Archivio tag: dupe

SAM_1699

Peggy Sage – Pennello da Sfumatura – Review

Buongiorno fanciulle!

Siccome il tempo qui a Torino è pessimo e da circa una settimana il sole (aka la luce naturale) non si fa vedere, io sono rimasta indietro con le foto per il blog. Dunque oggi vi parlerò di un “attrezzo del mestiere”, ovvero un pennello, che se anche viene fotografato con luce artificiale, non è un gran danno.

SAM_1699

SAM_1700

In particolare vorrei parlarvi di uno dei miei pennelli preferiti per gli occhi, quello da sfumatura di Peggy Sage. Io mi ero accaparrata questo gioiellino l’anno scorso al Cosmoprof, presso lo stand della famosa casa comsetica. Purtroppo ne avevo acquistato solo uno e, dal momento che qui a Torino questa marca non si trova, dovrò aspettare marzo per potergli regalare, finalmente, un compagno e lasciarlo “riposare” un pochino. Sì, perchè lo uso senza sosta tutti i giorni, lo strofino a ripetizione su veline impregnate di Brush Cleanser per poterlo adoperare (pulito) in ogni momento. Se i pennelli potessero parlare, lui mi manderebbe senza riserve a quel paese, chiedendomi una vacanza 😛

Il pennello dovrebbe essere un dupe del celeberrimo 217 di Mac. Il condizionale è d’obbligo, perchè io non possiedo il cugino più costoso e non posso fare paragoni. Vi posso però dire che quello di Peggy Sage è un ottimo pennello, in barba alla effettiva (o meno) somiglianza col Mac.

SAM_1703

E’ un pennello da sfumatura a setole bianche; ha una forma frontalmente piatta, ma è comunque molto denso. Dalle foto si vede la differenza tra il suo profilo e la sua “facciata” frontale. La sua forma permette di effettuare sfumature precise e la densità facilita tantissimo il lavoro.

SAM_1701

Sebbene (dato il colore delle sue setole) usandolo tenda a sporcarsi molto, con il lavaggio torna sempre come nuovo. Da quando ce l’ho non mi ha mai perso un pelo e anche la forma non ha subito alcuna variazione. Preciso, infine, che il manico è in legno e molto robusto (e lunghissimo, aggiungerei).

SAM_1702

Il prezzo è molto competitivo, ovvero circa 4 €. Insomma, se cercate un pennello da sfumatura, valido ed economico, questo fa sicuramente al caso vostro!

SAM_1707

Vi faccio vedere, infine, delle foto comparative accanto al pennello da sfumatura di Urban Decay, contenuto nella Naked 2.

Ora passo la palla a voi: l’avete mai provato? Usate e amate anche voi un pennello dalla forma simile a questa?

20130716_140436

Dupe Aqua Cream Make Up For Ever – Pupa Vamp ombretto 100

Ciao a tutte!

Ieri sono stata nel centro commerciale della mia città e ne ho approfittato per dare un’occhiata ai nuovi Cream Eyeshadow di Pupa Vamp; quando ho visto il primo, il numero 100, mi son detta: “eppure mi ricorda qualcosa…”.

Così sono corsa al piano superiore e mi sono swatchata sulla mano l’Aqua Cream di Make Up For Ever, il numero 13 (Beige Chaud) e…….identici! Inutile dire che ho acquistato subito quello della Pupa, pagandolo € 10 (da Sephora) e risparmiando più di 15 € rispetto all’ombretto in crema di MUFE che desideravo da tempo.

Si tratta di un ombretto quasi in mousse, molto morbido, di colore beige leggermente pescato con glitter sul dorato e multi color; purtroppo non posso farvene ancora una review in quanto l’ho utilizzato solo oggi, ma seguirà sicuramente un post più dettagliato! 😉

20130716_14043620130716_140342

Sono poi andata a casa senza lavarmi le mani, così da farvi vedere i confronti tra i due ombretti (io quello di Mufe non ce l’ho) e oggi, non paga, sono andata da Sephora vicino al mio ufficio per confrontarvi l’ombretto di Pupa (sempre il numero 100) anche con il Mufe numero 16 e fare qualche foto! 🙂

20130715_152411

Quello a sinistra è l’Aqua cream MUFE numero 13 e quello a destra il Pupa Vamp numero 100

Vi assicuro che le somiglianze tra l’ombretto Pupa e il MUFE numero 13 sono altissime e le differenze impercettibili, se non in termini di durata…anche lavandosi le mani l’Acqua Cream di Makeup For Ever rimane lì dov’è! Ecco dunque le prove delle somiglianze…

20130716_08555020130716_105323

20130710_090104

La cipria più longeva del mondo, Hollywood – Neve Cosmetics

Buongiorno a tutti 🙂

Oggi vorrei parlarvi di un prodotto auto-rigenerante, probabilmente il risultato di un complesso esperimento genetico che gli permette di riprodursi da sola durante la notte. Sto parlando della mini size della Cipria Hollywood di Neve Cosmetics, che io possiedo dal dicembre del 2011. Ebbene sì, avete letto benissimo, tra qualche mese questa confezione piccola compirà ben due anni e ancora non mi ha abbandonata.

L’ho utilizzata tutte le mattine per mesi e mesi, l’ho portata con me in borsa e ne ho anche rovesciata un’ingente quantità nella mia make-up bag, eppure lei c’è, è ancora lì e non da segni di volersene andare molto presto. Ormai è una questione di principio, siamo in un duello, io contro di lei per vedere chi rimarrà fino alla fine. Non ho progetti di smaltimento prodotti in corso, tranne che per lei: la Hollywood DEVE finire, costi quel che costi, piuttosto me la mangio a colazione, ma i due anni non deve compierli.

Scherzi a parte, mai acquisto è stato più proficuo, una semplice mini taglia da € 3,90 che dura per così tanto tempo; se volete risparmiare, se volete ottime prestazioni in termine di durata nel tempo, non posso che consigliarvela. Ma dubito che la ricomprerò. L’acquisto era stato “indotto” dalla prima edizione del programma di Clio su Real Time e dal suo uso continuo della HD di Mufe; io ovviamente ho cercato l’alternativa più simile al prezzo più basso. Però non mi hai soddisfatto tantissimo.

20130710_090043

Sto parlando dunque di una cipria HD, in pura silica molto fine, che costa € 12,90 nella jar in full size. Sembra bianca, ma l’effetto sulla pelle non si vede, diventa perfettamente trasparente.

20130710_090104

Innanzi tutto ci tengo a precisare che non mi secca la pelle; io la utilizzo prevalentemente sulla zona T (che in questo periodo è diventata una zona T-U-V-Z-X-Y, insomma, mi lucido  ovunque!) e non mi ha dato alcun fastidio a livello di epidermide. Non la amo semplicemente perchè (e qui forse sto per dire un’eresia e partiranno quintalate di pomodori lanciati verso di me!) non mi opacizza come vorrei. Trovo che quella compatta di Essence (la Compact Poweder Translucent) mi opacizzi molto di più, forse perchè mi da l’impressione di rimanere di più sulla mia pelle. La Hollywood è così impalpabile, così fina, così leggera, che la sento sparire dalla mia pelle. E probabilmente se ne va davvero perchè quando uso lei dopo solo un paio di ore mi lucido.

Ora vorrò sperimentare nuove ciprie, ma non prima della sua dipartita… ho già ordinato la Complexion Perfection di Elf e la Minerla Booster Sheer, poi vorrò provare quella in polvere libera di Essence tanto decantata (ma che è sempre a base di Silica come la Hollywood, per questo ancora non ho ceduto al suo acquisto).

 

20130708_093958

La mia base trucco estiva

Buon lunedì a tutte ragazze!

20130708_093958

Oggi voglio parlarvi della mia base trucco estiva…quali prodotti sto utilizzando in questo periodo per il make-up del viso. Premetto innanzi tutto che, a causa della mia couperose, devo sempre uscire con una crema a schermo totale, quindi la base dovrà poi contenermi il lucido perchè col caldo, una crema così filmante, non aiuta di certo a rimanere fresca 😉 La crema solare che utilizzo è quella dell’Avene di cui vi ho parlato qui: http://storiediordinariabelta.altervista.org/avene-tres-haute-protection-crema-solare-viso-spf-50/

20130708_094035

Il fondotinta che ho utilizzato di più in questo periodo (almeno prima dell’acquisto del Bare Minerals) è il fondotinta minerale di Sephora in polvere libera. L’avevo acquistato con i saldi l’anno scorso senza poter provare la colorazione e infatti l’avevo sbagliata: il colore 25 medio è troppo scuro per me, così l’ho mescolato ad un sample del fondo Avorio di Mineralepuro, ma rimane comunque una colorazione inadatta e quindi sto proprio cercando di terminarlo con un utilizzo intensivo. Lo applico con il pennello 45 di Sephora per le polveri minerali.

Quando applico il fondotinta minerale cerco di mettere prima la cipria (per evitare macchie sul viso) e in questo caso utilizzo la Hollywood di Neve Cosmetics, che ho da troppo tempo e voglio terminare.

20130708_095438

Alla sera, invece, per un effetto più performante del mio incarnato, utilizzo la BB Cream Garnier per pelli miste nella colorazione Light (perfetta!) e in tal caso applico poi sopra (nella zona T) la cipria Essence compact powder Translucent.

Quanto al correttore per le occhiaie utilizzo ilo mio preferito: Kiko Full Coverage nella colorazione 3: copre alla perfezione le mie occhiaie, senza andare nelle pieghette 😉

Il mio blush preferito per questo periodo estivo è sicuramente Hot Mama di The Balm: pare sia un dupe di Orgasm di Nars, ma io lo amo a priori… un color pescato satinato con riflessi sul dorato molto luminoso e perfetto per la bella stagione! 🙂

Infine cerco sempre di fare un po’ di Contouring e per questo scopo mi piace molto la terra di Catrice, Sun Glow deep bronze, che è abbastanza fredda, anche se ancora non sono riuscita a trovarne una VERAMENTE fredda…a tal proposito accetto suggerimenti 😉

Ciao a tutti!