Archivio tag: progetto

20140303_105541

I prodotti bye bye di Sara e Monique! #1

Buongiorno a tutte fanciulle!

Oggi mi accingo a scrivere il mio consueto post sui prodotti terminati dello scorso mese, ma con una grandissima e bellissima novità: da oggi sarà in collaborazione con la strepitosa Sara del blog Le divagazioni di una fatina arancioneSono veramente fiera ed onorata di questa collaborazione, in quanto sono una big fan del blog di Sara 🙂

Bene, ora vi mostro ciò che sono riuscita a terminare nel mese di febbraio, purtroppo non molto.

20140303_105600

– Geomar Thalasso Scrub, mini dose. Compro spesso queste bustine di scrub perchè mi durano abbastanza e mi permettono di non stancarmi del prodotto. E’ uno scrub deciso ed efficace che però necessita di essere mescolato molto bene prima di ogni utilizzo, in quanto l’olio presente tende ad affiorare immediatamente. Sicuramente lo riacquisterò, ma prima voglio smaltire altro.

– Carrefour Papier Toilette; dovrebbe essere una sorta di carta igienica umida, ma io le utilizzo come normalissime salviettine (rimangono fisse nella mia borsa di lavoro). Salviette all’aloe, 60 pezzi in ogni pacchetto al costo di circa 1 €/1,50 €; sono ben umide, rinfrescanti e costano poco. L’unico difetto è che la linguetta adesiva, dopo qualche tempo di utilizzo, tende a sigillare meno il prodotto che, inevitabilmente, si secca un po’. Già ricomprate.

Dischetti di cotone Carrefour Discountsono i miei preferiti e li riacquisto continuamente!

20140303_105541

– Crema mani Yves Rocher in edizione limitata (Natale 2012); hip-hip, urrà! Finalmente è finita! Ho odiato profondamente questa crema mani che era totalmente inutile (non idratava affatto) e che aveva un profumo chimico e nauseabondo. Ora però dovrò cercare di terminare la crema corpo abbinata (mi erano state regalate da un’amica) e una mini size di crema mani della LE di quest’anno: cambiano le profumazioni, ma rimane l’inutilità della crema a livello di idratazione e il fastidio per queste fragranze mal tollerate dal mio naso.

– Crema contorno occhi e palpebre effetto lifting Bottega Verde; già recensita qui, era una normale crema per il contorno occhi che non faceva miracoli, ma idratava sufficientemente. La ricomprerei solamente in offerta (sicuramente non a prezzo pieno!).

Tolerance Extreme crema viso, Avene; recensita qualche settimana fa, è una buona crema, ma troppo lenta ad assorbirsi. Vi rimando al post che le ho dedicato per qualche dato in più.

– Essence Forget It! Correttore; nonostante io sia impegnata in una estenuante fase di smaltimento prodotti, questo correttore finisce dritto e filato nel cestino. Non mi impegno minimamente a terminarlo perchè è il prodotto più sbagliato che io abbia mai posseduto. Non copre nulla, dura anche meno, la parte verde su di me risulta celeste (e non mi nasconde affatto i rossori), la parte beige è troppo scura per la mia carnagione cadaverica e la parte rosa….boh….per cosa dovrei usarla esattamente? o_O Pessimo prodotto, bye-bye baby, a mai più rivederci!

Bene, questi erano i (pochi) prodotti che ho smaltito nel mese di febbraio. A mia discolpa potrei dire che è un mese corto, ma sarebbero stati sufficienti tre giorni in più a terminare qualcos’altro? Ne dubito, ho il sentore che io debba impegnarmi di più! ^.^

E voi, cosa avete terminato di bello? Io corro a leggere il post di Sara che vi linko *qui*

Un bacione a tutte!

20131021_215950

Piccolo progetto di smaltimento…

E’ proprio vero, ogni make-up addicted ha i suoi “cadaveri” nella collezione, ovvero quei prodotti che non danno segni di cedimento e che sembrano rigenerarsi durante la notte; spesso sono prodotti anche carini, ma che sono stati soppiantati da altri più nuovi e più “di moda”, altre volte (e qui il gioco si fa duro…) sono odiatissimi e non si desidererebbe altro che finirli.

Dunque inizia il mio piccolo progetto di smaltimento per liberarmi ehm, terminare tre prodotti che stanno per scadere e che non mi va di gettare via integri.

20131021_215950

Il primo a sinistra è un ombretto che ho depottato da non so più dove un anno fa, in preda alla furia di crearmi palette personalizzate. Furba come sono non ho lasciato nè un nome nè una marca, quindi non so dirvi da dove venga. So però che lo possiedo da almeno tre anni, quindi è arrivato il momento di dargli degna fine. Il colore non è nemmeno male, ricorda lontanamente Satin Taupe di MAC, dunque è un colore grigio/talpa/marrone. La pigmentazione è buona e la durata (con un primer sotto) anche.

Il secondo prodotto è il gel eyeliner Essence in London Baby; mi è sempre piaciuto molto e non saprei dire perchè l’ho accantonato in un angolo del mio cassetto. Sta di fatto che sta per seccarsi e vorrei terminarlo prima di allora.

Infine, eccola lì… la Hollywood di Neve Cosmetics, la cipria più longeva del mondo, porca miseria! Non mi piace, non mi opacizza e non vedo l’ora di terminarla! Su di lei non c’è dubbio alcuno: si rigenera. Non è possibile che una mini size duri così tanto pur utilizzandola ogni giorno, è un fatto che sovverte le normali regole della fisica. Basta, deve andarsene…o lei o me 😉

Ho anche elaborato un piano strategico di smaltimento: utilizzerò questi prodotti tutte le mattine prima di andare al lavoro; li smaltirò con un uso quotidiano, proprio nel momento in cui mi metto sugli occhi le prime cose che capitano in preda al sonno e al nervosismo per la sveglia presto. Sono colori (l’ombretto e l’eyeliner) anche facilmente abbinabili tra loro, quindi il risultato non è malaccio.

Ci rivediamo qui tra un paio di settimane per monitorare i progressi nello smaltimento 😉 E se sarò abbastanza brava, terminati questi cadaveri prodotti, mi concentrerò su altri, nella speranza di fare un po’ di pulizia nella mia make-up collection 😉