Archivio tag: creme

La tecnologia e il packaging dei cosmetici…con licenza di uccidere!

Siamo nel 2013 e la tecnologia fa sempre più passi da gigante; utilizziamo telefonini che ci preparano quasi il caffè, ci sono attori americani che vanno a sposarsi nello spazio, la ricerca cerca cure per malattie che fino a qualche anno fa erano un flagello, eppure ci sono ancora prodotti cosmetici che non riescono ad indovinare la confezione giusta da utilizzare.

Ho speso 35 euro per una crema che ha un dosatore con licenza di uccidere; ogni volta che premo quella malefica pompetta è un terno al lotto scoprire dove mi ha sputato la crema. A volte sul muro (in tal caso prontamente vado a raccogliere il prezioso unguento costato una fortuna), altre volte direttamente dentro l’occhio, ma il peggio e quando la crema mi finisce in bocca. Dico io, possibile che, con tutti i soldi che vi fate pagare un prodotto, non siete stati in grado di assumere un ingegnere che progettasse un dosatore senza istinti omicidi?

Per non parlare dei contorni occhi, perché qui sì che c’è da divertirsi. Tubetti con un cratere al posto dell’apertura quando è risaputo che in questa zona bisogna mettere quantità infinitesimali di prodotto, flaconi che partono bene con beccucci sottili, ma che al lato pratico dovete spremerli all’inverosimile perché non esce nulla e, proprio in quel momento, esce una vagonata di prodotto.

E poi ci sono loro, i flaconi ma-a-che-cavolo-servirà-questa-roba: super tecnologici, con applicatore in metallo, ma che poi è un semplice gel per i brufoli…a cosa servirà questo effetto freddo su una parte che non è da drenare? State forse cercando di spillarmi più soldi per una confezione super all’avanguardia che al lato pratico non serve a nulla?

Quindi faccio la mia proposta e mi rendo disponibile per il bene dell’umanità: aziende, se volete una consulente che vi faccia capire (in modo gratuito) una volta per tutte che non chiediamo chissà quali tecnologie, ma semplicemente packaging funzionanti e adeguati al loro utilizzo, fatemi un fischio 😉

20130615_095519

Crema Avène Hydrance Optimale légère

Buona domenica a tutti!

Oggi voglio spendere qualche parola sulla crema che mi ha accompagnata per questi ultimi mesi e che sta giungendo al termine… la Avène Hydrance Optimale Légère, per pelli sensibili da normali a miste.

20130615_095519

Ho acquistato questa crema a gennaio, quando ho cominciato a vedere le mie guance sempre rosse e ho deciso di utilizzare quotidianamente un prodotto farmaceutico. Da pochi giorni ho scoperto che questo rossore è causato dalla couperose e il dermatologo mi ha suggerito un’altra crema dell’Avène da utilizzare, ma aspetterò ad acquistarla dopo il termine di questa.

Io l’ho acquistata in farmacia al prezzo di € 22 circa. E’ una crema molto leggera che secondo me si adatta benissimo alle pelli miste; ammetto che nei mesi freddi a volte avrei avuto bisogno di una consistenza più ricca, ma in questo periodo estivo è un’ottima alleata. Idrata, lascia la pelle morbida, ma non la unge troppo, evitando l’odioso effetto lucido. Io ho la versione normale, senza filtri UV perchè in genere preferisco metterli a parte 🙂

La confezione a tubetto è molto comoda ed igienica, anche se (quando si avvicina al termine) esce a fatica ed è necessario tagliare il flacone per prelevare tutto il prodotto.

L’inci ovviamente non è bio, ma, a causa dei miei problemi alla pelle, ho smesso di affliggermi per qualche pallino rosso in più e guardo al risultato del prodotto 😉

20130615_095546

Mi sento dunque davvero di consigliare questa crema a chi desidera un’emulsione leggera, ma idratante e privilegia canali di distribuzione più cari, ma farmaceutici.

Alla prossima, un bacio!