Archivio tag: cost

O0IgZyU

I Prodotti Bye Bye di Sara e Monique #30

Non esiste inizio mese che si rispetti, senza il post dei prodotti terminati; ultimamente mi sto impegnando molto nello smaltimento dei prodotti aperti e delle scorte che possiedo nel mio bagno. Sto cercando di acquistare meno e di utilizzare di più… ma la strada è ancora lunga 😉

Il post, ovviamente, è in collaborazione con la dolcissima Fatina del blog Le Divagazioni di una fatina arancione, alla quale mando un grande bacio.

A4HXl4a

Crema nutritiva per piedi alla lavanda bio Yves Rocher; continuo a confermare tutti gli aggettivi positivi scritti nella recensione. E’ sicuramente la mia crema piedi preferita, ma al momento ho altri prodotti da terminare quindi ho scelto di non ricomprarla. A presto!

Shampoo protezione e luminosità per capelli tinti di Yves Rocher; festeggiamo insieme la fine delle scorte di shampoo! Al momento ne ho solamente due, entrambi in uso alternato (qui ho parlato del mio preferito del periodo). Continuo ad essere una grande fan degli shampoo di Yves Rocher: sono economici, senza siliconi, efficaci e dal buon rapporto qualità – prezzo. Il mio preferito, però, continua ad essere quello della linea riparatrice.

Breeze Freschezza Talcata deodorante; questo deodorante è stato una bella scoperta. Contiene Aluminium Sesquichloroidrate, leggermente meno occlusivo del fratello maggiore presente in ogni deodorante. E’ efficace, mi dura tutto il giorno e riesco a reperirlo facilmente. Non è il deodorante più economico dello scaffale, ma spesso si trova in offerta. Ovviamente l’ho già ricomprato.

DeSmt8B

Fria salviettine intime; senza infamia e senza lode. Le ho utilizzate nel periodo del ciclo, portandole in borsa quando ero fuori casa. Le ricomprerei se le ritrovassi in offerta.

Oil Control Paper All about matt Essence; negli anni queste salviette hanno cambiato confezione, rimanendo, però, sempre uguali nella sostanza. Sono utili da tenere in borsa per tamponare le zone lucide. Non sono le mie preferite, ma sono economiche e compatte, quindi le ho riacquistate.

Gimme Brow Benefit; adoro questo mascara colorato che mi permette di sistemare le sopracciglia in pochissimo tempo. Per me che le ho folte di natura è perfetto: in un solo gesto mi riempie i buchetti e me le tiene in posa. Inoltre il suo colore è giustissimo per me. Peccato che non è il prodotto più economico del reame… Al  momento l’ho ricomprato.

l2UFlBi

Salviette pulisci occhiali Tiger; posso inserire anche questa tipologia di prodotto nel post dei finiti? Le occhialute come me, in effetti, potrebbero apprezzare…. Sono economiche (2€ la scatola), sono comode in quanto confezionate una ad una, ma non sono particolarmente efficaci; preferisco di gran lunga quelle del Lidl.

Dischetti di cotone Carrefour e quadrotti Cotonet; immancabili!

ZXdMx9N

Nivea Crema nutriente riequilibrante; l’avevo acquistata all’outlet Nivea per pochi euro, da utilizzare come crema notte. Non mi è piaciuta per nulla e non vedevo l’ora che terminasse! Unta, plasticosa, troppo densa… Fortunatamente sono riuscita a farla fuori 😛

Bottega Verde Campioncino trattamento anti età bacche di goji; utilizzata come crema notte quando ho detto addio a quella della Nivea, non era male. Pur essendo indicata per applicazioni giorno e notte, contiene un filtro solare, cosa che mi disturba alquanto. Ho altri campioncini da poter provare, poi valuterò se merita l’acquisto.

Cien burrocacao; ecco un altro esemplare della confezione tripla comprata mesi fa. Continuo a pensare che sia poco efficace e scarsamente idratante; infatti l’ho relegato ad un utilizzo casalingo.

Ecco, dunque, tutti i prodotti che sono riuscita a smaltire nel mese di settembre; non sono pochi, ma posso fare di meglio. Abbiamo qualcosa in comune? Anche voi state cercando di dare fondo alle vostre scorte?

20140312_114432

Pennelli occhi MUA – Review

Buongiorno ragazze!

Con oggi vorrei iniziare una serie di post nei quali vi racconterò le caratteristiche di alcuni pennelli che possiedo. Chi si trucca con regolarità sa quanto siano importanti questi piccoli oggetti: da soli sono in grado di trasformare un trucco (occhi o viso) da banale a meraviglioso.

Io non possiedo pennelli particolarmente costosi (a parte uno della MAC, graditissimo regalo di un compleanno) e ricerco sempre un buon rapporto qualità/prezzo.

Ho acquistato i pennelli occhi MUA circa sei mesi fa. Nel carrello pensavo di averne inseriti due: uno da sfumatura e uno angolato; in realtà ci dev’essere stato qualche intoppo nell’ordine perchè ne ho ricevuti (e pagati!) tre, cioè uno da sfumatura in più. Ma non mi sono crucciata più di tanto per l’accaduto, in quanto i pennelli blending non sono mai abbastanza a mio avviso 😛

20140312_114432

Partirei subito a recensirvi il pennello occhi angolato (Contour Brush), contraddistinto dalla sigla E2. Io mi aspettavo di riceverne uno molto più “pieno” e cicciotto, in realtà è davvero piatto. Indipendentemente dalla forma angolata (che, essendo così piatto, lo rende inutile nello scopo di sfumare ombretti nella piega dell’occhio), io lo utilizzo come fosse un normale pennello a lingua di gatto per applicare l’ombretto in polvere su tutta la palpebra mobile. E’ molto morbido e, nonostante i ripetuti lavaggi, non ha mai perso nè setole nè  colore. Lo potete trovare QUI al costo di 1.95 £.

20140312_114453

L’altro pennello MUA in mio possesso è il numero E3 Blending and Shadow Brush. Questo è sicuramente il mio preferito, in quanto la qualità è davvero ottima. E’ un pennello adatto a sfumature piccole e precise nella piega dell’occhio (differisce dal famosissimo 217 di Mac: quest’ultimo è più fluffy e meno “a goccia”) e non è nè troppo nè troppo poco denso, il giusto direi. Io, per mostrarvelo al meglio, l’ho comparato in foto con il pennello da  incavo palpebra numero 13 di Sephora e con una delle due estremità di quello contenuto nella palette Naked2. Come potete vedere è sicuramente più fitto rispetto a quello Urban Decay, ma lo è meno rispetto a quello di Sephora. Io, che ho una palpebra piccola e con poco spazio per gli ombretti, lo uso quotidianamente e con soddisfazione per sfumare colori scuri nella piega dell’occhio. E’ in grado di diffondere molto bene l’ombretto in polvere (senza spreco di prodotto) e crea subito ottime sfumature. Anche in questo caso, nonostante gli innumerevoli lavaggi, non ha perso mai setole nè colore.

20140312_115214

20140312_115303

20140312_115330

Potete vedere il pennello da sfumatura QUI, sempre al prezzo di 1,95 £.

I pennelli sono in fibre sintetiche e arriveranno all’interno delle classiche bustine di plastica trasparente; all’inizio sembreranno leggermente piatti, ma dopo qualche lavaggio assumeranno la loro forma perfetta.

20140312_114510

In conclusione mi sento di consigliare questi pennelli per il loro rapporto qualità/prezzo: sono economici, morbidi e non perdono setole. L’unico inconveniente è che si trovano esclusivamente on-line e che spesso sono esauriti (in questo periodo noto che quello da sfumatura è out of stock).

Alla prossima puntata con altri pennelli!

20131123_115040

Essence Studio Nails 24/7 nails base – Review

Buongiorno fanciulle e buon sabato a tutte!

La mia review di oggi riguarda un prodotto che sto letteralmente adorando, ovvero la Base smalto Essence Studio Nails 24/7.

20131123_115040

Inizierei subito con qualche dato tecnico: la boccetta (di vetro) contiene 8 ml di prodotto, il costo è di 2,99 €.

Questa è la migliore base per smalto che io abbia mai provato. La stesura è semplice, il prodotto è leggermente lattiginoso (infatti contiene calcio), non appena applicata sull’unghia è lucida, ma dopo qualche secondo diventa completamente opaca, il che permette allo smalto colorato di aderire perfettamente alla superficie.

20131123_114645

Base ancora fresca e lucida. Potete vedere il confronto con l’unghia del dito indice, sulla quale non ho ancora applicato nulla

La base, una volta asciutta, rende la superficie delle unghie opaca.

La base, una volta asciutta, rende la superficie delle unghie opaca.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La base ha un’asciugatura estremamente rapida (giusto il tempo di applicarla su tutte le unghie) e aiuta effettivamente lo smalto colorato a durare di più (non immaginatevi una tenuta record, ma secondo me allunga i tempi di durata di un giorno, il che non è affatto male).

Cosa estremamente importate per me, non fa sfogliare lo smalto; numerose basi, infatti, mi provocano questo inconveniente dello smalto che viene via totalmente, come una pellicola.

Inoltre, pur non essendo specificato sulla confezione, trovo che sia una base rinforzante, probabilmente per la presenza di calcio nella composizione.

Il pennellino è classico, non troppo largo (in effetti avrei preferito un applicatore più piatto e grande, ma proprio volendo ricercare il cosiddetto “pelo nell’uovo” 😛 ) in setole sintetiche.

20131123_120415

In conclusione mi sento di consigliare questo prodotto per il suo rapporto qualità prezzo.

Vi riporto anche l’inci del prodotto che ho copiato dal sito internet della Essence:

BUTYL ACETATE, ETHYL ACETATE, NITROCELLULOSE, ACETYL TRIBUTYL CITRATE, PHTHALIC ANHYDRIDE/TRIMELLITIC ANHYDRIDE/GLYCOLS COPOLYMER, ISOPROPYL ALCOHOL, SILICA, STEARALKONIUM HECTORITE, ADIPIC ACID/FUMARIC ACID/PHTHALIC ACID/TRICYCLODECANE DIMETHANOL COPOLYMER, CITRIC ACID, CALCIUM PANTOTHENATE, CI 77891 (TITANIUM DIOXIDE).

 

20130530_160041

Bottega Verde, Crema Contorno Occhi e Palpebre effetto Lifting – Review

Buon sabato a tutte!

La review di oggi riguarda la Crema Contorno Occhi e Palpebre effetto lifting di Bottega Verde.

20130530_155949

Prima premessa necessaria, identificare (per completezza di chi mi legge) il mio contorno occhi: non è eccessivamente secco e arido, non ho particolari problemi di borse nè di occhiaie, non ho grani di miglio, nè rughette (è vero, sono abbastanza fortunata, ma prima di suscitare le invidie e le ire delle mie lettrici, preciso che, in compenso, ho moltissimi problemi sul resto del viso con couperose e sensibilità estrema 😉 ).

Avevo acquistato questa crema in offerta a soli € 3,50 e devo ammettere di essere soddisfatta del rapporto qualità/prezzo.

E’ un contorno occhi idratante, dalla consistenza corposa (è una crema di colore bianco), ma al contempo di facile e rapido assorbimento.

20131109_123313

E’ molto delicata e, pur avendo io una pelle sensibile a qualsiasi prodotto aggressivo, non mi ha creato alcun problema di allergia, brufoli o grani di miglio.

Sul contorno occhi preferisco applicare sempre creme dalla texture leggera che non mi appesantiscano troppo lo sguardo e devo ammettere che, da questo punto di vista, il prodotto in questione mi ha lasciata soddisfatta.

20130530_160041

Ovviamente non ho riscontrato alcun effetto lifting (come promette il nome), ma esclusivamente idratante del contorno occhi. Ho provato altre creme contorno occhi ben più costose che, alla fine, regalavano il medesimo risultato.

Sicuramente non la pagherei € 22,90 (ovvero il prezzo di listino), ma la trovassi nuovamente in offerta a € 3,50 non me la farei scappare!

20130530_160007

E’, inoltre, un’ottima base per il correttore!

Ora qualche dato tecnico: il flacone contiene 15 ml di prodotto con PAO di 6 mesi ed è dotato di un pratico beccuccio in grado di erogare la giusta quantità di prodotto.

Alla prossima review, ciao!

SAM_1375

Elf Stipple Brush, review

Buonasera fanciulle,

eccomi con una nuova review. Oggi vorrei parlarvi del pennello Elf Stipple Brush che ho acquistato quest’estate (qui potrete vedere il video Haul), ovvero del duo-fibre della linea Studio.

SAM_1375

Premetto, innanzi tutto, che gli acquisti Elf si possono fare esclusivamente attraverso il  loro sito internet e che troverete un’ampia gamma di prodotti divisi per categorie; la linea base (dal packaging sicuramente meno curato) costa per lo più € 1,70, la linea minerale (con prezzi vari) e, infine, la linea studio (che dovrebbe essere quella più professionale) dall’inconfondibile packaging nero ed elegante (quasi tutti i prodotti di questa linea costano € 4,50).

Il pennello vi arriverà dentro una bustina di trasparente e protetto da un brush-guard di plastica che renderanno la forma delle setole un po’ appiattita, ma basterà qualche lavaggio affinchè diventi perfettamente rotondo. Queste protezioni, inoltre, diventano utili in caso di viaggi per proteggere le setole del pennello.

Tutti i pennelli della linea studio di Elf sono realizzati con la fibra sintetica Taklon (quindi adatti anche ai vegani).

La caratteristica principale dei pennelli a doppia fibra è la presenza di setole sia nere che bianche che, oltre alla scarsa densità, rendono possibile un’applicazione quasi aerografata dei prodotti, quindi molto leggera.

Quest’estate, approfittando di un’offerta a spese di spedizione gratuite (spesso sul sito ci sono promozioni con sconti anche sui prodotti), ho acquistato questo pennello duo-fibre da utilizzare col fondotinta compatto di Avene (presto ve ne farò una review 😉 ) per avere un effetto più leggero e meno coprente sulla pelle.

Devo ammettere che, nell’applicazione del fondotinta compatto, il pennello mi ha perso qualche setola di colore nera (che si è incastrata nel prodotto 🙁 ) e qualcuna continua ancora a perderla; nel complesso però, considerato il prezzo di € 4,50 (spesso in offerta) e la sua incredibile morbidezza, non posso che promuoverlo. Inoltre, pur avendolo lavato già molte volte con una semplice saponetta (penso di farvi presto anche un post sulla pulizia dei miei pennelli), non ha mai perso il colore nero nè la sua morbidezza. La sua struttura, infine, è molto solida e il manico ben curato.

Rimangono, però, gli inconvenienti dell’acquisto su internet e della frequente assenza di questo prodotto dal catalogo Elf per sold-out.

E’ un prodotto economico, che sicuramente non può essere paragonato a marche professionali hight cost, ma che per un uso “amatoriale” è più che consigliato, soprattutto considerando le scarse e poco allettanti alternative a prezzi simili!

Con questo è tutto, alla prossima review!

 

 

20131026_210411

Haul del sabato pomeriggio in centro…

Buonasera a tutte ragazze!

Quali sono i due nemici principali di un periodo di smaltimento e austerity? Il 20% di sconto da Kiko (se ancora non ne avete approfittato, affrettatevi…è sufficiente mettere “mi piace” alla pagina Facebook dell’azienda per ricevere lo sconto!) e lo stand della Essence quasi completamente fornito.

20131026_210411

Era da tempo che giravo intorno ai nuovi rossetti entrati a far parte della linea permanente della Essence, ma ogni volta trovavo l’espositore vuoto (e in un certo senso mi rincuoravo per l’evitata spesa); oggi, invece, complice un pomeriggio soleggiato e una passeggiata in centro con un’amica, i rossetti c’erano tutti e così ne ho approfittato acquistando il numero 09 Wear Berries, un rosa con sottotono freddo leggermente violaceo (stay tuned per lo swatch e una prima impressione di utilizzo). Costo € 2,89.

20131026_210530

Sono poi entrata nello store Kiko, semplicemente per dare un’occhiata e con il buon proposito di far scadere lo sconto del 20% senza approfittarne; poi mi sono messa (sempre con la mia amica, ovviamente 😉 ) a swatchare tutti i nuovi ombretti Infinity e alla fine ho ceduto all’acquisto del numero 219 Rosa metallico. Prezzo intero € 4,90, scontato €3,92.

20131026_210440

Ovviamente non ho acquistato alcuna palette (sebbene la commessa, alla cassa, volesse propinarmela), ma intendo utilizzarlo così com’è, con il suo coperchietto di plastica; effettivamente ho il terrore di fare pasticci e di frantumarlo, ma per il momento va bene così.

Anche di questo acquisto non ho ancora fatto gli swatch (le luci della sera non mi aiuterebbero), ma presto integrerò con un nuovo articolo!

E voi, cosa avete acquistato di bello in questo periodo? Per me, ora, basta…dovrò realmente rimandare ulteriori acquisti a smaltimento ultimato!

20131019_162418

Essence Liquid Ink eyeliner waterproof – Review

Buon sabato a tutte fanciulle!

Oggi vorrei parlarvi di una tipologia di prodotto che adoro: gli eyeliner. E’ stato il primo oggetto di make up che ho iniziato ad utilizzare nell’adolescenza (lo so, dovrebbe essere uno dei più complicati da applicare, ma, come si suol dire, chi ben comincia è a metà dell’opera… 😉 ) ed è ancora quello che compro con più soddisfazione. Adoro vedere il mio occhio contornato da una riga di questo cosmetico, credo che lo renda molto seducente e accattivante.

Io ho sempre utilizzato gli eyeliner liquidi con applicatore in feltro, mentre qualche anno fa mi ero adagiata sulla comodità di quelli in gel (che, essendo più solidi, se già avete un minimo di manualità, sono molto più facili da applicare!) che però non mi soddisfano tantissimo e continuo a preferire quelli liquidi che ritengo essere più intensi.

Spinta dal mio amore per questa tipologia di prodotto, sono caduta nell’acquisto dell’Eyeliner liquid ink waterproof di Essence. 

20131019_162418

Il packaging è nero e con tappo celeste, contiene 3 ml di prodotto con pao di 6 mesi e costa circa 3 euro. In genere preferisco sempre acquistare gli eyeliner waterproof o a lunga tenuta per evitare l’inconveniente della riga che si stampa (a mia insaputa, purtroppo!) in modo antiestetico sulla palpebra superiore fissa.

La prima cosa che devo dire di questo prodotto è che ho il dubbio di avere acquistato una confezione già aperta; ecco, ci risiamo…un altro prodotto Essence inesorabilmente saccheggiato e vandalizzato! Infatti ho notato subito del prodotto secco sui bordi del tappo,  cosa che dovrebbe capitare aprendo la confezione (non mi ripeto nuovamente cercando di insegnare la morale a quelle ragazze che aprono prodotti che poi non comprano, ma dico solo che questo è un atteggiamento altamente maleducato!). Il prodotto comunque non sembra essersi danneggiato ed è ancora bello liquido anche dopo qualche mese di utilizzo.

Il tratto è molto intenso e il colore ben pigmentato: la riga sarà lucida nei primi minuti di applicazione, poi diventerà opaca ma molto nera.

20131019_162655

La durata è molto alta: non ho mai riscontrato sbavature, nè trasferimenti di colore sulla palpebra fissa, ma non mi sento di dire che sia davvero waterproof, in quanto riesco a struccarlo con la mia adorata acqua micellare Bioderma, senza insistere più di tanto. Preciso, inoltre, che il prodotto si strucca in modo uniforme, senza venire via a pezzettini come altri suoi colleghi 😉

L’applicatore è in setole e qui cominciano i difetti: questi tanti peletti tutti vicini sono, a mio avviso, troppo lunghi per essere precisi; il tratto, infatti, tende ad essere un po’ più spesso di quello che si potrebbe ottenere con un applicatore a feltro conico.

20131019_162635

Il riduttore iniziale (quello che, posto nell’imboccatura iniziale del flacone, serve ad evitare di prendere troppo prodotto) è troppo stretto e per tirare fuori il pennellino bisogna esercitare molta forza, col risultato che, alla fine, il prodotto schizza ovunque. Diverse volte sono stata costretta a rifare la base per gli schizzi provocati da questo eyeliner.

Infine, ma questo non è un vero e proprio difetto, avrei preferito una pallina all’interno del flacone per permettermi di agitare meglio il prodotto.

Tirando le conclusioni, dunque, questo è un eyeliner molto economico, che mi sento di consigliare a persone che amano i tratti spessi e non troppo precisi; per il prezzo che ha (solo 3 euro) e la durata sulla palpebra è un prodotto comunque accettabile. Ma se amate la precisione e la facilità di utilizzo, allora vi consiglio di orientarvi su altro 😉

Alla prossima review…ciao a tutte!

 

20130922_124133 - Copia

Catrice EyeBrow Pencil – matita sopracciglia colore 30 Brow-n-eyed Peas

Buongiorno a tutte fanciulle!

La mia recensione di oggi riguarda un prodotto che utilizzo da molti mesi ormai e che ho già acquistato due volte. Sto parlando della matita per sopracciglia Catrice Eye Brow nel colore 30 Brow-n-eyed Peas.

20130922_124133 - Copia

Questo è il colore più scuro dei tre disponibili ed è perfetto per me: non è troppo caldo e nemmeno troppo freddo, ma un perfetto punto di marrone che ben si adatta alle mie sopracciglia. Parlando subito della colorazione mi sento di sconsigliarne l’utilizzo alle bionde (ovviamente, ma c’è un colore molto chiaro) e a chi ha i capelli scuri ma sul tono “cenere” (freddo, quindi. In tal caso forse sarebbe meglio il colore intermedio); io, ad esempio, ho i capelli naturali proprio tendenti a questo colore, ma facendo mensilmente l’hennè sono riuscita ad ottenere dei bellissimi riflessi rossi, dunque l’utilizzo della matita si intona perfettamente a tale risultato.

20130922_124146

20130922_124214 - Copia

 

 

 

 

 

 

 

 

Ho iniziato a “ritoccarmi” le sopracciglia solamente qualche hanno fa, quando ho scoperto che non erano uguali l’una all’altra e che presentano dei buchetti (termine estremamente tecnico, eheheh!) nella parte iniziale. Inizialmente utilizzavo una classica matita per occhi, ma poi mi sono spinta all’acquisto di questo prodotto.

Altra piccola premessa (poi smetto, giuro!) è che non ho mai utilizzato le polveri a tal scopo perchè, fondamentalmente sono una persona pigra e non ho sempre voglia di terminare il ritocco con il gel trasparente.

La matita in questione mi piace davvero tanto: una volta applicata, e sfumata leggermente con il comodo scovolino al fondo) dura a lungo senza colare o migrare in altri (non desiderati) posti del mio viso.

Essendo, però, così duratura, ha una consistenza molto cerosa che necessita di scaldarsi un po’ per scrivere alla perfezione; il primo tratto, infatti, sarà quasi inesistente, ma già al secondo (ormai la punta è scaldata a sufficienza) scriverà benissimo e il tratto durerà a lungo.

La durata è ottima anche quando vince la mia pigrizia rispetto alla voglia di apparire al meglio e non applico il gel trasparente 😉

Un difetto da tenere in considerazione, però, è la mancanza di tester negli stand Catrice, quindi potrebbe risultare difficile trovare la colorazione giusta.

Il prezzo è molto economico (circa 3 €) e la quantità di prodotto abbastanza elevata, 1.6 grammi.

In conclusione mi sento di consigliare questo prodotto per l’ottimo rapporto qualità/prezzo!

20130922_125007

Matita kajal nera Dolomia (Unifarco) – Review

Questa mattina, approfittando di uno sprazzo di sole, sono riuscita a fare qualche foto per il blog, ergo, posso recensire qualche prodotto 🙂

Inizierei subito dalla mia matita occhi nera preferita; una premessa però è d’obbligo, non utilizzo questo prodotto nella rima interna (la cosiddetta water line), in quanto trovo che tutte le matite, applicate lì dentro, mi rimpiccioliscano gli occhi (che già non sono propriamente molto grandi, purtroppo 🙁 ). La mia recensione di oggi, quindi, sarà per un uso esterno (concedetemi il termine 😉 ), da applicare come eyeliner o da sfumare leggermente per definire la rima cigliare superiore o inferiore.

20130922_125007

Detto questo, ora vi parlerò del prodotto, che avevo acquistato qualche mese fa nella mia farmacia di fiducia, in un cofanetto mascara+matita. Ammetto di essere partita prevenuta: “una matita occhi comprata in farmacia non avrà mai la stessa resa e le stesse qualità rispetto a quelle vendute in profumeria!”, pensavo. E ammetto di essermi sbagliata alla grande!

Tenete conto che quando ho iniziato ad utilizzarla ero reduce da un periodo di I Love Rock di Essence (che peraltro ancora possiedo e non so come finire…suggerimenti?), matita molto nera, ma altrettanto “mobile” e “ballerina” in quanto, quando la applicavo sugli occhi, me la ritrovavo, dopo poco tempo, colata in qualsiasi posto del viso! Questa matita della Dolomia, invece, pur avendo un tratto nero ben marcato e molto intenso, rimane lì dove la metto, senza depositarsi e sgretolarsi dispettosa sulle rughette del mio contorno occhi.

E’, inoltre, facilmente sfumabile (al fondo della matita c’è uno sfumino molto comodo) e molto morbida (non “gratta” affatto la zona delicatissima della palpebra). Sono molto soddisfatta di questo prodotto e sicuramente lo ricomprerò una volta terminato (e quando sarò riuscita anche a far fuori finire la mia I Love Rock).

20130922_125059

Una sola passata di matita

20130922_125122

Matita sfumata grazie allo sfumino in dotazione

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ora qualche dato tecnico:

– il colore è il numero 91, seppia;

– il marchio Dolomia fa parte della Unifarco, quindi è venduto nelle farmacie;

– il costo dovrebbe aggirarsi intorno ai 7/8 €, anche se, avendola acquistata in un kit con mascara, non posso essere più precisa;

– il PAO è di 36 mesi;

– la matita è in legno, dunque temperabile.

Vi consiglio dunque di dare un’occhiata a questo prodotto, io ne sono rimasta piacevolmente colpita!

Buona domenica a tutti!

20130718_181721

Un pomeriggio di shopping in centro… economico :)

Qualsiasi ragazza lo sa: quando il morale è a terra, niente è meglio dello shopping per tirarsi su! E così, complice la giornata decisamente storta, mi sono concessa due acquisti economici che desideravo da tempo.

Innanzi tutto ho fatto tappa da Kiko per vedere nuovamente lo stick eyeshadow numero 28 della collezione Colour in the World (quello color burro), ma l’ho nuovamente lasciato lì dov’era: non mi convince affatto! Troppi brillantini, e mi sembra poco durevole…costerà solo 3,40 €, ma non mi va proprio di buttarli via! Quindi no, sono stata brava e ho nuovamente resistito.

Seconda tappa è stata Yves Rocher e la commessa ha contribuito a rovinarmi ulteriormente la giornata: il mio adorato deodorante all’Hamamelis è fuori produzione perchè lo stanno riformulando…ergo, dopo non sarà come ora! Lasciatemi dire: E-C-C-H-E-C-C-C-A-V-O-L-O (mi sono autocensurata 😛 ) per una volta che trovo il deodorante che fa per me, va fuori produzione e dopo avrà una diversa formulazione…vabbè, è ufficialmente riaperta la stagione di caccia al deodorante efficace. Ma devono fare queste benedette riformulazioni proprio in estate quando si suda di più? Signor Yves, mi spiega che *cavolo* (nuova censura) le è saltato per il cervello?

A questo punto dovevo riprendermi, quindi si era resa necessaria una capatina all’OVS = Essence; guarda caso ieri avevo visto il nuovo tutorial di Clio che osannava un pigmento…e guarda caso questo pigmento c’era (yeeeee, evento più unico che raro trovare quello che si cerca allo stand Essence!). Ed eccovelo qui, nel suo splendore, il pigmento numero 02 Smell the Caramel, non vi ho fotografato il nome perchè le commesse avevano sigillato la jar con lo scotch e rimuovendolo è venuta via anche l’etichetta col nome 🙁 Credo che darà il meglio di sè da bagnato e proverò presto…tra l’altro pensavo di fare un post con una proposta di trucco occhi estremamente low cost, stando nel budget di 10 € (per tutti i prodotti); impresa ardua, ma non impossibile! 😉 E per complicare le cose cercherò di utilizzare al massimo due prodotti Essence, altrimenti sarebbe troppo facile…vediamo, mi studio bene la cosa! 🙂

Questo è il mio primo pigmento Essence, quindi devo proprio sperimentarlo; costo: € 2,99.

20130718_181721

20130718_181747

 

 

 

 

 

Dopo di che entrata rapida da H&M per acquistare al volo un blush; ci passavo davanti tutte le volte e oggi mi son detta: basta! E’ arrivato il momento di provarne uno, e la scelta è ricaduta sul numero 18, Sweet Rose. Dunque ci sono ricascata: un altro blush! Quando mi deciderò di smettere di acquistarne che tanto non li finirò mai tutti nemmeno in due vite intere? Stendiamo un velo pietoso….

Questo comunque è un bellissimo colore leggermente satinato; a mio avviso è un rosa tendente al malva, ma a descrivere i colori faccio pena, quindi vi lascio alle foto “che è meglio” 🙂 L’inci non mi sembra malaccio, lo fotografo per chi fosse interessato…

Costo: € 3,95

20130718_180005

20130718_180025

20130718_180043

20130718_175833

 

 

 

Poi sono andata alla Coin, ma sono stata brava e non ho acquistato nulla; ho visto il nuovo blush in crema della collezione limitata di Essence (altro evento raro trovare un pezzo di una limited edition!), ma non l’ho preso. Innanzi tutto perchè acquistare un blush al giorno è più che sufficiente, e poi perchè non ho letto opinioni così entusiaste su questo prodotto. E poi, in questo momento uso solo fondotinta in polvere, dunque sarebbe un pastrocchio utilizzarci sopra un blush cremoso.

Bene ragazze, il mio sproloquio è terminato…buona serata a tutte!

p.s. domani è venerdì…yaeh! 😀