Archivio tag: rocher

SAM_2508

Gel Riducente Leviga Cuscinetti ad Azione anti Cellulite, Yves Rocher – Review

Potrei far finta di essere una blogger figa che può vantarsi di non avere nemmeno un accenno di cellulite… invece sono qui, ad ammettere pubblicamente di essere attanagliata da questa terribile piaga sociale, assimilabile al ciclo in vacanza o alle vesciche delle scarpe nuove (che belle immagini, vero?).

Vi risparmio le risapute premesse legate al discorso cellulite (mangiare sano, fare sport…bla, bla) e le nozioni mediche (non ne ho le competenze) e mi concentro solamente sul discorso cosmetico; quest’anno, infatti, a partire dal mese di giugno, ho costantemente applicato prodotti anticellulite con la speranza di debellarla una volta per tutte. Ci sono riuscita? No. Ho migliorato la situazione? Si. Quindi mi accingo a recensirvi il prodotto che mi ha dato più soddisfazioni, il Gel Riducente Leviga Cuscinetti ad Azione anti Cellulite di Yves Rocher.

SAM_2508

Ho utilizzato ben due tubetti di questa crema, due volte al giorno per un periodo di un mese e mezzo. Ogni confezione dura circa 20/25 giorni e costa € 24,50 a prezzo pieno (ma, si trova spesso in sconto). La prima cosa da segnalare è la profumazione altamente erboristica del prodotto: a me ricorda il fieno, i fiori, il prato… consiglio di annusare il tester prima dell’acquisto perché la profumazione è forte e persistente.

Il prodotto si presenta come un gel marroncino. Si assorbe nel giusto lasso di tempo, ovvero permette un discreto massaggio – vero alleato alla lotta agli inestetismi – senza tuttavia risultare “invalidante” in una vita impegnata (soprattutto al mattino). La presenza di alcol nella formulazione accelera, sicuramente, le tempistiche di assorbimento.

SAM_2500

Il colore marroncino della crema (dovuto probabilmente alla presenza di caffeina) è in grado di colorare leggermente una pelle diafana come la mia. Mi sono risparmiata l’autoabbronzante sulle gambe, ma ho dovuto evitare di indossare abiti bianchi, per non rischiare macchie ed aloni.

Questo prodotto mi ha davvero stupita per l’azione snellente; pur non avendo apportato variazioni nella dieta e nello stile di vita (pratico e sport e controllo le calorie costantemente da anni), mi ha aiutata a perdere qualche centimetro nelle zone che da tempo non riuscivo a snellire. Mi spiego meglio. Non fa miracoli e, soprattutto, non fa dimagrire, ma – associato ad un corretto stile di vita – mi ha aiutata ad affinare le zone in cui applicavo il gel. Anche la cellulite è leggermente migliorata, pur non essendo del tutto scomparsa; i “buchetti” erano meno profondi e più superficiali.  Ho riscontrato i primi risultati dopo dieci/quindici giorni di applicazione costante; da allora gli effetti sono stati ben visibili e duraturi.

Il Gel Riducente, in conclusione, è un ottimo prodotto ad un prezzo accessibile; aiuta a rimodellare le zone in cui viene applicato e migliora leggermente l’aspetto della cellulite. Continuo ad apprezzarlo estremamente anche dopo aver provato prodotti famosi e blasonati (che vedrete prestissimo nel mio post sui terminati).

Il flacone contiene 150 ml di prodotto con PAO di 6 mesi; per le più attente lascio anche una foto degli ingredienti.

SAM_2510

Ora chiedo a voi: applicate con regolarità prodotti anti cellulite? Quale è il vostro preferito? Ma la vera domanda è: siete anche voi cellulite-dotate come me o fate parte della schiera delle fortunate esenti?

 

 

 

WP_20141129_13_48_35_Pro

Yves Rocher, Struccante bifasico Pur Bleuet – Review

Buongiorno a tutte fanciulle!
La review di oggi è “obbligata”, nel senso che non riesco a credere di non avervi ancora parlato di questo prodotto, sul serio.
L’avete visto già numerose volte tra i miei flaconi terminati, ma è arrivato il momento di raccontarvi nel dettaglio le sue caratteristiche.

Parlo dello Stuccante occhi Bifasico Pur Bleuet di Yves Rocher, e ovviamente avrete già capito che si tratta di una review positiva 😉

WP_20141129_13_48_35_Pro

Come di consueto inizio con qualche dato tecnico: il flacone contiene 125 ml di struccante bifasico, ovvero diviso in due parti, una trasparente e una blu. Agitandolo, si creerà un’emulsione che permetterà di struccarsi facilmente.

I prodotti Yves Rocher, in genere, non presentano un PAO sulla confezione, ma indicano specificatamente una data di scadenza (come per i medicinali). Il mio, ad esempio, scadrà a luglio 2016. Questo, se non erro, è dovuto alle regole francesi che impongono, anche per i cosmetici, una data precisa entro cui i prodotti devono essere terminati.

Il prodotto viene venduto esclusivamente nei negozi monomarca Yves Rocher o tramite catalogo (vendita diretta con presentatrice). Vi rimando al sito per tutti i dettagli.

WP_20141129_13_49_12_Pro

Il costo dello struccante è di € 4,95; ultimamente è stato trasformato in prodotto con bollino verde (ovvero non può essere scontato con le cartoline promozionali che arrivano periodicamente alle clienti), ma spesso è oggetto di offerte dedicate, come due flaconi al prezzo di uno.

Il potere struccante di questo prodotto è davvero fantastico: è sufficiente versarne una piccola quantità su un dischetto, appoggiarlo qualche secondo sull’occhio e in men che non si dica elimina perfettamente ogni residuo di trucco. E’ adatto anche alla rimozione del makeup waterproof.

Altro elemento positivo è la delicatezza di questo struccante: pur avendo io gli occhi estremamente sensibili, non mi ha mai provocato irritazioni o bruciori.

Ad essere estremamente pignola e voler trovare proprio un difetto a questo struccante, in onestà vi comunico che non amo il tappo a vite. Trovo piuttosto macchinoso i passaggi: agita il flacone-apri il tappo-versa il prodotto-richiudi il tappo-agita il flacone- riapri il tappo- versa il prodotto (per il secondo occhio). Insomma, una chiusura a scatto velocizzerebbe un po’ il tutto 😉

Essendo formato da due fasi, una acquosa e una oleosa, ovviamente risulta più unto di un’acqua micellare. Rispetto ad altri prodotti simili, però, l’untuosità è minore e comunque può essere facilmente rimossa con dell’acqua calda. Personalmente, causa contorno occhi secco, io prediligo gli struccanti bifasici, che mi lasciano la zona ben liscia e idratata.

WP_20141129_13_49_20_Pro

In conclusione mi sento di consigliarvi questo prodotto. Preciso, però, che non è naturale (vi lascio la foto dell’inci) e che contiene siliconi (cosa a cui io non bado particolarmente, soprattutto per prodotti a risciacquo).

E voi l’avete mai provato? Vi siete trovate bene anche voi come me?

Alla prossima!

20140911_194754

Yves Rocher, Crema Nutriente Piedi alla lavanda – Review

Buongiorno a tutte fanciulle e benvenute ad una nuova review.

Il prodotto di cui vi parlo oggi è la crema per i piedi Nourissante alla lavanda di Yves Rocher.20140911_194754

Avevo ricevuto questo prodotto in omaggio con una cartolina (quelle promozioni che Yves Rocher dedica mensilmente a tutte le sue clienti) di giugno (o luglio? Boh, la mia memoria comincia a vacillare -.- ) insieme ad “attrezzi del mestiere” per una perfetta pedicure (una lima, dei divaricatori per unghie e un tronchesino). Il flacone che avevo ricevuto è in formato prova da 30 ml, ma ho già provveduto ad acquistare il formato di vendita che, ahimè, non è poi molto più grande (contiene, infatti, 50 ml).

Il fatto che abbia acquistato questo prodotto è un chiaro segnale del fatto che mi è piaciuto molto. La crema, infatti, è molto leggera, ma ben idratante; si assorbe rapidamente (cosa per me fondamentale per evitare scivoloni con le ciabatte stile buccia di banana) consentendo, tuttavia, il tempo per un piacevole massaggio ai piedi.
Ultimo pregio: regala ai piedi un inebriante profumo di lavanda; a tal proposito, però, mi sento di sconsigliarla a chi ha problemi con tale fragranza, in quanto è molto intensa. Ma se vi piace, allora è la crema perfetta per voi!

Come accennavo prima, la confezione di vendita è piuttosto piccola e, a prezzo pieno, costa € 7,95. Può essere però acquistata con gli sconti cartolina (io ho fatto proprio così), in quanto non è un prodotto con bollino verde (aka quei prodotti che non possono essere scontati).
In conclusione mi sto trovando molto bene con questa crema piedi e mi sento davvero di consigliarvela, soprattutto se avete qualche sconto da sfruttare e se vi piace concedervi qualche coccola serale defaticante 😉
L’avete provata anche voi? Cosa ne pensate?
Come ultima cosa, per le più attente, lascio una foto dell’inci della crema!
20140911_194824
Alla prossima review, un bacione a tutte!

 

20140303_105541

I prodotti bye bye di Sara e Monique! #1

Buongiorno a tutte fanciulle!

Oggi mi accingo a scrivere il mio consueto post sui prodotti terminati dello scorso mese, ma con una grandissima e bellissima novità: da oggi sarà in collaborazione con la strepitosa Sara del blog Le divagazioni di una fatina arancioneSono veramente fiera ed onorata di questa collaborazione, in quanto sono una big fan del blog di Sara 🙂

Bene, ora vi mostro ciò che sono riuscita a terminare nel mese di febbraio, purtroppo non molto.

20140303_105600

– Geomar Thalasso Scrub, mini dose. Compro spesso queste bustine di scrub perchè mi durano abbastanza e mi permettono di non stancarmi del prodotto. E’ uno scrub deciso ed efficace che però necessita di essere mescolato molto bene prima di ogni utilizzo, in quanto l’olio presente tende ad affiorare immediatamente. Sicuramente lo riacquisterò, ma prima voglio smaltire altro.

– Carrefour Papier Toilette; dovrebbe essere una sorta di carta igienica umida, ma io le utilizzo come normalissime salviettine (rimangono fisse nella mia borsa di lavoro). Salviette all’aloe, 60 pezzi in ogni pacchetto al costo di circa 1 €/1,50 €; sono ben umide, rinfrescanti e costano poco. L’unico difetto è che la linguetta adesiva, dopo qualche tempo di utilizzo, tende a sigillare meno il prodotto che, inevitabilmente, si secca un po’. Già ricomprate.

Dischetti di cotone Carrefour Discountsono i miei preferiti e li riacquisto continuamente!

20140303_105541

– Crema mani Yves Rocher in edizione limitata (Natale 2012); hip-hip, urrà! Finalmente è finita! Ho odiato profondamente questa crema mani che era totalmente inutile (non idratava affatto) e che aveva un profumo chimico e nauseabondo. Ora però dovrò cercare di terminare la crema corpo abbinata (mi erano state regalate da un’amica) e una mini size di crema mani della LE di quest’anno: cambiano le profumazioni, ma rimane l’inutilità della crema a livello di idratazione e il fastidio per queste fragranze mal tollerate dal mio naso.

– Crema contorno occhi e palpebre effetto lifting Bottega Verde; già recensita qui, era una normale crema per il contorno occhi che non faceva miracoli, ma idratava sufficientemente. La ricomprerei solamente in offerta (sicuramente non a prezzo pieno!).

Tolerance Extreme crema viso, Avene; recensita qualche settimana fa, è una buona crema, ma troppo lenta ad assorbirsi. Vi rimando al post che le ho dedicato per qualche dato in più.

– Essence Forget It! Correttore; nonostante io sia impegnata in una estenuante fase di smaltimento prodotti, questo correttore finisce dritto e filato nel cestino. Non mi impegno minimamente a terminarlo perchè è il prodotto più sbagliato che io abbia mai posseduto. Non copre nulla, dura anche meno, la parte verde su di me risulta celeste (e non mi nasconde affatto i rossori), la parte beige è troppo scura per la mia carnagione cadaverica e la parte rosa….boh….per cosa dovrei usarla esattamente? o_O Pessimo prodotto, bye-bye baby, a mai più rivederci!

Bene, questi erano i (pochi) prodotti che ho smaltito nel mese di febbraio. A mia discolpa potrei dire che è un mese corto, ma sarebbero stati sufficienti tre giorni in più a terminare qualcos’altro? Ne dubito, ho il sentore che io debba impegnarmi di più! ^.^

E voi, cosa avete terminato di bello? Io corro a leggere il post di Sara che vi linko *qui*

Un bacione a tutte!

20130803_170634

…la scoperta del secolo: il PLOPPING! E i prodotti per capelli (ricci) del periodo

Eh sì, lo so…quando leggerete il titolo di questo post penserete “ha scoperto l’acqua calda!”.

Sono mesi, anni che si parla di questo Plopping, ma io ci sono arrivata soltanto ora, non so che dire ragazze! Complici le temperature torride di questi giorni, ho pensato…”ma perchè non provare?” Il primo tentativo è stato breve e con scarsi risultati; il secondo è andato meglio e così via. Ora sono veramente soddisfatta di questo metodo di asciugatura.

Ma vado con ordine e inizio spiegandovi che cos’è il plopping (per chi ancora non lo sapesse): è un metodo di asciugatura dei capelli (per lo più indicato alle ricce) che si esegue con l’aiuto di un asciugamano. Ma non il classico metodo del turbante, bensì un sistema innovativo di indossare il panno che permette di ottenere il massimo risultato sulle radici. Eh sì perchè, se siete ricce come me, saprete bene che il problema numero uno dei capelli a cava-turacciolo (come li chiama la mia mamma 🙂 ), è quello delle radici senza volume e le lunghezze leonine. L’effetto a triangolo, insomma!

Dunque ecco una foto presa dal web che illustra il metodo di asciugatura col Plopping

ploppinguh6

Vi avviso che, nonostante le temperature alte e l’asciugamano, anche dopo 3 ore i  capelli saranno sempre umidi; ma a quel punto basterà un colpetto di phon oppure lasciar finire il lavoro all’aria calda di agosto.

Prima di mettere l’asciugamano, ovviamente, dovrete cospargere i capelli del vostro prodotto preferito per lo styling 😉

Consiglio spassionato: evitate e non considerate gli sguardi maligni e di scherno che le persone attorno a voi vi lanceranno quando vi vedranno accovacciate a testa in giù per mettere al meglio l’asciugamano 😛

E siccome oggi mi sento molto “loquace”, sebbene io stia scrivendo e non parlando, vorrei farvi vedere anche i prodotti che utilizzo per i capelli in questo periodo.

20130803_170502

– via ho già parlato e tessuto le lodi dello Shampoo Yves Rocher Reparacion e continuo ad adorarlo! Delicato, lavante, economico…mi piace!

– Quanto allo Shampoo Lavera al latte di rosa, invece, la mia opinione è opposta; mi lascia i capelli unti e che si sporcano subito dopo il lavaggio, ma, soprattutto, mi lascia le radici flosce, non so come spiegarmi. Sicuramente non lo comprerò più, ma il problema si sta rivelando il finire questo flacone che è a mala pena ad un terzo 🙁

20130803_170634

Balsamo Expert Reparation Franck Provost ; quasi un litro di balsamo (750 ml per la precisione) che finirò nel 2046. Ma quanto ce n’è???? o_O L’avevo comprato in offerta in una profumeria I Limoni al modico prezzo di 4 € e qualcosa e avevo pensato “così tanto balsamo per un prezzo così basso? Conveniente!” Peccato che io mi stufi in fretta dei prodotti e che questo mi sia già venuto a noia (nonostante il livello di prodotto consumato sia poco), per non parlare del fatto che i miei capelli non sono molto lunghi, quindi non uso tanto prodotto e che ho altri flaconi aperti. Ergo, non finirà mai!

Balsamo Ultra Dolce per capelli ricci all’olio di avocado e burro di karitè; prodotto economico, ma che piace molto ai miei capelli. Lo compro spesso!

Crema capelli Bottega Verde Hammam; questa maschera (è molto più corposa di un balsamo) mi piace veramente tanto. Ha un profumo un po’ orientaleggiante e contiene davvero la polvere di ghassoul, che è visibile nella crema.

Maschera Erboristica ai semi di lino de I Provenzali; ho comprato numerose volte questo prodotto, tanto che ora mi è venuto a noia. Non vedo l’ora di terminarla per cambiare! Per carità, fa bene il suo lavoro, districa, idrata, ma la trovo un po’ cara e la quantità di prodotto all’interno è poca (200 ml).

20130601_174041

Ovviamente non può mancare la mia mousse ricci Franck Provost, di cui vi ho già parlato, quindi non vi tedio ulteriormente.

Ci tengo solo a precisare in conclusione (e vi faccio un applauso se siete arrivate fino qui e avete sopportato questo mio sproloquio lunghissimo) che tutti i prodotti per capelli che utilizzo sono senza siliconi 😉

Ed ecco uno zoom dei mie ricci asciugati col metodo del Plopping:

20130803_170905

Ciao a tutte ragazze!

20130601_173912

Shampoo Yves Rocher Reparacìon, Review

Buongiorno a tutte fanciulle!

Oggi voglio parlarvi dello shampoo che sto utilizzando in questo periodo, dopo la triste dipartita del mio grande amore; sto parlando dello Shampoo Yves Rocher Trattamento nutri-riparatore  all’olio di jojoba.

20130601_173912

20130601_173924Ho acquistato questo prodotto in promozione, pagando due flaconi da 300 ml (quando terminerò questo vi recensirò anche l’altro flacone, di tipologia differente) soltanto 5 € (super conveniente direi!).

Comincio subito con l’anticiparvi che questo prodotto mi piace molto! Ve ne elencherò i pregi:

– senza dubbio il prezzo è un elemento ultra positivo 😉

– il profumo è gradevole e non invasivo, sui capelli rimane il vago sentore di pulito;

– è molto delicato e per nulla aggressivo: la schiuma non è eccessiva (dubito sempre un po’ degli shampoo troppo schiumosi), ma al contempo lava perfino gli impacchi pre-shampoo a base di olio;

– non contiene siliconi, il che per me è un inestimabile pregio. Sul corpo e sul viso continuo ad utilizzare prodotti “comuni” senza scandalizzarmi per qualche silicone, ma i miei capelli amano alla follia i prodotti eco-bio e i ricci sono molto più belli da quando gli fornisco solamente prodotti silicon-free;

– mi lascia i capelli morbidi e voluminosi…insomma, ai miei ricci piace proprio tanto! Quando lo utilizzo mi sento fare più complimenti sulla mia chioma 😉

Ora, per completezza, vi elenco quelli che, a mio avviso, sono i suoi difetti:

– è pur sempre uno shampoo…quindi non nutre particolarmente i capelli, ma a dire il vero non mi aspettavo che lo facesse 😉

– è molto liquido, soprattutto se paragonato al mio ammmore Biokap; per questo motivo scivola via un po’ più rapidamente e si utilizza più prodotto;

– è scarsamente concentrato, dunque bisogna utilizzarne una quantità maggiore per avere un effetto apprezzabile.

Dunque i difetti si concretizzano nel fatto che, pur essendo un flacone da 300 ml, se ne utilizza molto e si consuma più in fretta, soprattutto se paragonato a Lui (parlo sempre del Biokap 😉 ), ma considerando i pregi, direi che il prodotto è promosso!

Bene, per oggi è tutto, spero di esservi stata utile…al prossimo post, ciao!

20130718_181721

Un pomeriggio di shopping in centro… economico :)

Qualsiasi ragazza lo sa: quando il morale è a terra, niente è meglio dello shopping per tirarsi su! E così, complice la giornata decisamente storta, mi sono concessa due acquisti economici che desideravo da tempo.

Innanzi tutto ho fatto tappa da Kiko per vedere nuovamente lo stick eyeshadow numero 28 della collezione Colour in the World (quello color burro), ma l’ho nuovamente lasciato lì dov’era: non mi convince affatto! Troppi brillantini, e mi sembra poco durevole…costerà solo 3,40 €, ma non mi va proprio di buttarli via! Quindi no, sono stata brava e ho nuovamente resistito.

Seconda tappa è stata Yves Rocher e la commessa ha contribuito a rovinarmi ulteriormente la giornata: il mio adorato deodorante all’Hamamelis è fuori produzione perchè lo stanno riformulando…ergo, dopo non sarà come ora! Lasciatemi dire: E-C-C-H-E-C-C-C-A-V-O-L-O (mi sono autocensurata 😛 ) per una volta che trovo il deodorante che fa per me, va fuori produzione e dopo avrà una diversa formulazione…vabbè, è ufficialmente riaperta la stagione di caccia al deodorante efficace. Ma devono fare queste benedette riformulazioni proprio in estate quando si suda di più? Signor Yves, mi spiega che *cavolo* (nuova censura) le è saltato per il cervello?

A questo punto dovevo riprendermi, quindi si era resa necessaria una capatina all’OVS = Essence; guarda caso ieri avevo visto il nuovo tutorial di Clio che osannava un pigmento…e guarda caso questo pigmento c’era (yeeeee, evento più unico che raro trovare quello che si cerca allo stand Essence!). Ed eccovelo qui, nel suo splendore, il pigmento numero 02 Smell the Caramel, non vi ho fotografato il nome perchè le commesse avevano sigillato la jar con lo scotch e rimuovendolo è venuta via anche l’etichetta col nome 🙁 Credo che darà il meglio di sè da bagnato e proverò presto…tra l’altro pensavo di fare un post con una proposta di trucco occhi estremamente low cost, stando nel budget di 10 € (per tutti i prodotti); impresa ardua, ma non impossibile! 😉 E per complicare le cose cercherò di utilizzare al massimo due prodotti Essence, altrimenti sarebbe troppo facile…vediamo, mi studio bene la cosa! 🙂

Questo è il mio primo pigmento Essence, quindi devo proprio sperimentarlo; costo: € 2,99.

20130718_181721

20130718_181747

 

 

 

 

 

Dopo di che entrata rapida da H&M per acquistare al volo un blush; ci passavo davanti tutte le volte e oggi mi son detta: basta! E’ arrivato il momento di provarne uno, e la scelta è ricaduta sul numero 18, Sweet Rose. Dunque ci sono ricascata: un altro blush! Quando mi deciderò di smettere di acquistarne che tanto non li finirò mai tutti nemmeno in due vite intere? Stendiamo un velo pietoso….

Questo comunque è un bellissimo colore leggermente satinato; a mio avviso è un rosa tendente al malva, ma a descrivere i colori faccio pena, quindi vi lascio alle foto “che è meglio” 🙂 L’inci non mi sembra malaccio, lo fotografo per chi fosse interessato…

Costo: € 3,95

20130718_180005

20130718_180025

20130718_180043

20130718_175833

 

 

 

Poi sono andata alla Coin, ma sono stata brava e non ho acquistato nulla; ho visto il nuovo blush in crema della collezione limitata di Essence (altro evento raro trovare un pezzo di una limited edition!), ma non l’ho preso. Innanzi tutto perchè acquistare un blush al giorno è più che sufficiente, e poi perchè non ho letto opinioni così entusiaste su questo prodotto. E poi, in questo momento uso solo fondotinta in polvere, dunque sarebbe un pastrocchio utilizzarci sopra un blush cremoso.

Bene ragazze, il mio sproloquio è terminato…buona serata a tutte!

p.s. domani è venerdì…yaeh! 😀

20130607_152649

Deodorante Yves Rocher all’Hamamelis, review

Buongiorno a tutti e buon lunedì 🙂

Dopo più di un mese di utilizzo nel mese più caldo dell’estate, quando si sta apprestando a finire e ad abbandonarmi, voglio parlarvi del Deodorante Yves Rocher all’Hamamelis (qui il post haul: http://storiediordinariabelta.altervista.org/category/yves-rocher/)

20130607_152649

Questo deodorante è veramente molto efficace: io ho una sudorazione normale, ma ho sempre bisogno di un prodotto efficace e, soprattutto in questo periodo, il deodorante DEVE funzionare. Sono fissata, odio sentirmi il minimo cattivo odore addosso e con questo prodotto ho trovato la pace dei sensi (e ho dato pace soprattutto al senso dell’olfatto altrui 😛 ) e mi sento tranquilla davvero in ogni occasione. Infatti proprio oggi andrò ad acquistare una nuova confezione del prodotto che sta per terminare.

In genere cerco sempre di evitare deodoranti con i sali di alluminio, ma ultimamente era snervante aver utilizzato un prodotto dal buon inci e poi lasciare la scia maleodorante nonostante mi fossi lavata al mattino. Nella vita bisogna fare dei compromessi e questo è uno: il deodorante, infatti, contiene dei sali di alluminio più delicati rispetto al famigerato sodium chloride (quindi meglio che niente) e poi mi riserverò deodoranti meno efficaci e più delicati in periodi dell’anno meno caldi.

20130607_152701

L’anti traspirante presente, infatti, è il sodium sesquichlorohydrate, a detta di Lola (del forum di Lola, ovviamente 😉 ) meno aggressivo del più conosciuto sodium chlohydrate.

All’ultimo posto nell’inci potrete vedere l’Alcol, ma vi assicuro che non si sente…ho applicato il deodorante anche il giorno dopo la ceretta e assolutamente non ha bruciato nè procurato irritazioni!

In conclusione sono davvero molto soddisfatta di questo prodotto: ottimo prezzo (2,50 €), ottima efficacia e anche il profumino che lascia mi fa impazzire, sa di “pulito”, profumazione assai adatta alla parte 😉 Tale profumo però non va assolutamente a contrastare eventuali fragranze che decidiate di applicare!

Dunque…promosso a pieni voti!

La confezione è roll-on e contiene 50 ml di prodotto con un PAO di 6 mesi.

20130607_152611

Piantiamo un albero con Yves Rocher – Haul

Che bella sensazione piantare un albero senza fatica!

20130607_152611

Oggi sono stata per commissioni al centro commerciale della mia città e sono andata anche nel negozio di Yves Rocher per acquistare un deodorante che agognavo da tempo. Ma per non perdere il timbrino sulla mia carta fedeltà, che viene apposto soltanto con 5 € di acquisto, ho deciso di acquistare un altro prodotto, partecipando all’iniziativa “piantiamo un albero per il pianeta”.

Ma vado con ordine e comincio parlandovi del primo acquisto, il deodorante Hamèmelis, per pelli sensibili, senza parabeni e sali di alluminio e con estratto di hamamelis bio. Curiosando qua e là sul web (compreso il forum di Lola, che è un sito che consulto spesso), ho letto che questo deodorante, oltre ad essere delicato e senza alluminio, dovrebbe essere anche molto efficace (cosa fondamentale dato l’avvicinarsi della stagione calda 😉 ) e ho deciso di acquistarlo. Il prezzo scontato, inoltre è di soli 2,95 € per 50 ml di prodotto, quindi anche economico. Vi farò sicuramente avere presto una recensione di utilizzo, dal momento che il deodorante che sto usando al momento, è quasi finito (e vi parlerò presto anche di questo!).

20130607_152649

20130607_152701

 

 

 

 

 

 

 

 

Per non spendere meno di € 5, appunto, ho deciso di comprare un altro prodotto “utile” e già da qualche giorno guardavo sul web recensioni sui bagnodoccia; così la scelta è ricaduta sul Crema doccia nutriente al Burro di Karitè BIO con il 99% di ingredienti di origine naturale e certificazione Ecocert. Devo essere sincera: avrei voluto quello al cacao (di cui ho sentito parlare benissimo!), ma ahimè non c’era…e così ho preso questo che ha comunque una profumazione molto dolce e invitante. Per di più, oggi, acquistando un prodotto della linea BIO si contribuiva a piantare un albero…siccome mi è sembrata un’iniziativa utile nei confronti del pianeta, ho deciso di orientarmi su questa linea di prodotti. Il bagnodoccia contiene 200 ml. di prodotto e l’ho pagato 2,95 €.

20130607_152621

 

20130607_152636

 

 

 

 

 

 

 

 

Adoro entrare nei negozi Yves Rocher e ogni volta è difficile trattenermi dagli acquisti, quindi non escludo di tornarci presto per qualche altra piccola incursione!

Caio fanciulle!!!