Archivio tag: corpo

HVRQ2aO

Expert Reparacion, Latte Nutriente Intenso Pelli molto secche – Yves Rocher – Review

Con il freddo la mia pelle diventa incredibilmente secca; il che mi costringe a provare molti prodotti che riescano ad arginare il problema.  Ecco spiegato il motivo delle numerose recensioni che sto dedicando all’argomento ultimamente 😉

kIjjUrN

Oggi voglio parlarvi del Latte nutriente Intenso di Yves Rocher, prodotto che mi ha davvero sorpresa. Si può acquistare in tutte le botteghe del marchio, oppure rivolgendosi ad una presentatrice (qualora non ci siano negozi nella vostra zona). Il tubo contiene 150 ml di prodotto e costa (a prezzo pieno) € 9,95; non trattandosi di un prodotto a bollino verde, può essere scontato con le promozioni periodiche riservate ai clienti tesserati.

La crema è molto densa, ma incredibilmente si assorbe in un attimo. Lascia una leggerissima scia bianca, che scompare quasi immediatamente. Il profumo è estremamente delicato, quasi impercettibile, direi: questa è una caratteristica che apprezzo molto nelle creme corpo, in quanto mi permette di associarle al mio profumo preferito del momento.

9QHmPII

La confezione, morbida e compatta (adatta, quindi, anche all’utilizzo in palestra) presenta solo un inconveniente: il tappo difficile da aprire, soprattutto con le mani unte di crema.

La mia pelle secca adora questo prodotto: l’idratazione è ottima e l’effetto dura tranquillamente per un giorno intero. Ultimamente ho provato anche altre creme (qui e qui ad esempio ), ma alla fine sono sempre tornata a lei. Abbinata, poi, al burro corpo di Lush (review) diventa un portento, in grado di curare anche la disidratazione più insistente!

K0ZtMxV

I prodotti Yves Rocher non riportano sulla confezione semplicemente il PAO di utilizzo, ma una vera e propria data di scadenza (come i medicinali, insomma); quindi, quando andate a comprarla, vi consiglio di fare come nei supermercati e di cercare il prodotto con la scadenza più lontana! 😛

Voi avete mai provato questo prodotto? Qual è la vostra crema corpo preferita in inverno?

 

 

SAM_2497

Yves Rocher Olio Secco Nutriente – Review

Non so voi, ma in estate io trovo alquanto difficile applicare la crema corpo dopo la doccia. Innanzi tutto per ragioni di tempo: le mie docce estive sono numerosissime e quasi sempre rapide. Non come in inverno, quando mi concedo sempre qualche coccola in più. E poi spalmarmi la crema corpo mi da una sensazione di calore, di fatica… cosa che mal si concilia con le temperature del periodo.

SAM_2487

Tutto questo preambolo per dire che preferisco sicuramente applicare un olio idratante, magari sulla pelle ancora bagnata e senza uscire dalla doccia. In passato mi affidavo ad oli naturali puri (ad esempio argan o jojoba), ma da un paio di anni a questa parte ho scoperto l’Olio Secco Nutriente Yves Rocher e me ne sono innamorata.

Innanzi tutto ha un profumo leggermente dolce, delicato e buonissimo. Poi è estremamente comodo grazie alla sua confezione in plastica (infrangibile!) e all’ottimo dosatore spray – dallo spruzzo deciso e preciso, fino all’ultimo millilitro di prodotto.

SAM_2489

 

Idrata a perfezione la pelle, perfino quella secca e delicata come la mia. Io lo emulsiono sulla pelle bagnata (non proprio grondante, ma mi tampono leggermente con un asciugamano) dosando circa tre spruzzi per ogni parte del corpo. Dopo di che indosso l’accappatoio e mi vesto, senza il timore di ungere alcun capo di abbigliamento.

Purtroppo, controllando prima di scrivere la recensione, non ho trovato sul sito di Yves Rocher il prodotto in questione; mi sembra di averlo comunque visto in una bottega, quindi potrebbe aver cambiato nome o confezione. Ho comunque notato la presenza di un olio secco idratante al Monoi, che proverò sicuramente prestissimo!

In conclusione, qualche dato tecnico; il flacone contiene 100 ml di prodotto con pao di 6 mesi, ma riporta (come tutti i prodotti di Yves Rocher) una vera e propria data di scadenza sul fondo della confezione. Vi lascio, infine, una foto con l’INCI del prodotto.

SAM_2494

Anche voi, come me, in estate non amate applicare sul corpo creme ricche? A quali prodotti vi affidate per un’idratazione efficace e veloce?

20151031_134214

Parole di Burro, Lush – Review

Buonasera a tutti e benvenuti ad una nuova recensione sul mio blog.

Oggi voglio parlarvi di un prodotto che o scoperto l’anno scorso e del quale non posso più fare a meno. Si tratta di Parole di Burro, un burro corpo idratante in forma solida. Ve l’ho mostrato recentemente sulla mia pagina Facebook e, visto il vostro riscontro positivo, ho deciso di dedicargli un post sul mio blog.

20151031_134214

Ho deciso di acquistare questo prodotto per ovviare ai momenti di pigrizia, quando dopo la doccia non ho voglia/tempo di applicare la crema idratante. Parole di Burro si è rivelato perfetto per questo scopo: è molto pratico e veloce da utilizzare e idrata perfettamente la mia pelle secca.

Ecco come lo utilizzo: senza uscire dalla doccia, ancora con la pelle bagnata (cerco di fare l’ultimo risciacquo con acqua molto calda, in modo da preparare bene la pelle) passo sul corpo Parole di Burro, come fosse una saponetta. Poi lo ripongo e con le mani inizio a massaggiare l’emulsione che si viene a creare, insistendo sulle zone più secche. Dopo di che sono pronta per indossare l’accappatoio e per vestirmi immediatamente.

SAM_2083

Dopo l’utilizzo è importante riporre il burro in un luogo arieggiato, per permettergli di asciugarsi correttamente.

Parole di burro è molto idratante e si scioglie immediatamente a contatto col calore del corpo, ma non lascia assolutamente la pelle unta come con l’utilizzo degli oli. E’, infatti, possibile vestirsi immediatamente dopo averlo utilizzato. Quando la mia pelle è particolarmente stressata e squamata lo applico quotidianamente prima di un’altra crema idratante; il lavoro congiunto di due prodotti diventa un toccasana!

SAM_2081

Il profumo è molto delicato e naturale; so che a non tutti piace, ma io personalmente lo trovo poco invasivo e adatto ad essere associato ad una spruzzata di profumo 😉

Ora veniamo alle note dolenti di questo prodotto: si consuma davvero rapidamente e non è per nulla economico. Sul sito di Lush (dove potete anche leggere gli ingredienti) o in qualsiasi bottega del brand, il panetto costa 9,95 € per 75 grammi. Non so se sia un problema del prodotto oppure se la colpa sia mia che lo uso troppo spesso, ma vi assicuro che si consuma molto, molto rapidamente. Ad occhio e croce direi che un panetto dura per una decina di applicazioni.

Nelle botteghe vendono anche una scatola in latta quadrata adatta alla conservazione di Parole di Burro; io personalmente ho scelto di non acquistarla e lo ripongo comodamente in un portasaponetta (quelli da viaggio, con delle fessure sul fondo che permettono il passaggio dell’aria).

In conclusione sto adorando questo balsamo solido di Lush e, sebbene non sia un prodotto economico, lo ricomprerò sicuramente (magari alternandolo a creme corpo meno costose).

Voi l’avete mai provato? Cosa ne pensate dei prodotti Lush? Cosa mi consigliereste di provare?

20140905_150815

I prodotti bye bye di Sara e Monique! #7

Buongiorno a tutte fanciulle!

Oggi vi propongo il consueto appuntamento mensile con i prodotti terminati, ovviamente in collaborazione con Sara del blog Le Divagazioni di una Fatina Arancione!

Questo mese (tanto per cambiare -.-) non ho terminato alcun prodotto di make-up; ma mi sono data da fare con i prodotti di cura della persona, dunque è andata tutto sommato bene.

20140905_145747

– Mustela Lait de toilet ml. 500; questo è il mio holy grail dei latti detergenti, nonchè mio fedele compagno di struccate quotidiane da ben due anni. Non posso che confermare e sottoscrivere la dichiarazione d’amore che gli feci a suo tempo nella review!

– Bottega Verde Scrub Mask all’albicocca; avevo acquistato questo prodotto con uno sconto da Bottega Verde (grazie al raggiungimento della soglia punti) prima che mi venisse diagnosticata la couperose e prima che il mio dermatologo mi proibisse ogni tipo di esfoliazione dal mio viso. Il prodotto, dunque, l’ho terminato utilizzandolo sul corpo e la mia opinione, oggi, non potrà esservi di aiuto. Sul corpo scrubba poco. Ma và?, penserete voi, è destinato al viso!

– Latte Corpo La voglia matta Cotton Candy 280 ml; vi avevo già mostrato questa crema nel post dedicato ai prodotti da palestra. L’avevo comprata all’outlet in offerta e in definitiva devo ammettere che non era malaccio. Il profumo era molto dolce, ma non stucchevole, la consistenza non era nè troppo liquida nè troppo densa e si assorbiva abbastanza in fretta. L’idratazione non era il massimo, ma nemmeno totalmente assente. Diciamo che non la ricomprerei, ma non mi ha nemmeno fatto schifo.

20140905_150743

– Carrefour papier toilette aloe; banalissime salviette che risiedono abitualmente nella mia borsa da lavoro. Le ricompro spesso perchè sono economiche e rinfrescanti.

– Piccolino salviette baby; avevo acquistato queste salviette al discount LD a 99 centesimi per tenerle in borsa (se vi dico Sephora Swatch potrete facilmente intuire a cosa mi servissero! 😀 ) e mi sono piaciute tantissimo. Erano ben imbevute, molto grandi, decorate con degli orsacchiotti (ammmmore!) e dal profumo talcato inebriante. Peccato che non le abbia più trovate. Ma dico io, perchè mi fate innamorare a questo modo di un prodotto per poi togliermelo dal commercio? Non si fa, no no.

Crema mani La Saponaria al Burro di Karitè; ho dedicato recentemente una review a questo prodotto, quindi non mi dilungo più di tanto. La scatola di latta ovviamente è già stata lavata per essere riutilizzata come ci insegna questo post del blog A Colourfullmess.

20140905_145845

– Omnia Botanica, maschera rigenerante per le mani; questo prodotto non è un terminato, ma un cestinato. Avevo ricevuto in regalo questa maschera acquistando una crema per le mani della medesima marca; il prodotto non solo era scomodo da usare (rimanere 10 minuti con un impacco sulle mani non è il massimo della vita, ecco. Moltiplicate per 10 i fastidi che riscontrate con lo smalto fresco: niente bagno, niente smartphone…), non solo era bianco (conteneva ossido di zinco) e appiccicoso, ma alla fine della fiera non serviva a nulla. Ho provato ad usarla due volte, poi è finita in fondo ad un cassetto; ora credo sia andata a male e la getto senza rimorsi.

– Lima Essence; tutta la blogosfera loda senza riserve le lime Essence, così mi decido a comprarne una, e il risultato è che mi ci trovo malissimo. Le cose, a questo punto sono due: questo modello è fallato (l’avrò usata al massimo due volte e poi è diventata totalmente liscia) oppure io vado contro corrente. Mah, mistero.

– Bionike Defence deo senza profumo; questo deodorante non era male e durava abbastanza, però, usandolo, ho avuto una piccola irritazione alle ascelle. Non so se la colpa sia stata sua o di qualcos’altro, ad ogni modo non sfido la sorte ricomprandolo.

– Bioderma Cicabio (campioncino); la farmacista mi aveva dato da provare questo campioncino per curare un brufolo sul mento (a suo dire mi avrebbe cancellato anche la cicatrice), ma a dire il vero non ho notato alcun miglioramento. Mi trovo molto meglio ad applicare sulle imperfezioni la pasta all’ossido di zinco che me le secca rapidamente e cura anche la cicatrice.

Bene, questi sono i prodotti che ho terminato ad agosto. Avete provato qualcosa di ciò che mostro? Avete riscontrato le mie stesse considerazioni? Io ora corro a leggere il post della mia amica Sara, chissà mai cosa avrà terminato lei 🙂

Un bacione!

 

20140530_091414

Cosmetici da palestra! ;-)

Buongiorno a tutte fanciulle!

Ieri è stato il mio compleanno e il mio auto-regalo, quest’anno, è stato un abbonamento in palestra. Ho finalmente capito che conduco una vita troppo sedentaria e che un po’ di movimento non può che giovare alla mia salute, dunque quale regalo migliore che fare del bene al mio corpo? 😉

Oggi vorrei pubblicare un post leggermente diverso, in cui vi mostro quali prodotti cosmetici ho deciso di inserire nel mio borsone e spiegarvi per quali motivi ci sono finiti.

20140530_182157

Bagnoschiuma. Ho deciso di non portarmi un flacone intero, ma di travasare un po’ di prodotto in una di quelle bottigliette da viaggio (un set acquistato da Tigotà). Il bagnoschiuma del caso è l’unione di una quantità esorbitante di campioncini dell’Erbolario all’Ortensia. L’odore non mi fa impazzire, ma per una doccia rapida in palestra posso ben accontentarmi!

Detergente intimo. Per me è un prodotto fondamentale sotto la doccia, per rispettare al massimo le parti più delicate del mio corpo. In questo caso ho optato per una travel size Nivea da 50 ml acquistata da Tigotà al prezzo di circa 1,50 €. Terminatone il contenuto, travaserò il mio abituale detergente dentro questo piccolo flacone.

Deodorante. Non lo vedete in foto perchè non ho ancora avuto modo di acquistarne uno da lasciare fisso nel borsone della palestra. In questi giorni, quindi, ho spostato ripetutamente il mio deodorante di fiducia e nel momento delle foto si trovava già comodamente nell’armadietto di casa mia.

Crema Corpo. In questo caso ho deciso di portarmi il flacone intero per due motivi: non avevo travel size (e non ho fatto in tempo ad acquistarne) e non mi andava di travasarne il contenuto in un flacone più piccolo che, inevitabilmente, andrebbe lavato spesso per eliminare totalmente la profumazione residua prima di rimboccarne il contenuto. Mentre col bagnoschiuma (che è un prodotto lavante di per sè), al termine del prodotto è sufficiente sciacquarne via i residui, con la crema dovrei faticare maggiormente (= pigrizia portami via!). In questo caso vedete il latte corpo de La voglia matta di Perlier al profumo di zucchero filato (non così stucchevole come si potrebbe pensare). L’avevo acquistata all’outlet sbagliando a leggere l’etichetta (non so per quale motivo ma mi sembrava fosse profumata ai fiori di cotone -_-), pentendomi dell’acquisto non appena scoperto l’errore, dunque l’ho relegata all’utilizzo in palestra 😛

Salviette struccanti Quando è. Le ho acquistate da Tigotà ad un prezzo irrisorio (meno di 1 € sicuramente) e devo ammettere che non le trovo affatto male! Le ho utilizzate prima dell’esercizio fisico per eliminare tutto il trucco (amo faticare con la faccia pulita) o al termine della “faticaccia” per rinfrescarmi il viso.

Campioncino di crema viso. In questo caso ho deciso di portare con me un campioncino della crema che utilizzo abitualmente (e che mi avevano regalato in farmacia) per idratare il viso dopo la doccia. La revierw della crema in full size la trovate *qui*.

Tendenzialmente preferisco non lavare i capelli in palestra, quindi non porto nè shampoo nè balsamo. Tutti questi prodotti che avete appena visto li butto alla rinfusa all’interno di una tasca del borsone. In una pochette, invece, custodisco gelosamente i prodotti di make-up che utilizzo per regalarmi un’aspetto meno devastato all’uscita della palestra.

20140530_184122

Kiko soft focus compact n. 03. Questo è uno dei fondotinta che ho comparato e ricomprato più spesso; non copre poi molto (diciamo che è quasi una cipria), ma è comodo per uniformare leggermente e per regalare un’aspetto matte al viso. Ho pensato potesse essere perfetto per l’occasione 😉

Kiko Velvet touch stick blush n. 05. Questo prodotto è nuovissimo e quindi non mi sento ancora in grado di scriverne opinioni, ma l’ho inserito nel mio borsone per la praticità di utilizzo di un blush in stick!

Set pennelli da viaggio. Anche loro sono arrivati da pochissimo a casa mia; sono dei fake Ecotools, che ho ordinato su ebay pagandoli appena 4 €. Sono così piccoli e carini che li ho reputati perfetti per la palestra 😉

Come potete vedere la mia make-up bag da palestra è davvero essenziale. Per il momento non è ancora capitato che, dopo la lezione, io dovessi realizzare un trucco completo, ma è stato sufficiente uniformare leggermente la base. Ho iniziato da così poco la mia attività sportiva che è tutto ancora provvisorio, ma vi avviserò sicuramente con un nuovo post nel caso ci siano sostanziali cambiamenti.

Mi raccomando, se avete qualche suggerimento su cos’altro potrei portarmi o su come risparmiare peso e spazio (la mia spalla ringrazierebbe, dal momento che vado a piedi fino alla palestra) non esitate a lasciarmi commenti!

Alla prossima, un bacione a tutte!

 

20131216_175628

Eucerin – Gel Doccia Dermoprotettivo ph5, Review

Buonasera a tutte fanciulle!

Oggi sono stata molto titubante all’idea di pubblicare la review di questo prodotto; pensavo fra me e me: “che utilità potrebbe avere, per la società, la recensione di un bagnoschiuma?”. Poi, però, ho pensato che qualche mese fa ho acquistato questo flacone totalmente ignara delle sue prestazioni; dal momento che è un prodotto dal prezzo non propriamente economico, potrebbe essere utile dirvi le mie impressioni al riguardo, per aiutare chi è alla ricerca di un bagnoschiuma delicato.

20131216_175628

Ho acquistato il Gel Doccia Dermoprotettivo Eucerin un mese fa, disperata per una dermatite che, periodicamente mi compare sul gomito (mi torna il prurito al sol pensiero!). Mi sono recata nella mia parafarmacia di fiducia e, detto francamente, ho portato a casa il flacone più economico. Ebbene sì, l’elemento scatenante del mio acquisto è stato vedere questo bagnoschiuma in offerta a € 4,90.

Il prodotto è abbastanza denso, non propriamente un gel (come lo definisce il suo nome), ma per nulla liquido.

Il colore è giallino e il profumo non molto femminile (si presta benissimo ad un uso unisex). Ecco, a tal proposito, se siete alla ricerca di un prodotto dalle note olfattive accattivanti e zuccherose, lasciate questo bagnoschiuma lì dove si trova! A me ricorda vagamente l’acqua di colonia maschile. Ad ogni modo tale fragranza non permane a lungo sulla pelle.

Il bagnoschiuma (che io applico sulla mia spugna retata) non produce molta schiuma, ma ha comunque un ottimo potere lavante. La sua delicatezza è fenomenale: non solo io l’ho utilizzato con estrema soddisfazione durante il periodo della dermatite, ma ancora oggi faccio fatica ad accantonarlo! E’ un prodotto adatto alle pelli sensibili e secche che non reca quella brutta sensazione di “pelle che tira” una volta terminato il lavaggio.

Per abitudine applico sempre un idratante dopo la doccia, ma utilizzando questo bagnoschiuma (nel periodo invernale) potrei davvero farne a meno.

In conclusione, mi sento di consigliare questo prodotto a tutte quelle persone che siano alla ricerca di un detergente corpo delicato, che non secchi troppo la pelle, adatto per un uso frequente quotidiano.

20131216_175706

Il flacone contiene 200 ml di prodotto con Pao 12 mesi per un costo di € 4,90 (in offerta).

Spero di esservi stata utile…ciao!

20130722_094009

Le mie acque profumate per il corpo economiche!

Buon lunedì a tutti!

Oggi parliamo di acque profumate per il corpo…la tipologia di “profumo” che preferisco nella stagione calda perchè non mi opprime e mi regala una sensazione di freschezza.

Non voglio però parlare di tutte quelle fragranze definite “eau de toilette”, in quanto io le considero dei veri e propri profumi, che adoro in tutte le stagioni, meno in questa 😉

Io possiedo solo due acque per il corpo, molto economiche e differenti tra di loro

20130722_094009

La prima è della marca Fruttini al Lyche e Vanilla; l’ho acquistata in saldo presso una profumeria I Limoni e l’ho pagata 2 €. Questa acqua per il corpo in realtà contiene alchool al secondo posto dell’inci (quindi è sconsigliata sotto il sole 😉 ) e ha una profumazione molto dolce. Non sento un’odore preponderante di vaniglia, ma diciamo che la nota dolce quasi stucchevole all’inizio si sente molto. E’ comunque un’acqua e questo forte profumo sparirà presto per lasciare soltanto qualche vago sentore sui vestiti.

20130722_094118

Inci acqua profumata Fruttini

Purtroppo quando l’ho acquistata il tester non c’era e sono stata spinta dal prezzo irrisorio. Per quel che costa non mi dispiace, la profumazione è piacevole e dura anche abbastanza (certo, non paragoniamola a marche blasonate!), circa due/tre ore.

Contiene 125 ml di prodotto con pao di 12 mesi.

La seconda che possiedo è L’acqua Corpo profumata idratante senza alchool Ttes’sence al Tiarè; l’ho acquistata da Tigotà e l’ho pagata 1,99 €. Io ADORO le profumazioni Monoi e Tiarè, quindi a questo prezzo non potevo farmela scappare! Senza alchool, poi, già pensavo di aver scoperto l’acqua calda: economica, delicata e dalla fragranza perfetta. Se non fosse che quest’acqua vi avvolgerà dalle inebrianti noti del Tiarè per circa un nano-secondo; non appena avrete chiuso gli occhi appagate dal profumo paradisiaco, ecco lui sarà già scomparso.

20130722_094032

Inci acqua profumata ttes’sence

L’effetto idratante, invece, non l’ho riscontrato, cioè non ha fatto la differenza da quel punto di vista.

La utilizzo ugualmente perchè quei due miseri secondi di profumo mi mandano in brodo di giuggiole, e poi perchè è rinfrescante e piacevole da spruzzare senza ritegno sul corpo, sapendo che non contiene alchol e che (pur abusandone) non lascerò scie invadenti. Quando sono accaldata, poi, mi rinfresca e mi da (seppur per pochi minuti) la sensazione di pelle profumata. La confezione contiene 100 ml di prodotto con un pao di 6 mesi.

Tirando le somme, dunque, sono due prodotti diversissimi tra loro: la prima è praticamente un profumo alcolico molto leggero, la seconda è quasi un’acqua rinfrescante.

E voi, quali acque profumate utilizzate in questo periodo? Ne avete una alla fragranza Monoi da consigliarmi?

Buona serata a tutte!

gommage

Si è ufficialmente aperta la stagione della cura del corpo :-P

Oggi solo qualche piccola considerazione… è ufficiale, sono andata in fissa con la cura del corpo. Vado a periodi, a volte mi concentro sul make-up, a volte sui capelli e ora, sul corpo.

Il tutto nasce dal fatto che il caldo è arrivato è ho voglia di mettere le gonne senza calze e mostrare quei lembi di pelle ben curati; il che, innanzi tutto, significa dichiarare la guerra a quei maledettissimi peli incarniti. Sarà che io ne sono soggetta per natura (una sorta di condanna, insomma), sarà che mi depilo col Silk Epil (non dovrei, lo so…lo so…ma è tanto comodo! Lo attacchi alla corrente e, voilà, il gioco è fatto!), ma ho le gambe davvero costellate.

Così ho tirato fuori dalla mia scatola dei campioncini una minitaglia di Scrub per il corpo al cocco di Bottega Verde che mi avevano regalato tempo fa nel negozio; lo tenevo lì per il classico principio del “non-si-sa-mai-lo-tengo-da-parte-casomai-lo-voglia-portare-via”, ma è ancora qui dopo un anno quindi è arrivato il momento di utilizzarlo a casa, è evidente che la mia voglia di inserirlo in qualche valigia è mancata fin’ora e mancherà ancora. Ce n’è poco, per una/due o tre applicazioni, così questa mattina, prima di andare al lavoro, ho fatto tappa da Sephora (lavoro vicino alla stazione e lì i negozi aprono alle 7.30 😉 ) e ho sfruttato la vendita privata col 20% di sconto per acquistare il Gommage Corps Lissant al tè verde. Avrei voluto qualcosa di mentolato per unire anche la funzione anticellulite e ristabilire la circolazione, ma non c’era. Così ho preso questa profumazione che mi sembra molto fresca e adatta alla stagione estiva. L’ho pagato 6,32 € invece che 7,90, rimane pur sempre caro, ma non eccessivo (e comunque non avrei avuto tempo di cercare di meglio in altri negozi, purtroppo!).

gommage

Una cosa è certa, mi sono orientata su un prodotto in tubetto perchè detesto gli scrub in vasetto…non ci posso far nulla, li trovo scomodi! Non so dove appoggiare un vasetto ingombrante, mi scoccia intingere il prodotto con le mani bagnate e se c’è una spatolina in dotazione, mi scoccio ad usarla. Mentre è molto più facile con i prodotti in tubetto: apri il tappo, schiacci e ….il gioco è fatto 😉

Ora devo solo trovare la costanza di farlo…questo è il problema! Ma quando spendo soldi sono poi più motivata a non lasciare il flacone intonso nell’armadietto del bagno.

Sono poi fissata anche con i bagnoschiuma…vorrei trovare la profumazione perfetta che mi inebri sotto la doccia, ora che (complice il caldo) mi lavo con altissima frequenza… ma non ho trovato ancora nulla di perfetto, quindi la ricerca continua! Forse potrei comprare quel bagnoschiuma che si usa molto in questo periodo, il Petit Marseillais ai fiori d’arancio, vedremo. Per il momento sto utilizzando il Bagnodoccia di Bottega Verde al frangipane e non mi dispiace, anzi!

Bene, in sostanza è ufficialmente aperta la stagione della cura del corpo…si faccia avanti chiunque abbia suggerimenti da darmi 😉

20130604_194029

Crema corpo all’Olio di Argan, Erbolario

Buongiorno a tutti! Oggi è sabato, siamo alla fine della settimana e, come dicevano i latini…dulcis in fundo, ho lasciato il meglio proprio per oggi 🙂

Voglio parlarvi, infatti, di un prodotto che amo, adoro, stra-amo e stra-adoro…la Crema corpo all’olio di Argan dell’Erbolario.

20130604_194029

Più che una crema è un vero e proprio burro corpo, in barattolo da 250 ml, con consistenza molto densa. Il primo pregio che devo trovarle è la profumazione, che mi manda letteralmente in brodo di giuggiole 😀 Profuma, secondo me, di gelato alla nocciola e vaniglia, un odore molto dolce e molto persistente… infatti, dopo averla applicata, questa profumazione rimarrà sulla vostra pelle per almeno un giorno.

Io non vedo l’ora di farmi la doccia per poter applicare questo elisir profumato, capace di mettermi subito di buon umore. L’idratazione che regala, inoltre, è ottima…complice la consistenza burrosa e l’olio di argan (prezioso olio orientale dalle spiccate qualità idratanti), la pelle rimane morbida e idratata fino alla doccia successiva. Anzi, è fin troppo idratante…tanto che per il periodo caldo penso proprio di sospenderla, mentre è perfetta per la mia pelle secca tipica dei cambi di stagione e dei periodi freddi. La crema è di color marroncino chiaro, anche questo molto simile al gelato alla nocciola!

Io utilizzo questo prodotto (per centellinarla, perchè mi piace troppo! 🙂 ) soltanto sul collo, decolleté e braccia, che sono le parti più vicine al mio naso 😛 così posso annusarmi tutte le volte che voglio senza troppa fatica.

L’unica nota negativa (e non di poco conto) di questa crema è, ahimè, il prezzo; costa infatti ben 25 €, che per una crema, a mio avviso, sono troppi. Infatti questa confezione che ho è frutto di un regalo (pilotato 😉 ) che mi era stato fatto a Natale…dopo aver amato alla follia dei campioncini, me l’ero fatta regalare! E credo che farò la stessa cosa anche per il prossimo Natale…dubito di comprarmela da sola, ma i miei cari saranno lieti di rendermi felice con questo utile regalo 😛

Possiedo ancora un campioncino, dal quale vi ho fotografato l’Inci in quanto ho gettato via l’involucro di cartone sul quale era riportato. Non so se gli ingredienti siano ecologici o meno, ma penso che non guarderò nemmeno, per non rovinarmi l’idillio di questo idratante profumatissimo!

20130604_194117

Copiosamente colato nella consistenza dolce di questa crema, l’Olio di Argan, sostenuto da preziosi attivi, assicura alla pelle un quotidiano, inestimabile apporto in elementi rassodanti, nutrienti, compattanti e restitutivi. 

Il PAO è di 12 mesi.

Ciao a tutti!!!

20130601_194131

Esselunga, crema mani linea natura

Ciao a tutte Fanciulle!

Oggi vorrei recensirvi una crema per le mani, quella della Esselunga, linea natura, con estratto di mandorla.

Preciso innanzi tutto che un prodotto di cui io non so proprio fare a meno è la crema per le mani; ne testo molte, le uso con regolarità almeno due volte al giorno (al mattino prima di uscire e la sera prima di coricarmi, come impacco notturno), ma spesso e volentieri replico le applicazioni anche durante la giornata, o grazie a mini-size che tengo in borsa, oppure se torno a casa quasi dopo ogni lavaggio delle mani. La mia crema preferita, senza ombra di dubbio, che compro e ri-compro quando finisce è la Neutrogena (di cui presto vi parlerò 😉 ), ma ogni tanto provo a cambiare e acquisto altri prodotti.

Ebbene, questa lunga premessa per dire che la crema che vi recensisco oggi non è quella che uso abitualmente, ma è comunque una crema con cui mi sono trovata molto bene.

La crema in questione è contenuta in un flacone azzurro da 100 ml., con tappo a scatto sul fondo, si può acquistare esclusivamente presso i supermercati Esselunga e costa 2,99 €.

La crema è bianca, il profumo floreale molto gradevole e persistente, ma per nulla fastidioso.

Senza dubbio il primo pregio di questo prodotto è l’INCI: come tutti i prodotti Natura dell’Esselunga (anche chiamata linea “Gabbiano” per via del volatile presente su tutte le confezioni) gli ingredienti sono tutti di origine naturale. E, dato il costo piuttosto contenuto di questa linea, è un pregio molto, molto rilevante.

Grazie a questa linea, infatti, si possono utilizzare prodotti naturali a costo contenuto.

Parlando della crema nello specifico, posso subito dire che si assorbe molto in fretta (ma consiglio di non abbondare nella quantità applicata 😉 ) e che idrata molto bene le mani. Insomma, io la promuovo a pieni voti, soprattutto in questo periodo non particolarmente freddo (di inverno ammetto di preferire la mia solita crema Neutrogena, soprattutto a causa delle temperature artiche della città in cui abito)!

E devo ammettere che la comprerei più spesso se non avessi l’Esselunga così lontana.. ma ogni volta che ci capito ne faccio scorta 🙂

Questa crema, inoltre, è approvata anche da mia madre (grande consumatrice anche lei di crema per mani, quello che si suol dire un “vizio di famiglia” 😛 ) che ha sicuramente una pelle più matura della mia e quindi più secca e con forti esigenze di idratazione.

In conclusione, vi consiglio vivamente questa crema per il prezzo, per gli ingredienti, per la profumazione e per l’idratazione!

Alla prossima20130601_194145 review, ciao a tutte!

20130601_194131