Archivio tag: 2014

20140909_222411

Un anno in 5 punti!

Eccomi qui, per la serie, meglio tardi che mai!

Prima di iniziare con il post, ci tengo a scusarmi per la mia assenza dovuta, in parte alle vacanze di Natale (e le grandi abbuffate 😛 ) in parte al fatto che a dicembre ho cambiato lavoro. Il che ha significato: doppi turni, nuovo ambiente, nuovo capo…il tutto condito con un “vecchio” ambiente un po’ ostile che non voleva farmi andare via. Il risultato? Poco tempo per Monique e tanti pensieri per la testa! Ma ora tutto si è sistemato, finalmente mi sono un po’ ambientata nel nuovo ufficio e, quest’anno più che mai, anno nuovo vita nuova.

Bene, archiviate le doverose premesse, mi addentro nel primo post dell’anno in collaborazione con lo strepitoso L’eleganza del riccio beauty blog. Per l’occasione, abbiamo deciso di modificare leggermente il nostro consueto appuntamento mensile e di renderlo Un anno in 5 punti. Vi racconteremo, dunque, in modo sintetico il nostro 2014 😉 Qui trovate il post della mia amica Bridget!

  • Ombretti Nabla

SAM_1785

Il 2014 è stato l’anno della scoperta dell’acqua calda dei meravigliosi ombretti Nabla. Al momento ho solo cinque colori, ma la scintilla dell’ammmore è ormai scoccata! Sono setosi, sfumabili, ben pigmentati e non troppo costosi. Non vedo l’ora di ampliare la mia collezione di colori!

  • Contouring

SAM_1786

Nel 2014 mi sono, finalmente, addentrata nel favoloso mondo del contouring. Udite, udite, ho scoperto di avere due zigomi. Anzi, ho scoperto come fare finta di averli. Sì, perchè la differenza tra quando faccio la “magia” e applico la terra lì, in quella strisciolina di pelle nascosta e difficile da scoprire, e quando salto questo passaggio, c’è e si vede! Questa storia sarebbe a lieto fine se io non dovessi combattere tutti i giorni con la pigrizia del mattino. Posso invocare un principe azzurro che mi salvi una volta per tutte? 😛 Insomma, il “vissero per sempre felici e contenti” per il momento non c’è. Prima devo imparare a svegliarmi qualche minuto prima al mattino!

  • Ligabue, concerto Mondovisione Tour 2014

20140909_222411

Dovete sapere che questo è stato l’unico punto che ho scelto seduta stante, nel momento stesso in cui abbiamo deciso di scrivere il post. Aspettavo il concerto di Ligabue a Torino da quando, dodicenne, mi era stato risposto che ero troppo giovane per andarci (da ieri, insomma :-P). Quindi, quando a maggio sono uscite le date del tour e sono stati messi in vendita i biglietti, ho fatto carte false per accaparrarmene uno. E volete sapere la verità? E’ stato il concerto più bello a cui io abbia mai assistito, due ore di adrenalina pura. Vi metto una foto che ho scattato io quella magica sera, tralasciate il fatto che ero in piccionaia -.-

  • Il buio oltre la siepe

673434

Questo è stato IL libro del 2014. Da quando l’ho letto non faccio che ricercare argomenti simili, rimanendo poi delusa dal confronto. E’ un romanzo strepitoso, che si legge tutto d’un fiato. Non l’avete ancora letto? Allora cosa aspettate, correte a leggerlo!

  • L’ultimo punto…..

Eccomi al quinto, nonchè ultimo punto del post. Cosa inserire in quest’ultimo spazio del post? Ci sarebbero molte cose…film (se ve lo state chiedendo, il mio film dell’anno è di animazione, ovvero Ribelle!), serie tv, viaggi. In realtà scelgo di chiacchierare un po’ con voi e parlarvi di amicizia. Quest’anno ho compiuto 30 anni e ho girato il capitolo della giovinezza per entrare nel mondo della “maturità”. Chi di voi ha già compiuto il passaggio agli Enta potrà capire il mio pensiero e comprendere i bilanci che questa tappa porta con sè. Chi ancora non ci è arrivato, ascolti il mio consiglio: godetevi ogni singolo istante dei vent’anni! Ad ogni modo, con lo scoccare dei trent’anni, ho finalmente capito quali persone meritino di stare al mio fianco e quali no. Ho finalmente accantonato amicizie sbagliate, che mi tenevano in considerazione solo per i loro comodi, mentre ho coltivato la compagnia di persone sincere, che mi hanno supportata e sopportata in molte occasioni. Quest’anno non sono andata in vacanza, ma, nonostante ciò, ho trascorso un agosto fantastico e meraviglioso con un’amica speciale. E questo mi ha riempito il cuore! Perchè di amiche sbagliate ne ho avute molte nella mia vita, ma un’amica sincera è un bene prezioso che sono felice di aver trovato!

Ora chiedo a voi…come è stato il vostro 2014? Quali sono stati i vostri punti salienti? Ne avete avuti in comune con me?

Buon anno a tutti!!!!

20140808_194307

Un mese in 5 punti…luglio!

Buongiorno a tutte fanciulle! Da oggi inizio una nuova avventura sul mio blog, ovvero scriverò a cadenza mensile un post per raccontarvi le  5 “cose” (non mi viene termine più adatto, sorry) che hanno caratterizzato il mese. Ovviamente l’idea non è mia, ma della mia amica Bridget Jones del blog L’eleganza del riccio, che già da diverso tempo pubblica questo post davvero interessantissimo.

Dai prossimi mesi lo pubblicheremo in collaborazione (se così si può chiamare; in realtà sono io che mi intrufolo nella sua routine! 😛 ), ma questa volta io sono in terribile ritardo e quindi mi accodo semplicemente. Vi linko qui il post che Bridget Jones ha pubblicato la scorsa settimana.

Bando alle ciance, partiamo subito!

  • Essence SunClub All in One nella colorazione 02

20140808_192105

Lui è stato sicuramente  il prodotto truccoso che ha caratterizzato il mio mese di luglio. Nello specifico lo uso sia da blush che da illuminante: l’angolo in basso a destra regala un bellissimo colore bronzato/corallo scuro (come descrivo i colori io…nessuno mai, eh!!?) alle mie gote (rendendole molto estive), mentre applico la parte chiara in altro come illuminante sugli zigomi. Allora, la durata non è eccezionale, ma il profumo….il profumo di cocco che la cialda emana, mi manda letteralmente in brodo di giuggiole!

  • Avene Antirougeurs Fort

20140808_192236

Il mese di luglio è stato caratterizzato da continui sbalzi termici (caldo, freddo, caldo, freddo…) e la pelle sensibile del mio viso ne ha risentito con rossori più accentuati del solito. Il siero di Avene è stato il mio più grande alleato; applicato al posto della crema viso nei momenti di couperose intensa, riusciva a risolvermi il problema nel giro di una decina di ore. Lo adoro, non c’è altro da dire! 😉

  • Il buio oltre la siepe

673434

Libro di luglio, senza ombra di dubbio, è stato Il Buio oltre la siepe di Harper Lee. Questo romanzo ha suscitato in me un tripudio di emozioni, tutte bellissime e positive. La storia è scorrevole e attraente, tanto che interrompevo la lettura a malincuore. Mi sento di consigliarlo a tutti!

  • Momento imbarazzante….ehm…..

Prendo momentaneamente coscienza del fatto che, dopo la mia rivelazione, le quotazioni del mio blog scenderanno a picco e tutti i miei seguaci scapperanno a gambe levate. Io ho una passione sfegatata per il telefilm Last Cop – l’ultimo sbirro; su Raiuno, dal mese scorso, trasmettono le puntate inedite della terza serie e io, il mercoledì sera, non me ne perdo una. Ridete pure, ma io credo di avere una sorta di cotta adolescenziale per il protagonista Henning Baum, di cui vi pubblico una foto…

l-attore-tedesco-henning-baum-249223

  • Yankee Candle

20140808_194307

Un luglio piovoso e dai connotati autunnali si è accompagnato bene con la mia nuova Yankee Candle, acquistata coi saldi, al profumo Vanilla Satin. E’ vanigliata, ma non stucchevole; è raffinata, ma anche fresca e persistente. E’ dolce, ma ha al suo interno anche qualche nota fiorita. Se la trovate ancora (a tal proposito non ho capito una cosa: ma le YC che vanno in offerta, sono solo le edizioni limitate? Quindi questa profumazione, finita la mia scorta, non la troverò più?), vi consiglio di concederle una sniffata!

Bene, ecco il mio mese di luglio in cinque punti! Ringrazio ancora Bridget per avermi permesso di accodarmi alla sua idea e di partecipare a questo genere di post. Quali sono stati i vostri punti cardinali del mese di luglio? Vi aspetto nei commenti!

Un bacione

20140706_175356

I prodotti bye bye di Sara e Monique #5

Buongiorno a tutte fanciulle e benvenute al consueto appuntamento dei prodotti terminati in collaborazione con la dolcissima e bravissima Sara del blog Le Divagazioni di una Fatina Arancione!

Il mese di giugno è stato per me abbastanza prolifico dal punto di vista dello smaltimento; per la legge del contrappasso, i mesi prossimi probabilmente terminerò giusto qualche dischetto levatrucco!

Parto subito con il mostrarvi le mie confezioni vuote (con un po’ di orgoglio, direi :-P)

20140706_175356

– Phytocolor tinta 6 AC biondo mogano ramato; questa è la seconda confezione che termino e non posso far altro che confermare il mio amore per questo prodotto! Il prezzo (in offerta) è tutto sommato accessibile e la qualità è ottima!

– Yves Rocher shampoo Reparation; non mi dilungo più di tanto in quanto l’ho già recensito *qui*. Secondo me è un’ottimo shampoo ad un prezzo onestissimo!

– Simply Exotic bagnoschiuma; l’avevo acquistato in offerta al supermercato e devo dire di essere rimasta piacevolmente colpita da questo prodotto. Era delicato, faceva molta schiuma e aveva una piacevolissima profumazione speziata con una leggera nota fruttata (forse un po’ troppo autunnale). Ne ho ancora una confezione, ma è comunque un prodotto che ricomprerei subito!

– Vichy deodorante sensitiv; anche qui non mi dilungherò a parlarne più di tanto, ma vi rimando alla review (entusiasta) già fatta *qui*

– L’erbolario crema per il corpo all’olio di argan; propongo un minuto di silenzio per onorare la prematura scomparsa di questo prodotto meraviglioso. Mi era stata regalata dal mio ex (forse l’unica cosa giusta che ha fatto! :-P) nel 2013 (quello che si chiama, in termini tecnici, un regalo “pilotato”) e l’ho utilizzata per circa un’annetto, con piccola pausa nello scorso periodo estivo (la profumazione è, secondo me, poco estiva). L’ho davvero adorata! La utilizzavo solo sulla parte alta del busto dopo la doccia e aveva una consistenza densa, ma si assorbiva facilmente senza faticare troppo. Il potere idratante era ottimo e la profumazione….ah, la profumazione…..mi mandava letteralmente in brodo di giuggiole *.* Se non avesse un prezzo così alto (circa 25 €) la ricomprerei seduta stante. Credo che inizierò fin da subito a pilotare qualche altro regalo, sì sì. Il barattolo contiene 250 ml di prodotto. Arrivederci!

20140706_175500

– Biokap shampoo antiforfora, campioncino; lo scorso mese (causa un po’ di stress) ho avuto qualche problema di forfora e ho deciso di provare questo campioncino che giaceva inutilizzato nel cassetto. Aiuto, vade retro! Aveva una profumazione così balsamica, ma così balsamica, che, mentre mi lavavo i capelli, i miei occhi hanno cominciato a lacrimare a più non posso. Sarà anche rinfrescante, ma bisogna utilizzarlo come minimo indossando una maschera da sub. Bocciato!

– Salviette speedy care igiene bimbo; semplicissime salviette da tenere in borsa, le avevo acquistate da Tigotà pagandole circa 70 centesimi. Sono grandi piccole in modo imbarazzante (vedete quella sorta di origami bianco poco più in basso? Ecco quella è una salvietta nella sua interezza!) e si sono seccate nell’arco di pochi giorni. Si è capito che non mi sono piaciute? 😛 Saranno anche delle salviette “da emergenza”, ma allo stesso prezzo esiste sicuramente di meglio!

– Yves Rocher pur bluet struccante bifasico; mi sono accorta solo ora di non aver fatto ancora una review di questo fantastico struccante. Male, molto male. Dovrò rimediare! Mi è piaciuto molto: strucca bene, non è troppo unto e non brucia gli occhi (le altre informazioni me le riservo per la recensione, eheheheh!). Il flacone contiene 150 ml di prodotto, da agitare prima dell’utilizzo. L’ho già ricomprato, seppure in questo momento io non lo stia utilizzando; l’estate preferisco orientarmi su acque micellari che mi lasciano, dopo l’utilizzo, una sensazione di maggiore freschezza. Promosso!

– L’oreal mascara Miss Manga; con mio grande rammarico sono stata costretta a gettare questo mascara ancora pieno a causa di una brutta congiuntivite batterica. Ho preferito non rischiare il ri-contagio 🙁 Tutto sommato non era male e col passare del tempo aveva assunto anche una consistenza migliore rispetto all’apertura. Sono rimasta, però, perplessa fino all’ultimo a causa dello scovolino troppo mobile. Al momento ho altri mascara da finire, e non so se lo ricomprerei. Ai posteri l’ardua sentenza!

– Avene fondotinta compatto oil free; finalmente è finito! Ne avevo fatta la review *qui* e l’ho utilizzato ininterrottamente e tutti i giorni da ottobre fino a ieri. Il prodotto non è affatto male, ma all’ultimo mi ero un po’ stancata proprio del suo pregio principale: la coprenza. E’ vero, la mia pelle non è perfetta e la couperose si manifesta in modo irruento, però ora sono nella fase “ecchissenefrega” e quindi cerco di privilegiare texture più leggere e meno coprenti. Chissà, magari un giorno cambierò di nuovo idea e lo riacquisterò, ma per il momento sono felice di averlo terminato 😉

– Cotonet maxi quadrati; ottimi per struccare il viso, già ricomprati 😉

Bene, questi sono tutti i miei prodotti terminati: sono stata brava, vero? E voi, cosa avete finito? Avete usato anche voi uno dei prodotti che ho citato?

Ora corro a leggere il post della mia amica Sara!

Un bacione

20140603_205651

Usati del mese, uso consapevole dei miei trucchi #4

Buongiorno a tutte fanciulle e benvenute ad un nuovo appuntamento con la rubrica Uso consapevole dei miei trucchi in collaborazione con tutte queste bellissime e fantastiche blogger:

Sara del blog Le divagazioni di una fatina arancione (che ci raggiungerà il mese prossimo),

Alessia del blog Shopping a tutto tondo

Alessia del blog Vis à Vis,

Elisa del blog Glamourcoma

Elisa del blog My magic wonderland,

Milena del blog EmmeMe: Make up& beauty,

Alice del blog Make up non solo

Mela Lazyfish di A fish-flavoured apple

Piccolo doveroso riepilogo per chi si fosse perso le precedenti puntate (male, malissimo! :-P) e non sapesse di cosa si tratta. Il progetto spinge noi blogger ad usare i prodotti di make-up in modo continuativo durante i giorni lavorativi del mese allo scopo di acquisire consapevolezza di tutto ciò che possediamo e di terminare (si spera) ciò che ci piace di meno o è vicino alla sua naturale scadenza.

Il mese di maggio è stato per me molto particolare dal punto di vista dei trucchi quotidiani; è stato, infatti, accompagnato da spiccati sintomi di allergia (soprattutto congiuntivite agli occhi) e quindi al mattino scarseggiava la voglia di effettuare trucchi particolarmente complicati.

Ma vi mostro subito, nello specifico, cosa ho utilizzato maggiormente.

BASE VISO

20140603_205419

Fondotinta: Ormai tra me e il fondotinta compatto Avene (review) è in atto una vera e propria sfida (che ovviamente sta vincendo lui). Lo uso ininterrottamente da ottobre e comincio ad avere le pelotas piene di applicarlo sul mio viso, ma lui non da cenni di cedimento, anzi. Ho la certezza che abbia messo in atto un vero e proprio complotto per far soccombere me.

Correttore: Sulle occhiaie sempre il Full Coverage di Kiko e sui brufoletti lo Studio Finish di Mac.

Cipria: Essence Compact Powder (review)

Blush: H&M numero 18 sweet rose (review)

TRUCCO OCCHI

20140603_205651

Immancabili: Primer Potion Urban Decay (che, ahimè, sta per terminare. Al solo pensiero di doverlo ricomprare e spendere quasi 20 € mi viene il magone) e Mascara L’Oreal Miss Manga (presto la review).

20140603_205758

Ombretti: Per ovviare al fastidio di occhi infiammati a causa dell’allergia, ho cercato di limitare al massimo l’uso delle poveri. Così ho applicato l’ombretto in crema Pupa Vamp numero 100 (che a me, senza primer sotto, non dura nemmeno un’ora!) per uniformare e illuminare le mie palpebre rossicce e scure. Nella piega, per dare definizione, ho applicato il solito ombretto tortora depotatto che mi piacerebbe terminare nell’anno.

Sempre presente (ahimè!) la palette Essence Sun Club Long Beach.

20140603_210043

Matite/Eyeliner: questo è stato sicuramente il mese della matita Kiko Glamorous Eye Pencil numero 404 (che effettivamente avrei potuto almeno temperare per l’occasione! -.-). La applicavo all’attaccatura delle ciglia superiori e la sfumavo rapidamente con un pennellino. La durata è ottima e il colore (marroncino/borgogna) regalava un trucco perfetto per il giorno. Altra matita presente è la Essence Longlasting nella colorazione nera; ho letto meraviglie a proposito di questo prodotto in giro per il web, ma ad essere sincera a me non piace poi così tanto. Io speravo di poterla usare al posto dell’eyeliner all’attaccatura delle ciglia, invece, su di me, non dura molto. Già nel pomeriggio si è inesorabilmente sgretolata creando un antipatoco alone sotto l’occhio. La mia ricerca della matita duratura continua! Anzi, a proposito, avete consigli???

Bene, questi sono stati i miei prodotti più utilizzati del mese appena terminato; sulle labbra, per lo più, un leggero velo di burrocacao colorato Labello Fruity Shine, utilizzato come lucidalabbra.

20130813_093023

E voi, cosa avete utilizzato maggiormente? Abbiamo qualche prodotto in comune?

Un bacione a tutte!

 

20140507_123301

I prodotti bye bye di Sara e Monique! #3

Buongiorno a tutte fanciulle e benvenute all’attesissimo appuntamento mensile con i prodotti terminati, in collaborazione con la dolcissima Sara del blog  Le Divagazioni di una Fatina Arancione!

Questo mese ho attraversato un evidente momento di calo fisiologico di prodotti terminati; sono pochi (pochissimi!) e nulla di make-up purtroppo. Nonostante il mio impegno quotidiano nello smaltimento continuativo e nell’accanimento di utilizzo di determinati prodotti (sto facendo del mio meglio per non avere dieci confezioni aperte di bagnoschiuma e per provare ad utilizzane uno solo per volta, ma con difficili risultati!), le confezioni vuote sono veramente poche. Ma parto subito col mostrarvele:

20140507_123301

– Salviettine deodoranti Sensurè; La confezione contiene 10 salviettine e io le tengo sempre in borsa (le avete viste nel mio post sulla mia pochette delle emergenze) per rinfrescarmi quando sono fuori casa tutto il giorno o al bisogno. Sono ottime e molto pratiche (mi piace l’idea di deodorarmi con una salvietta che in qualche modo mi deterga anche), ma le odio perchè il pacchetto lascia fuoriuscire tutto il prodotto. Mi ritrovo puntualmente con tutti gli altri oggetti contenuti nella pochette appiccicosi e sporchi. Dal momento che lì dentro tengo anche gli assorbenti, la cosa mi infastidisce alquanto. Per questo motivo, terminato anche il pacchetto che sto utilizzando al momento, credo che non le riacquisterò più. Il costo si aggira intorno ad 1,50 €.

– Salviette umide Tiger; quando le trovo le acquisto volentieri (in questo periodo non le ho più viste) in quanto sono economiche (due pacchetti ad 1 €), senza alcol e ottime da tenere in borsa per detergere le mani all’occorrenza (swatch, pasticci vari, macchie improvvise, ecc.).

– Yves Rocher crema mani Cacao e Lampone; mini size da 30 ml che mi era stata regalata a Natale grazie ad una cartolina sconto. Io non vado molto d’accordo con le creme YR, le trovo inutili (per nulla idratanti) e con profumazioni troppo chimiche per i miei gusti. Anche questa, ovviamente, non ha fatto eccezione e l’ho terminata a fatica.

– Dischetti di cotone Carrefour Discounti miei preferiti per struccarmi gli occhi.

– Quadrotti Cotonet; acquistati in offerta da Tigotà (1,50 € la confezione da 50 pezzi), sono davvero ottimi per struccare il viso. Grandi, soffici e molto resistenti: promossi!

20140507_123410

– La voglia matta, Burro di Karitè Rassodante; ovviamente non è burro puro, ma una semplice crema corpo più densa. L’avevo acquistata in offertissima all’outlet (1,50 € per 200 ml di prodotto), ma non mi ha fatta impazzire. Innanzitutto non ne sopportavo l’odore, chimico e “plasticoso”, e poi l’assorbimento era davvero lungo: lasciava la scia bianca e la pelle rimaneva a lungo appiccicosa. L’idratazione non era male, ma troppi difetti mi impediranno di riacquistare nuovamente questo prodotto.

I Provenzali stick labbra extradolce all’aranciafinalmente è finito! L’Ho davvero odiato, non idratava (anzi, seccava proprio le labbra) e l’odore ricordava quello del detersivo per i piatti. Pessimo prodotto!

– Saponetta alla lavanda; non ricordo da dove venisse, ma l’ho usata con soddisfazione per lavarmi le mani.

– Essence Studio Nails Better than gel top sealer; peccato che sia andato fuori produzione, adoravo questo top coat! Rendeva lo smalto bello lucido e si asciugava in pochissimi minuti. Ormai lo getto perchè è diventato colloso e filamentoso, ma credo che ne fosse rimasto davvero poco all’interno (le confezioni scure non permettono di verificare il livello di prodotto, purtroppo).

– Lavera shampoo al latte di rosa; altro prodotto odiato che sono finalmente riuscita a terminare. Lo vedete ancora nella vecchia confezione perchè ci ho messo una vita a finirlo: lo odiavo! Non lavava affatto i miei capelli (a meno che non ne usassi un litro per volta) e appesantiva molto i ricci. Per non parlare dell’odore pungente di alcol. Addio, a mai più rivederci!

Ecco, questi sono i prodotti che sono riuscita a terminare nel mese di aprile; non sono molti, ma sono felice perchè son riuscita a dire addio a qualche “scheletro nell’armadietto (del bagno)” che stanziava da parecchio tempo.

E voi, cosa avete finito di bello? Avete provato qualcuno di questi prodotti?

Ora corro a vedere i “vuoti” di Sara; venite con me? 😉

Un bacione!

20140409_103424

I Prodotti Bye Bye di Sara e Monique #2

Buongiorno a tutte fanciulle!

Eccoci qui con il secondo appuntamento della collaborazione con sara del blog Le Divagazioni di una Fatina Arancione (mi raccomando, passate a trovarla…il suo blog è stupendo!!!) per parlare dei nostri prodotti terminati.

Come premetto ogni mese, i prodotti finiti non sono molti; innanzi tutto sono l’unica utilizzatrice di ogni cosmetico (quindi ci metto molto a terminare i prodotti) e inoltre credo di essere affetta da una strana maledizione che fa rigenerare tutti i miei cosmetici durante la notte. 😛 Scherzi a parte, mi serviranno 7 vite come i gatti per terminare tutte le scorte che ho in casa! 🙂

Comincio subito a mostrarvi ciò che ho salutato nel mese di marzo:

20140409_103349

– Sanotint numeri 08 (Castano Mogano) e 24 (Ciliegia). A dicembre avevo acquistato e applicato solo il color mogano, ma il risultato si era rivelato troppo scuro e poco rosso per i miei gusti, così ho deciso di provare il mix di metà mogano e metà ciliegia (e quindi ci ho messo due mesi a finire queste confezioni). A parte il fatto che il packaging in tubetto (simile a quello di un dentifricio) e la incredibile densità del prodotto non sono adatti a dividerne il contenuto in due volte (non si riesce mai a capire la quantità usata), il risultato è stato nuovamente troppo scuro. Come tinte non sarebbero male, ma i risultati non sono veritieri, quindi dovrò cercare nuovamente il colore adatto. Non capisco perchè la ditta non si adatti a numerare le colorazioni in modo standard, invece che affibbiare questi nomi di impatto (ciliegia, mirtillo, ecc.), ma lasciare poi l’incognita del risultato. Mah! Prossima volta comunque proverò il Mirtillo e poi, forse, sarò in grado di fare la macedonia 😛

– Garnier Sensitive essential, struccante bifase 2 in 1. Non mi dilungo troppo nel raccontarvi le caratteristiche di questo prodotto, ma vi rimando alla review che ne ho fatto; ci tengo però a sottolineare che mi è piaciuto molto! E’ un ottimo struccante, economico e delicato. L’ho già riacquistato in offerta a circa 3 € nel supermercato di fiducia.

– Cien Solvente per smalto per unghie (senza acetone). Non avendo il discount Lidl molto vicino, anni fa mi ero fatta scorta di questo solvente, ecco il motivo della vecchia confezione. E’ un ottimo prodotto, efficace ed economico, infatti mi sono già preoccupata di acquistarne un’altro!

20140409_103424

– Vichy Sensitive anti-transpirant 48 h. Mi sono trovata molto bene con questo deodorante che ho effettivamente riacquistato. Certo non è economico, ma c’è da dire che dura diversi mesi, nonostante l’utilizzo quotidiano. Vi rimando alla review che ne ho fatto *qui*.

– Lycia Salviettine intimeAnche questo è un prodotto recentemente recensito; ottime salviette, rinfrescanti, delicate e sempre comode in borsa. Già ricomprate! 😉

– Essence Get Big! Lashes mascaraOttimo mascara dal prezzo economico, faceva bene il suo lavoro (le mie ciglia sono abbastanza sfigatelle, quindi per i miracoli dovrei rivolgermi altrove 😛 ) e soprattutto non si sgretolava nel contorno occhi (cosa che detesto!). Vi rimando alla review per ammirarne i risultati sulle mie ciglia!

– Caudalie Vinosource creme s.o.s. yeux sensibles. Questo campioncino di contorno occhi mi è piaciuto davvero molto e sono tentata di acquistarlo (quando avrò terminato quel che uso al momento). E’ una crema leggera, fresca, ma molto idratante. Non cancella le occhiaie, ma non ho ancora trovato un contorno occhi che lo faccia, ma lasciava la pelle ben distesa e idratata. Ottimo!

– Piegaciglia. Mando in pensione questo vecchio piegaciglia che è stato sostituito da quello portentoso marchiato Sephora. Non ricordo nemmeno più quando lo avessi acquistato e dove, ricordo solo che andavo al liceo, quindi sono passati (ahimè!) almeno 10 anni. All’ultimo non piegava nemmeno più, quindi gli dico addio e lo ringrazio per avermi accompagnata fedelmente in tutti questi anni makeupposi. Adieux!

Bene ragazze, per questo mese è tutto; prima di salutarvi vi linko il post di Sara e vi aspetto il prossimo mese per una nuova puntata dei nostri prodotti bye-bye! 🙂

20140406_175500

La mia prima volta al Cosmoprof!

Buongiorno fanciulle!

Oggi vorrei raccontarvi la mia prima esperienza presso il Cosmoprof. Io ho raggiunto Bologna con il treno alta velocità che però, proprio nel viaggio di andata, ha avuto un quarto d’ora abbondante di ritardo (il treno di ritorno, in compenso, è stato puntualissimo >.< sigh sigh!); la mia breve giornata al salone, quindi, si è rivelata ancora più breve del previsto.

Sono stata una pessima blogger perchè ho documentato pochissimi stand fotograficamente; in mia discolpa posso dirvi che il tempo a mia disposizione era poco e che se mi fossi fermata a fare molte foto avrei potuto girovagare di meno…. In più, le poche volte che ci ho provato, gli addetti agli stand mi fermavano subito dicendomi che era vietato fotografare. Ergo, vi subirete poche immagini, sorry 😉

L’esperienza è stata stupefacente e mi sento di consigliarla a qualsiasi appassionata del settore; la stanchezza accumulata sarà molta, ma, credetemi, quando siete in questo mondo beato circondate da trucchi, pennelli, shampoo e creme, non ve ne accorgerete nemmeno. Il tempo volerà via come un razzo e, in men che non si dica, vorrete aumentare il passo e vedere più cose possibili.

Ora proverò a raccontarvi brevemente la mia giornata. Ho iniziato subito dal padiglione dei prodotti bio e non riuscivo a credere alla meraviglia che avevo davanti agli occhi: Marilou Bio, Erbolario, Helan, Zuccari, Equilibra, Erbario Toscano, Amici di Natura, Bomb Cosmetics e moltissimi altri stand coloratissimi e profumatissimi. Qui ho anche avuto il piacere di incontrare e conoscere personalmente Nicole, alias Fiore Di Neve, che gestisce un canale You Tube molto carino. Questo padiglione è stato anche il più prolifico dal punto di vista dei campioncini.

20140405_113814

Successivamente ho visitato altri padiglioni (il 22, il 16 e non ricordo gli altri -.-) dove ho potuto ammirare, tra tantissimi stand anche Gosh (che aveva una bb cream perfetta per il mio “non-colore”, ma che ahimè non vendeva), Wet n’ Wild (ovviamente non vendevano!), Cotoneve, Travalo e la Truccheria, profumeria con prodotti Make Up Forever. Qui ho documentato la coda di ragazze in attesa di acquistare i prodotti Mufe scontati; ovviamente io non ho avuto il tempo di fermarmi nè di approfittarne (purtroppo!).

20140405_120018

20140405_115956

Degno di menzione è stato il padiglione internazionale numero 30: Real Techniques, Youngblood, Nyx, Essence e Catrice. L’unica delusione è stata appurare che nessuno di questi stand vendeva alcunchè, ma è stato comunque bellissimo poter ammirare tutti i prodotti Cosnova nel loro complesso e intonsi. Un miraggio insomma!

I miei acquisti si sono concentrati nel padiglione 36; ho subito ceduto alla palette India di Paola P (stupenda!!! Continuo ad ammirarla e a guardarla con occhi innamorati <3) a prezzo speciale di € 20 invece che 39,90 € (qui il sito). In seguito mi sono letteralmente persa all’interno dello stand di Paggy Sage, avrei comprato di tutto e di più! Ma la mia situazione economica momentanea non propriamente florida mi ha imposto un freno, così mi sono accaparrata solo due pennelli occhi: il Blending Brush (dupe del 217 di Mac o del 227 di Zoeva) al prezzo di € 4 e un pennello a scalpello da eyeliner al prezzo di € 4,80 (questo mi serviva veramente!).

20140406_124705

20140406_124911

Il padiglione 34, dedicato ai capelli, mi ha riservato una piacevole sorpresa: lo stand di BB Cream Italia. Ammetto che qui, frenare gli acquisti, è stato davvero difficile: vendevano Real Techniques, Queen Helene, Mua e tutte le BB cream asiatiche. Il mio bottino, alla fine, è stato il pennello Expert Face Brush e un pennello a fiamma che ho pagato solo 5 € in quanto fallato, ma credetemi, non sono ancora riuscita a capire dove sia il difetto o_O E’ perfetto, morbidissimo e di ottima qualità.

20140406_125243

Ho trovato estremamente interessanti tutti gli stand asiatici; all’interno si potevano ammirare (ma pochi vendevano, ahimè!) tantissimi pennelli dalle forme più strane, spugnette simil beautyblender, specchietti e altri attrezzi molto curiosi. Io ne sono uscita con questo delizioso specchio doppio da borsetta, pagato solo 2 € 😀

20140406_171839

I padiglioni 31 e 32 erano dedicati quasi esclusivamente ai capelli; qui sono rimasta affascinata davanti ad un cofanetto Nashi Argan (troppo costoso per le mie possibilità) e davanti al coloratissimo stand Amika, dove ho ricevuto in omaggio una fantastica borsa multicolor. Purtroppo quest’anno non erano presenti i marchi Moroccan Oil e Macadamia (ho sfogliato invano il catalogo espositori più di una volta), dei quali avrei provato volentieri un campioncino del famosissimo olio. Pazienza, sarà per il prossimo anno!

Ieri ho saltato quasi del tutto i padiglioni e gli stand dedicati alle unghie; innanzitutto il tempo a mia disposizione era troppo poco per vedere tutto e a qualcosa dovevo rinunciare, inoltre non sono nel mood giusto per acquisti di smalti. Ne possiedo troppi, ne uso pochi e alcuni già si stanno addensando. Preferisco concentrarmi su quello che possiedo prima di acquistarne di nuovi. Infine le mie risorse economiche erano limitate e ho preferito orientarle su altri acquisti (più strettamente di make-up), così, per evitare tentazioni, ho proprio evitato di guardare gli smalti. Amen. Una ragione in più per tornarci il prossimo anno.

Spenderei due parole anche per l’argomento più succoso e prelibato del Cosmoprof: i campioncini e gli omaggi. Indubbiamente il padiglione bio pullulava di stand che regalavano sample, ma per il resto, non ne venivano distribuiti molti. Spesso venivo omaggiata solo quando, dopo un lungo chiacchierare con i proprietari/dipendenti dello stand, ammettevo di essere una blogger; e già questo non è giusto, anche le altre ragazze avrebbero meritato di ricevere qualche omaggio. Altri stand (un nome a caso, Planters!) mi hanno delusa parecchio: memore dei resoconti di altre blogger degli anni scorsi mi sono fiondata sperando di ricevere finalmente anche io un barattolo della loro famosissima crema e invece, nulla. Probabilmente hanno finito le scorte di omaggi dopo averle disperse a destra e manca per anni o probabilmente ormai sono così conosciuti da non aver più bisogno di regalare. Sta di fatto che la Planters ha sample di diversi prodotti e la mia parafarmacia di fiducia (quando acquisto qualcosa da lei) me ne regala diversi, quindi almeno uno sforzo in più, in una fiera animata da persone che pagano 20 € di biglietto, avrebbero potuto farlo. Pessimi.

20140406_125138

Per il resto sono stata omaggiata di una crema mani da 50 ml della Zuccari (la regalavano a chiunque compilasse un modulo e cliccasse mi piace alla loro pagina Facebook) e ho trovato un contorno occhi al mirtillo (con una lista di ingredienti discutibile, che farebbe svenire una puritana del bio) all’interno di una busta in uno stand (avevo preso la borsina di carta per infilarci dentro i miei acquisti tutti insieme).

20140406_125102

Effettivamente mi aspettavo qualche omaggio in più (ma non in quanto blogger, piuttosto in quanto visitatrice pagante della fiera), ma comunque non mi lamento.

Ecco dunque il resoconto della mia *prima volta* al Cosmoprof; vi piacciono i miei acquisti? E voi siete andate quest’anno?

Buona domenica a tutte!

 

 

20140303_105541

I prodotti bye bye di Sara e Monique! #1

Buongiorno a tutte fanciulle!

Oggi mi accingo a scrivere il mio consueto post sui prodotti terminati dello scorso mese, ma con una grandissima e bellissima novità: da oggi sarà in collaborazione con la strepitosa Sara del blog Le divagazioni di una fatina arancioneSono veramente fiera ed onorata di questa collaborazione, in quanto sono una big fan del blog di Sara 🙂

Bene, ora vi mostro ciò che sono riuscita a terminare nel mese di febbraio, purtroppo non molto.

20140303_105600

– Geomar Thalasso Scrub, mini dose. Compro spesso queste bustine di scrub perchè mi durano abbastanza e mi permettono di non stancarmi del prodotto. E’ uno scrub deciso ed efficace che però necessita di essere mescolato molto bene prima di ogni utilizzo, in quanto l’olio presente tende ad affiorare immediatamente. Sicuramente lo riacquisterò, ma prima voglio smaltire altro.

– Carrefour Papier Toilette; dovrebbe essere una sorta di carta igienica umida, ma io le utilizzo come normalissime salviettine (rimangono fisse nella mia borsa di lavoro). Salviette all’aloe, 60 pezzi in ogni pacchetto al costo di circa 1 €/1,50 €; sono ben umide, rinfrescanti e costano poco. L’unico difetto è che la linguetta adesiva, dopo qualche tempo di utilizzo, tende a sigillare meno il prodotto che, inevitabilmente, si secca un po’. Già ricomprate.

Dischetti di cotone Carrefour Discountsono i miei preferiti e li riacquisto continuamente!

20140303_105541

– Crema mani Yves Rocher in edizione limitata (Natale 2012); hip-hip, urrà! Finalmente è finita! Ho odiato profondamente questa crema mani che era totalmente inutile (non idratava affatto) e che aveva un profumo chimico e nauseabondo. Ora però dovrò cercare di terminare la crema corpo abbinata (mi erano state regalate da un’amica) e una mini size di crema mani della LE di quest’anno: cambiano le profumazioni, ma rimane l’inutilità della crema a livello di idratazione e il fastidio per queste fragranze mal tollerate dal mio naso.

– Crema contorno occhi e palpebre effetto lifting Bottega Verde; già recensita qui, era una normale crema per il contorno occhi che non faceva miracoli, ma idratava sufficientemente. La ricomprerei solamente in offerta (sicuramente non a prezzo pieno!).

Tolerance Extreme crema viso, Avene; recensita qualche settimana fa, è una buona crema, ma troppo lenta ad assorbirsi. Vi rimando al post che le ho dedicato per qualche dato in più.

– Essence Forget It! Correttore; nonostante io sia impegnata in una estenuante fase di smaltimento prodotti, questo correttore finisce dritto e filato nel cestino. Non mi impegno minimamente a terminarlo perchè è il prodotto più sbagliato che io abbia mai posseduto. Non copre nulla, dura anche meno, la parte verde su di me risulta celeste (e non mi nasconde affatto i rossori), la parte beige è troppo scura per la mia carnagione cadaverica e la parte rosa….boh….per cosa dovrei usarla esattamente? o_O Pessimo prodotto, bye-bye baby, a mai più rivederci!

Bene, questi erano i (pochi) prodotti che ho smaltito nel mese di febbraio. A mia discolpa potrei dire che è un mese corto, ma sarebbero stati sufficienti tre giorni in più a terminare qualcos’altro? Ne dubito, ho il sentore che io debba impegnarmi di più! ^.^

E voi, cosa avete terminato di bello? Io corro a leggere il post di Sara che vi linko *qui*

Un bacione a tutte!

20140205_160900

Prodotti terminati di gennaio!

Buongiorno a tutte fanciulle!

Ecco finalmente il post sui prodotti che ho terminato nel mese scorso che, a dire il vero, sono veramente pochi! Non so come mai, ma sono riuscita a smaltire pochissimo.

Nel dettaglio ho terminato:

20140205_160805

– Essex Crema Base; non mi dilungo più di tanto su questo prodotto che acquisto in farmacia e che utilizzo sulla dermatite che, a periodi, arriva sulle mie braccia. Questa pomata non contiene alcun principio attivo e aiuta solamente a rinfrescare la parte e a sollevare la sensazione di prurito. Ovviamente ne ho già acquistata una nuova confezione! Costo, 9 € in farmacia.

– Casino Brume d’eau pure; questo era il mio ultimo flacone di scorta delle acque spray francesi. Non capisco perchè non vengano vendute anche nei nostri supermercati! Sono economiche (1 € o poco più) e assolutamente comparabili a prodotti simili di brand più costosi. Per il momento sono tornata all’acqua termale Avene, ma in primavera, non appena tornerò in Francia, ne farò sicuramente scorta 😉

– Carrefour Discount dischetti di cotone; i miei preferiti che vi ho già recensito qui e che vedete spesso tra i miei prodotti preferiti! 0,99 centesimi per 120 discetti.

20140205_160900

– Naturaverde crema fluida corpo restitutiva; acquistata in offerta presso il supermercato di quartiere, l’ho utilizzata con piacere. Non era idratante come un burro (ovviamente 😉 ), ma svolgeva egregiamente il suo lavoro! Aveva un profumino delicato “di pulito” e si assorbiva bene senza lasciare la scia bianca. Se devo trovarle un difetto, conteneva diossido di titanio e lasciava, a volte, qualche residuo bianco sulla pelle. Ad ogni modo mi è piaciuta abbastanza e credo che, in offerta, potrei riacquistarla. Prezzo circa 2 €.

I Provenzali stick alla mandorla dolce; l’ho usato con soddisfazione per mesi e mesi, ma ora mi è venuto un po’ a noia, infatti sto cercando di provare qualcosa di nuovo 😉 Ve l’avevo già mostrato qui.

Avene antiroujeurs fort; siero anti-rossori e couperose che mi era stato prescritto dal medico a giugno. Mi era piaciuto davvero tanto soprattutto nel periodo estivo: era abbastanza leggero da poter essere utilizzato come base trucco anche in associazione ad un filtro solare 50+ (che sono obbligata ad utilizzare quotidianamente con l’arrivo della bella stagione) e calmava molto i rossori della mia pelle. Pur avendo utilizzato in inverno un’altra crema (sempre su consiglio del dermatologo) ho terminato questa nei giorni in cui la mia pelle appariva più stressata e quindi più rossa. Con il freddo, però, risultava un po’ troppo leggera, ma pur sempre un ottimo prodotto! Contenuto 30 ml al prezzo di 18 € circa.

20140205_160954

Essence Gel Eyeliner 02 London Baby; dopo avervelo mostrato continuamente nei miei progetti di smaltimento e nei miei post settimanali di uso consapevole dei miei trucchi, sono costretta a cestinarlo perchè completamente secco. Sono però soddisfatta di averlo utilizzato quotidianamente per quasi quattro mesi e di essere riuscita a terminare gran parte del prodotto contenuto. Ovviamente non lo riacquisterò più in quanto fuori produzione…bye bye baby!

– Essence pennello smoky eyes; getto via questo attrezzo infernale che perde setole solamente a guardarlo! Possiedo due esemplari di questo pennello: quello più vecchio è ancora perfetto e lo utilizzo con soddisfazione, questo acquistato successivamente, invece, ha dimostrato fin da subito una qualità dimezzata e ovvi difetti di fabbricazione. Addio!

Bene fanciulle, questi erano tutti i miei prodotti terminati; come potrete ben vedere è stato un mese un po’ deludente dal punto di vista dello smaltimento.

E voi, cosa avete terminato?

Ciao a tutte!

 

20140202_152518

Preferiti di Gennaio!

Buongiorno a tutte fanciulle e buona domenica!

Nella mia città il tempo oggi è piovoso, umido e uggioso, il che concilia tantissimo un bel pomeriggio a casa trascorso guardando qualche video su You Tube sorseggiando una tazza fumante di tè, leggendo qualche pagina del mio libro del momento (che per inciso si tratta di Oliver Twist; sto adorando questo romanzo e sto provando un reale senso di protezione nei confronti del protagonista!) e pubblicando un post qui sul mio blog.

Divagazioni a parte e cercando di andare dritta al punto, oggi vorrei farvi una carrellata dei prodotti che ho preferito nel mese appena concluso.

Iniziando dal make-up ho letteralmente adorato il pigmento Mac Tan; grazie ad un paio di acquisti nello store (uno lo vedrete tra poco!) ho potuto avere un sample di questa meravigliosa polverina magica. E’ un colore splendido che definirei un bronzo-dorato, dalla scrivenza spettacolare, dalla sfumabilità magnifica e dalla durata incredibile. L’ho utilizzato anche ieri sera per il mio trucco ed è durato intatto (col primer UD sotto ovviamente, ma vi posso assicurare che questo primer vacilla con gli ombretti polverosi ed economici di Essence) dalle ore 19 alle 2 del mattino! Sono tornata a casa e mi è quasi spiaciuto struccarmi perchè i colori sulle mie palpebre erano perfetti. Quando finirò questo campioncino potrei valutare di fare la pazzia e acquistare la full-size; oppure potrei chiederla in regalo per il mio compleanno.

20140202_152518

Altro preferito del mese è stata senza dubbio la palette Kiko Dark Heroine 01 Lounge Warm Tones che ho acquistato con i saldi (qui il post). In particolare sto amando il primo colore a sinistra, un marrone scurissimo completamente matte che adoro per le sfumature all’angolo esterno dell’occhio (utilizzato con soddisfazione anche in associazione al pigmento citato prima 😉 ). E’ leggermente polveroso, ma molto pigmentato e facilmente sfumabile. Continuo, quindi, ad apprezzare le palette in LE di Kiko, che hanno sempre un’ottima qualità; se acquistate con i saldi, poi, le apprezzo ancora di più!

20140112_175317

Nel genere “accessori” il preferito indiscusso del mese è stato sicuramente il Brush Cleanser Mac; dopo anni di incertezza, alla fine ho ceduto all’acquisto e non me ne sono pentita nemmeno un istante! Il rapporto qualità-quantità-prezzo è altissimo: il prodotto contenuto nel flacone è molto (ben 235 ml) ed è utilissimo se, come me, non avete un vero e proprio arsenale di pennelli. Pulisce perfettamente il pennello tra un colore e l’altro (ma vi consiglio di aspettare qualche minuto prima di riutilizzarlo: l’asciugatura non è immediata!), ma l’ho utilizzato con soddisfazione anche alla sera per pulire i pennelli  del make-up mattiniero e in attesa di riutilizzarli al mattino successivo. Io l’ho travasato in un flacone spray per sprecare meno prodotto possibile.

20140202_152610

Altro top del mese di gennaio è stato il balsamo labbra La Roche Posay Ciclapast levres; è lui il prodotto magico citato in questo post che ha risollevato le sorti delle mie labbra in un momento di disidratazione atroce. Ve ne parlerò prestissimo in una review, ma per il momento vi dico solo che lo amo!

20140126_095254

Ultimo preferito, si tratta di un prodotto per capelli. Durante un giro “perditempo” da Tigotà aspettando un mio amico ritardatario, sono stata attratta dall’Olio Anticrespo per capelli secchi di Franco Battaglia Professional che ho acquistato al prezzo di € 3,90. In realtà, contrariamente a quanto potrebbe sembrare dal nome, è un prodotto gelatinoso e non oleoso che io uso con soddisfazione sui miei capelli ricci per combattere il crespo. Lo applico sia a capelli umidi dopo il lavaggio che come leave-in quotidiano al mattino. Questo prodotto si merita una recensione tutta sua che vi farò non appena lo avrò testato a lungo; per il momento, comunque, entra di diritto tra i preferiti del mese scorso 😉

20140202_153100

Questi sono stati tutti i prodotti che ho amato alla follia nel mese appena trascorso…e voi, cosa avete apprezzato di più a gennaio? Avete mai provato i prodotti che ho citato io?

Buona domenica a tutti!