Archivio tag: mese

SAM_2281

I prodotti bye bye di Sara e Monique! #24

Incredibile ma vero, siamo già al ventiquattresimo appuntamento in collaborazione tra me e La Fatina più graziosa del web (a.k.a. Le divagazioni di una fatina arancione). Come si dice in questi casi? Sembra ieri che tutto ebbe inizio – davvero!- e mille altri di questi giorni!

Bando alle ciance e ciance alle bande, vi mostro i prodotti che sono riuscita a terminare nel mese di febbraio 😉

SAM_2274

– Zuccari crema mani Aloe Vera; mi era stata omaggiata al Cosmoprof due anni fa. Non era particolarmente performante sulle mie mani secche, ma si assorbiva in fretta. Io la lasciavo fissa in un cassetto al lavoro, dove avevo effettivamente bisogno di una crema a rapido assorbimento. Non so quanto costi a prezzo pieno, ma potrei considerare di acquistarla solo per il periodo estivo.

– Leocrema Cell Active anticellulite; trovato in omaggio in una rivista, l’avevo utilizzato questa estate, ma l’ho finito in questi giorni. Ho deciso di provare ad essere costante con le creme anticellulite – si accettano scommesse: quanto resisterò? – e di applicarle tutti i giorni. Ne era rimasto così poco all’interno, che l’ho terminato in un paio di giorni, quindi non so dirvi s, applicato in modo costante, funziona. Posso però dire che si assorbiva molto in fretta – troppo per la tipologia di prodotto che necessita massaggi – e che conteneva alcol. Le mie gambe l’hanno scoperto grazie ad un’applicazione post Silk-epil. Trust-me, ho imprecato anche in cirillico. Non so quanto costi, ma per questi due motivi non credo proprio di ricomprarlo.

– Deborah, mascara 24 ore Absolute Volume; anche questo ricevuto in omaggio grazie ad una promozione Colgate – giuro che non era voluta l’adunanza di prodotti agggratis – l’ho usato da settembre a febbraio. Il prodotto è ancora perfettamente fluido e non secco, ma – data la sensibilità estrema dei miei occhi – preferisco cambiare mascara dopo qualche mese di utilizzo (sono l’unica che apre un solo mascara alla volta? 😛 ). Il mascara aveva una buona durata in termini di ore e non si sgretolava mai, ma come effetto….diciamo che ho visto di meglio. Anche in questo caso non ne conosco il prezzo di vendita, ma comunque non ha conquistato il mio cuore. Non so che dire, in tema di mascara ho gusti estremamente difficili 😛

SAM_2269

Dischetti di cotone Carrefour; credo che siate stanchi di sentirmene parlare, vero? 😛

– Salviette umide Carrefour papier toilette; le vedete spesso nei miei post. Le uso come salviette intime – servono sempre – e per pulirmi le mani. Le ricompro spesso perché sono abbastanza economiche (1,70 € a prezzo pieno, ma le trovo facilmente in offerta a 99 centesimi).

SAM_2267

– Bimbo Bel Salviettine umide Simply; loro rimangono fisse nella mia borsa. Sono molto grandi, belle spesse e molto economiche. Le uso per pulirmi le mani fuori casa (viaggio molto sui mezzi pubblici….).

– Fria salviette intime lenitive; bene, questo è il mese delle salviette! Le conservavo in una pochette insieme agli assorbenti per rinfrescarmi in quei giorni giorni del mese. Sono valide, ma leggermente care rispetto alla media.

SAM_2278

– Auchan deodorante neutro spray; il mio deodorante del cuore, che però faccio sempre più fatica a trovare. Ne ho ancora due confezioni di scorta a casa, ultimi esemplari che ho reperito sullo scaffale del supermercato. Preferivo di gran lunga la profumazione talcata con il tappo verde chiaro, ma è diventata decisamente introvabile.

– Lancome, La Vie est Belle (minitaglia); mio adorato, perché mi hai abbandonata così presto? Era una minitaglia che avevo trovato in un cofanetto, insieme al mascara Grandiose – che sto utilizzando ora – e ad una matita occhi nera. Ho davvero adorato questo profumo! Credo che sia LA mia fragranza della vita. Al momento ho altri profumi da terminare, ma poi lo acquisterò sicuramente. Non ho mai ricevuto tanti complimenti sul mio profumo come quando utilizzavo lui!

– Campioncino Benefit Big Easy; questa BB cream mi ha sempre incuriosita, se non altro per la colorazione molto chiara e adatta alla mia pelle diafana. La resa, però, non era eccezionale: copriva poco (niente a che vedere con la mia adorata BB Cream) e lucidava molto. Per il prezzo che costa la full- size – 40 euro! – credo di poter ambire a qualcosa di più performante.

– Yankee Candle French Lavender; per la serie “varie ed eventuali” ho terminato una tartina YC. Il profumo era delicato e non invasivo, ma secondo me aveva poco a che spartire con la lavanda vera e propria (già mi immaginavo di ritrovarmi col pensiero in un campo fiorito della Provenza…).

Anche per questo mese è tutto; voi cosa avete terminato di bello? Avete qualche valida BB cream – o fondotinta leggero – da consigliarmi per un utilizzo quotidiano?

SAM_2196

Un mese in cinque punti!

Puntuale come un orologio svizzero con la batteria ferma, eccomi qui a parlarvi del mio mese di gennaio e dei cinque punti che l’hanno caratterizzato. Ovviamente il post è in collaborazione con la frizzantissima Bridget del blog L’Eleganza del Riccio Beauty Blog e *qui* potete leggere il suo post in collaborazione con me.

Come si suol dire, anno nuovo-abitudini nuove (è così il detto, vero? 😛 ). Quindi è stato difficilissimo per me scegliere solo cinque punti per un mese ricco di tanti cambiamenti. Parto subito a mostrarvi ciò che ho selezionato per voi.

  • Catrice Lip Glow – One shade fits all

SAM_2183

Lo ammetto pubblicamente: a gennaio sono andata totalmente in fissa con i balsami labbra che reagiscono con il ph della pelle e regalano un colorito molto naturale. La mia idea iniziale era di regalarmi il blasonato prodotto Dior, poi ho fatto i conti con i miei scarsi risparmi (sono una PORACCIA, I Know!) e ho scelto la versione di Catrice. In realtà non sono rimasta affatto delusa e ho trovato proprio ciò che cercavo: un balsamo abbastanza idratante, da applicare in scioltezza e che donasse un aspetto sano alle mie labbra (quando non applico rossetti). Lui giace comodamente e costantemente nella mia borsa e lo utilizzo all’occorrenza.

  • Ombretto in crema Pupa Vamp n. 100

SAM_2171

Come avrete visto nel mio post sui prodotti terminati di dicembre – se non lo avete ancora letto ve lo linko qui – ho deciso di gettare qualche vecchio prodotto di make-up, tra cui un ombretto in crema di Catrice che utilizzavo per i miei trucchi quotidiani. Ecco a voi, quindi, il suo erede: Sir Pupa Vamp! E’ un colore pescato glitterato, con riflessi champagne – descrizione chiarissima, vero?! – che si adatta perfettamente al tono della mia pelle. In sostanza copre perfettamente i rossori naturali delle mie palpebre, senza risultare eccessivo per un trucco da giorno. Insomma, lo adoro e lo sto utilizzando con soddisfazione. Per di più è perfetto per i trucchi ultra rapidi del mattino: lo prelevo direttamente con i polpastrelli e lo applico in tempo record. Adovvvvo!

  • Ombretto Nabla Wild Side

SAM_2247

 

In coppia con il punto precedente, ecco il mio holy-grail quotidiano per dare un po’ di tridimensionalità alle mie palpebre naturalmente sfornite di “piega”. Non sto scherzando, le mie palpebre cadenti possono essere davvero imbarazzanti. Dal momento che al mattino non ho la capacità di effettuare sfumature impegnative con colori molto pigmentati, mi affido con estrema soddisfazione a Wild Side. E’ un colore intermedio, non molto evidente, non troppo freddo (come Fossil), ma nemmeno troppo caldo (come Caramel). Insomma, è perfetto per il mio tono di pelle. Riesco a regalare tridimensionalità al trucco, senza essere mai eccessiva. Alla prossima promozione di Nabla sugli ombretti penso che ne acquisterò un backup perché non posso pensare di rimanere senza. Mai.

  • Lucasonic

SAM_2205

Nel 2016 mi sono decisa anche io – finalmente potreste aggiungere voi – ad utilizzare un qualche “attrezzo” per la pulizia del mio viso. Data la mia pelle estremamente delicata, ho deciso di evitare spazzoline rotanti che mi danno l’idea di essere veramente efficaci, ma anche aggressive. Ero decisa a puntare sul Foreo, ma accidenti che prezzi! In cerca di una soluzione leggermente – eufemismo – più economica sono approdata sul sito di Amazon.it e mi sono imbattuta in questo delizioso oggetto di nome Lucasonic. L’immagine che compare sul sito di Amazon è fuorviante perché l’oggetto è pressoché identico al Foreo, solo molto più economico (costa circa 25 €). Arriva compreso di scatola e vi assicuro che funziona alla perfezione. Lo utilizzo due volte alla settimana da un mese ormai e lo sto adorando. Quando mi sarò fatta un’opinione più precisa, ve ne parlerò sicuramente in un post di recensione.

  • Quo vado
fonte: http://www.comingsoon.it/film/quo-vado/52686/scheda/

fonte: http://www.comingsoon.it/film/quo-vado/52686/scheda/

Come non parlare dell’ultimo film di Checco Zalone, record di incassi al botteghino? Anche io mi sono fatta trascinare dalla comicità dell’attore e sono andata al cinema a vedere il film. Senza dubbio è divertente, ma credo di aver apprezzato di più il suo lavoro precedente “Sole a catinelle”. Anche se, devo ammetterlo, Checco sa giocare abilmente con i temi caldi della società italiana e sa descrivere in modo ironico e sagace i problemi che la affliggono.

E voi cosa ne pensate di questo film? L’avete visto? Vi è piaciuto?

Al prossimo mese!

 

SAM_2103

Un mese in cinque punti!

Una Monique febbricitante e raffreddatissima (babbabbbia!) vi saluta e vi accoglie a braccia aperte al nuovo appuntamento in collaborazione con la dolcissima Bridget del Blog L’Eleganza del Riccio. Lo so, tra due giorni è dicembre e io sono ancora qui a parlarvi del mio mese di ottobre…ma ormai avrete capito che il tempismo non è il mio forte 😛

Bando alle ciance, vi lascio *qui* il post della mia compagna di avventura e parto a raffica con i miei cinque punti!

  • Il mese della spugnetta!

SAM_1890

Ottobre per me è stato il mese della spugnetta. Dopo un eterno periodo all’insegna dei pennelli, ho deciso di affiancarmi a questo “nuovo” strumento per applicare il fondotinta. L’effetto è molto naturale e l’applicazione risulta estremamente rapida e veloce (che per chi al mattino ha sempre fretta non è una cosa da poco!). Nello specifico mi sono affidata alla spugnetta della Real Techniques che avevo acquistato al Cosmoprof, ma ho già fatto rifornimenti di alternative da Aliexpress…

  • Matita labbra + gloss perlato

SAM_2103

Ad ottobre ho sperimentato l’accoppiata vincente delle matite labbra con un gloss sopra; questo binomio, paragonabile al pane con la nutella o alla Coca Cola con la pizza, mi ha dato grandi, grandissime soddisfazioni. La procedura che utilizzo è questa: stendo su tutte le labbra una matita labbra naturale (una sorta di MLBB) e solo al centro applico una piccolissima quantità di gloss trasparente. L’effetto è….WOW! Labbra più voluminose (visibilmente parlando, ovvio!) effetto molto elegante e durata incredibile. Nello specifico vedete una vecchia matita labbra Kiko, purtroppo fuori produzione (ne avevo fatto scorta, ma aimè questo è l’ultimo esemplare rimasto nel mio stash) e un gloss perlato di Bottega Verde. Ma ho sperimentato il medesimo bellissimo risultato con altri esemplari simili. Provare per credere!

  • Parole di burro – Lush

20151031_134214

Questo balsamo solido di Lush, ad ottobre, si è aggiudicato il posto d’onore nel mio bagno. Rapido da utilizzare dopo la doccia, ha idratato alla perfezione la mia pelle secca, tipica del cambio di stagione. Peccato per il prezzo non propriamente economico, ma credo proprio di aver scoperto un mio must have evah.

  • Ritorno al futuro
Fonte: http://www.tvblog.it/post/1196938/ritorno-al-futuro-21-ottobre-2015-30-anni-dopo-speciale-dmax

Fonte: http://www.tvblog.it/post/1196938/ritorno-al-futuro-21-ottobre-2015-30-anni-dopo-speciale-dmax

Se anche voi siete nate negli anni 80 come me, capirete perché aspettavo con ansia l’arrivo di Marty dal futuro. Sì perché io sono cresciuta guardando la saga di Ritorno al Futuro e sono andata decisamente in brodo di giuggiole allo scattare del 21 ottobre 2015. Mi sono sparata i dvd con la saga completa, ritornando con la fantasia alle atmosfere della mia infanzia. Peccato solo che non sia riuscita a vedere dal vivo l’atterraggio della DeLorean di Doc…… 😛

  • Grey’s Anatomy – stagione 11
fonte: http://www.4saltialcinema.it/greys-anatomy-stagione-11/

fonte: http://www.4saltialcinema.it/greys-anatomy-stagione-11/

La serie tv del mese di ottobre è stata senza dubbio Grey’s Anatomy; trasmessa in chiaro su La7, ha catalizzato tutti i miei lunedì sera. Sì, lo so…il web mi ha già spoilerato il finale di stagione (maledetti!), ma che ci posso fare…finchè non vedrò con i miei occhi non voglio credere ad un finale così disperato. Perché fino alla fine io parteggio per Meredith e Derek….

E voi, cosa mi raccontate del vostro mese di ottobre? Anche voi siete fan della serie medica più famosa degli anni 2000?

Vi aspetto nei commenti!

 

SAM_2072

I prodotti Bye Bye di Sara e Monique #20

Inizio il post scusandomi immensamente per il ritardo nel pubblicarlo. Purtroppo è stata una settimana infernale e un brutto “inconveniente” (per onore di cronaca…un pirata della strada ha distrutto la mia macchina per poi scappare. Fortunatamente era parcheggiata e senza nessuno dentro, ma non vi dico il nervoso di non poter trovare il colpevole…) non mi ha permesso, per la prima volta, di essere puntuale nella pubblicazione del post.

Ma bando alle ciance, recupero subito il tempo perso, parlandovi dei prodotti che ho smaltito nel mese di ottobre. Il post è sempre in collaborazione con la dolcissima del blog Le Divagazioni di una Fatina Arancione.

SAM_2072

Sephora, maschera per occhi illuminante; anche questa mi è piaciuta molto, ma continuo a preferire quella alla rosa che avevo terminato lo scorso mese. Ovviamente non fanno miracoli, ma sono delle bellissime coccole da regalarsi ogni tanto!

Auchan, deodorante spray neutro; seppur io mi stia trovando benissimo con la linea di deodoranti di questo marchio, preferisco di gran lunga la versione al talco che, però, non sono più riuscita a trovare. Spero la rimettano presto in commercio! Economico ed efficace…già ricomprato!

Essence Gel Eyeliner viola; questo prodotto non è terminato, ma ormai è così secco che non posso far altro che gettarlo. L’ho usato molto (mi piacevano la durata, la facilità di utilizzo e il colore) e mi spiace che non sia più in vendita. Ovviamente spariscono dal commercio le sempre le cose migliori -.-

Phytorelax, crema mani al Cacao; buona crema mani (ed economica, aggiungerei), ma non mi ha stregata. E’ un po’ leggerina (un po’ troppo per le mie mani secchissime) e poco idratante. Credo possa essere adatta alle persone che amano le creme leggere e dal facile assorbimento. Il profumo, infine, era leggero e non particolarmente eclatante. Insomma, non credo di ricomprarla in futuro.

SAM_2077

I fruttini acqua profumata per il corpo; l’avevo acquistata in saldo diversi anni fa. Purtroppo non c’era il tester e mi fidai alla cieca della commessa. Il profumo era davvero nauseabondo e troppo stucchevole…alla fine l’ho riciclata come deodorante per il bagno!

Vape Derm & Dress repellente per zanzare; questo prodotto ha salvato la mia estate! Era davvero efficace nella sua azione antizanzare e possedeva il valore aggiunto di poter essere vaporizzato direttamente sui vestiti. Credo proprio che il prossimo anno lo riacquisterò.

Mustela, Lait de toilette; siore e siori…ecco a voi il mio holy grail dei latti detergenti! Non mi dilungo più di tanto, ma vi rimando alla recensione che ne avevo fatto *qui*, precisando che, però, non l’ho riacquistato. La mia estrema curiosità cosmetica mi ha portata a voler provare qualcosa di nuovo, di sperimentare altri metodi di struccaggio. Chissà, magari un giorno tornerò dal mio adorato, ma per il momento lo saluto e lo “tradisco” 😛

SAM_2078

Bioderma Gel Contour des yeux; questo gel contorno occhi mi era stato regalato acquistando una crema della medesima marca ed era rimasto per quasi un anno (chiuso) tra gli scaffali del mio bagno. In estate ho deciso di dargli una chance (complice il fatto di aver terminato tutti i miei contorni occhi preferiti) e mi ha lasciata un po’ mah e un po’ bah. Insomma, non era malaccio, ma non era nemmeno il prodotto della vita. Detto francamente, non lo ricomprerei. Era particolarmente adatto all’estate grazie alla sua consistenza in gel e si assorbiva rapidamente, ma non apportava alcun beneficio al mio contorno occhi.

Getto via, infine, un pennellino di un set da viaggio che avevo comprato su Aliexpress…perde setole a volontà ed è praticamente inutilizzabile!

Ecco, dunque, tutti i prodotti che sono riuscita a terminare durante l’ultimo mese; abbiamo qualche prodotto in comune? Avete mai provato uno dei prodotti che ho terminato?

Ora corro a leggere il post della mia compagna di avventura – *si china sui ceci per il ritardo*- e le mando un mega saluto!

20150919_092652 (1)

Un mese in cinque punti!

Per la serie “meglio tardi che mai”, eccomi qui a raccontarvi il mio mese di settembre, attraverso il consueto post Un mese in cinque punti, in collaborazione con con la simpaticissima Bridget del blog L’eleganza del riccio Beauty Blog.

Quali sono stati i nostri punti salienti del mese da poco concluso? Scopriamolo Insieme! *Qui* potete trovare il post della mia compagna di avventura.

  • Benefit, Gimme Brow

20150919_092652 (1)

Settembre, per me, è stato il mese delle sopracciglia in ordine ogni singolo giorno. Fino a poco tempo fa mi affidavo sempre alla matita per sopracciglia Catrice che, pur essendo un ottimo prodotto, non era propriamente di facile utilizzo. Quando ero di fretta (leggi: “sempre”), quindi, finivo per evitare di sistemarle. Sì perchè era sicuramente meglio qualche buchetto qua e là, piuttosto che uno scempio dettato dalla fretta.
Fino a che, un bel giorno, Monique si decise a comprare il mascara colorato per sopracciglia della Benefit ed allora l’amore sbocciò. Questo prodotto è quello che ho sempre desiderato: rapido da utilizzare, colore perfetto per me, in grado di riempire i buchetti e tenermi ferme le sopracciglia per tutto il giorno. L’unico lato negativo, ahimè, è il prezzo piuttosto alto. Ma non si può avere tutto dalla vita, vero?? 🙁

  • Mac Plumful, rossetto Lustre

20151011_161144

Ho girato attorno a questo rossetto per mesi e mesi, poi (complice un regalo di onomastico pilotato) finalmente ho ceduto. Il colore è a dir poco stupendo e credo possa tranquillamente definirsi il mio perfetto “MLBB”. Unico neo (che mi ha fatto desistere dall’acquisto per così tanto tempo), trattandosi di un lustre, é che non dura a lungo sulle labbra. Anche se, vi assicuro, tra lui e un rossetto shimmer a caso (al momento mi vengono in mente quelli vecchi di Essence) c’è un abisso. Plumful riesce tranquillamente a resistere per 3 ore, soprattutto con una base sotto (caro Prep&Prime, ogni tanto mi torni utile!). L’intensità, poi, è assolutamente modulabile: insistendo con qualche passata in più si ottiene un colore rosato/violaceo che è la fine del mondo! <3

  • Kiko Smalti Power Pro

20151011_111720

Su Facebook ve li nomino di continuo (probabilmente non ne potete più..), ma questi smalti mi hanno davvero conquistata. Finalmente Kiko si è deciso a riformulare i classici smalti che, almeno sulle mie unghie, si sbeccavano al sol guardarli. I Power Pro hanno davvero un’ottima qualità per il prezzo che costano (4,90€): si stendono facilmente, rilasciano un colore pieno già alla prima passata e sono molto resistenti. Sulle mie mani rimangono intatti per almeno tre giorni, che per me è un vero evento (al lavoro sposto quotidianamente fascicoli pesanti, il che è deleterio per qualsiasi manicure!). Al momento ho quattro colorazioni, una più bella dell’altra, che alterno ogni settimana.

  • Ritorno a casa – R. Pilcher

20150823_111258bis

Sì, lo so…state già storcendo il naso per aver letto il nome di – quella autrice da romanzetti rosa – e state per chiudere il post di – una blogger che legge questo genere di cose. Ma….aspettate un attimo, posso spiegare. Non avevo mail letto nulla della Pilcher (ammetto di aver visto qualche rifacimento cinematografico che ogni tanto compare sui canali Mediaset…), ma avevo sentito ottime recensioni su questo titolo in particolare. Io, amante delle saghe familiari, sono rimasta estasiata da questo romanzo. La storia d’amore è veramente marginale e compare solamente nel finale. Per il resto è un meraviglioso racconto di una ragazza dalla complicata situazione familiare che cerca di vivere da sola nel periodo della seconda Guerra Mondiale. Insomma, se anche voi partite prevenuti nei confronti di questa autrice, vi consiglio di leggere questo romanzo e poi ne riparliamo 😛

  • Inside Out
imagesGHVJKO8E

fonte: Immagini Google

A settembre ho ceduto anche io all’onda travolgente di questo chiacchieratissimo film d’animazione. Il commento più gettonato era “è un cartone più adatto agli adulti che ai bambini”, e mi sento di condividerlo in pieno. I bambini, per definizione, vedono il mondo con gli occhi dell’innocenza e si entusiasmano praticamente davanti a tutto. Noi adulti, invece, siamo più portati a lamentarci e a lasciarci trasportare dalla noia della routine quotidiana. Questo film, a mio avviso, conteneva un messaggio per i genitori: per quanto sia noiosa la nostra vita, bisogna apprezzare le piccole cose, prima che passino per sempre. Degno di nota anche il cortometraggio iniziale, con fantastica colonna sonora di Malika Aiane.

Ecco, dunque i punti salienti del mio mese di settembre; anche voi siete andati a vedere Insiede Out? Cosa ne pensate? Vi è piaciuto?

 

SAM_2034

Un mese in 5 punti!

Nel momento esatto in cui sto scrivendo questo post per raccontarvi il mio mese di agosto, fuori si sta scatenando l’inferno meteorologico. Fulmini, tuoni, acqua, vento…insomma, l’estate e il mese di agosto sembrano così lontani! Eppure mi accingo proprio a parlarvi dei cinque prodotti che hanno caratterizzato la mia estate e la mia vacanza. Come di consueto il post è in collaborazione con la simpaticissima Bridget del blog L’eleganza del riccio Beauty Blog e *qui* potrete trovare il suo post.

  • Cipria Elf Tone Correcting Powder

SAM_2043

Per la mia pelle mista, in genere, estate e caldo significano naso lucido come una patatina di Mc Donald’s. Quest’anno, però, ho trovato la pace dei sensi con la cipria a quattro colori della Elf (vi segnalo, ma sicuramente lo saprete già, che lo store on-line, dopo un periodo di chiusura, ha ufficialmente riaperto); preciso subito di non aver trovato particolari giovamenti dovuti ai suoi quattro quadratini colorati. Le occhiaie e i rossori rimanevano tali e quali. Però mi è piaciuta particolarmente per la sua texture sottile che evita l’effetto polveroso sul viso (almeno che non ne mettiate una quintalata) e per il suo potere mattificante (rimango opaca per almeno 5 ore, che per me è un vero record). Insomma, se siete alla ricerca di una buona cipria non particolarmente costosa, mi sento di consigliarvela caldamente.

  • Sephora Cream Lip Stain colore n. 13

SAM_2038

Siore e siori vi presento il mio rossetto dell’estate. Giuro che ho utilizzato quasi esclusivamente lui e che è stato l’unico esemplare della sua categoria a venire con me in vacanza al mare (oltre a qualche gloss e una matita per le labbra). Innanzi tutto ho apprezzato tantissimo il suo stato in forma liquida, considerando che le temperature tropicali di quest’anno probabilmente avrebbero sciolto nelle mie adorate borse quasi tutti i rossetti. E poi questo prodotto è un vero portento. Colore fenomenale e portabile in ogni situazione (un rosa malva con una punta di marroncino), effetto matte e durata estrema.  Devo aggiungere altro? 😉

  • Mousse Doccia L’Erboristica al Tè verde e Neroli

SAM_2034

Per la categoria “cura del corpo” estiva, devo assolutamente menzionare questo bagnoschiuma, del quale mi sono totalmente innamorata. Innanzi tutto per la consistenza gelatinosa perfetta, per il suo potere lavante e schiumogeno elevato e per la sua delicatezza sulla mia pelle sensibilissima. Ma, soprattutto, devo parlare del suo profumo che mi manda letteralmente in brodo di giuggiole. Non so come descrivervelo….agrumato, fresco, ma con una punta di dolce; insomma, andate ad annusarlo e poi mi direte! Peccato solo per il suo costo non propriamente economico (io l’avevo preso in offerta a 2,99 €, ma a prezzo pieno supera i cinque euro), che mi fa desistere dall’acquistarlo di continuo 😛

  • Yves Rocher Olio Secco Nutriente

SAM_2037

Rimanendo in tema doccia, ad agosto ho apprezzato moltissimo questo olio secco. Causa temperature tropicali, lo applicavo direttamente sulla pelle bagnata alla fine della doccia, per idratarmi senza appesantire troppo la pelle. Innanzi tutto il profumo di questo prodotto è davvero ottimo: dolce, delicato e adatto anche all’estate. Poi devo ammettere che idratava bene la pelle e si assorbiva molto rapidamente. E poi, cosa non da poco, ha una confezione comodissima con un dosatore spray funzionale. Insomma, promossissimo!

  • Decathlon, Packing Cubes

20150816_082810

Non posso parlare delle mie vacanze, senza nominare questi oggetti che hanno rivoluzionato il mio modo di preparare le valigie. Vengono venduti da Decathlon (ogni confezione contiene tre pezzi di dimensioni diverse) al prezzo di 9,90 €. Sono delle pochette strutturate, in tessuto impermeabile e traforato nella parte superiore, con una cerniera su tre lati. In sostanza servono ad organizzare i vestiti, invece che inserirli alla rinfusa dentro la valigia. Io avevo creato tre maxi categorie di abbigliamento (magliette e canottiere nel cubo più piccolo, vestitini in quello medio e nel terzo felpe, pantaloni e maglie) e poi non avevo fatto altro che inserire queste buste all’interno della valigia. I vantaggi sono numerosi: innanzi tutto è più facile far star tutto dentro il trolley, basta semplicemente giocare a tetris con i cubi! Inoltre, i vestiti si stropicciano meno, in quanto rimangono “costretti” in un ambiente più piccolo rispetto alla valigia. Per non parlare della comodità nel cercare un capo di abbigliamento…. Insomma, se ancora non li conoscete vi consiglio di fare una ricerca su You Tube, le americane vi apriranno un mondo! Se non avete Decathlon nei paraggi, vi segnalo che vengono venduti anche da Ikea. P.s. nella foto li vedete all’opera sul letto della casa dove ho trascorso le mie vacanze…..

Ecco dunque i cinque punti salienti del mio mese di agosto. Quali sono stati i vostri? Abbiamo qualcosa in comune? Dove avete trascorso le vacanze?

 

 

 

 

 

 

SAM_1986

I prodotti Bye Bye di Sara e Monique #17

Buongiorno e buon inizio di settimana a tutti. Eccoci, finalmente, con uno dei post più apprezzati del mio blog, ovvero i prodotti finiti, smaltiti, terminati (o che dir si voglia) dello scorso mese. Ovviamente sempre in collaborazione con la dolcissima Sara del blog Le Divagazioni di una Fatina Arancione.

Ecco dunque cosa sono riuscita a smaltire nel mese di giugno.

SAM_1986

– Garnier Ultra Dolce Shampoo Mandorla e fiori di loto; io, generalmente, mi trovo bene con i prodotti per capelli della linea Ultra Dolce e anche questo prodotto non ha fatto eccezione. La profumazione era ottima e il prodotto faceva una buona schiuma (non troppa, nè troppo poca). Se devo proprio trovargli un difetto, era molto liquido. Sul web avevo letto pessime recensioni a proposito di questo shampoo, dalle quali mi sento di discostarmi. Ora sto cercando di terminare altre cose che ho nell’armadietto, ma non escludo di ricomprarlo in futuro.

– Lima per unghie Royal Beauty; vade retro!!!! Pessima, pessima lima, forse la peggiore che io abbia mai provato. Al primo contatto con l’unghia perdeva tutta la sua ruvidità, quindi in sostanza l’ho terminata al secondo utilizzo. Io mi ero fatta attirare dalla sua fantasia a cuori, ma se la vedete stateci lontane.

– Yves Rocher Culture Bio Bagnoschiuma Karitè; anche questo prodotto non mi è piaciuto affatto. Faceva poca, pochissima schiuma (tanto che mi dava la sensazione di non lavare), andava agitato prima dell’uso altrimenti usciva in due fasi separate e il profumo non era nemmeno dei migliori. Preferisco di gran lunga quelli della linea Giardin Du Monde!

SAM_1991

– Cotoneve dischetti di cotone; non erano male, ma non sono i miei preferiti. Li ho trovati un po’ troppo sottili per i miei gusti (io li uso per struccarmi il viso) e non molto morbidi. Al momento sto usando di meglio, ma ve ne parlerò prossimamente!

La Roche Posay Anthelios 50+; complice una giornata di mare in Liguria, sono riuscita a terminare completamente il solare dell’anno scorso prima della sua scadenza (l’avevo aperto ad agosto). Io mi ci sono trovata benissimo: protegge perfettamente la pelle (mai una scottatura), si assorbe piuttosto in fretta (pur essendo una protezione molto alta) e non costa tanto (sia aggira attorno ai 12 €). Quest’anno ho trovato in offerta la versione per bambini (stesso fattore protettivo), ma credo siano grosso modo la stessa cosa.

– Bottega Verde crema viso Riso Venere; ho adorato questa crema per il viso, tanto che l’ho subito riacquistata. Sto preparandone una recensione dedicata, pertanto non mi dilungo troppo, ma vi anticipo già che è ottima: si assorbe subito, è ben idratante ed è un’ottima base trucco! Per di più, con le offerte periodiche del brand, la si può reperire ad ottimi prezzi.

Essence Sun Club Oil Control Paperin questo periodo, con il caldo asfissiante, sto consumando vagonate di cartine sebo assorbenti. Al momento sto provando quelle di Sephora, che contengono anche un lievissimo strato di cipria e, dunque, oltre ad asciugare la pelle, ne preservano l’effetto matte un po’ più a lungo. Quelle di Essence non sono male (soprattutto considerandone il prezzo irrisorio), ma secondo me sono più adatte alla stagione invernale.

– Urban Decay Primer Potion; incredibile, ma vero, ho finito il primer occhi. Mi sembrava un prodotto eterno, in considerazione della scarsa quantità che se ne utilizza, invece è terminato. E devo ammettere di esserci rimasta male, in quanto è uno dei miei prodotti preferiti, senza il quale non posso vivere (cosmeticamente parlando, ovvio 😛 ). Ora sto usando un campioncino di Shadow Insurance, ma ha una consistenza strana e puzza. Le possibilità, dunque, sono due: è fatto proprio così, oppure il mio è andato a male. L’avevo trovato a Natale in un Kit Too Faced (quindi relativamente poco tempo fa) e non l’ho mai aperto prima di utilizzarlo, quindi mi sento di escludere la seconda possibilità. Dunque chiedo a voi, mie fedeli ammiratrici del primer Shadow Insurance, come è il vostro? Ha una consistenza granulosa? Puzza di chimico? o_O

Ecco la carrellata dei miei prodotti terminati. E voi cosa avete finito di bello a giugno? Avete sterminato qualche scheletro del vostro armadietto del bagno?

Alla prossima!

SAM_1978

Un mese in 5 punti!

Che ci crediate oppure no, questo mese sono riuscita ad essere puntuale! Il che è un evento più unico che raro, paragonabile soltanto all’elezione di una papessa donna o ad un barattolo di Nutella senza calorie. Quindi gioite con me, mi raccomando! 😉

Prima di partire a raffica raccontandovi i cinque punti che hanno caratterizzato il mio mese di giugno, vi ricordo che il post è in collaborazione con la simpaticissima Bridget del blog L’eleganza del riccio Beauty Blog e che *qui* potrete trovare il suo post del mese.

  • Sephora Colorful Blush n. 05 Sweet on You!

SAM_1984

Come ben saprete, giugno è stato il mese delle vendite private di Sephora. Un giorno, recatami nel punto vendita vicino al mio ufficio per acquistare (una volta tanto!) una cosa che mi serviva davvero, ho visto, vicino alle casse i nuovi blush della linea di Sephora. Da quanto ho capito ne hanno riformulato la composizione, hanno cambiato leggermente il packaging e hanno aggiunto qualche tonalità a quelle che erano già presenti. Dunque, in coda alle casse ho swatchato il tester di questo blush e amore fu. Anche perchè era esattamente la tonalità che cercavo dopo aver visto qualche puntata dell’ultima serie di Sex And The City; Carrie, infatti, ha sempre delle gote bellissime, con blush dai toni pescati e molto luminosi (ma mai brillantinati).

 

carriemakeupmain

Fonte: http://the-toast.net/2013/07/17/contouring-and-sex-and-the-city/

Io, che sono facilmente influenzabile, ho cercato in lungo e largo una tonalità simile, fino a quando ho trovato lui. Vi assicuro che la durata è ottima (lo strucco praticamente intatto alla sera) e il colore meraviglioso: luminoso, ma per nulla esagerato e senza brillantini visibili. Insomma, è stato il blush del mese e qualcosa mi dice che sarà anche il protagonista della mia estate 😉

  • Pennello Real Techniques Stippling Brush

SAM_1815

Facciamo un piccolissimo passo avanti e parliamo del pennello con cui mi sto trovando benissimo a stendere i blush (compreso quello di cui vi ho parlato poc’anzi). E’ piccolino, il che lo rende perfetto per la zona delle guance; è un duo-fibre, pertanto evita delle applicazioni troppo “cariche”, ma permette di stratificare bene il prodotto raggiungendo l’intensità desiderata; infine è rosa….devo aggiungere altro? 😛

  • Sephora Ombre à paupieres & Crayon Colorful Matte n. 33 Secret Boudoir

SAM_1978

Siori e siore, vi presento un altro figlio delle vendite private di Sephora di giugno…yeah! Ero alla disperata ricerca di un ombretto in crema matte e dalla tonalità neutra, che potessi utilizzare per il famosissimo “makeup no makeup” e per neutralizzare il rossore perenne delle mie palpebre. Sì perchè, dovete sapere, che io sono bianca lattea, ma le mie palpebre raggiungono sfumature di rosso che neanche le fragole di stagione. Dunque ho scelto questo matitone da applicare “in scioltezza” la mattina, abbinandolo ad una semplice riga di matita marrone e al mascara. Innanzi tutto vi dico subito che, senza primer al di sotto, non dura niente (almeno, questo è ciò che succede sulle mie palpebre estremamente oleose). Abbinandolo ad un primer, però, mi piace davvero molto: il colore (perfetto per il mio incarnato) regala un aspetto sano e riposato alle mie palpebre, perfetto per i trucchi rapidi del mattino.

  • Kitchen, Banana Yoshimoto

20150607_132851

Avevo questo libro in libreria da quasi un anno, ma non so per quale motivo solo a giugno mi sono decisa a leggerlo. E’ il secondo libro che leggo di questa autrice ed entrambe le volte sono rimasta affascinata dal suo stile di scrittura: leggiadro, elegante ed efficace. In questo romanzo (che in realtà racchiude due racconti lunghi), la Yoshimoto affronta temi importanti, quali la morte, la famiglia e l’omosessualità. Il tutto viene narrato senza pregiudizi o preconcetti e in modo estremamente delicato. Ho già provveduto ad acquistare un ulteriore romanzo della scrittrice giapponese, vedremo se mi trasmetterà le medesime sensazioni piacevoli 😉

  • Monique al mare!

20150621_123121

A giugno ho finalmente potuto fare il primo bagno della stagione al mare. Che, per una come me che abita a Torino, è un evento importante, da segnare sul calendario e da trascrivere negli annali. In questa occasione ho potuto sperimentare i miei nuovi solari 2015, rimanendone estremamente soddisfatta (quest’anno punto su La Roche Posay per il corpo, Vichy per il viso e Lancaster per i capelli). Voi, bellissime pulzelle che mi leggete e che abitate in una città di mare, sappiate che vi invidio tantissimo -.-

Bene, ecco il mio mese di giugno raccontato in cinque punti. Com’è stato il vostro? Avete anche voi cominciato ad andare in spiaggia?

Ma soprattutto vi chiedo: avete altri romanzi di Banana Yoshimoto da consigliarmi?

Alla prossima!

 

20150524_111057

Un mese in 5 punti!

Per la serie “chi non muore si rivede” eccomi qui, finalmente, a raccontarvi il mio mese di maggio in cinque punti. Le più attente avranno notato la mia assenza dello scorso mese, ma numerosi impegni (e la pigrizia) mi hanno impedito la pubblicazione puntuale del post. Avrei potuto pubblicarlo a fine mese, ma a quel punto mi sembrava troppo tardi….

Come di consueto il post è in collaborazione con la mia mica Bridget del blog L’eleganza del Riccio e qui potete trovare il suo post di maggio 😉

  • Clarins Eclat Du Jour Joli Baume

20150524_111057

Sono stata fortunata e sono riuscita a trovare questo fantastico prodotto nella Sephora vicino a dove lavoro. E’ uno di quei balsami labbra “intelligenti” che reagiscono col PH delle labbra e regalano un colorito delicato ed elegante. Questo, però, hai in più un profumo deliziosissimo (lo so che non si dice…ma rende benissimo l’idea!) di succo alla pesca *.* Lo adoro! Peccato per il packaging in cartone che resisterà pochissimo nella mia borsa e per il fatto che sia in limited edition. Speriamo che il signor Clarins si ricreda e lo metta in permanente 😉

  • Guerlain, Terracotta le Parfum

20150601_090526

Rimaniamo in tema incursioni da Sephora in pausa pranzo (lavorarci vicino è una tentazione troppo forte!). Quando ho visto l’ultimo pezzo di questo profumo non ho avuto dubbi, doveva essere mio. Per essere un boccione da 100 ml l’ho pagato relativamente poco (58 € a prezzo pieno, ma avevo un 15% di sconto che avanzava…); è un profumo estremamente estivo, dalle spiccate note di monoi. In una sola parola: ADORRRROOO! Peccato che, anche questo, sia in edizione limitata perchè, al doavolo l’estate, io me lo spruzzerei con guioia tutto l’anno 😛

  • Salone Internazionale del Libro

20150517_110721

 

20150517_131317

20150517_162216

Anche quest’anno, come d’abitudine consolidata, a maggio ho visitato il Salone Internazionale del Libro di Torino. Per chi non ama i libri, potrebbe sembrare semplicemente una libreria un po’ più grande, con ingresso a pagamento. In realtà è molto di più, ovvero è un magico posto dove la letteratura incontra i lettori. Sì, perchè gli editori organizzano incontri con gli autori, i cuochi offrono cibo per promuovere i libri di ricette e le case editrici minori espongono tutto il loro magnifico catalogo. Nello specifico io ho potuto ascoltare un intervento di Baricco, ho assaggiato un menu di tre portate preparate da Marco Bianchi e assistito ad un’intervista doppia tra La Clerici e la Parodi, moderata dallo scrittore Luca Bianchini. Insomma, un’evento a cui sono sempre felice di poter partecipare!

  • Latte Versato, Chico Buarque

20150602_153015

Maggio è stato un mese piuttosto proficuo dal punto di vista delle letture, anche perchè trascorro in due modi le mie pause pranzo: da Sephora oppure su una panchina nel parlo leggendo. In genere, quando il tempo è bello e non piove, preferisco la seconda ipotesi, in quanto “occhio non vede, portafoglio non piange” e cerco di limitare all’osso i miei ingressi in profumeria 😛 Il libro che, comunque, mi ha sorpresa di più nell’arco dello scorso mese è stato Latte Versato di Chico Buarque. Ho partecipato con una mia amica ad un gruppo di lettura su questo libro (cioè, in teoria avremmo dovuto parteciparvi. In pratica l’incontro finale è saltato -.-) e ho cominciato a leggerlo titubante e prevenuta. In realtà mi ha colpita moltissimo; si tratta di un lungo monologo di un uomo anziano, relegato a letto dalla malattia. Egli comincia a raccontare a varie interlocutrici donne la sua vita, fatta di sprazzi a volte precisi e a volte sconclusionati. Insomma, se siete curiose di sperimentare una nuova lettura, mi sento davvero di consigliarvelo!

  • Monique e Bridget si incontrano

Finalmente, a maggio, ho avuto il piacere di conoscere la mia “collaboratrice” Bridget. E’ venuta a trovarmi qui a Torino (in realtà è venuta a trovare suo fratello, ma è un piccolo detaglio 😛 ) e ci siamo conosciute dal vivo. Ironia della sorte, abbiamo scelto la giornata sbagliata per vederci…pioggia a dirotto, freddo, vento e locali che (date le condizioni climatiche poco favorevoli) ci hanno sbattute fuori alle 8.30 di sera 🙁 Vabbè, mi sa che la prossima volta sarà più opportuno che scenda io a trovarla…;-)

Come è stato il vostro mese di maggio? Cosa mi raccontate di bello?

Alla prossima!

SAM_1942

I prodotti Bye Bye di Sara e Monique #15

Buongiorno a tutti e benvenuti ad un nuovo appuntamento con i prodotti terminati, nell’arco dello scorso mese, da me e dalla dolcissima Sara del Blog Le Divagazioni di una Fatina Arancione.

Parto, innanzi tutto, scusandomi con voi per la mia assenza dell’ultimo periodo. Sto attraversando un periodo “complicato” con un lavoro totalizzante (ho toccato punte di 13 ore ininterrotte in ufficio) e con qualche nuovo pensiero personale per la testa, che sta assorbendo gran parte del mio tempo libero. Ve ne parlerò sicuramente, ma per ora mantengo un po’ di sana scaramanzia e non dico altro 😉

Dopo questa doverosa premessa parto a raffica mostrandovi la mia spazzatura   i (pochi) prodotti che sono riuscita a smaltire nel mese di aprile. Al momento ho numerosi flaconi quasi vuoti, quindi prevedo grandi soddisfazioni per il prossimo mese. Per oggi, dovrete accontentarvi di due prodotti in croce.

SAM_1940

– Bioderma Sensibio H2O; continua a rimanere la mia acqua micellare preferita. Al momento sto sperimentando quella della Garnier, che non è male, ma sicuramente non arriva al pari di questa. Non mi dilungo più di tanto nel decantarla, ma vi rimando alla review che ne ho fatto qui.

– Fria Carta igienica umida; avevo acquistato queste salviette in offerta da Acqua & Sapone, in una confezione multipla da tre pacchetti. Non vorrei scendere troppo nei dettagli, ma le ho usate in quei giorni del mese per una rapida igiene intima in ufficio. Sono umide al punto giusto e hanno il valore aggiunto di poter essere gettate ne wc. Ne ho ancora due pacchetti da utilizzare, ma comunque è un prodotto che ricomprerò sicuramente.

– Alkagin igiene intima; rimango in discorso “intimo” parlandovi di uno dei miei detergenti preferiti. Lo trovo delicato, efficace e utile per le pelli sensibili come le mie. Ora sto utilizzando quello della Lycia, ma vi assicuro che sento già la mancanza di questo. Credo proprio che lo ricomprerò presto.

– Auchan discetti levatrucco grandi; ottimi dischetti ed economici. Purtroppo non vado spesso all’Auchan, ma quando mi capita ne faccio scorta.

SAM_1942

– La Saponaria Shampoo Girasole & Arancio dolce; mi trovo in difficoltà nel dovervi parlare di questo prodotto perchè ho avuto con lui un rapporto di amore e odio. Innanzi tutto vi dico subito che ho detestato il suo profumo. Non so perchè, ma mi dava la nausea. All’inizio trovavo che mi rendesse i capelli più grassi, ma poi ho capito come e quanto usarne e le cose sono migliorate. Per essere un prodotto bio, lava bene e fa molta schiuma, però non so se lo ricomprerei. Al momento ho mille altri flaconi e da terminare, ma penso che, comunque, mi orienterò su altro.

– Mac Face and Body fondotinta N1; ho, finalmente, avuto modo di sperimentare un campioncino del fondotinta più famoso chez Mac. Inizialmente mi sembrava acqua fresca (quanto a consistenza, ci andiamo molto vicino: è liquidissimo!) e pensavo non coprisse nulla, ma dopo aver preso confidenza con lui le cose sono andate molto meglio. La mia sensazione è che copra “a scoppio ritardato”; lo applicavo e sembrava inesistente, ma dopo qualche minuto, iniziando ad asciugarsi, uniformava perfettamente la pelle ed arrivava a coprire perfino la mia couperose. Ovviamente nei giorni di rossori importanti, dovevo associarci un correttore, ma per il resto svolgeva egregiamente il suo lavoro. Per di più aveva un’ottima durata (pur essendo così liquido, alla sera lo struccavo via quasi intatto) e regalava la sensazione di non aver nulla sulla pelle. Tendeva a lucidarmi leggermente il naso col passare delle ore (anche se, con quasi tutti i prodotti per la base, dopo pranzo necessito una ritoccatina con la cipria), ma non mi ha mai fatto spuntare alcun brufoletto. Il campioncino (parecchio generoso) mi ha permesso di testarlo per più di due settimane. Non escludo di acquistarlo in futuro, magari quando sarò riuscita a terminare un po’ di scheletri nei miei cassetti 😉

– Yves Rocher Expert Reparation Latte corpo nutriente intenso; ho adorato questa crema corpo, tanto che ho già provveduto a riacquistarla. Oggi ve ne parlo poco perchè ho intenzione di dedicarle presto una recensione approfondita, ma ho amato il suo grado di idratazione e la sua facilità di assorbimento. Sto sperimentando diversi prodotti di questo brand e, tranne le creme mani, mi stanno regalando quasi tutti ottime soddisfazioni.

Ecco, dunque, i prodotti che sono riuscita a smaltire ad aprila. Abbiamo qualche prodotto in comune? Avete riscontrato opinioni simili alle mie?

Buon lunedì a tutti!