Archivio tag: profumo

SAM_2093

Labbra Da Cinema – LUSH – Review

Recentemente ho notato di non aver mai recensito un prodotto Lush sul mio blog. Non possiedo tantissimi prodotti del brand, ma utilizzo con soddisfazione diverse cose, delle quali pian piano vi parlerò. Oggi è arrivato il momento di recensire il Labbrasivo Labbra Da Cinema.

SAM_2093

Comincio con qualche dato tecnico: cos’è un Labbrasivo? Non è altro che uno scrub per labbra, già pronto all’uso e contenuto in un graziosissimo barattolino di vetro con tappo in plastica. Sul sito ufficiale Lush potete ammirare le numerose profumazioni esistenti per questo genere di prodotto.

Io acquistai il mio Labbrasivo lo scorso anno, con i saldi di gennaio. Pur essendo un prodotto in linea permanente, era stato scontato del 50% e ne approfittai immediatamente. Tra tutte le profumazioni presenti, questa mi aveva rapita fin da subito. E, a distanza di diversi mesi, continua a mandarmi in brodo di giuggiole, tanto che periodicamente mi vien voglia di aprire il barattolino al solo scopo di annusarne il contenuto. E’ difficile raccontarvi questo profumo paradisiaco: sa di dolce, di zucchero filato, con un retrogusto di nonsoché. Ascoltate il mio consiglio: andate in una bottega ad annusarlo!

SAM_2084

Come va utilizzato un Labbrasivo? Bisogna prelevare una piccola quantità di prodotto e passarla delicatamente sulle le labbra. In bottega mi avevano consigliato di ingerire direttamente il prodotto, una volta terminato lo scrub. Detto francamente, non mi sono mai fidata e ho sempre preferito risciacquare il tutto con acqua tiepida. L’azione meccanica dello scrub è in grado di eliminare le pellicine presenti sulla superficie labiale, mentre gli oli presenti all’interno le idratano leggermente. Terminata l’operazione, le labbra risultano lisce, morbide, rinvigorite e leggermente più turgide. L’azione idratante del Labbrasivo però, a mio avviso, non è sufficiente: dopo aver effettuato lo scrub consiglio di applicare un buon prodotto idratante (le labbra scrubbate assorbiranno meglio i trattamenti successivi!). Il profumo paradisiaco di questo prodotto persiste per diverso tempo sulle labbra: una vera goduria!

SAM_2090

Io cerco di effettuare lo scrub prima di applicare rossetti molto scuri o molto secchi (per evitare che vengano enfatizzate le pellicine) o comunque almeno una volta alla settimana. Il Labbrasivo effettua uno scrub deciso, ma vi assicuro che non è troppo aggressivo (a patto che venga spalmato in modo delicato).

E’ davvero un prodotto fondamentale? La risposta, ovviamente è no. Sicuramente ci sono mille altri metodi per scrubbare la labbra, come sfregarle delicatamente con lo spazzolino da denti o prepararsi da sé qualche intruglio a base di zucchero. Ma se siete pigre come me e volete regalarvi una coccola (profumatissima!) settimanale, allora mi sento di consigliarvelo. Il prezzo non è propriamente economico (a prezzo pieno costa 7,95 €, ma occhio ai saldi!), che però viene ammortizzato dalla durata del prodotto: ne basta così poco, che ve lo porterete avanti per una vita!

20151108_123238

L’unico difetto che sono riuscita a trovargli è che gli oli presenti all’interno non sono ben amalgamati al prodotto. In cima rimane quasi esclusivamente lo zucchero, mentre sul fondo del barattolo si nota una maggiore concentrazione degli ingredienti liquidi.

In definitiva sono rimasta decisamente soddisfatta dal prodotto, sia per la sua funzione di scrub, che per il suo profumo inebriante. Non so se lo acquisterei a prezzo pieno, ma se anche quest’anno lo trovassi scontato, sicuramente ne farei scorta.

Ora chiedo a voi: usate con costanza qualche scrub labbra? Avete già provato i Labbrasivi di Lus? Vi piacciono? Quali altre profumazioni mi consigliereste?

Alla prossima recensione!

 

20140608_175009

Mi strucco con le salviette bimbi, sì o no? Mustela 0% profumo – review

Buongiorno a tutte fanciulle!

La review di oggi sarà un po’ particolare e riguarderà un prodotto utilizzato in modo differente rispetto al suo scopo.

Ultimamente gira sul web (su You Tube in particolare) la pratica di utilizzare le salviette per bimbi per struccarsi il viso. Sicuramente vi starete chiedendo il perchè di questa cosa, quando in ogni supermercato ci sono innumerevoli marche di salviettine mirate espressamente allo struccaggio.

Il motivo è semplice: le confezioni dedicate ai bimbi contengono un numero maggiore di salviette (in genere sopra i 60) ad un prezzo contenuto.

Curiosa come sono, non potevo esimermi dallo sperimentare questa nuova moda e mi sono procurata un pacchetto di salviettine per il sedere…ehm, il viso.

Per correttezza, inoltre, chiarisco di aver deciso di scrivere questa recensione dopo averne letta una simile (sempre salviette bimbi, seppur di differente marca, ad uso di struccante) sul blog Le Chat Noir. Dunque, vi consiglio di andare a leggere anche la sua esperienza per aver un quadro completo di questo nuovo metodo di strucco 😉

20140608_175009

La mia scelta è ricaduta sulle salviette Mustela senza profumo per pochi e fondamentali motivi:

– economiche. Solo 1,99 € per 70 salviette (accaparrate nella farmacia di fiducia!)

– senza profumo. A volte le fragranze molto intense mi nauseano, soprattutto sul viso.

– dotate di sportellino in plastica per chiudere il pacchetto.

Piccola premessa: io non uso spesso le salviettine sul viso. Preferisco sicuramente uno struccante occhi (qui e qui due che ho provato) e un latte detergente (qui il mio holy grail). Ci sono volte, però, in cui vado terribilmente di fretta e non ho voglia di rispettare tutti i passaggi, nonchè occasioni in cui rimuovo il trucco del mattino (sommariamente) per procedere al trucco della sera. In questi casi trovo utilissime le salviette!

La mia esperienza con queste salviette dedicate al cambio dei bimbi non è stata particolarmente positiva; le ho trovate poco “bagnate” e quindi poco efficaci nella rimozione del make-up.

Se la cavano tutto sommato bene con una base viso molto leggera (fondotinta in polvere e blush), ma cominciano a vacillare di fronte ad un fondo liquido siliconico. Per non parlare delle enormi dificoltà che ho riscontrato utilizzandole per rimuovere il trucco occhi! E’ necessario sfregare parecchio (sigh, sob), per ottenere risultati appena soddisfacenti.

Inumidendole leggermente con acqua tiepida aumentano il loro potere pulente, ma comunque non sono in grado di eliminare alla perfezione uno smoky o un trucco carico.

In definitiva boccio senza riserva le salviette Mustela per rimuovere il make-up, ma ovviamente non posso esprimermi circa al loro utilizzo canonico, sui sederini dei bimbi 🙂

Sperimenterò in futuro altre marche di salviette bimbi per rimuovere il trucco e vi terrò aggiornate sulle prestazioni migliori in termini di efficacia/prezzo. Perchè a volte poter risparmiare è cosa gradita a tutte 😉

20140608_172519

20140208_115317

Deodorante Vichy Sensitiv Anti – Transpirant 48 h – Review

Buongiorno fanciulle e buon sabato a tutte!

La recensione di oggi riguarda un prodotto che ho amato molto in questo ultimo periodo e del quale non riesco più fare a meno.

Prima, però, occorre qualche premessa; io ho una pelle molto delicata (che non si smentisce nemmeno nella zona delle ascelle) che sottopongo all’ulteriore stress delle cerette mensili per eliminare i peli superflui. Anche in inverno non faccio trascorrere mai più di un mese tra una depilazione e l’altra (per mie fisse mentali e per non creare un ambiente prolifico per i cattivi odori), il che indebolisce leggermente lo strato superficiale della mia pelle.

A tutto ciò si aggiunge anche una sudorazione alquanto abbondante; so che non farà faigo ammettere ciò pubblicamente in un blog, nè aumenterà le mie quotazioni parlare di simili argomenti, ma è indispensabile per voi lettori sapere che io sono un’utilizzatrice inevitabile di deodoranti e che con me DEVONO funzionare.

Chi mi segue da più tempo sa che mi ero letteralmente innamorata di questo deodorante, delicato su una pelle sensibile come la mia ed efficace contro i cattivi odori; ma ho dovuto dirgli addio con immenso rammarico quando Mister Yves Rocher ha deciso di riformulare il prodotto senza sali di alluminio. Ovviamente, dato il mio problema di sudorazione importante, non mi sono minimamente avvicinata alla nuova versione.

Dopo qualche mese di triste vagabondaggio tra un deodorante e un’altro, senza tuttavia trovare un degno sostituto, finalmente mi sono approcciata al Deodorante Vichy Sensitiv anti-transpirant 48 h in un momento di emergenza: dopo una giornata estenuante al lavoro e prima di andare a cena fuori senza possibilità di passare da casa per rinfrescarmi, mi sono recata nel primo negozio aperto che ho trovato lungo la strada (alias, una farmacia 🙂 ) e ho acquistato questo prodotto. E amore fu.

20140208_115317

Partiamo subito con le caratteristiche tecniche; il deodorante è indicato per pelle sensibile o depilata ed è senza profumo, senza alcol, senza parabeni e senza etanolo. In base a quanto riportato sull’etichetta è formulato per ridurre i rischi di allergia. Il flacone (con tappo bianco, da non confondersi con gli altri esemplari dello stesso brand) è in plastica e contiene 50 ml di prodotto con pao di 12 mesi e viene venduto al costo di € 10.

So che il prezzo non è particolarmente economico, ma il primo vantaggio di questo deodorante è che dura tantissimo. Non sto parlando, per il momento, di durata contram puzzam (i latinismi aiutano sempre :-P), ma di tempo di utilizzo; ogni confezione riesce a durarmi due mesi abbondanti, cosa che per me è un immenso traguardo (i prodotti da supermercato mi abbandonano dopo un solo ed unico mese).

Ovviamente, come avrete già capito dal mio lungo preambolo (ehm, evidentemente non possiedo il dono della sintesi!), è un prodotto funzionale anche contro gli odori molesti. Funziona alla perfezione e mi mantiene fresca per un’intera giornata lavorativa, anche quelle più lunghe (lo scorso mese è capitato che mi fermassi dieci ore consecutive in ufficio).

20140208_115419

Un ulteriore punto a suo favore è la totale assenza di profumo; pur avendo una perfetta funzione deodorante, non maschera la sua efficacia con profumi aggiuntivi ed eccessivi. Adoro questa caratteristica che mi permette di utilizzare tranquillamente la mia fragranza corpo preferita senza il rischio che contrasti con quella del deodorante. Inoltre non lascia residui odorosi sui vestiti, né macchie.

Il prodotto è molto delicato tanto da poter essere utilizzato anche dopo la depilazione; la mia pelle sensibile ha trovato, dunque, un valido alleato. Il tempo di asciugatura è assolutamente nella media: impiega cinque minuti circa per essere assorbito totalmente dalla pelle.

L’unico difetto che riscontro è, dunque, il prezzo non propriamente economico (ma assolutamente ammortizzato dal periodo di durata) esulando però dal discorso ingredienti, che ovviamente non sono naturali, ma che riguarda il grado di attenzione personale (se vi interessa sapere cosa penso io a proposito degli ingredienti vi rimando a questo post).

20140208_115441

E voi avete mai provato questo deodorante? Avete anche voi un prodotto del cuore che non cambiate per nulla al mondo oppure vi piace sperimentare prodotti diversi?

Buon weekend a tutte!

gommage

Si è ufficialmente aperta la stagione della cura del corpo :-P

Oggi solo qualche piccola considerazione… è ufficiale, sono andata in fissa con la cura del corpo. Vado a periodi, a volte mi concentro sul make-up, a volte sui capelli e ora, sul corpo.

Il tutto nasce dal fatto che il caldo è arrivato è ho voglia di mettere le gonne senza calze e mostrare quei lembi di pelle ben curati; il che, innanzi tutto, significa dichiarare la guerra a quei maledettissimi peli incarniti. Sarà che io ne sono soggetta per natura (una sorta di condanna, insomma), sarà che mi depilo col Silk Epil (non dovrei, lo so…lo so…ma è tanto comodo! Lo attacchi alla corrente e, voilà, il gioco è fatto!), ma ho le gambe davvero costellate.

Così ho tirato fuori dalla mia scatola dei campioncini una minitaglia di Scrub per il corpo al cocco di Bottega Verde che mi avevano regalato tempo fa nel negozio; lo tenevo lì per il classico principio del “non-si-sa-mai-lo-tengo-da-parte-casomai-lo-voglia-portare-via”, ma è ancora qui dopo un anno quindi è arrivato il momento di utilizzarlo a casa, è evidente che la mia voglia di inserirlo in qualche valigia è mancata fin’ora e mancherà ancora. Ce n’è poco, per una/due o tre applicazioni, così questa mattina, prima di andare al lavoro, ho fatto tappa da Sephora (lavoro vicino alla stazione e lì i negozi aprono alle 7.30 😉 ) e ho sfruttato la vendita privata col 20% di sconto per acquistare il Gommage Corps Lissant al tè verde. Avrei voluto qualcosa di mentolato per unire anche la funzione anticellulite e ristabilire la circolazione, ma non c’era. Così ho preso questa profumazione che mi sembra molto fresca e adatta alla stagione estiva. L’ho pagato 6,32 € invece che 7,90, rimane pur sempre caro, ma non eccessivo (e comunque non avrei avuto tempo di cercare di meglio in altri negozi, purtroppo!).

gommage

Una cosa è certa, mi sono orientata su un prodotto in tubetto perchè detesto gli scrub in vasetto…non ci posso far nulla, li trovo scomodi! Non so dove appoggiare un vasetto ingombrante, mi scoccia intingere il prodotto con le mani bagnate e se c’è una spatolina in dotazione, mi scoccio ad usarla. Mentre è molto più facile con i prodotti in tubetto: apri il tappo, schiacci e ….il gioco è fatto 😉

Ora devo solo trovare la costanza di farlo…questo è il problema! Ma quando spendo soldi sono poi più motivata a non lasciare il flacone intonso nell’armadietto del bagno.

Sono poi fissata anche con i bagnoschiuma…vorrei trovare la profumazione perfetta che mi inebri sotto la doccia, ora che (complice il caldo) mi lavo con altissima frequenza… ma non ho trovato ancora nulla di perfetto, quindi la ricerca continua! Forse potrei comprare quel bagnoschiuma che si usa molto in questo periodo, il Petit Marseillais ai fiori d’arancio, vedremo. Per il momento sto utilizzando il Bagnodoccia di Bottega Verde al frangipane e non mi dispiace, anzi!

Bene, in sostanza è ufficialmente aperta la stagione della cura del corpo…si faccia avanti chiunque abbia suggerimenti da darmi 😉

20130604_194029

Crema corpo all’Olio di Argan, Erbolario

Buongiorno a tutti! Oggi è sabato, siamo alla fine della settimana e, come dicevano i latini…dulcis in fundo, ho lasciato il meglio proprio per oggi 🙂

Voglio parlarvi, infatti, di un prodotto che amo, adoro, stra-amo e stra-adoro…la Crema corpo all’olio di Argan dell’Erbolario.

20130604_194029

Più che una crema è un vero e proprio burro corpo, in barattolo da 250 ml, con consistenza molto densa. Il primo pregio che devo trovarle è la profumazione, che mi manda letteralmente in brodo di giuggiole 😀 Profuma, secondo me, di gelato alla nocciola e vaniglia, un odore molto dolce e molto persistente… infatti, dopo averla applicata, questa profumazione rimarrà sulla vostra pelle per almeno un giorno.

Io non vedo l’ora di farmi la doccia per poter applicare questo elisir profumato, capace di mettermi subito di buon umore. L’idratazione che regala, inoltre, è ottima…complice la consistenza burrosa e l’olio di argan (prezioso olio orientale dalle spiccate qualità idratanti), la pelle rimane morbida e idratata fino alla doccia successiva. Anzi, è fin troppo idratante…tanto che per il periodo caldo penso proprio di sospenderla, mentre è perfetta per la mia pelle secca tipica dei cambi di stagione e dei periodi freddi. La crema è di color marroncino chiaro, anche questo molto simile al gelato alla nocciola!

Io utilizzo questo prodotto (per centellinarla, perchè mi piace troppo! 🙂 ) soltanto sul collo, decolleté e braccia, che sono le parti più vicine al mio naso 😛 così posso annusarmi tutte le volte che voglio senza troppa fatica.

L’unica nota negativa (e non di poco conto) di questa crema è, ahimè, il prezzo; costa infatti ben 25 €, che per una crema, a mio avviso, sono troppi. Infatti questa confezione che ho è frutto di un regalo (pilotato 😉 ) che mi era stato fatto a Natale…dopo aver amato alla follia dei campioncini, me l’ero fatta regalare! E credo che farò la stessa cosa anche per il prossimo Natale…dubito di comprarmela da sola, ma i miei cari saranno lieti di rendermi felice con questo utile regalo 😛

Possiedo ancora un campioncino, dal quale vi ho fotografato l’Inci in quanto ho gettato via l’involucro di cartone sul quale era riportato. Non so se gli ingredienti siano ecologici o meno, ma penso che non guarderò nemmeno, per non rovinarmi l’idillio di questo idratante profumatissimo!

20130604_194117

Copiosamente colato nella consistenza dolce di questa crema, l’Olio di Argan, sostenuto da preziosi attivi, assicura alla pelle un quotidiano, inestimabile apporto in elementi rassodanti, nutrienti, compattanti e restitutivi. 

Il PAO è di 12 mesi.

Ciao a tutti!!!

20130601_194037

Biokap, shampoo uso frequente

Prima della sua triste dipartita, dati gli ormai pochi ml. di prodotto che rimangono nel flacone, vorrei spendere due parole per questo adorato prodotto, lo Shampoo Biokap per lavaggi frequenti.

Ho fotografato l’inci di un campioncino che ancora possiedo di questo prodotto (e che custodisco gelosamente per qualche futuro weekend fuori casa 😉 ) dal momento che ho gettato via la scatola di cartone che conteneva la full size.

Lo shampoo è di 200 ml. e costa circa 10,50 € nelle erboristerie o nei negozi biologici. Il packaging è molto semplice..una bottiglia di plastica con etichetta di carta attaccata in un lato e tappo verde con apertura a scatto (molto comoda).

Innanzi tutto vi racconto brevemente la mia chioma: capelli ricci, molto secchi, colorati con l’hennè e lunghi fin sotto le spalle.

Questo prodotto ce l’ho da ormai molti mesi e soltanto ora si appresta a lasciarmi; è molto denso, ne basta veramente poco per lavarsi, e io sono abituata a diluirlo in uno spargishampoo. Ho adorato questo shampoo dall’inizio alla fine…innanzi tutto per il profumo di dolcetti siciliani alla mandorla (solo a parlarne ho già l’acquolina in bocca) e poi per la delicatezza nel lavaggio, seppur sia fenomenale quanto a potere lavante e per la sua capacità di lasciare i capelli molto morbidi anche prima del balsamo. A mio avviso è LO shampoo per eccellenza, perfetto in ogni suo punto (compresa la lista degli ingredienti a prova di biodizionario) tranne uno: il prezzo. Secondo me il costo è alto per soli 200 ml di prodotto (tenendo conto che ho pagato 5 € due shampoo di Yves Rocher da 300 ml. ciascuno), è vero che è proporzionato alla qualità, ma non sempre (soprattutto in questo periodo di risparmio un po’ generale) si possono spendere così tanti soldi per un semplice shampoo. Ragione per cui io per il momento non lo ricomprerò (ma l’ho sostituito con i due shampoo Yves Rocher di cui sicuramente vi parlerò quando mi sarò fatta un’opinione) con rammarico, perchè l’ho amato e lo amo alla follia.

So che la ditta è anche molto generosa quanto a campioncini, quindi se ancora le mie parole non vi hanno convinti all’acquisto, vi consiglio di richiedere un campione gratuito presso un punto vendita. 😉

Vi avviso, sarà subito amore20130601_19403720130601_193941.