Archivio tag: cosmoprof

SAM_1884

Cosmoprof 2015 #2. Acquisti ed omaggi.

Ed eccomi arrivata alla parte più succosa del mio resoconto sul Cosmoprof 2015; le cose che ho acquistato e che mi sono accaparrata in omaggio. Qui potete leggere la prima parte della mia esperienza a Bologna.

Il mio primo acquisto è stata la spugnetta Real Tecniques presso lo stand BB Cream Italia; l’ho pagata 8 € e la desideravo da tempo. Ora continuerò ad usarla per potervene poi parlare in una recensione.

SAM_1890

Ho poi portato a casa la novità del secolo per le ragazze ricce come me: un diffusore in silicone pieghevole. Da chiuso misura solo 5 centimetri di altezza, mentre da aperto assume le sembianze perfette di un classico diffusore. L’imboccatura è standard e facilmente adattabile, dunque dovrebbe calzare alla perfezione su quasi tutti i phon. Sarà comodissimo in viaggio o in palestra, quando un diffusore standard risulta troppo ingombrante. Acquistato nel padiglione dei capelli, l’ho pagato 9 €.

SAM_1887

SAM_1888

Potevo, poi, farmi scappare uno dei bellissimi nuovi rossetti di Paola P? Ovviamente no! Erano tutti estremamente belli e ho avuto seriamente l’imbarazzo della scelta, ma alla fine ho optato per il numero 4 Turandot. Anche di questo vedrete prossimamente una review.

SAM_1895

SAM_1893

Ho poi deciso di regalare un fratellino al mio adorato pennello da sfumatura di Peggy Sage (*qui* la mia recensione); in questo modo potrò prendermela comoda coi lavaggi (pigrizia portami via!) e avere tutte le mattine un fedele alleato per creare la mia piega inesistente 😛

SAM_1900

Questi erano tutti gli acquisti che mi sono concessa al Cosmoprof; direi che sono stata brava, vero? Ho avuto poi la fortuna di ricevere qualche omaggio, alcuni dei quali mi sono stati dati in quanto blogger, per provare qualcosa di nuovo da potervi recensire. Altri (soprattutto campioncini in bustina) erano invece a disposizione di chiunque passasse.

La Sensurè mi ha regalato alcune mini size: un bagnodoccia al miele, una confezione di salviette struccanti e uno shampoo, novità assoluta del brand. Presto li vedrete recensiti su questi schermi!

SAM_1902

Ecco, poi, gli omaggi della Lavera: una crema mani al mirtillo rosso e argan (in formato di vendita), due shampoo, una crema mani e una crema “all-over” (tutto in mini taglia) della linea Sensitiv.

SAM_1903

Allo stand della Zuccari, mettendo “mi piace” alla loro pagina Facebook, regalavano una crema universale all’Aloe. L’anno scorso avevo ricevuto in omaggio una crema mani (che sto usando proprio in questo periodo in ufficio) che mi è piaciuta molto, quindi sarò curiosa di provare anche la versione per il corpo.

SAM_1908

Vi mostro, poi, un maxi flacone di crema corpo alla mandorla che ho ricevuto in omaggio presso lo stand della MLE. Mi ero avvicinata al bancone col semplice intento di annusare qualche fragranza e la commessa mi ha chiesto di scegliere una delle cose esposte e di tenermela. Il tutto senza qualche particolare ragione e senza che io mi sia presentata come blogger o simili. Peccato che, parlando un po’ con lei, ho appurato che questa marca non sia rivenduta in Italia, ma solamente in Spagna, perchè il servizio clienti mi ha fatto un’ottima impressione 😛

SAM_1923

Infine, last but not least, vi mostro una mini taglia di shampoo Davines. Lo stand ha organizzato una bellissima iniziativa: compilando un semplice format su internet si poteva ricevere in omaggio questo piccolo shampoo con la possibilità di personalizzare (sul momento) la fragranza. Si poteva scegliere tra melone, oliva e una terza che al momento non ricordo e i ragazzi dello stand procedevano ad inserire nel flacone qualche goccia profumata. Io ho scelto quella all’oliva che mi ricorda il classico profumo “di pulito”.

20150321_105215

Ecco, dunque, tutti il mio bottino del Cosmoprof. Ho, poi, raccolto qualche classico campioncino in bustina, che vi mostrerò man mano che li smaltirò.

Ora chiedo a voi: avete mai provato qualcosa di quello che vi ho mostrato in questo post? C’è qualche prodotto del quale vorreste una recensione accurata?

Alla prossima!

SAM_1884

Cosmoprof 2015 #1. Le novità dei brand e le mie impressioni.

Quest’anno ho deciso di dedicare un po’ di attenzioni in più al post sul Cosmoprof. Ho avuto la fortuna di entrarci come addetta stampa, dunque credo sia giusto e corretto spendere qualche parola sulle mie impressioni. Oggi comincerò a parlarvi delle novità che ho visto nei vari stand e sulle mie considerazioni generali sulla fiera.

Una delle domande più gettonate è: regalavano tanti campioncini? Sì e no. Teniamo conto che il Cosmoprof nasce per gli “addetti ai lavori”, dunque a professionisti nei settori della cosmetica, della profumeria e dei capelli. Dunque è più che altro una grande vetrina, nella quale i produttori cercano acquirenti e distributori. Ragion per cui i campioncini o i prodotti prova vengono più che altro destinati a possibili rivenditori, non ai consumatori finali. Giusto o sbagliato che sia, questa è la vera natura della fiera e bisogna sempre tenerla in considerazione. Detto questo, vi assicuro che molti stand mettono a disposizione di chiunque sample e taglie omaggio. nel prossimo post vi parlerò dei miei acquisti e di ciò che ho ricevuto gratis, in quanto blogger.

Quella di quest’anno è stata la mia seconda volta al Cosmoprof. Mi sono pentita di esserci andata? Nemmeno un po’. Lo rifarei? Certo, senza dubbio. E’ un’esperienza devastante dal punto di vista fisico (preparatevi a camminare molto, mangiare poco e ad avere male ai piedi), ma altamente soddisfacente. Per chi ama la cosmetica, è un’occasione imperdibile per ammirare novità, prodotti in uscita e stand carichi di prodotti. Purtroppo non tutti gli stand vendono (il discorso che ho fatto prima, circa il pubblico della fiera, si ripete), o almeno non fino all’ultimo giorno. Vi posso assicurare che ho lasciato il cuore su mille cose, senza aver la possibilità  portarmele a casa.

Ora parto col raccontarvi  le novità di alcuni stand che mi hanno incuriosita particolarmente.

20150321_142947

Zoeva. La nuova linea di pennelli Bamboo è qualcosa di stupendo, sarei stata ore ad accarezzarli. Per non parlare delle palette e dei blush, pigmentatissimi e superlativi.

20150321_142937

Makeup Revolution. Ho potuto ammirare uno stand intonso, pieno di tutti i prodotti che fin’ora avevo visto solo sul web. Non ho, però, visto grandissime novità. I prezzi (seppure non vendessero al pubblico, i prezzi erano comunque indicati), mi sembravano un po’ più alti rispetto a quelli di BB Cream Italia.

20150321_142520

Nyx. Ormai saprete tutti della novità fatta trapelare proprio in occasione del Cosmoprof: presto avremo stand monomarca anche i Italia!

20150321_120841

20150321_120700

Catrice. In questo stand ho potuto ammirare le novità più rilevanti (che chissà quando arriveranno da noi!). Innanzi tutto hanno lanciato in linea permanente dei rossetti matte bellissimi e pigmentatissimi. Per non parlare del nuovo blush ad intreccio che ho trovato delizioso e ben pigmentato. Ho visto poi una nuova base ombretto che sono davvero curiosa di provare.

20150321_120708

Gosh. Pare che questo brand stia tentando di ampliare i suoi rivenditori anche in Italia (speriamo! aggiungerei). Il brand si è uniformato alla moda del periodo e ha lanciato rossetti matte e fondotinta liquidi. La cosa che, però, più mi ha lasciata estasiata è la linea di matitoni ombretto metallici: stupendi!

L’Erbolario. In uscita la nuova linea alle bacche di Goji, dedicata alle pelli più mature. Sarà una linea completa, che andrà dalla crema viso al profumo. Gli ingredienti dovrebbero essere totalmente naturali con tanto di certificazione ICEA (il condizionale è d’obbligo, in quanto non avevano nè comunicati stampa nè sample da provare. Quindi vi riporto ciò che mi è stato detto dalla addetta stampa). La fragranza, però, non mi ha fatta impazzire.

Lavera. Il brand ha deciso di rifare il look al packaging di molti loro prodotti, tra i quali quelli della linea Basis Sensitiv. Inoltre, questa linea, è stata ampliata con l’introduzione di un contorno occhi (che mi ispira parecchio, chissà che non decida di provarlo!) e una crema antirughe. Le due linee più nuove sono, infine, quella ai mirtilli rossi antiossidante (della quale ho la possibilità di provare la crema mani) e la linea corpo rinfrescante alla salvia (che però non è ancora uscita, ma è stata presentata alla fiera in confezione “prototipo”).

Sensurè. La linea di prodotti Sensurè presto si amplierà. Vedremo infatti, nei supermercati, anche uno shampoo, detergenti intimi, detergenti mani e nuove salviette struccanti. Rimarrà intatta la filosofia del brand: ampia reperibilità, prezzi contenuti e ingredienti di qualità.

Quest’anno ho avuto modo di visitare con calma anche i padiglioni cinesi e coreani. Diciamo che non c’era una grandissima differenza tra i due e per lo più esponevano maschere viso o contorno occhi, acque profumate su imitazione di Victoria Secret, spugnette e pennelli di ogni tipo. Purtroppo non vendevano nulla; detto francamente un’acqua profumata me la sarei presa volentieri 😉

Vorrei, infine, dare qualche consiglio a chi il prossimo anno decidesse di partecipare per la prima volta a questa magnifica fiera. Innanzi tutto, vestitevi comode. Potrà ritornarvi utile quando sarete molto stanche, le panchine saranno tutte piene e deciderete di accomodarvi a terra. Vorreste mettere la scomodità di una gonna? 😉

Scegliete accuratamente le scarpe. Camminerete senza sosta e un paio comodo sarà la vostra salvezza.

Preparatavi alla pioggia. Non so per quale strana congiunzione astrale, ma nei giorni del Cosmoprof piove quasi sempre. Siccome i vari padiglioni non sono collegati tra loro, ma bisogna attraversare un cortile esterno, potrebbe esservi utile una giacca con cappuccio, da tirare su all’occorrenza.

Preparatevi un “piano d’attacco”. Scegliete in anticipo gli stand che vorreste visitare, soprattutto se (come me) trascorrerete un solo giorno in fiera. Una volta lì dentro vi perderete tra mille cose bellissime e, dunque, potrebbe esservi utile una lista degli stand che desiderate realmente visitare.

Portatevi panini e tornate momentaneamente fanciulli con un bel pranzo al sacco. All’interno dei padiglioni ci sono i classici angoli bar, ma nelle ore di punta sono presi d’assalto e vi assicuro che non sono propriamente economici.

Infine, divertitevi a più non posso! Se siete amanti della cosmetica non rimarrete impassibili davanti al fascino di questa fiera, piena di cose belle e persone fantastiche!

 

20140406_175500

La mia prima volta al Cosmoprof!

Buongiorno fanciulle!

Oggi vorrei raccontarvi la mia prima esperienza presso il Cosmoprof. Io ho raggiunto Bologna con il treno alta velocità che però, proprio nel viaggio di andata, ha avuto un quarto d’ora abbondante di ritardo (il treno di ritorno, in compenso, è stato puntualissimo >.< sigh sigh!); la mia breve giornata al salone, quindi, si è rivelata ancora più breve del previsto.

Sono stata una pessima blogger perchè ho documentato pochissimi stand fotograficamente; in mia discolpa posso dirvi che il tempo a mia disposizione era poco e che se mi fossi fermata a fare molte foto avrei potuto girovagare di meno…. In più, le poche volte che ci ho provato, gli addetti agli stand mi fermavano subito dicendomi che era vietato fotografare. Ergo, vi subirete poche immagini, sorry 😉

L’esperienza è stata stupefacente e mi sento di consigliarla a qualsiasi appassionata del settore; la stanchezza accumulata sarà molta, ma, credetemi, quando siete in questo mondo beato circondate da trucchi, pennelli, shampoo e creme, non ve ne accorgerete nemmeno. Il tempo volerà via come un razzo e, in men che non si dica, vorrete aumentare il passo e vedere più cose possibili.

Ora proverò a raccontarvi brevemente la mia giornata. Ho iniziato subito dal padiglione dei prodotti bio e non riuscivo a credere alla meraviglia che avevo davanti agli occhi: Marilou Bio, Erbolario, Helan, Zuccari, Equilibra, Erbario Toscano, Amici di Natura, Bomb Cosmetics e moltissimi altri stand coloratissimi e profumatissimi. Qui ho anche avuto il piacere di incontrare e conoscere personalmente Nicole, alias Fiore Di Neve, che gestisce un canale You Tube molto carino. Questo padiglione è stato anche il più prolifico dal punto di vista dei campioncini.

20140405_113814

Successivamente ho visitato altri padiglioni (il 22, il 16 e non ricordo gli altri -.-) dove ho potuto ammirare, tra tantissimi stand anche Gosh (che aveva una bb cream perfetta per il mio “non-colore”, ma che ahimè non vendeva), Wet n’ Wild (ovviamente non vendevano!), Cotoneve, Travalo e la Truccheria, profumeria con prodotti Make Up Forever. Qui ho documentato la coda di ragazze in attesa di acquistare i prodotti Mufe scontati; ovviamente io non ho avuto il tempo di fermarmi nè di approfittarne (purtroppo!).

20140405_120018

20140405_115956

Degno di menzione è stato il padiglione internazionale numero 30: Real Techniques, Youngblood, Nyx, Essence e Catrice. L’unica delusione è stata appurare che nessuno di questi stand vendeva alcunchè, ma è stato comunque bellissimo poter ammirare tutti i prodotti Cosnova nel loro complesso e intonsi. Un miraggio insomma!

I miei acquisti si sono concentrati nel padiglione 36; ho subito ceduto alla palette India di Paola P (stupenda!!! Continuo ad ammirarla e a guardarla con occhi innamorati <3) a prezzo speciale di € 20 invece che 39,90 € (qui il sito). In seguito mi sono letteralmente persa all’interno dello stand di Paggy Sage, avrei comprato di tutto e di più! Ma la mia situazione economica momentanea non propriamente florida mi ha imposto un freno, così mi sono accaparrata solo due pennelli occhi: il Blending Brush (dupe del 217 di Mac o del 227 di Zoeva) al prezzo di € 4 e un pennello a scalpello da eyeliner al prezzo di € 4,80 (questo mi serviva veramente!).

20140406_124705

20140406_124911

Il padiglione 34, dedicato ai capelli, mi ha riservato una piacevole sorpresa: lo stand di BB Cream Italia. Ammetto che qui, frenare gli acquisti, è stato davvero difficile: vendevano Real Techniques, Queen Helene, Mua e tutte le BB cream asiatiche. Il mio bottino, alla fine, è stato il pennello Expert Face Brush e un pennello a fiamma che ho pagato solo 5 € in quanto fallato, ma credetemi, non sono ancora riuscita a capire dove sia il difetto o_O E’ perfetto, morbidissimo e di ottima qualità.

20140406_125243

Ho trovato estremamente interessanti tutti gli stand asiatici; all’interno si potevano ammirare (ma pochi vendevano, ahimè!) tantissimi pennelli dalle forme più strane, spugnette simil beautyblender, specchietti e altri attrezzi molto curiosi. Io ne sono uscita con questo delizioso specchio doppio da borsetta, pagato solo 2 € 😀

20140406_171839

I padiglioni 31 e 32 erano dedicati quasi esclusivamente ai capelli; qui sono rimasta affascinata davanti ad un cofanetto Nashi Argan (troppo costoso per le mie possibilità) e davanti al coloratissimo stand Amika, dove ho ricevuto in omaggio una fantastica borsa multicolor. Purtroppo quest’anno non erano presenti i marchi Moroccan Oil e Macadamia (ho sfogliato invano il catalogo espositori più di una volta), dei quali avrei provato volentieri un campioncino del famosissimo olio. Pazienza, sarà per il prossimo anno!

Ieri ho saltato quasi del tutto i padiglioni e gli stand dedicati alle unghie; innanzitutto il tempo a mia disposizione era troppo poco per vedere tutto e a qualcosa dovevo rinunciare, inoltre non sono nel mood giusto per acquisti di smalti. Ne possiedo troppi, ne uso pochi e alcuni già si stanno addensando. Preferisco concentrarmi su quello che possiedo prima di acquistarne di nuovi. Infine le mie risorse economiche erano limitate e ho preferito orientarle su altri acquisti (più strettamente di make-up), così, per evitare tentazioni, ho proprio evitato di guardare gli smalti. Amen. Una ragione in più per tornarci il prossimo anno.

Spenderei due parole anche per l’argomento più succoso e prelibato del Cosmoprof: i campioncini e gli omaggi. Indubbiamente il padiglione bio pullulava di stand che regalavano sample, ma per il resto, non ne venivano distribuiti molti. Spesso venivo omaggiata solo quando, dopo un lungo chiacchierare con i proprietari/dipendenti dello stand, ammettevo di essere una blogger; e già questo non è giusto, anche le altre ragazze avrebbero meritato di ricevere qualche omaggio. Altri stand (un nome a caso, Planters!) mi hanno delusa parecchio: memore dei resoconti di altre blogger degli anni scorsi mi sono fiondata sperando di ricevere finalmente anche io un barattolo della loro famosissima crema e invece, nulla. Probabilmente hanno finito le scorte di omaggi dopo averle disperse a destra e manca per anni o probabilmente ormai sono così conosciuti da non aver più bisogno di regalare. Sta di fatto che la Planters ha sample di diversi prodotti e la mia parafarmacia di fiducia (quando acquisto qualcosa da lei) me ne regala diversi, quindi almeno uno sforzo in più, in una fiera animata da persone che pagano 20 € di biglietto, avrebbero potuto farlo. Pessimi.

20140406_125138

Per il resto sono stata omaggiata di una crema mani da 50 ml della Zuccari (la regalavano a chiunque compilasse un modulo e cliccasse mi piace alla loro pagina Facebook) e ho trovato un contorno occhi al mirtillo (con una lista di ingredienti discutibile, che farebbe svenire una puritana del bio) all’interno di una busta in uno stand (avevo preso la borsina di carta per infilarci dentro i miei acquisti tutti insieme).

20140406_125102

Effettivamente mi aspettavo qualche omaggio in più (ma non in quanto blogger, piuttosto in quanto visitatrice pagante della fiera), ma comunque non mi lamento.

Ecco dunque il resoconto della mia *prima volta* al Cosmoprof; vi piacciono i miei acquisti? E voi siete andate quest’anno?

Buona domenica a tutte!