Archivio tag: drama

20140712_103205

My top 5 Powder Room Products – #dramatag

Buongiorno fanciulle!

E’ arrivato il momento di partecipare ad un *nuovo* Dramatag, con soli due mesi di ritardo :-/ Ma l’importante è partecipare, giusto??? 😉

Oggi vi racconterò quei miei cinque prodotti da ritocco fuori casa, che generalmente porto con me in borsetta per poter essere sempre impeccabile. Vi metto *qui* il link al post di Drama, l’ideatrice di questo tag 😉

Premetto subito che i miei restauri, durante il giorno, sono tendenzialmente ridotti al minimo e che odio portarmi troppe cose in borsa (già così rientra nella categoria pesi massimi…u.ù); in genere ho una make-up bag con contenuto fisso, nella quale inserisco in modo variabile il prodotto labbra che ho applicato al mattino.

20140712_103205

Il primo prodotto, per me fondamentale, sono le salviettine assorbi sebo. Al momento sto usando quelle di Essence (che vi avevo recensito *qui*), ma sono curiosa di provare la versione di Kiko (ne ho letto opinioni positive da Misato 😉 ). In genere le tampono qua e là sul viso per contrastare le lucidità. Mi piacciono perchè non impegnano, ovvero…posso utilizzarle senza combinare grandi danni anche quando non mi trovo nel luogo adatto. Zac zac, così, sul viso…e via!

Lo step successivo è quello della cipria; spesso, infatti, dopo aver opacizzato il viso con le veline, uniformo la base con la cipria. In questo momento sto utilizzando quella della linea base di Elf: ha una confezione molto comoda e davvero compatta (perfetta per la borsa), ma purtroppo ha una colorazione spiccatamente gialla. Per i ritocchi on the go mi posso accontentare 😉

Nei giorni in cui un grazioso e indifeso (te possino….!) brufolo ha deciso di trasferire la sua residenza sul mio viso, non possono mancare di certo i ritocchi col correttore. Ne tengo, comunque, sempre uno di emergenza nella pochette, per scongiurare e nascondere anche quelli nati all’improvviso, nell’arco della giornata, a mia insaputa. Nel caso specifico vedete lo Skin Evolution di Kiko nella tonalità 01.

Spesso mi vedo costretta a ritoccare anche la matita occhi, soprattutto quando quella che ho applicato al mattino è colata o si è volatilizzata nel nulla. Cerco di portarmi matite automatiche che non necessitino del temperino. In questo caso ne vediamo una della Revlon (che vorrei terminare) come rappresentante della categoria.

Infine, dulcis in fundo, il re dei ritocchi è lui: il prodotto labbra. Perchè è quello che, in genere, scompare prima o che devo risistemare dopo un pranzo o una bevuta. Questo prodotto non è mai fisso e porto con me quello che ho applicato al mattino; in questo caso vedete il matitone L’Oreal Glam Shine Balm Gloss 901 Sorbet Rose, un prodotto passepartout che utilizzo spesso, soprattutto per i trucchi giornalieri.

Eccovi svelato il contenuto della mia pochette dei ritocchi; e voi, cosa portate con voi in borsetta? Più o meno le stesse cose mie? Avete suggerimenti da darmi? Scrivetemi tutto nei commenti!

Baci

20140212_115054

My top 5 Splurge Worth Products – Dramatag

Buonasera a tutte fanciulle!

Lo so, sono terribilmente in arretrato con i #dramatag, ormai credo di essermene persa almeno quattro. La bravissima Drama, d’altro canto, è una fonte inesauribile di idee e sforna tantissimi nuovi tag allettanti, e io solo ora riesco a recuperarne uno nato nell’anno vecchio.

I protagonisti di oggi sono tutti quei prodotti cosmetici molto costosi (un rene praticamente) che però valgono ogni singolo centesimo pagato. Quei prodotti che, guardandoli, pensiamo: “ci ho speso tanto, ma sono contenta di averlo fatto!”.

Premetto inizialmente che i concetti di costoso ed economico sono altamente soggettivi e che non si possano stabilire in modo universale. Il tutto dipende dalle proprie tasche! E oggi voglio mostrarvi tutti quei prodotti che, nella mia collezione make-up, spiccano per prezzo più elevato rispetto al resto.

Bene, dopo aver adempiuto all’ulteriore formalità di linkarvi il Tag originale della Drama nazionale (QUI il link diretto al suo post che vi invito davvero a leggere!) posso dare avvio alle danze e mostrarvi i miei tesssssssori. 😉

20140212_115054

I latini dicevano dulcis in fundo, ma io vado contro corrente e vi mostro subito, così, d’emblée il mio tesoro cosmetico, che soddisfa in pieno il mio feticismo truccoso. Mi riferisco al Blush Creme de Chanel 63 Révèlation. L’ho desiderato tanto, swatchato anche di più e alla fine, complice un 15% di sconto da Sephora, me lo sono accaparrata. Rientra di diritto in questo tag perchè vale ogni singolo centesimo che costa. E’ pigmentatissimo (infatti è necessario fare attenzione nell’applicarlo), duraturo, facile da sfumare e bellissimo anche a vedersi (venduto, ovviamente, con la sua custodietta di vellutino altamente inutile, ma molto, molto scenica 😉 ).

Si classifica secondo il Primer Potion di Urban Decay; questa base per ombretto costa circa 17 €, ma fa effettivamente la differenza. Con lui (e un ombretto di qualità media) andate sul sicuro e il make-up rimarrà intatto tutto il giorno. Non mi sono mai pentita di averlo acquistato, anzi, l’ho osannato in più di un’occasione.

Medaglia di bronzo per il correttore Mac Studio Finish. Avete presente quei fastidiosi brufoli che nascono sempre in zone molto visibili del viso (ad esempio IL NASO!) che al mattino coprite con molta cura, ma che rispuntano come per magia mentre parlate con qualcuno? Quando notate che lo sguardo del vostro interlocutore si posa spesso su quella zona del viso incriminata e voi cercate in ogni modo di svincolarvi e di correre in bagno per controllare la situazione ed eventualmente ritoccare il balordo? Bene, dimenticatevi tutto ciò e affidatevi a questo correttore! E’ fantastico, resiste a tutto (o quasi). Costa abbastanza (anche qui ci aggiriamo intorno ai 17 €), ma è il miglior correttore che io abbia mai provato.

Rimaniamo in zona Mac e parliamo di Rebel; anzi no, è davvero necessario parlarne? La fama di questo rossetto spopola il web. E’ un colore stupendo, capace di risolvere qualsiasi make-up: una linea di eyeliner, mascara e LUI. Inimitabile direi. Non mi sono mai pentita di averlo acquistato (tra l’altro io l’ho comprato in Francia, quindi dovrei averlo pagato circa 50 centesimi in meno 😛 ) e mai lo farò.

Last but not least, lo smalto Essi Lady Like. Il colore è splendido e lo abbino a qualsiasi outfit od occasione, ma la stesura è davvero inimitabile. E’ facile da applicare, il colore è bello pieno fin da subito e il pennellino perfetto. Dopo aver provato il mio primo smalto Essi ho deciso che, d’ora in poi, cercherò di orientarmi esclusivamente su questa marca! La qualità c’è, si vede e vale tutti i soldi che costa! 😉

Bene ragazze, questi erano i miei prodotti costosi più apprezzati. E voi, cosa avete inserito o inserireste in questo tag?

Vi linko, inoltre, tutti gli altri #dramatag a cui ho partecipato:

– Top 5 Doe Dear Products!

My Top 5 “Take that, McGyver!”

– My top 5 Sunny-Cheeks Products

– My top 5 Va va voom!

– My top 5 – I’m late/ I’cant be bothered products

Un bacione!

20131116_110837

Top 5 Doe Dear Products! #dramatag

Buongiorno fanciulle!

Eccoci, finalmente con un nuovo tag ideato dalla bravissima Drama, che questa volta ci chiede di elencare i cinque prodotti che riescono a regalarci un look da cerbiatta, caratterizzato da occhioni grandi e languidi, esattamente così:

Gatto_occhi_dolci

Il look da riproporre è, dunque, molto discreto, semplice, elegante e naturale, ma pur sempre d’effetto e ben realizzato 😉

In effetti mi affido, in modo sistematico, ad alcuni prodotti in grado di regalarmi tale risultato, mentre ne rifuggo altri (come l’eyeliner nero opaco) che, invece, prediligo per un aspetto più sexy e seducente.

20131116_110837

L’occhio da cerbiatta in genere lo ottengo con un ombretto chiaro e luminoso applicato su tutta la palpebra mobile; in questo periodo amo alla follia il L’Oreal Color Infallible Tender Caramel, che è un beige rosato molto luminoso, scrivente e duraturo, perfettamente in grado di aprirmi lo sguardo e rendermelo meno stanco.

Pur non utilizzando l’eyeliner (quando cerco di ottenere occhi grandi e languidi) preferisco infoltire comunque le mie ciglia superiori con l’ombretto nero della Palette Sleek Au Naturel; ve l’ho mostrato anche QUI e non posso che manifestare un amore spassionato per questa cialdina. Scrivente, pigmentato, duraturo, opaco e di facile sfumabilità, l’ombretto nero perfetto aggiungerei (se non fosse che è leggermente polveroso). Dunque lo sfumo il più vicino possibile all’attaccatura delle ciglia aiutandomi con un pennello da precisione, senza oltrepassare troppo l’angolo esterno del mio occhio.

20131112_112034

Ebbene sì, la foto è spudoratamente riciclata dal mio post precedente 😛 Solo io posso essere tirchia perfino nel blog!

Ora darò il colpo di grazia pubblico alla mia autostima parlandovi delle mie ciglia dritte “a tettoia” (come mi piace chiamarle) e poco consone ad uno sguardo da Bamby; dunque il prossimo prodotto che voglio citare è il piegaciglia, fido compagno del mio sguardo languido!

Ed eccoci al pezzo forte del make-up occhi, ovvero al protagonista indiscusso di ogni sguardo dolce e tenero: il mascara! In questo periodo sto utilizzando il Get Big! lashes di Essence che vi ho già recensito qui e che, allo scopo, mi sembra estremamente adatto. Allunga le mie ciglia quanto basta per aprirmi lo sguardo e per donarmi, visivamente parlando, una forma più ampia del mio occhio.

Infine, una blushomane (oggi mi sono data all’utilizzo di termini altamente tecnici :-P) come me non può esimersi dall’utilizzo del fard, il solo e unico trucco in grado di regalarmi un aspetto imbarazzato e timido, molto da cerbiatta, insomma! Oggi voglio citare il mio nuovissimo amore, Le Blush Creme de Chanel numero 63 Revelation; facile da sfumare, dal colore perfetto e naturale (un rosa corallo chiaro) e, soprattutto, a lunga durata sulle mie gote.

20131116_111032

Per ultimo voglio mostrarvi un oggetto extra, che esula dal mondo del make-up, ma che senza dubbio abbinerei al look che vi ho proposto: un cerchietto con fiocchetto (acquistato al mercato diversi anni fa) che mi regala immediatamente un aspetto simile al suo:

biancaneve

20131116_111116

Bene, questi sono i miei cinque prodotti preferiti (più un extra non cosmetico) per ottenere uno sguardo da cerbiatta; e voi cosa utilizzate a questo scopo?

Vi lascio nuovamente il link al post di Drama invitandovi, qualora non l’abbiate già fatto, a visitare costantemente il suo blog sempre ricco di consigli e utili recensioni 😉

Infine vi segnalo che questi sono i precedenti #dramatag a cui ho risposto:

– My Top 5 “Take that, McGyver!” Products

– My top 5 Sunny-Cheeks Products

 My top 5 Va va voom! Products

– My top 5 – I’m late/ I’cant be bothered products

Ciao a tutte e buon fine settimana!

 

20131025_153536

My Top 5 “Take that, McGyver!” Products #dramatag

Questa volta sono terribilmente in ritardo con i #dramatag, così provvedo subito a portarmi avanti di uno e a parlarvi dei miei prodotti multitasking, ovvero dei My Top 5 “Take that, McGyver!” Products.

Prima, doverosa, premessa riguarda il geniale titolo del Tag, per il quale faccio il mio *chapeau* a Drama 😉

Concentrandoci, invece, sul fulcro del Tag, bisogna elencare 5 prodotti poliedrici (“coltellini svizzeri” come li chiama Drama), che si prestino a svariati utilizzi.

I miei prodotti multi uso, nascono in genere da due fattori scatenanti:

– sono così belli che riesco ad utilizzarli in mille modi differenti e rimangono sempre dei prodotti meravigliosi;

– non mi piacciono affatto e, pur di finirli, li riciclo per altri scopi.

20131025_153536

Nella prima categoria rientrano sicuramente i Soul Color Astra (io ne possiedo solo uno in realtà, il numero 8); sono ombretti cremosi e pigmentatissimi che durano tantissimo utilizzati come base per ombretti in polvere, come ombretti veri e propri (da soli) o come eyeliner; il mio colore scuro e riflessato, poi, si presta perfettamente a quest’ultimo utilizzo.

Rimaniamo sugli ombretti, ma cambiamo brand: Kiko. Vi avevo mostrato in questo post l’ombretto numero 121 acquistato in saldo; ebbene, lo utilizzo con soddisfazione nella piega dell’occhio per sfumare colori chiari (pelli abbronzate: astenetevi! E’ molto chiaro e si vede poco perfino sulla mia carnagione pallidissima) e sotto gli zigomi, per un contouring molto delicato e chiaro, ma d’effetto 😉 L’avevo acquistato in saldo a 2,90 €, quindi doppia soddisfazione per un prodotto multitasking così economico!

Ora possiamo già passare alla seconda categoria…

Il prossimo prodotto è una Sòla cosmetica con la S maiuscola: l’ombretto Essence numero 22 Blockbuster. Credevo fosse un bellissimo bianco panna matte da utilizzare in trucchi sofisticati e, invece, mi sono ritrovata con un ombretto per nulla scrivente, anzi, del tutto inesistente. Siccome odio gettare via i prodotti intatti, lo utilizzo come cipria per il contorno occhi per fissare il correttore. Anche per questo scopo non mi fa impazzire, ma in qualche modo dovrò pur utilizzarlo! Fortunatamente mi era costato poco.

Allontaniamoci di poco e parliamo di un altro ombretto in polvere Essence (tranquille, ho finalmente capito che non vado d’accordo con questo prodotto e non ne ho più acquistati 😉 ), il numero 55; il colore è un arancio/corallo con riflessi dorati molto pigmentato, che però mi sta malissimo sugli occhi così ho deciso di utilizzarlo come blush. Decisamente meglio così, anzi, vi dirò che mi piace parecchio!

Ed eccoci arrivati all’ultimo prodotto, che però non è make-up….puntini di sospensione per creare un po’ di suspance…il re del riciclo è proprio lui il balsamo per le labbra di Erbario Toscano; già nella review vi avevo accennato la delusione che avevo provato utilizzando questo prodotto e così sono riuscita ad utilizzarlo come balsamo idratante per unghie e cuticole e, anche questa volta, mai riutilizzo è stato più apprezzato: applicato la sera quando guardo la tv o leggo un libro, ha contribuito ad idratare alla perfezione le mie odiatissime cuticole, senza l’inconveniente dell’olio che cola da tutte le parti. Il balsamo rimane ben saldo e fermo al suo posto, fino al completo assorbimento.

Ecco, infine tutti gli swatch; purtroppo non vedrete nulla dell’ombretto 22 di Essence perchè è davvero trasparente e per nulla pigmentato, quindi mi risulta difficile catturarlo con la macchina fotografica! E, del resto, anche la luce pessima di oggi non mi ha aiutata…

20131025_153715

Ebbene, questi erano i miei prodotti McGyver, o per meglio dire, i prodotti a cui ho dato nuova vita con utilizzi alternativi 😉

Qui potete trovare anche le mie risposte ai precedenti Dramatag: I’m late/ I’cant be bothered productsMy top 5 Va va voom! ProductsMy top 5 Sunny-Cheeks Products.

Alla prossima…ciao a tutte e buon fine settimana!

20130723_173938

My top 5 Va va voom! Products

La genialità di Drama colpisce ancora e dopo il successone riscosso dal Tag della scorsa settimana sui 5 prodotti preferiti per trucchi veloci, questa volta ci ha proposto di elencare i 5 prodotti che, se usati, ci fanno sentire belle, piacenti e seducenti. Non devono essere per forza prodotti da utilizzare tutti nel medesimo make-up, ma sono quegli alleati a quali ci rivolgiamo quando vogliamo fare colpo su qualcuno.

Potevo astenermi da questo splendido Tag? Ovviamente no e quindi ora vi elencherò i prodotti che quando applico sulla mia pelle mi rendono più piacente dapprima ai miei occhi e di conseguenza agli occhi degli altri…perchè la prima regola per piacere è piacersi! 😉 (forse l’ho rubata da qualche pubblicità di non so cosa…ma rende perfettamente l’idea 😛 )

20130723_173938

– Rebel di MAC; non a caso cito per primo prodotto un rossetto perchè, secondo me, quando vogliamo essere piacenti e sensuali valorizziamo subito le labbra. E questo rossetto non è il classico rosso, ma un color ciliegia/violaceo che su di me ha una durata eccelsa e che quando indosso mi sento subito più diva. Lo prediligo però per un make-up serale, quindi immaginando un tête-à-tête con un bel ragazzo o un aperitivo con le amiche, ma con prospettive (si spera!) di rimorchio 😛

– Blush Kiko numero 110; ve ne ho parlato qui ed è un blush che adoro! Il finish matt, innanzi tutto, mi regala un’aria sana, ma non troppo evidente e il colore è perfetto per me e per le mie gote: mi dona subito un’aspetto da “imbarazzata” o da “affaticata/accaldata/baciata dal sole”, insomma…l’adorato aspetto bonne mine molto elegante che piace a me e di conseguenza anche agli altri! 😀

– Ciglia finte a ciuffetti Essence; ebbene sì…quando voglio puntare sullo sguardo e accattivarmi gli occhi di tutti, non possono mancare le ciglia finte! Io in genere applico solo qualche ciuffetto alla fine dell’occhio e questo già basta a farmi sentire più bella 😉

– Collistar smalto effetto gel “Rosso impulsiva”; il nome è già tutto un programma! Ve ne ho parlato qui e c’è poco da fare, lo smalto rosso sulle unghie mi fa sentire subito più raffinata ed elegante…quindi punto su di lui quando voglio avere ogni minimo dettaglio curato, comprese le mani!

Gel Eyeliner Essence; dulcis in fundo, lui non può mancare per ottenere l’effetto occhi da gatta….;-)

Non è stato facile sceglierne solo cinque, ma questi sono i prodotti a cui mi affido o mi affiderei volendo far colpo su qualcuno…e voi, quali scegliereste?

Un bacione a tutte!