SAM_2124

I prodotti bye bye di Sara e Monique! #22

Buongiorno e buon anno a tutti! Il primo post del 2016 non poteva che riguardare i miei prodotti terminati di dicembre, come buon auspicio per un anno di smaltimento intensivo. Il post è come sempre in collaborazione con la dolcissima Fatina del blog Le Divagazioni di una Fatina Arancione, alla quale faccio i miei più cari auguri per uno spumeggiante anno nuovo.

Incredibilmente, caso più unico che raro, sono riuscita a finire perfino tre prodotti di make-up; iniziamo subito con la carrellata!

SAM_2124

 

Biofficina Toscana, Lozione per capelli anti crespo; non mi dilungo più di tanto perché ho già preparato una review specifica per questo prodotto. Anticipo, però, che al momento ho ricomprato altro, il che non è un buon segno…..

Auchan, deodorante neutro; sto amando così tanto questo deodorante (del quale vi ho già parlato qui e qui) che ovviamente non riesco più a trovarlo in commercio -.- Parliamone: com’è possibile che vengano eliminati dal catalogo i miei prodotti preferiti? E’ una sorta di maledizione biuti-tutankhamon? Spero che lo riassortiscano presto, perché avevo davvero trovato il mio holy-grail dei deodoranti: delicato, economico, dal profumo non invadente e molto delicato sulla pelle.

Garnier sensitive, struccante bifasico; la mia opinione su questo prodotto non è cambiata rispetto a quando gli dedicai una recensione qualche tempo fa. Ci tengo, però, a precisare che preferisco di gran lunga lo struccante di Yves Rocher, e che ho ricomprato proprio quest’ultimo!

SAM_2130

Cien Make-up pads dischetti di cotone; probabilmente sarò una voce fuori dal coro, ma non mi sono piaciuti per nulla. E’ vero, sono cuciti e non si sfaldano, però sono estremamente fastidiosi e per nulla morbidi. Passarli sul viso (o sugli occhi!) era davvero una tortura. Ovviamente ho ricomprato i miei dischetti struccanti del cuore e faccio pubblica ammenda per averli traditi così… 😛

Cotonet, maxi quadrotti; siori e siore vi presento la coccola numero uno per il mio viso! Scherzi a parte, questi quadrotti sono morbidissimi, delicatissimi, spessi, resistenti e davvero efficaci per struccare il viso. Ho cercato in lungo e in largo un’alternativa più economica, ma purtroppo non l’ho trovata. D’ora in avanti dedicherò a loro un posto d’onore sulla mensolina del mio bagno.

Velluto salviette detergenti; non ricordo dove le avessi acquistate, ma sono delle ottime salviette umide da tenere in borsa per detersioni d’emergenza. Il pacchetto è piuttosto piccolo e poco ingombrate e l’etichetta di chiusura era ben adesiva, cosa che ha preservato bene il prodotto all’interno fino alla fine. Sicuramente non erano nemmeno care, in quanto (per questo utilizzo) scelgo sempre le salviette più economiche che trovo. Se solo ricordassi dove le avessi acquistate….

SAM_2132

Carrefour papier umide e Fria milleusi al tè verde; non mi dilungo più di tanto nel parlarvi di altre salviette umide che tenevo in borsa o nella cartella da lavoro. Quelle della Fria mi sono piaciute meno a causa dell’etichetta poco adesiva che si è aperta in borsa dopo pochi utilizzi.

Saponetta senza marca; incredibilmente brutto e poco fotogenico, ecco a voi il residuo di una saponetta rosa, originalmente a forma di cupcake. Sarebbe stato sicuramente più funzionale fotografare la saponetta all’inizio, quando conservava ancora la sua golosa forma di dolcetto; a parte questo non ho molto altro da dire…lavava bene le mani, ma non era particolarmente profumata. Mi era stata regalata per il compleanno, quindi non posso darvi nemmeno dettagli sulla sua provenienza.

SAM_2134

Too Faced, Shadow Insurance; a causa della mia palpebra estremamente oleosa, non posso fare a meno del primer occhi. Pur adorando il Primer Potion di Urban Decay, avevo voluto provare una minitaglia della famosissima Shadow Insurance, trovata in un box natalizio. A parte il fatto che aveva una consistenza strana, quasi grumosa, e un odore non propriamente invitante (il che mi fa pensare che il sample fosse leggermente avariato…) a mio avviso funziona peggio rispetto al suo collega blasonato di Urban Decay. Con le ultime vendite private di Sephora, dunque, non ho avuto dubbi su quale ricomprare…

Bourjois CC Cream 123 perfect; qui invoco un minuto di silenzio per la prematura dipartita della mia base quotidiana. Ah, quanto mi manca! Il colore (chiarissimo) era perfetto per me, la coprenza eccellente, la consistenza leggera e assolutamente adatta ad un uso giornaliero. Ora sto provando a finire altro, ma vi assicuro che ho pensato seriamente di ricomprarla. Non mi dilungo più di tanto, ma vi rimando alla recensione che le avevo dedicato.

Kiko Full Coverage correttore 03; è stato mio fedele compagno quotidiano per quasi due anni e mezzo e, finalmente, posso dirgli addio. Mi piaceva tantissimo e copriva perfettamente le mie occhiaie, ma non ne potevo più di usarlo. Magari tornerò da lui, ma per il momento ho bisogno di una pausa…..

Campioncino Elie Saab; adoro i profumi di questo marchio e, quando vengo omaggiata di qualche campioncino, li utilizzo con soddisfazione. Preferisco quello classico dalla confezione rosata, ma anche questo non era poi così male.

Ecco, dunque gli ultimi prodotti che sono riuscita a terminare nel 2015. Direi che sono stata brava, vero?

E voi? Come è andato il vostro smaltimento? Avete provato qualche prodotto che ho nominato nel mio post? E, soprattutto, come avete trascorso le vacanze di Natale?

 

 

 

12 pensieri su “I prodotti bye bye di Sara e Monique! #22

  1. elisa dotcakes

    Ciaooo,io aparte prodotti per i capelli e per il corpo son messa male a smaltimento 🙁 faccio un grande “mea culpa” e mi impegno a finire più cose prendendolo di petto!!! Ora passo a vedere il post di Sara e se ti va ti ho taggata in un piccolo tag sul mio blog. Eli

    1. storie di ordinaria beltà Autore articolo

      Grazie mille per il tag..passo subito a dare un’occhiata 😉
      Eheheh, purtroppo non è facile con lo smaltimento…io alterno mesi in cui finisco giusto un bagnoschiuma a mesi in cui faccio fuori anche prodotti di make-up 😛

  2. Angela The Unkissable

    Il correttore Kiko è fantastico e questo mese è finito anche nei miei finiti! (scusa il gioco di parole)
    mi è piaciuto tanto per consistenza, colore e versatilità, era la terza confezione che compravo! ..e già mi manca!

  3. Sara fatina

    Eccomi, buon anno! ^_^ A volte anch’io come l’impressione che esista una maledizione per cui i prodotti migliori vengono tolti dalla vendita 😛 Quindi tu dici che il Primer Potion è migliore dello Shadow Insurance?? E’ che sono giusto senza primer per occhi e sono un po’ indecisa 😉

  4. My makeup and beauty diary

    Quanti prodotti sei riuscita a terminare! Tra questi ho provato lo struccante bifasico di Garnier con cui mi sono trovata discretamente e non escludo un eventuale riacquisto, poi ho provato anche il correttore full coverage di kiko (il numero 02) ma non mi è piaciuto molto, l’ho trovato troppo secco per le occhiaie.
    Ho usato anche i dischetti di Cien, effettivamente sono troppo duri, su di me hanno quasi un effetto scrubbante.
    ciao un bacio 🙂

  5. Misato-san

    io preferisco la Shadow Insurance al Primer Potion, mi fai davvero pensare che la tua mini taglia avesse problemi perché lo utilizzo da ormai credo 7 anni e granuli nelle varie confezioni prese non ne ho mai visti o_O

I commenti sono chiusi.