Archivio della categoria: Review

SAM_1955

Bourjois 123 Perfect CC Cream – Review

Ben ritrovati!

Quest’oggi vorrei parlarvi della 123 Perfect CC Cream Bourjois. E’ stata mia fedele compagna di “base trucco” per molti mesi e, ora che l’ho quasi terminata, credo sia arrivato il momento di recensirla.

SAM_1973

Stando a ciò che promette la confezione, questa crema colorata che contiene tre pigmenti (rosso, verde e bianco) dovrebbe correggere il tono della pelle ed eliminare discromie. Inoltre, contiene un spf 15 che protegge la pelle dal sole (non è un fattore molto alto, ma meglio di niente) e dovrebbe garantire una idratazione fino a 24 ore.

SAM_1958

Ammetto fin da subito di essermi trovata estremamente bene con questo prodotto che, più che una CC Cream, a mio avviso è un fondotinta leggero e molto liquido. Io lo possiedo nella colorazione più chiara, 31 Ivory, che è praticamente perfetta per me (diciamo che avrei preferito un sottotono più neutro, ma non mi posso lamentare). Il fatto che esista una colorazione molto chiara che si adatti bene alle pelli diafane come la mia è, a mio avviso, un enorme vantaggio (sottovalutato dalla maggior parte delle casa cosmetiche presenti sul mercato italiano). L’effetto sul viso è estremamente luminoso, pur non contenendo brillantini o glitter.

Per farvi vedere al meglio il colore della CC Cream ho voluto paragonarla al correttore MAC Studio Finish nella colorazione NC 20. Come si può notare, le due tonalità sono molto vicine, ma la crema colorata di Bourjois è decisamente meno gialla.

SAM_1959

SAM_1960

La coprenza della CC Cream è davvero ottima; pur avendo un effetto molto leggero sul viso, copre alla perfezione tutte le discromie della pelle. Per questo motivo mi sento di avvicinarla maggiormente ad un fondotinta leggero dalla coprenza media. Ovviamente, qualora ci fosse sul viso un ospite indesiderato (a.k.a. brufolo) è necessario il supporto di un buon correttore (il MAC Studio Finish è il mio alleato di fiducia!).

Il mio strumento preferito per applicarla è senza dubbio il pennello Expert Face Brush di Real Technique. Uso con soddisfazione anche la spugnetta della medesima marca, che però rende l’applicazione più sfumata e meno coprente.

La durata sul viso della CC Cream è davvero ottima; io la applico intorno alle 8 del mattino e la strucco praticamente intatta esattamente 12 ore dopo. Purtroppo, col passare delle ore tende a lucidarmi il naso, infatti è fondamentale per me ritoccare durante la giornata con le cartine assorbisebo e la cipria.

Piccola menzione, inoltre al profumo della CC Cream: delicato e leggermente fruttato (non so perchè, mi ricorda vagamente la banana 😛 ), ma per nulla eccessivo.

Arrivando ai difetti di questo prodotto, mi sento di rilevarne essenzialmente due. Il primo, decisamente più trascurabile, è la liquidità del prodotto. Consiglio senza dubbio di tenere il flacone a testa in su per evitare spiacevoli fuoriuscite. Il secondo lato negativo è la reperibilità; purtroppo si può acquistare solo su internet e ciò rende sicuramente più problematica la scelta del colore adatto.

In definitiva la mia opinione per la CC Cream è positiva; in particolar modo adoro la sua texture leggera che mi consente di sfruttarla sia in inverno (quando il mio viso è poco problematico e voglio puntare su un effetto luminoso) sia in estate, quando preferisco evitare di soffocare la pelle con prodotti pesanti e coprenti.

Il prodotto, venduto in flaconi standard da 30 ml, costa su Asos 13,99 €. Per le più attente e sensibili all’argomento, inserisco una foto dell’inci.

SAM_1953

Avete provato anche voi questa CC Cream o altri prodotti di Bourjois? Ne avete altri da consigliarmi?

Alla prossima recensione!

SAM_1883

Tangle Teezer Review – Capelli ricci

Ho pensato a lungo alle parole da poter usare per presentarvi la Tangle Teezer prima di recensirla, ma questa volta credo di poter by-passare l’incipit e partire a raffica nel parlarvene. Sì, perchè la sua fama la precede. Per mesi e mesi si è parlato in ogni blog e su ogni canale di queste rivoluzionarie spazzole sciogli nodi. Inizialmente io ero rimasta del tutto impassibile al loro fascino e con orgoglio esclamavo “non mi avranno mai”. Non so perchè, ma le immaginavo lontane anni luce dalle portatrici sane di chiome ricce come le mie. Tutti quei dentini stretti-stretti mi facevano venire la pelle d’oca al sol pensiero di spazzolarmi.

SAM_1883

Poi, complice uno sconto su qualche sito e una curiosità scimmiesca, ho deciso di acquistarla. Ed amore fu.

Questa rivoluzionaria spazzola, infatti, sembra nata per i miei capelli ricci. E io ho dei capelli estremamente fini ed estremamente boccolosi, che si annodano solamente a guardarli. Io, in genere, spazzolo i miei capelli solamente sotto la doccia, quando ho il balsamo in posa. Con tutte le altre spazzole e gli altri pettini, questo momento era una vera tortura medievale: nodi recidivi, capelli spezzati e dolore allucinante. Con la Tangle Teezer, invece, la situazione è migliorata del 90%; innanzi tutto ci metto molto meno tempo a sciogliere i nodi e poi riesco a spazzolarmi senza sentire alcun dolore.

SAM_1878

Il segreto credo siano i dentini della spazzola: morbidi, ravvicinati e di diverse lunghezze. Questo permette di “aggirare l’ostacolo” senza traumi. Ho notato, inoltre, che da quando uso questa spazzola perdo anche molti meno capelli in fase di lavaggio. La spazzola, quando incontra dei nodi sul suo percorso, arranca un po’ ed emette un rumore leggermente stridente. Quando, poi, ripassando sul medesimo punto alla seconda passata i nodi sono sciolti, il rumore diventa molto più consolante…qualcosa tipo “shhhhhhh”. Vi piacciono le mie descrizioni altamente tecniche ed onomatopeiche, vero???? 😛

SAM_1881

Anche la Tangle Tezzer ha dei difetti e per dovere professionale ve li elencherò tutti. Innanzi tutto non ha un manico, cosa che può renderla un po’ scomoda quando si hanno le mani bagnate (tende a scivolare un po’). I dentini, inoltre, sono molto morbidi e, coni vari utilizzi, si allargano leggermente verso il fondo. Il che non la rende una spazzola eterna (secondo me dopo un paio di anni deve essere sostituita). Infine, preparate una sacrosanta pazienza nel doverla pulire. Sì, perchè i capelli si incastrano tra i vari dentini, creando un reticolato simile ad un dedalo. Toglierli, non è di certo la cosa più facile nè più divertente di questo mondo! 😀

Nonostante questi piccoli difetti, mi sento di consigliare la Tangle Teezer a chiunque, in special modo a chi ha i capelli fini e facili ai nodi. Le ragazze dai capelli ricci, soprattutto, scopriranno un nuovo (e fantastico) modo di spazzolarsi senza traumi!

SAM_1880

La Tangle Tezzer costa circa 15 € e viene venduta on line (Amazon, Asos, BB Cream Italia e chi più ne ha più ne metta!) e, ultimamente, anche in diversi negozi fisici (da Sephora potete trovare la versione travel). Esiste in diverse fantasie (esce sempre qualche limited edition stagionale) e in diversi formati. Io possiedo quella standard e quella da viaggio, che relego al borsone della palestra o alla borsa da mare/piscina.

Avete provato anche voi questa rivoluzionaria spazzola? Anche voi avete riscontrato i medesimi benefici nel spazzolare le vostre fluenti chiome?

Alla prossima  recensione!

20141020_124414

BB Cream Perfecteur de teint – So Bio – Review

Buongiorno a tutte fanciulle!

La review di oggi è stata a lungo richiesta da molte di voi e dunque mi sembra arrivato il momento giusto per pubblicarla e accontentarvi! 🙂

Vi parlerò della BB Cream So Bio nella formulazione coprente e nella colorazione 01.

Ho sempre sentito e letto meraviglie a proposito di questa BB cream; purtroppo per me, non è scoccata la scintilla dell’amore nei confronti di questo prodotto che mi ha lasciata perplessa e dubbiosa. Nella review cercherò di spiegarvi i motivi della mia diffidenza e delusione.
20141020_124414

Prima di tutto qualche dato tecnico; il flacone contiene 30 ml di prodotto, con pao di 6 mesi e viene venduta (su internet) al prezzo di € 13 circa.

La prima caratteristica sulla quale vorrei soffermarmi è la texture molto particolare, quasi in mousse. Ha il pregio di non seccarsi in fretta (come, invece, molti suoi colleghi bio fanno) e consente un’agevole applicazione su tutto il viso.

Il metodo che preferisco per applicarla è con le ditine-sante; in questo modo riesco a scaldare bene il prodotto e ottenere un buon risultato.

La coprenza è molto buona per una BB cream; riesce infatti a coprire quasi totalmente la mia couperose sulle guance e, eventualmente, può essere anche stratificata per ottenere un risultato impeccabile.

Quanto alla durata, nulla da ridire. Applicata al mattino, la struccavo praticamente intatta alla sera.

Bene, è arrivato il momento di parlarvi dei suoi difetti, perchè ne possiede diversi. Innanzi tutto il colore si ossida terribilmente. Se al principio apparirà leggermente grigia e chiara (quindi adatta al mio non-colore), dopo qualche ora si scurisce di almeno un tono e il sottotono diventa tendente all’arancione.

La BB cream, purtroppo, si sente sulla pelle e dopo qualche ora dall’applicazione lucida tantissimo. E’ vero che io ho la pelle mista, che si lucida perfino con il fondotinta minerale, ma, dopo aver applicato questo prodotto, sono costretta a tamponare con salviette opacizzanti e cipria almeno ogni ora e mezza.

Infine, cosa per me gravissima, la BB Cream mi provoca imperfezioni; con l’uso prolungato (almeno un mese) mi sono ritrovata ad avere nuovi brufoletti ogni giorno (preciso che io non ho quasi mai imperfezioni, nemmeno usando creme molto chimiche. Ovviamente escludo “quei” periodi 😛 ), mentre sospendendola la situazione ritornava alla normalità.

In conclusione credo proprio che questo non sia il prodotto adatto a me. E spero di aver aiutato, con la mia esperienza, anche qualche altra ragazza che si ritrovi con le mie caratteristiche!

20141020_131309
Ora chiedo a voi: l’avete provata? Avete riscontrato qualcuno dei difetti che ho elencato io?
Alla prossima recensione!!!
20140911_194754

Yves Rocher, Crema Nutriente Piedi alla lavanda – Review

Buongiorno a tutte fanciulle e benvenute ad una nuova review.

Il prodotto di cui vi parlo oggi è la crema per i piedi Nourissante alla lavanda di Yves Rocher.20140911_194754

Avevo ricevuto questo prodotto in omaggio con una cartolina (quelle promozioni che Yves Rocher dedica mensilmente a tutte le sue clienti) di giugno (o luglio? Boh, la mia memoria comincia a vacillare -.- ) insieme ad “attrezzi del mestiere” per una perfetta pedicure (una lima, dei divaricatori per unghie e un tronchesino). Il flacone che avevo ricevuto è in formato prova da 30 ml, ma ho già provveduto ad acquistare il formato di vendita che, ahimè, non è poi molto più grande (contiene, infatti, 50 ml).

Il fatto che abbia acquistato questo prodotto è un chiaro segnale del fatto che mi è piaciuto molto. La crema, infatti, è molto leggera, ma ben idratante; si assorbe rapidamente (cosa per me fondamentale per evitare scivoloni con le ciabatte stile buccia di banana) consentendo, tuttavia, il tempo per un piacevole massaggio ai piedi.
Ultimo pregio: regala ai piedi un inebriante profumo di lavanda; a tal proposito, però, mi sento di sconsigliarla a chi ha problemi con tale fragranza, in quanto è molto intensa. Ma se vi piace, allora è la crema perfetta per voi!

Come accennavo prima, la confezione di vendita è piuttosto piccola e, a prezzo pieno, costa € 7,95. Può essere però acquistata con gli sconti cartolina (io ho fatto proprio così), in quanto non è un prodotto con bollino verde (aka quei prodotti che non possono essere scontati).
In conclusione mi sto trovando molto bene con questa crema piedi e mi sento davvero di consigliarvela, soprattutto se avete qualche sconto da sfruttare e se vi piace concedervi qualche coccola serale defaticante 😉
L’avete provata anche voi? Cosa ne pensate?
Come ultima cosa, per le più attente, lascio una foto dell’inci della crema!
20140911_194824
Alla prossima review, un bacione a tutte!

 

20140627_210214

Garnier Lisciante Ottico 5 secondi – Review

Buonasera a tutte e benvenute ad un nuovo post-review sul mio blog!

Innanzi tutto devo cominciare scusandomi per l’assenza e la scarsa pubblicazione di questi ultimi giorni; purtroppo ho avuto un problema familiare che non mi ha lasciato molta concentrazione per scrivere. Non è un gran bel periodo, ma prometto che cercherò di curare un po’ di più il mio blog, anche solo per svagarmi e fare due chiacchiere in vostra compagnia.

Bando alle ciance, parto subito col parlarvi del primer viso Garnier Lisciante ottico 5 secondi. Io non ho una grandissima esperienza in fatto di primer, ma mi era capitato di provare (generoso campioncino di Sephora) quello il Pore Minimizer di Dior e fare paragoni mi viene automatico.

20140627_210214

La confezione rosa (deliziosa!) contiene 30 ml di prodotto con PAO di 18 mesi; il prodotto è costituito da una crema densa e leggermente rosata, che si uniformerà perfettamente col colore naturale della vostra pelle e diventerà totalmente trasparente. Il prezzo dovrebbe aggirarsi intorno a 9,90 €.

Sulla scatola del Lisciante ottico si può leggere: Fa per me? Sì, se cerchi una soluzione che corregga visibilmente e immediatamente le irregolarità della pelle: rughe, pori e lucidità. E’ sufficiente qualche secondo per ottenere una pelle liscia, luminosa e dall’aspetto più giovane.

20140627_201658

Ovviamente, grazie alla sua composizione siliconica, dopo l’applicazione la pelle appare più liscia. I pori vengono ridotti (otticamente) e la stesura del fondotinta risulta più facile e dall’effetto omogeneo.

La mia esperienza con questo prodotto, in tutte le situazioni in cui lo ho utilizzato, non è stata entusiasmante: non ha tenuto affatto a bada le mie lucidità (cosa che quello di Dior, invece, faceva per tutto il giorno) e non ha aumentato poi molto la durata del make-up, un paio di ore al massimo.

In genere io utilizzo il primer nelle occasioni speciali, quando ho la necessità che il trucco mi duri a lungo. Ho quindi fatto affidamento su questo prodotto durante un colloquio e un matrimonio (perdonate, le altre occasioni non le ricordo -.-) e in entrambi i casi, controllandomi allo specchio, mi ero ritrovata la pelle della zona T lucida come una palla da discoteca e con il fondotinta non perfetto come al principio.

La mia review, quindi, non può che essere negativa e mi sentirei di consigliare questo primer esclusivamente a chi sia in cerca di un prodotto che attenui visivamente i pori, economico e dalla performance approssimativa.

20140627_201901

E voi quali esperienze avete con i primer? Avete già trovato il vostro holy grail? Io, quando avrò terminato questo (non si butta via nulla 😉 ) credo che mi affiderò a quello di Dior che mi ha veramente stregata!

Un bacione!

20140312_114254

Caudalie, Eau de Raisin – Review

Buongiorno a tutte!

Oggi vorrei parlarvi di uno dei prodotti più famosi della Caudalie, ovvero L’eau de Raisin.

20140312_114254

Pur utilizzando questo prodotto da dicembre, è difficile per me recensire un prodotto simile ad un’acqua termale (non possiede, infatti, ingredienti e caratteristiche tali da apportare visibili cambiamenti alla mia pelle); quindi oggi vi racconterò le sue caratteristiche e le mie sensazioni nell’utilizzo.

Il prodotto si presenta in una bomboletta spray da 200 ml e indica di essere adatto alle pelli sensibili; ribadisco, per chi leggesse da poco il mio blog, di essere “affetta” da couperose, unita ad una pelle estremamente sensibile. Proprio in un momento di rossori molto più marcati sul mio viso avevo acquistato l’Eau de Raisin immaginandone i benefici sulla pelle; avevo, infatti, letto sul web che i frutti rossi e l’uva aiutano la circolazione e di conseguenza anche la couperose.

Sulla bomboletta si può leggere: 100% uva bio. Estratta dall’uva durante le vendemmie, questa rugiada lenisce, rinfresca ed idrata la pelle in qualsiasi momento della giornata. Senza conservanti. Senza profumo. Non è necessario tamponare dopo l’applicazione. Contro i test sugli animali.

La prima caratteristica di questo prodotto che mi sento di segnalarvi è il suo colore bruno; non lascerà segni molto visibili sulla pelle, ma al mattino (dopo averla applicata la sera in fase di struccaggio) noto sul dischetto di cotone un lieve alone scuro, quindi un residuo del prodotto. Applicata al mattino, prima del make-up, non altera l’effetto del fondotinta e della base, ma ci tengo a sottolineare che non è totalmente trasparente.

20140312_114325

In questa foto ho voluto mostrarvi le goccioline scure del prodotto

Io la vaporizzo al posto del tonico alla fine della detersione e lascio che si asciughi naturalmente, senza tamponarla. Rispetto ad una normale acqua termale noto che secca meno la pelle, ma la differenza tra i due prodotti non è così spiccata.

Non ha avuto effetti positivi eclatanti sulla mia couperose, ma nei momenti di peggior flush ha comunque contribuito ad un lento e lieve effetto calmante (unita ad altri prodotti ovviamente).

In conclusione, ritengo che l’Eau de Raisin non sia poi così differente dall’acqua Termale Avene; entrambe sono acque spray che contribuiscono a lenire gradualmente (soprattutto con un utilizzo costante) la pelle stressata. Credo che questa di Caudalie sia una valida alternativa per chi volesse alternare le varie marche (blasonate) presenti sul mercato e per chi, come me, le utilizzasse al posto del tonico (la mia pelle molto sensibile mal tollera quasi tutti i prodotti specificamente destinati a questo scopo!).

Il prezzo è in linea con altre acque termali, ovvero circa 8 € per 200 ml di prodotto. Vi posto anche una foto degli ingredienti.

20140312_114344

Buona settimana a tutte!

20140208_115317

Deodorante Vichy Sensitiv Anti – Transpirant 48 h – Review

Buongiorno fanciulle e buon sabato a tutte!

La recensione di oggi riguarda un prodotto che ho amato molto in questo ultimo periodo e del quale non riesco più fare a meno.

Prima, però, occorre qualche premessa; io ho una pelle molto delicata (che non si smentisce nemmeno nella zona delle ascelle) che sottopongo all’ulteriore stress delle cerette mensili per eliminare i peli superflui. Anche in inverno non faccio trascorrere mai più di un mese tra una depilazione e l’altra (per mie fisse mentali e per non creare un ambiente prolifico per i cattivi odori), il che indebolisce leggermente lo strato superficiale della mia pelle.

A tutto ciò si aggiunge anche una sudorazione alquanto abbondante; so che non farà faigo ammettere ciò pubblicamente in un blog, nè aumenterà le mie quotazioni parlare di simili argomenti, ma è indispensabile per voi lettori sapere che io sono un’utilizzatrice inevitabile di deodoranti e che con me DEVONO funzionare.

Chi mi segue da più tempo sa che mi ero letteralmente innamorata di questo deodorante, delicato su una pelle sensibile come la mia ed efficace contro i cattivi odori; ma ho dovuto dirgli addio con immenso rammarico quando Mister Yves Rocher ha deciso di riformulare il prodotto senza sali di alluminio. Ovviamente, dato il mio problema di sudorazione importante, non mi sono minimamente avvicinata alla nuova versione.

Dopo qualche mese di triste vagabondaggio tra un deodorante e un’altro, senza tuttavia trovare un degno sostituto, finalmente mi sono approcciata al Deodorante Vichy Sensitiv anti-transpirant 48 h in un momento di emergenza: dopo una giornata estenuante al lavoro e prima di andare a cena fuori senza possibilità di passare da casa per rinfrescarmi, mi sono recata nel primo negozio aperto che ho trovato lungo la strada (alias, una farmacia 🙂 ) e ho acquistato questo prodotto. E amore fu.

20140208_115317

Partiamo subito con le caratteristiche tecniche; il deodorante è indicato per pelle sensibile o depilata ed è senza profumo, senza alcol, senza parabeni e senza etanolo. In base a quanto riportato sull’etichetta è formulato per ridurre i rischi di allergia. Il flacone (con tappo bianco, da non confondersi con gli altri esemplari dello stesso brand) è in plastica e contiene 50 ml di prodotto con pao di 12 mesi e viene venduto al costo di € 10.

So che il prezzo non è particolarmente economico, ma il primo vantaggio di questo deodorante è che dura tantissimo. Non sto parlando, per il momento, di durata contram puzzam (i latinismi aiutano sempre :-P), ma di tempo di utilizzo; ogni confezione riesce a durarmi due mesi abbondanti, cosa che per me è un immenso traguardo (i prodotti da supermercato mi abbandonano dopo un solo ed unico mese).

Ovviamente, come avrete già capito dal mio lungo preambolo (ehm, evidentemente non possiedo il dono della sintesi!), è un prodotto funzionale anche contro gli odori molesti. Funziona alla perfezione e mi mantiene fresca per un’intera giornata lavorativa, anche quelle più lunghe (lo scorso mese è capitato che mi fermassi dieci ore consecutive in ufficio).

20140208_115419

Un ulteriore punto a suo favore è la totale assenza di profumo; pur avendo una perfetta funzione deodorante, non maschera la sua efficacia con profumi aggiuntivi ed eccessivi. Adoro questa caratteristica che mi permette di utilizzare tranquillamente la mia fragranza corpo preferita senza il rischio che contrasti con quella del deodorante. Inoltre non lascia residui odorosi sui vestiti, né macchie.

Il prodotto è molto delicato tanto da poter essere utilizzato anche dopo la depilazione; la mia pelle sensibile ha trovato, dunque, un valido alleato. Il tempo di asciugatura è assolutamente nella media: impiega cinque minuti circa per essere assorbito totalmente dalla pelle.

L’unico difetto che riscontro è, dunque, il prezzo non propriamente economico (ma assolutamente ammortizzato dal periodo di durata) esulando però dal discorso ingredienti, che ovviamente non sono naturali, ma che riguarda il grado di attenzione personale (se vi interessa sapere cosa penso io a proposito degli ingredienti vi rimando a questo post).

20140208_115441

E voi avete mai provato questo deodorante? Avete anche voi un prodotto del cuore che non cambiate per nulla al mondo oppure vi piace sperimentare prodotti diversi?

Buon weekend a tutte!

20140126_095923

Sanoflore – Baume Lèvres nourricier. Review

Buongiorno fanciulle. Oggi, lunedì, mi appresto ad iniziare la settimana nel modo più difficile possibile, scrivendo la review che rimando da molti mesi e non so ancora come impostare.

Premetto subito che ho acquistato questo prodotto la scorsa estate e che l’ho utilizzato per un lungo periodo, quindi dovrei sapere cosa scriverne. Il condizionale, però, è d’obbligo in quanto non so ancora se questo prodotto mi piaccia o meno e così ho rimandato fino ad oggi la recensione.

Poi, però, ho pensato che la mia indecisione e la mia poca convinzione, siano in realtà due elementi importanti nella descrizione di un prodotto. Perchè, a mio avviso, se ancora non è scoccato l’amore dopo quasi sei mesi di costante utilizzo, un motivo dovrà pur esserci.

Partiamo dal principio, protagonista del mio post odierno è il balsamo labbra Sanoflore Nutriente, a base di ingredienti bio di origine alimentare. Io l’ho acquistato in una parafarmacia al prezzo (abbastanza alto) di circa 8 € (dieci centesimi in meno, per la precisione) per un vasetto di 12 grammi di prodotto.

20140126_095923

Mi sono fatta attirare dalla confezione deliziosa e un po’ retrò con tappo a vite dorato, dalle caratteristiche riportate sulla scatola, dagli ingredienti bio e dalle recensioni positive presenti sul web di un prodotto simile, ma al miele, delle medesima casa produttrice.

Una volta aperto il vasetto, il prodotto si presenta di colore giallo tenue dal profumo fruttato molto piacevole e poco aggressivo e dalla consistenza estremamente dura e compatta. Questo è il primo difetto che ho riscontrato: l’alta densità del balsamo non permette di prelevarne mai abbastanza e bisogna scaldare tanto la superficie per riuscire a prenderne la giusta quantità. Una formula un po’ più morbida avrebbe sicuramente facilitato l’applicazione.

20140126_095939

Il prodotto non è particolarmente idratante; applicato durante il giorno (ad intervalli molto ravvicinati, cioè circa ogni ora) potrebbe risultare sufficiente a donare la giusta idratazione alle labbra, ma la confezione a vasetto non è adatta a questo utilizzo. Non potrei mai portare questo balsamo nella mia borsa per la scarsità di igiene che si verificherebbe nel prelevarlo durante il giorno.

Utilizzato alla sera, però, questo prodotto è stato sufficiente soltanto nella stagione autunnale; con l’arrivo dell’inverno e dei primi freddi, infatti, se prima di coricarmi applicavo questo balsamo, la mattina mi svegliavo con le labbra secchissime, disidratate e piene di screpolature. E, con l’uso prolungato, la situazione è degenerata, tanto da costringermi ad acquistare ben due prodotti “d’urto” per risollevare le sorti delle mie labbra.

E’ come se, poco tempo dopo averlo applicato, le labbra assorbissero rapidamente tutto il prodotto senza però trovarne giovamento nel lungo periodo. Il balsamo che sto utilizzando ora, invece (che presto vi recensirò ;-)), crea uno strato ceroso sulla superficie delle labbra, che rimane intatto tutta la notte e che le idrata a fondo.

In conclusione, credo che sia un prodotto adatto a chi non ha particolari esigenze idratanti alle labbra o comunque da utilizzarsi in periodi dal clima mite. Ho letto sul web review positive sul suo fratellino al miele (che potrei provare in futuro), ma ammetto di essere rimasta delusa dalla qualità di questo balsamo, soprattutto rapportata al prezzo non propriamente economico.

20140126_095953

E voi avete per caso provato questo balsamo labbra? Come vi è sembrato?

Buon inizio settimana a tutte!

20140119_171912

Garnier Sensitive Essential Struccante Bifase 2in1 Speciale Waterproof – Review

Buonasera fanciulle,

ecco finalmente una nuova review sul mio blog. Era da tempo che non ne scrivevo una, ma nell’ultimo mese ho sperimentato diversi prodotti che, prima di recensire, era necessario provare a sufficienza.

Oggi vorrei parlarvi di uno struccante, il Garnier Sensitive Essential Struccante Bifase 2in1 Speciale Waterproof.

20140119_171912

Per essere il più possibile chiara e precisa, la mia review sarà organizzata per punti, con una valutazione finale personale.

PRO

– facile reperibilità: supermercato, Acqua&Sapone, ecc;

– acquistato in offerta è molto economico ovvero 3,19 € invece che 5,99€;

– non annebbia la vista;

– per essere uno struccante bifasico non lascia un effetto troppo unto sugli occhi, il che, probabilmente, è dovuto dal fatto che, come si nota nella foto, la parte oleosa (blu) e la parte acquosa (bianca/azzurrina) non sono esattamente proporzionali, ma è presente sicuramente più acqua;

– è senza profumo, cosa che i miei occhi sensibili gradiscono molto!

– elimina perfettamente e rapidamente quasi tutti i make-up;

– contiene ben 200 ml di prodotto.

CONTRO

20140119_172027

– non amo la confezione: dal foro (senza beccuccio) fuoriesce troppo prodotto e se si versa con troppa enfasi, una notevole dose di struccante sarà sprecato. Inoltre, dopo averlo agitato, si ferma del prodotto nel tappino concavo che, ogni volta, mi cade sui piedi o a terra sporcando il pavimento.

– ha delle difficoltà a rimuovere questo eyeliner liquido waterproof; lo riduce in micro-scagliette nere che si spargono su tutto il viso e anche dentro l’occhio (ahi!). Lo stesso eyeliner, invece, viene eliminato a meraviglia e senza incidenti o “scagliette” dall’acqua micellare Bioderma! Lo struccante Garnier oggetto di questa recensione, però, non ha alcuna difficoltà a rimuovere l’eyeliner in Gel di Essence (che viene via alla prima passata e senza  inconvenienti); i misteri della cosmetica!

CONSIDERAZIONI PERSONALI

In conclusione sono soddisfatta del prodotto che, a mio avviso, ha un’ottimo rapporto qualità/prezzo (infatti, quello che vedete fotografato è già il secondo flacone, acquistato in offerta al supermercato). E’ delicato e non aggredisce i miei occhi sensibili (anche se continuo a preferire l’acqua micellare Bioderma, ma a volte fa comodo risparmiare qualcosina) e, soprattutto, dura molto a lungo. Pur essendo indicato, a quanto scritto sul flacone, anche per l’utilizzo su tutto il viso, io lo utilizzo esclusivamente per rimuovere il trucco occhi.

Vi lascio, infine, la foto dell’inci che, ovviamente, non è bio.

20140119_223455

Alla prossima review, un bacione!

20131216_175628

Eucerin – Gel Doccia Dermoprotettivo ph5, Review

Buonasera a tutte fanciulle!

Oggi sono stata molto titubante all’idea di pubblicare la review di questo prodotto; pensavo fra me e me: “che utilità potrebbe avere, per la società, la recensione di un bagnoschiuma?”. Poi, però, ho pensato che qualche mese fa ho acquistato questo flacone totalmente ignara delle sue prestazioni; dal momento che è un prodotto dal prezzo non propriamente economico, potrebbe essere utile dirvi le mie impressioni al riguardo, per aiutare chi è alla ricerca di un bagnoschiuma delicato.

20131216_175628

Ho acquistato il Gel Doccia Dermoprotettivo Eucerin un mese fa, disperata per una dermatite che, periodicamente mi compare sul gomito (mi torna il prurito al sol pensiero!). Mi sono recata nella mia parafarmacia di fiducia e, detto francamente, ho portato a casa il flacone più economico. Ebbene sì, l’elemento scatenante del mio acquisto è stato vedere questo bagnoschiuma in offerta a € 4,90.

Il prodotto è abbastanza denso, non propriamente un gel (come lo definisce il suo nome), ma per nulla liquido.

Il colore è giallino e il profumo non molto femminile (si presta benissimo ad un uso unisex). Ecco, a tal proposito, se siete alla ricerca di un prodotto dalle note olfattive accattivanti e zuccherose, lasciate questo bagnoschiuma lì dove si trova! A me ricorda vagamente l’acqua di colonia maschile. Ad ogni modo tale fragranza non permane a lungo sulla pelle.

Il bagnoschiuma (che io applico sulla mia spugna retata) non produce molta schiuma, ma ha comunque un ottimo potere lavante. La sua delicatezza è fenomenale: non solo io l’ho utilizzato con estrema soddisfazione durante il periodo della dermatite, ma ancora oggi faccio fatica ad accantonarlo! E’ un prodotto adatto alle pelli sensibili e secche che non reca quella brutta sensazione di “pelle che tira” una volta terminato il lavaggio.

Per abitudine applico sempre un idratante dopo la doccia, ma utilizzando questo bagnoschiuma (nel periodo invernale) potrei davvero farne a meno.

In conclusione, mi sento di consigliare questo prodotto a tutte quelle persone che siano alla ricerca di un detergente corpo delicato, che non secchi troppo la pelle, adatto per un uso frequente quotidiano.

20131216_175706

Il flacone contiene 200 ml di prodotto con Pao 12 mesi per un costo di € 4,90 (in offerta).

Spero di esservi stata utile…ciao!