi faceva diventare tutta rossa. Così l’ho relegato al corpo, ma come tutta risposta mi è venuto un bell’eritema. Insomma, non sono rimasta per nulla soddisfatta da questo solare e sicuramente non lo ricomprerei.

– Auchan deodorante Talco; ottimo deodorante, ad un ottimo prezzo. Contiene alluminio sesquicloroidrato, che lo rende un po’ meno performante del suo fratello cloroidrato, ma anche meno ostruttivo (infatti non infastidisce le mie ghiandole delicate), dura tutto il giorno e profuma in modo delicato. Ovviamente l’ho già riacquistato 😉

– Bottega Verde Deo Roll On Linea Fiori; al contrario di quanto detto sopra per l’altro deodorante, l’efficacia di questo non dura nemmeno un paio di ore. Bocciato!

SAM_2029

– Bottega Verde Crema mani Rosa Mosqueta; valida crema mani (soprattutto per il periodo estivo), dal delicato profumo di rosa. In offerta costa circa 3 € (che, a mio avviso li vale tutti), mentre normalmente ha un costo un po’ sproporzionato. Piano piano sto cercando di provare tutte le profumazioni esistenti.

– Yves Rocher Crema nutritiva piedi alla lavanda; non mi soffermo troppo su questo prodotto, ma vi rimando alla review che le ho dedicato qui. Già ricomprata 😉

– Eucerin Contorno occhi Hyal-Urea; ho portato questo campioncino con me in vacanza e l’ho terminato qui a casa al mio rientro. Sono rimasta piacevolmente colpita da questo contorno occhi! Credo che lo terrò in considerazione soprattutto per il periodo invernale, dato il suo alto potere idratante. Si assorbiva rapidamente ed era una perfetta base per il trucco.

– Sephora Oil Blotting Paper; ho terminato queste salviette a fine luglio / primi di agosto, quando ancora lavoravo. Funzionano egregiamente e mi lasciano opaca per diverso tempo, ma sono leggermente cipriate/talcate. Ed aggiungerei estremamente bianche! Ora, se lo dico io che ho un incarnato da fare invidia a Morticia, potete immaginare che effetto potrebbe fare su una carnagione olivastra. Dunque, se siete intenzionate a comprarle, vi consiglio di considerare questo elemento. Io le ho riprese più che altro per necessità: mi erano terminate (improvvisamente!) al mattino e vicino all’ufficio ho solamente Sephora…come si suol dire, di necessità virtù 😉

– Lima unghie Jet Nail; ottima lima per unghie, mi è durata tantissimo pur avendola pagata solo 60 centesimi. Il problema? Il negozio vicino casa mia non la vende più -.- Probabilmente si è accorto del valore performante di questo prodotto così economico e…….ha deciso di vendere solo limette molto, molto più costose. Che ne dite, organizzo una protesta davanti alla sua vetrina al ritmo di “ridateci la lima”??? Potrebbe funzionare???

SAM_2032

– Simply Salviettine Bimbo Bel; salviettine che tenevo in borsa per pulirmi le mani “on the go”. Ottime ed economiche, avevano però una linguetta poco adesiva che si è staccata totalmente con il pacchetto ancora mezzo pieno. Peccato.

– Fria Carta Igienica Umida; altro giro, altre salviette. Queste le tengo fisse al lavoro per un’igiene intima d’emergenza; ottime ed economiche, le ricomprerò sicuramente.

– Simply Basic dischetti di cotone; normalissimi dischetti di cotone, un po’ troppo sottili per i miei gusti. I miei preferiti continuano a rimanere loro….

SAM_2022

– Frank Provost Expert Reparation balsamo; squillino le trombe…ce l’ho fatta!!!! Finalmente sono riuscita a terminare questo bottiglione infinito di balsamo (che faceva parte della mia triplice sfida cosmetica). Ottimo balsamo, ma contiene troppo, troppo prodotto. Io che sono un’inguaribile infedele cosmetica, non vedevo l’ora di provare qualcos’altro! Mai più confezioni così grandi…mai, mai, mai più!

– Carrefour Carta igienica umida Aloe Vera; anche queste sono destinate alla mia igiene intima sul lavoro, le ricompro spesso perchè economiche.

– Fria Utility salviette struccanti; anche queste risiedevano nella mia borsa per una pulizia rapida delle mani. Le avevo pagate pochissimo (meno di 90 centesimi) e, per l’uso che ne facevo, non erano male. Peccato, anche qui, per la linguetta poco adesiva che si era staccata subito….

Bene, ecco la carrellate dei miei prodotti terminati. Posso ritenermi soddisfatta, vero? E voi, cosa avete finito in vacanza? Avete sterminato flaconi a volontà?

Ora corro a leggere il post della mia amica Fatina, venite con me? 😉

Alla prossima!

SAM_1986

I prodotti Bye Bye di Sara e Monique #17

Buongiorno e buon inizio di settimana a tutti. Eccoci, finalmente, con uno dei post più apprezzati del mio blog, ovvero i prodotti finiti, smaltiti, terminati (o che dir si voglia) dello scorso mese. Ovviamente sempre in collaborazione con la dolcissima Sara del blog Le Divagazioni di una Fatina Arancione.

Ecco dunque cosa sono riuscita a smaltire nel mese di giugno.

SAM_1986

– Garnier Ultra Dolce Shampoo Mandorla e fiori di loto; io, generalmente, mi trovo bene con i prodotti per capelli della linea Ultra Dolce e anche questo prodotto non ha fatto eccezione. La profumazione era ottima e il prodotto faceva una buona schiuma (non troppa, nè troppo poca). Se devo proprio trovargli un difetto, era molto liquido. Sul web avevo letto pessime recensioni a proposito di questo shampoo, dalle quali mi sento di discostarmi. Ora sto cercando di terminare altre cose che ho nell’armadietto, ma non escludo di ricomprarlo in futuro.

– Lima per unghie Royal Beauty; vade retro!!!! Pessima, pessima lima, forse la peggiore che io abbia mai provato. Al primo contatto con l’unghia perdeva tutta la sua ruvidità, quindi in sostanza l’ho terminata al secondo utilizzo. Io mi ero fatta attirare dalla sua fantasia a cuori, ma se la vedete stateci lontane.

– Yves Rocher Culture Bio Bagnoschiuma Karitè; anche questo prodotto non mi è piaciuto affatto. Faceva poca, pochissima schiuma (tanto che mi dava la sensazione di non lavare), andava agitato prima dell’uso altrimenti usciva in due fasi separate e il profumo non era nemmeno dei migliori. Preferisco di gran lunga quelli della linea Giardin Du Monde!

SAM_1991

– Cotoneve dischetti di cotone; non erano male, ma non sono i miei preferiti. Li ho trovati un po’ troppo sottili per i miei gusti (io li uso per struccarmi il viso) e non molto morbidi. Al momento sto usando di meglio, ma ve ne parlerò prossimamente!

La Roche Posay Anthelios 50+; complice una giornata di mare in Liguria, sono riuscita a terminare completamente il solare dell’anno scorso prima della sua scadenza (l’avevo aperto ad agosto). Io mi ci sono trovata benissimo: protegge perfettamente la pelle (mai una scottatura), si assorbe piuttosto in fretta (pur essendo una protezione molto alta) e non costa tanto (sia aggira attorno ai 12 €). Quest’anno ho trovato in offerta la versione per bambini (stesso fattore protettivo), ma credo siano grosso modo la stessa cosa.

– Bottega Verde crema viso Riso Venere; ho adorato questa crema per il viso, tanto che l’ho subito riacquistata. Sto preparandone una recensione dedicata, pertanto non mi dilungo troppo, ma vi anticipo già che è ottima: si assorbe subito, è ben idratante ed è un’ottima base trucco! Per di più, con le offerte periodiche del brand, la si può reperire ad ottimi prezzi.

Essence Sun Club Oil Control Paperin questo periodo, con il caldo asfissiante, sto consumando vagonate di cartine sebo assorbenti. Al momento sto provando quelle di Sephora, che contengono anche un lievissimo strato di cipria e, dunque, oltre ad asciugare la pelle, ne preservano l’effetto matte un po’ più a lungo. Quelle di Essence non sono male (soprattutto considerandone il prezzo irrisorio), ma secondo me sono più adatte alla stagione invernale.

– Urban Decay Primer Potion; incredibile, ma vero, ho finito il primer occhi. Mi sembrava un prodotto eterno, in considerazione della scarsa quantità che se ne utilizza, invece è terminato. E devo ammettere di esserci rimasta male, in quanto è uno dei miei prodotti preferiti, senza il quale non posso vivere (cosmeticamente parlando, ovvio 😛 ). Ora sto usando un campioncino di Shadow Insurance, ma ha una consistenza strana e puzza. Le possibilità, dunque, sono due: è fatto proprio così, oppure il mio è andato a male. L’avevo trovato a Natale in un Kit Too Faced (quindi relativamente poco tempo fa) e non l’ho mai aperto prima di utilizzarlo, quindi mi sento di escludere la seconda possibilità. Dunque chiedo a voi, mie fedeli ammiratrici del primer Shadow Insurance, come è il vostro? Ha una consistenza granulosa? Puzza di chimico? o_O

Ecco la carrellata dei miei prodotti terminati. E voi cosa avete finito di bello a giugno? Avete sterminato qualche scheletro del vostro armadietto del bagno?

Alla prossima!

SAM_1942

I prodotti Bye Bye di Sara e Monique #15

Buongiorno a tutti e benvenuti ad un nuovo appuntamento con i prodotti terminati, nell’arco dello scorso mese, da me e dalla dolcissima Sara del Blog Le Divagazioni di una Fatina Arancione.

Parto, innanzi tutto, scusandomi con voi per la mia assenza dell’ultimo periodo. Sto attraversando un periodo “complicato” con un lavoro totalizzante (ho toccato punte di 13 ore ininterrotte in ufficio) e con qualche nuovo pensiero personale per la testa, che sta assorbendo gran parte del mio tempo libero. Ve ne parlerò sicuramente, ma per ora mantengo un po’ di sana scaramanzia e non dico altro 😉

Dopo questa doverosa premessa parto a raffica mostrandovi la mia spazzatura   i (pochi) prodotti che sono riuscita a smaltire nel mese di aprile. Al momento ho numerosi flaconi quasi vuoti, quindi prevedo grandi soddisfazioni per il prossimo mese. Per oggi, dovrete accontentarvi di due prodotti in croce.

SAM_1940

– Bioderma Sensibio H2O; continua a rimanere la mia acqua micellare preferita. Al momento sto sperimentando quella della Garnier, che non è male, ma sicuramente non arriva al pari di questa. Non mi dilungo più di tanto nel decantarla, ma vi rimando alla review che ne ho fatto qui.

– Fria Carta igienica umida; avevo acquistato queste salviette in offerta da Acqua & Sapone, in una confezione multipla da tre pacchetti. Non vorrei scendere troppo nei dettagli, ma le ho usate in quei giorni del mese per una rapida igiene intima in ufficio. Sono umide al punto giusto e hanno il valore aggiunto di poter essere gettate ne wc. Ne ho ancora due pacchetti da utilizzare, ma comunque è un prodotto che ricomprerò sicuramente.

– Alkagin igiene intima; rimango in discorso “intimo” parlandovi di uno dei miei detergenti preferiti. Lo trovo delicato, efficace e utile per le pelli sensibili come le mie. Ora sto utilizzando quello della Lycia, ma vi assicuro che sento già la mancanza di questo. Credo proprio che lo ricomprerò presto.

– Auchan discetti levatrucco grandi; ottimi dischetti ed economici. Purtroppo non vado spesso all’Auchan, ma quando mi capita ne faccio scorta.

SAM_1942

– La Saponaria Shampoo Girasole & Arancio dolce; mi trovo in difficoltà nel dovervi parlare di questo prodotto perchè ho avuto con lui un rapporto di amore e odio. Innanzi tutto vi dico subito che ho detestato il suo profumo. Non so perchè, ma mi dava la nausea. All’inizio trovavo che mi rendesse i capelli più grassi, ma poi ho capito come e quanto usarne e le cose sono migliorate. Per essere un prodotto bio, lava bene e fa molta schiuma, però non so se lo ricomprerei. Al momento ho mille altri flaconi e da terminare, ma penso che, comunque, mi orienterò su altro.

– Mac Face and Body fondotinta N1; ho, finalmente, avuto modo di sperimentare un campioncino del fondotinta più famoso chez Mac. Inizialmente mi sembrava acqua fresca (quanto a consistenza, ci andiamo molto vicino: è liquidissimo!) e pensavo non coprisse nulla, ma dopo aver preso confidenza con lui le cose sono andate molto meglio. La mia sensazione è che copra “a scoppio ritardato”; lo applicavo e sembrava inesistente, ma dopo qualche minuto, iniziando ad asciugarsi, uniformava perfettamente la pelle ed arrivava a coprire perfino la mia couperose. Ovviamente nei giorni di rossori importanti, dovevo associarci un correttore, ma per il resto svolgeva egregiamente il suo lavoro. Per di più aveva un’ottima durata (pur essendo così liquido, alla sera lo struccavo via quasi intatto) e regalava la sensazione di non aver nulla sulla pelle. Tendeva a lucidarmi leggermente il naso col passare delle ore (anche se, con quasi tutti i prodotti per la base, dopo pranzo necessito una ritoccatina con la cipria), ma non mi ha mai fatto spuntare alcun brufoletto. Il campioncino (parecchio generoso) mi ha permesso di testarlo per più di due settimane. Non escludo di acquistarlo in futuro, magari quando sarò riuscita a terminare un po’ di scheletri nei miei cassetti 😉

– Yves Rocher Expert Reparation Latte corpo nutriente intenso; ho adorato questa crema corpo, tanto che ho già provveduto a riacquistarla. Oggi ve ne parlo poco perchè ho intenzione di dedicarle presto una recensione approfondita, ma ho amato il suo grado di idratazione e la sua facilità di assorbimento. Sto sperimentando diversi prodotti di questo brand e, tranne le creme mani, mi stanno regalando quasi tutti ottime soddisfazioni.

Ecco, dunque, i prodotti che sono riuscita a smaltire ad aprila. Abbiamo qualche prodotto in comune? Avete riscontrato opinioni simili alle mie?

Buon lunedì a tutti!

 

SAM_1845

I prodotti bye bye di Sara e Monique #13

Buongiorno a tutti e benvenuti ad un nuovo appuntamento con i prodotti terminati del mese di febbraio. Come di consueto, il post è in collaborazione con la dolcissima Sara del blog  Le Divagazioni di una Fatina Arancione.

Cosa avremo finito di bello nell’arco dello scorso mese? Scopriamolo insieme!

SAM_1843

Franck Provost Mousse Expert Ricci; non c’è niente da fare, io adoro questa spuma per capelli ricci e la ricompro sempre. Per i miei capelli è perfetta: non appesantisce, definisce, lascia i capelli morbidi e (in offerta) costa poco. Per tutti i dettagli vi rimando alla review. Ovviamente l’ho già ricomprata!

Lycia strisce depilatorie delicate touch; compro sempre queste strisce depilatorie perchè credo che, tra quelle disponibili nei supermercati, siano le più efficaci e le più delicate. Ne ho provate molte, comprese quelle della Veet, ma alla fine torno sempre da loro. Ovviamente le ho già ricomprate 😉

Shaka salviettine multiuso al cioccolato; non riesco a farmene una ragione, sono terminate. E io ora sono triste. Le avevo prese alla cassa per rientrare nel budget del coupon di dicembre della Vodafone (la spesa, infatti, non poteva essere inferiore ai 7 €) arraffando il primo pacchetto che mi era capitato tra le mani. Poi le avevo messe in borsa per pulirmi on the go e per rimuovere gli swatches dopo le incursioni da Kiko o Sephora. Ebbene, mi sono innamorata della loro profumazione! *.* Sembrava di avere davanti un tazza fumante di cioccolata calda al latte…semplicemente deliziose. Non sono propriamente economiche (10 salviette a 99 centesimi), ma credo che le riacquisterò solo per il profumo inebriante.

Carrefour papier toilette; queste salviette compaiono ogni mese nei miei post, in quanto le uso al lavoro e ne consumo almeno un pacchetto al mese. Le ricompro in modo costante e sicuramente saranno presenti anche il prossimo mese.

SAM_1845

Labello Fruity Shine alla fragola; avete già visto questo prodotto *qui* nella review e *qui* nella mia sfida allo smaltimento. Prima che un coro di ragazze dedite al bio si alzi contro di me, ci tengo a precisare che non lo usavo come idratante, ma come “vezzo” cosmetico. Al pari di un gloss, lo applicavo sulle labbra per renderle lucide e leggermente colorate. Adoro questi prodotti perchè mi permettono di essere curata, ma non mi obbligano ad avere uno specchio davanti per applicarli. Insomma, univa l’effetto del gloss alla praticità del burrocacao in stick. Nello specifico, però, questo era piuttosto vecchio e necessitava di essere terminato; ultimamente si era sciolto e aveva sporcato di rosso tutto il tubetto. L’ho già sostituito con un prodotto analogo.

Bottega Verde, crema viso alle mandorle dolci; vi ho recensito da pochissimo questo prodotto, dunque non mi dilungo più di tanto, ma vi rimando al blog post dello scorso giorno.

Eucerin Gel Doccia; utilizzo questo bagnoschiuma nei momenti di forte stress, quando la mia pelle reagisce con una fastidiosa psoriasi sui gomiti. E’ un detergente estremamente delicato ed idratante, ma al contempo efficace. Spesso, inoltre, lo trovo in offerta nella mia parafarmacia di fiducia a 3,99 €. Ovviamente l’ho già ricomprato 😉

Vichy Sensitiv anti-transpirant 48hho avuto un rapporto di amore e odio con questo deodorante. All’inizio mi piaceva, poi faceva poco effetto, poi ha cominciato a piacermi nuovamente. Credo di essere io ad avere qualche problema di ascelle e ad abituarmi a qualsiasi deodorante dopo qualche mese di utilizzo. Al momento, quindi, ho scelto di non ricomprarlo, credo di aver bisogno di una pausa da lui.

Colgate Pro Sensitive; non vi mostro mai i dentifrici che termino, ma di questo devo assolutamente parlarvi. Possiedo una decina di queste mini-taglie perchè (per un certo periodo) lo regalavano acquistando uno spazzolino Colgate. Così avevo deciso di conservarlo con cura, per poterlo utilizzare al lavoro (dove uso spazzolini e dentifrici formato viaggio). Ebbene, aveva un gusto terribile…secondo me sapeva di pesce bollito! -.- Volete mettere la gioia di lavarvi i denti con un dentifricio dal gusto pessimo? Ora mi chiedo come farò a terminare tutte le altre minitaglie che ho…

Bene, questi erano i miei prodotti terminati nel mese di febbraio. Abbiamo qualche prodotto in comune?

Ora corro a leggere il post della mia amica Fatina…venite con me? 😉

SAM_1826

I prodotti Bye Bye di Sara e Monique! #12

Nel momento stesso in cui mi sono messa al computer per scrivere questo post, mi sono accorta che la rubrica, questo mese, compie un anno! Tantissimi auguri, quindi, alla deliziosa Fatina del blog Le Divagazioni di una Fatina Arancione che collabora con me da 12 mesi e a tutte voi, mie adorate lettrici, che supportate questo post mensile con commenti e suggerimenti.

Bando alle ciance, vi mostro finalmente cosa sono riuscita a terminare nell’arco del mese scorso. Ad inizio/metà gennaio ero convinta di non aver finito nulla e di dovervi mostrare due flaconi in croce, ma a fine mese c’è stato il cosiddetto giro di boa e il mio sacchetto si è riempito a dismisura. Insomma, sono tutto sommato soddisfatta del risultato 😉

SAM_1825

– Collistar, CC Capelli Rosso Paprika; non mi dilungo più di tanto nel descrivervi questo prodotto, ma vi rimando alla review che ne avevo fatto *qui*. Approfittando dell’ultimo sconto di Sephora ne ho già ricomprato un altro tubetto perchè non posso pensare di rimanere senza.

– Yodeyma, Eau de Toilette Kara; questo è (dal lontano 2005) IL mio profumo. Non ci sono altre parole per descriverlo! Me ne ero innamorata sentendolo addosso ad una mia collega e da allora ho comprato e ricomprato solo questo. Nonostante sia un profumo di equivalenza (che quindi riprende le note di un profumo più famoso, ovvero Light Blue di Dolce&Gabbana) ha davvero un ottimo rapporto qualità/prezzo. La confezione da 100 ml costa, infatti, circa 25 € e il profumo persiste a lungo sulla pelle. Al momento non l’ho ricomprato perchè ho scelto di fare una piccola pausa e di sperimentare nuove fragranze, ma non escludo di tornare da lui molto presto.

– Avene Antiroujeur Latte Detergente; mi era stato consigliato dal dermatologo quando mi aveva diagnosticato la couperose. E’ un latte detergente un po’ vischioso dal colore verde (cosa sprecata per un prodotto che va sciacquato via) che a dire il vero non mi ha fatto impazzire. Mi è durato quasi due anni (e aggiungo che non ne potevo più) e lo utilizzavo tutte le mattine come fosse stato un normale detergente schiumogeno: lo applicavo sulla pelle umida e lo sciacquavo via con acqua. In realtà ho provato prodotti migliori e non credo proprio di ricomprarlo.

SAM_1826

– Carrefour, Papier Toilette; queste salviette umide sono ormai una costante tra i miei prodotti terminati!

– Sensurè Salviette intime; le avevo acquistate in offerta e le tenevo in borsa per pulirmi le mani in rapidità. Per questo uso sono state ottime, ma devo anche ammettere di non aver grandi pretese al riguardo. L’importante è che siano economiche e che non contengano alcol (ho le mani perennemente tagliate dal freddo e con salviette alcoliche l’effetto non sarebbe molto piacevole!).

– Dischetti Carrefour Discount; da un anno ormai vi tedio mostrandovi confezioni vuote di questi dischetti, ma non ci posso fare nulla, sono i miei preferiti e continuo a ricomprarli!

– Maxi dischetti Quando è; li avevo acquistati in offerta da Tigotà, ma non mi hanno fatta impazzire. I miei dischetti maxi preferiti, al momento, rimangono quelli della Cotonet, che però costano qualcosa in più rispetto ad altri.

SAM_1828

– Be Chic, crema corpo Benvenuta in Paradiso; avevo comprato questa crema trovandola scontata del 50%. Il profumo ai fiori di ciliegio non era dei migliori (mi aspettavo qualcosa di più) e l’idratazione quasi inesistente. Per di più aveva un doppio fondo e quindi la quantità di prodotto all’interno era davvero scarsa: l’avrò usata al massimo una settimana, non di più! Insomma, non la ricomprerò.

– Sephora Roll-on defatigant yeux; nonostante questo prodotto sia presente in numerosi miei post (qui la recensione e qui la sfida mensile al suo smaltimento) l’ho odiato con tutta me stessa. Era acqua fresca, venduta al prezzo di 15 €. Finalmente sono riuscita a terminarlo e a vincere la mia sfida di gennaio (vi aspetto mercoledì il post ufficiale!).

Udite, udite, questo mese fanno capolino anche due prodotti di make-up!

– Mascara Pupa Vamp nero; è un ottimo mascara, dall’effetto *WOW* sulle mie ciglia, ma si secca alla velocità della luce. La mia amica Bridget Jones mi aveva avvisata, ma io speravo comunque in un miracolo. Che invece non è arrivato e così mi vedo costretta a cestinare un mascara utilizzato per un paio di mesi al massimo. Costasse di meno lo ricomprerei, ma a questo punto l’I Love Extreme di Essence rimane imbattuto sul gradino più alto del podio.

– Essence, oil control paper cartine assorbisebo; dopo la ruota, il fuoco e l’America, queste sono la scoperta più utile per il genere umano (femminile). Scherzi a parte, le adoro. Ve ne avevo già parlato *qui* e non posso che sottoscrivere e riconfermare tutte le parole dolci che avevo a loro dedicato. Sono economiche, facili da utilizzare e, soprattutto, efficaci. Il rituale del ritocco in una tipica giornata lavorativa di Monique è: dopo pranzo, salvietta assorbisebo tamponata ad-cazzum su tutto il viso, ripassatina di correttore sulle adorate imperfezioni (-.-), un velo di gloss sulle labbra e spolveratina di cipria sulle zone critiche. Il che mi permette di essere presentabile fino alla fine del mio turno 😉 Nello specifico queste sono ancora nel vecchio packaging (questo perchè, quelle rare volte in cui le trovo nello stand, ne faccio scorta), ma ho già provveduto ad acquistare quelle nuove.

Ecco, dunque, i prodotti che ho terminato a gennaio. Ora chiedo a voi: come è andato lo smaltimento? Avete qualche prodotto in comune con me?

Un bacione!

SAM_1781

I prodotti bye bye di Sara e Monique #10

Mamma mia come vola il tempo. Siamo già arrivate al decimo mese di collaborazione con la deliziosa Fatina del Blog Le Divagazioni di una Fatina Arancione!

E, come di consueto, vi parleremo dei prodotti che abbiamo terminato durante gli scorsi 30 giorni.

Inizio subito, senza ulteriori indugi, a mostrarvi i miei prodotti finiti. Anche per questo mese non è andata male, ma continuo a terminare poco make up, nonostante il mio impegno quotidiano nello smaltimento dei prodotti più vecchi.

SAM_1778

– Mustela, lingette dermo apaisante 0% profumo; ve le avevo mostrate qui, nel mio tentativo di struccarmi con salviette per bimbi. La prova era fallita, ma ho utilizzato (e terminato) le salviette con piacere per mille altri scopi. Stazionavano sulla mia scrivania, accanto ai miei trucchi, per pulirmi le mani al volo (soprattutto quando stendevo i prodotti senza pennelli) o qualsiasi altra cosa si sporcasse. Ottima la confezione apri-chiudi a scatto che preserva l’umidità delle salviette! Al momento non le ho ricomprate (ho scelto quelle Fria, trovate in offerta a 99 centesimi), ma non escludo di farlo in futuro.

– Papier Toilette Carrefour; altre salviette terminate. Queste le vedete quasi tutti i mesi perchè le consumo copiosamente in ufficio per rinfrescarmi quando ne sento la necessità. Ovviamente le ho già ricomprate 😉

– Yves Rocher, crema corpo mauves cristallisèes; finalmente è finita, hip-hip-hurrà! Devo aggiungere altro? No, davvero, l’ho odiata…era stato un regalo di una mia amica per un Natale di un passato remoto e ci ho impiegato una vita a finirla. Odiavo terribilmente l’odore (chimico e stucchevole) e il fatto che idratasse tanto quanto l’acqua fresca. Uno dei pochi prodotti Yves Rocher che boccio senza mezze misure!

SAM_1780

– Bottega Verde, crema capelli Hammam; questa era una maschera per capelli senza siliconi con polvere di Ghassoul (che si riconosceva ad occhio nudo!). Era molto concentrata e la confezione da 150 ml mi è durata una vita. Districava abbastanza bene e idratava molto i capelli. Piccolo inconveniente, è stata tolta di produzione. Devo ancora capire le politiche aziendali di Bottega Verde… giuro che a volte mi sfuggono. Addio. Peccato!

– Avene, Cold Cream mani; ce l’ho fatta…yeah!!! Ed ho anche tagliato la confezione per usarla davvero fino in fondo, quindi mi merito senza dubbio una medaglia al valore. Avete visto questo prodotto il mese scorso, nel progetto The Walking Dead Products, ed era la mia sfida mensile. Che dire, è una crema mani costosa, per nulla idratante e dalla consistenza tremenda. A mai più rivederci!

– Acquolina, acqua corpo profumata arancia e vaniglia; sinceramente non so se questo prodotto sia ancora in vendita. Vedete il flacone? E’ un inno al gioco “la patata bollente”: in casa è stato rimbalzato tra me-mia mamma-me-mia mamma un numero imprecisato di volte. Non piaceva a nessuno, n-e-s-s-u-n-o. Alla fine è stato terminato come profumatore da ambienti (ehm, il bagno per l’esattezza).

– Bottega Verde, gel detergente viso alla rosa mosqueta; avevo acquistato questo flacone all’outlet di Mondovicino per provare ad utilizzarlo sul viso. Ma la mia pelle ultra, mega, iper sensibile non lo amava alla follia, quindi l’ho riciclato come sapone per le mani. Non saprei, dunque, darvi dettagli circa il suo reale scopo.

SAM_1781

– Equilibra, sitck labbra al Karitè; purtroppo io non ho un buon rapporto con i burrocacao naturali, e questo non ha fatto eccezione. Trovo che, a lungo andare, mi secchino ancora di più le labbra. Aveva un buon profumo vanigliato e un bell’effetto lucido sulle labbra, ma quanto ad idratazione ho provato di meglio, senza dubbio. La mia ricerca continua, rimanete sintonizzati 😉

– Sanotint balsamo ristrutturante senza risciacquo; l’avevo trovato in una confezione di tinta, ma conteneva troppo prodotto per essere utilizzato in una volta sola. Così l’ho applicato in piccole dosi dopo la mia CC Capelli per provare a preservarne più a lungo l’effetto. Il problema di questo fluido è l’odore, che a me ricorda terribilmente i prodotti dei parrucchieri da “nonne”; non so come spiegarmi, ma la profumazione sa di prodotto “di una volta” o.O Ovviamente non lo acquisterei in full-size, preferisco prodotti che mi regalino un profumino più piacevole.

– Deborah Milano mascara Volume&Curl; era una limited edition della scorsa estate e l’avevo pagato intorno ai 4 € (in offerta). Inizialmente non mi ha fatto impazzire, ma dopo qualche mese di utilizzo abbiamo cominciato a fare amicizia e l’effetto non era malaccio. Ovviamente non dava alle ciglia un effetto drammatico, ma per tutti i giorni non era affatto male. Anche questo non si trova più in commercio, quindi è un addio.

– Maybelline NY, Rossetto; questo non è un prodotto finito, ma un cestinato. L’avevo acquistato decenni fa, prima di capire qualcosa di trucco (non che adesso io ne capisca poi molto, ma almeno so riconoscere un colore che mi dona!); vi dico solo che è un rosa Barbie perlato. Dal momento che le mie labbra sono molto pigmentate e sul tono del rosso, potete ben immaginare che effetto terribile mi regalasse. Ora ha cominciato ad emanare cattivi odori, quindi ho deciso di farlo fuori gettarlo.

– Saponetta al baobab; anche questa era stata acquistata per il viso, ma…indovinate un po’? Era troppo aggressiva per la mia pelle! E come l’avrò terminata? Sulle mani! Ahahaha, questo mese sono troppo prevedibile. Ebbene, anche qui posso solo dirvi che ha lavato bene le mie mani sporche 😀

Ecco, dunque, la carrellata dei miei prodotti terminati. Questo mese sono stata doppiamente brava perchè sono riuscita a togliermi dalle scatole finire diversi prodotti odiati. Cosa avrà finito la mia amica Sara? Venite a leggere con me il suo post?

Ora chiedo a voi, cosa avete finito nello scorso mese? Come sta andando il vostro smaltimento? Abbiamo opinioni comuni su prodotti che vi ho mostrato?