Archivio tag: un

SAM_2196

Un mese in cinque punti!

Puntuale come un orologio svizzero con la batteria ferma, eccomi qui a parlarvi del mio mese di gennaio e dei cinque punti che l’hanno caratterizzato. Ovviamente il post è in collaborazione con la frizzantissima Bridget del blog L’Eleganza del Riccio Beauty Blog e *qui* potete leggere il suo post in collaborazione con me.

Come si suol dire, anno nuovo-abitudini nuove (è così il detto, vero? 😛 ). Quindi è stato difficilissimo per me scegliere solo cinque punti per un mese ricco di tanti cambiamenti. Parto subito a mostrarvi ciò che ho selezionato per voi.

  • Catrice Lip Glow – One shade fits all

SAM_2183

Lo ammetto pubblicamente: a gennaio sono andata totalmente in fissa con i balsami labbra che reagiscono con il ph della pelle e regalano un colorito molto naturale. La mia idea iniziale era di regalarmi il blasonato prodotto Dior, poi ho fatto i conti con i miei scarsi risparmi (sono una PORACCIA, I Know!) e ho scelto la versione di Catrice. In realtà non sono rimasta affatto delusa e ho trovato proprio ciò che cercavo: un balsamo abbastanza idratante, da applicare in scioltezza e che donasse un aspetto sano alle mie labbra (quando non applico rossetti). Lui giace comodamente e costantemente nella mia borsa e lo utilizzo all’occorrenza.

  • Ombretto in crema Pupa Vamp n. 100

SAM_2171

Come avrete visto nel mio post sui prodotti terminati di dicembre – se non lo avete ancora letto ve lo linko qui – ho deciso di gettare qualche vecchio prodotto di make-up, tra cui un ombretto in crema di Catrice che utilizzavo per i miei trucchi quotidiani. Ecco a voi, quindi, il suo erede: Sir Pupa Vamp! E’ un colore pescato glitterato, con riflessi champagne – descrizione chiarissima, vero?! – che si adatta perfettamente al tono della mia pelle. In sostanza copre perfettamente i rossori naturali delle mie palpebre, senza risultare eccessivo per un trucco da giorno. Insomma, lo adoro e lo sto utilizzando con soddisfazione. Per di più è perfetto per i trucchi ultra rapidi del mattino: lo prelevo direttamente con i polpastrelli e lo applico in tempo record. Adovvvvo!

  • Ombretto Nabla Wild Side

SAM_2247

 

In coppia con il punto precedente, ecco il mio holy-grail quotidiano per dare un po’ di tridimensionalità alle mie palpebre naturalmente sfornite di “piega”. Non sto scherzando, le mie palpebre cadenti possono essere davvero imbarazzanti. Dal momento che al mattino non ho la capacità di effettuare sfumature impegnative con colori molto pigmentati, mi affido con estrema soddisfazione a Wild Side. E’ un colore intermedio, non molto evidente, non troppo freddo (come Fossil), ma nemmeno troppo caldo (come Caramel). Insomma, è perfetto per il mio tono di pelle. Riesco a regalare tridimensionalità al trucco, senza essere mai eccessiva. Alla prossima promozione di Nabla sugli ombretti penso che ne acquisterò un backup perché non posso pensare di rimanere senza. Mai.

  • Lucasonic

SAM_2205

Nel 2016 mi sono decisa anche io – finalmente potreste aggiungere voi – ad utilizzare un qualche “attrezzo” per la pulizia del mio viso. Data la mia pelle estremamente delicata, ho deciso di evitare spazzoline rotanti che mi danno l’idea di essere veramente efficaci, ma anche aggressive. Ero decisa a puntare sul Foreo, ma accidenti che prezzi! In cerca di una soluzione leggermente – eufemismo – più economica sono approdata sul sito di Amazon.it e mi sono imbattuta in questo delizioso oggetto di nome Lucasonic. L’immagine che compare sul sito di Amazon è fuorviante perché l’oggetto è pressoché identico al Foreo, solo molto più economico (costa circa 25 €). Arriva compreso di scatola e vi assicuro che funziona alla perfezione. Lo utilizzo due volte alla settimana da un mese ormai e lo sto adorando. Quando mi sarò fatta un’opinione più precisa, ve ne parlerò sicuramente in un post di recensione.

  • Quo vado
fonte: http://www.comingsoon.it/film/quo-vado/52686/scheda/

fonte: http://www.comingsoon.it/film/quo-vado/52686/scheda/

Come non parlare dell’ultimo film di Checco Zalone, record di incassi al botteghino? Anche io mi sono fatta trascinare dalla comicità dell’attore e sono andata al cinema a vedere il film. Senza dubbio è divertente, ma credo di aver apprezzato di più il suo lavoro precedente “Sole a catinelle”. Anche se, devo ammetterlo, Checco sa giocare abilmente con i temi caldi della società italiana e sa descrivere in modo ironico e sagace i problemi che la affliggono.

E voi cosa ne pensate di questo film? L’avete visto? Vi è piaciuto?

Al prossimo mese!

 

20150919_092652 (1)

Un mese in cinque punti!

Per la serie “meglio tardi che mai”, eccomi qui a raccontarvi il mio mese di settembre, attraverso il consueto post Un mese in cinque punti, in collaborazione con con la simpaticissima Bridget del blog L’eleganza del riccio Beauty Blog.

Quali sono stati i nostri punti salienti del mese da poco concluso? Scopriamolo Insieme! *Qui* potete trovare il post della mia compagna di avventura.

  • Benefit, Gimme Brow

20150919_092652 (1)

Settembre, per me, è stato il mese delle sopracciglia in ordine ogni singolo giorno. Fino a poco tempo fa mi affidavo sempre alla matita per sopracciglia Catrice che, pur essendo un ottimo prodotto, non era propriamente di facile utilizzo. Quando ero di fretta (leggi: “sempre”), quindi, finivo per evitare di sistemarle. Sì perchè era sicuramente meglio qualche buchetto qua e là, piuttosto che uno scempio dettato dalla fretta.
Fino a che, un bel giorno, Monique si decise a comprare il mascara colorato per sopracciglia della Benefit ed allora l’amore sbocciò. Questo prodotto è quello che ho sempre desiderato: rapido da utilizzare, colore perfetto per me, in grado di riempire i buchetti e tenermi ferme le sopracciglia per tutto il giorno. L’unico lato negativo, ahimè, è il prezzo piuttosto alto. Ma non si può avere tutto dalla vita, vero?? 🙁

  • Mac Plumful, rossetto Lustre

20151011_161144

Ho girato attorno a questo rossetto per mesi e mesi, poi (complice un regalo di onomastico pilotato) finalmente ho ceduto. Il colore è a dir poco stupendo e credo possa tranquillamente definirsi il mio perfetto “MLBB”. Unico neo (che mi ha fatto desistere dall’acquisto per così tanto tempo), trattandosi di un lustre, é che non dura a lungo sulle labbra. Anche se, vi assicuro, tra lui e un rossetto shimmer a caso (al momento mi vengono in mente quelli vecchi di Essence) c’è un abisso. Plumful riesce tranquillamente a resistere per 3 ore, soprattutto con una base sotto (caro Prep&Prime, ogni tanto mi torni utile!). L’intensità, poi, è assolutamente modulabile: insistendo con qualche passata in più si ottiene un colore rosato/violaceo che è la fine del mondo! <3

  • Kiko Smalti Power Pro

20151011_111720

Su Facebook ve li nomino di continuo (probabilmente non ne potete più..), ma questi smalti mi hanno davvero conquistata. Finalmente Kiko si è deciso a riformulare i classici smalti che, almeno sulle mie unghie, si sbeccavano al sol guardarli. I Power Pro hanno davvero un’ottima qualità per il prezzo che costano (4,90€): si stendono facilmente, rilasciano un colore pieno già alla prima passata e sono molto resistenti. Sulle mie mani rimangono intatti per almeno tre giorni, che per me è un vero evento (al lavoro sposto quotidianamente fascicoli pesanti, il che è deleterio per qualsiasi manicure!). Al momento ho quattro colorazioni, una più bella dell’altra, che alterno ogni settimana.

  • Ritorno a casa – R. Pilcher

20150823_111258bis

Sì, lo so…state già storcendo il naso per aver letto il nome di – quella autrice da romanzetti rosa – e state per chiudere il post di – una blogger che legge questo genere di cose. Ma….aspettate un attimo, posso spiegare. Non avevo mail letto nulla della Pilcher (ammetto di aver visto qualche rifacimento cinematografico che ogni tanto compare sui canali Mediaset…), ma avevo sentito ottime recensioni su questo titolo in particolare. Io, amante delle saghe familiari, sono rimasta estasiata da questo romanzo. La storia d’amore è veramente marginale e compare solamente nel finale. Per il resto è un meraviglioso racconto di una ragazza dalla complicata situazione familiare che cerca di vivere da sola nel periodo della seconda Guerra Mondiale. Insomma, se anche voi partite prevenuti nei confronti di questa autrice, vi consiglio di leggere questo romanzo e poi ne riparliamo 😛

  • Inside Out
imagesGHVJKO8E

fonte: Immagini Google

A settembre ho ceduto anche io all’onda travolgente di questo chiacchieratissimo film d’animazione. Il commento più gettonato era “è un cartone più adatto agli adulti che ai bambini”, e mi sento di condividerlo in pieno. I bambini, per definizione, vedono il mondo con gli occhi dell’innocenza e si entusiasmano praticamente davanti a tutto. Noi adulti, invece, siamo più portati a lamentarci e a lasciarci trasportare dalla noia della routine quotidiana. Questo film, a mio avviso, conteneva un messaggio per i genitori: per quanto sia noiosa la nostra vita, bisogna apprezzare le piccole cose, prima che passino per sempre. Degno di nota anche il cortometraggio iniziale, con fantastica colonna sonora di Malika Aiane.

Ecco, dunque i punti salienti del mio mese di settembre; anche voi siete andati a vedere Insiede Out? Cosa ne pensate? Vi è piaciuto?

 

20140909_222411

Un anno in 5 punti!

Eccomi qui, per la serie, meglio tardi che mai!

Prima di iniziare con il post, ci tengo a scusarmi per la mia assenza dovuta, in parte alle vacanze di Natale (e le grandi abbuffate 😛 ) in parte al fatto che a dicembre ho cambiato lavoro. Il che ha significato: doppi turni, nuovo ambiente, nuovo capo…il tutto condito con un “vecchio” ambiente un po’ ostile che non voleva farmi andare via. Il risultato? Poco tempo per Monique e tanti pensieri per la testa! Ma ora tutto si è sistemato, finalmente mi sono un po’ ambientata nel nuovo ufficio e, quest’anno più che mai, anno nuovo vita nuova.

Bene, archiviate le doverose premesse, mi addentro nel primo post dell’anno in collaborazione con lo strepitoso L’eleganza del riccio beauty blog. Per l’occasione, abbiamo deciso di modificare leggermente il nostro consueto appuntamento mensile e di renderlo Un anno in 5 punti. Vi racconteremo, dunque, in modo sintetico il nostro 2014 😉 Qui trovate il post della mia amica Bridget!

  • Ombretti Nabla

SAM_1785

Il 2014 è stato l’anno della scoperta dell’acqua calda dei meravigliosi ombretti Nabla. Al momento ho solo cinque colori, ma la scintilla dell’ammmore è ormai scoccata! Sono setosi, sfumabili, ben pigmentati e non troppo costosi. Non vedo l’ora di ampliare la mia collezione di colori!

  • Contouring

SAM_1786

Nel 2014 mi sono, finalmente, addentrata nel favoloso mondo del contouring. Udite, udite, ho scoperto di avere due zigomi. Anzi, ho scoperto come fare finta di averli. Sì, perchè la differenza tra quando faccio la “magia” e applico la terra lì, in quella strisciolina di pelle nascosta e difficile da scoprire, e quando salto questo passaggio, c’è e si vede! Questa storia sarebbe a lieto fine se io non dovessi combattere tutti i giorni con la pigrizia del mattino. Posso invocare un principe azzurro che mi salvi una volta per tutte? 😛 Insomma, il “vissero per sempre felici e contenti” per il momento non c’è. Prima devo imparare a svegliarmi qualche minuto prima al mattino!

  • Ligabue, concerto Mondovisione Tour 2014

20140909_222411

Dovete sapere che questo è stato l’unico punto che ho scelto seduta stante, nel momento stesso in cui abbiamo deciso di scrivere il post. Aspettavo il concerto di Ligabue a Torino da quando, dodicenne, mi era stato risposto che ero troppo giovane per andarci (da ieri, insomma :-P). Quindi, quando a maggio sono uscite le date del tour e sono stati messi in vendita i biglietti, ho fatto carte false per accaparrarmene uno. E volete sapere la verità? E’ stato il concerto più bello a cui io abbia mai assistito, due ore di adrenalina pura. Vi metto una foto che ho scattato io quella magica sera, tralasciate il fatto che ero in piccionaia -.-

  • Il buio oltre la siepe

673434

Questo è stato IL libro del 2014. Da quando l’ho letto non faccio che ricercare argomenti simili, rimanendo poi delusa dal confronto. E’ un romanzo strepitoso, che si legge tutto d’un fiato. Non l’avete ancora letto? Allora cosa aspettate, correte a leggerlo!

  • L’ultimo punto…..

Eccomi al quinto, nonchè ultimo punto del post. Cosa inserire in quest’ultimo spazio del post? Ci sarebbero molte cose…film (se ve lo state chiedendo, il mio film dell’anno è di animazione, ovvero Ribelle!), serie tv, viaggi. In realtà scelgo di chiacchierare un po’ con voi e parlarvi di amicizia. Quest’anno ho compiuto 30 anni e ho girato il capitolo della giovinezza per entrare nel mondo della “maturità”. Chi di voi ha già compiuto il passaggio agli Enta potrà capire il mio pensiero e comprendere i bilanci che questa tappa porta con sè. Chi ancora non ci è arrivato, ascolti il mio consiglio: godetevi ogni singolo istante dei vent’anni! Ad ogni modo, con lo scoccare dei trent’anni, ho finalmente capito quali persone meritino di stare al mio fianco e quali no. Ho finalmente accantonato amicizie sbagliate, che mi tenevano in considerazione solo per i loro comodi, mentre ho coltivato la compagnia di persone sincere, che mi hanno supportata e sopportata in molte occasioni. Quest’anno non sono andata in vacanza, ma, nonostante ciò, ho trascorso un agosto fantastico e meraviglioso con un’amica speciale. E questo mi ha riempito il cuore! Perchè di amiche sbagliate ne ho avute molte nella mia vita, ma un’amica sincera è un bene prezioso che sono felice di aver trovato!

Ora chiedo a voi…come è stato il vostro 2014? Quali sono stati i vostri punti salienti? Ne avete avuti in comune con me?

Buon anno a tutti!!!!

20141021_195816

Un mese in cinque punti!

Buonasera fanciulle e benvenute al mio appuntamento mensile con i cinque “elementi” che hanno caratterizzato il mese di ottobre. Ovviamente è in collaborazione con la mia amica Valeria del blog  L’eleganza del riccio; qui potete trovare il suo post gemello al mio (forse un po’ più puntuale 😛 ).

  • Ombretti Nabla

20141021_195816

Nel mese di ottobre mi sono regalata i miei primi due ombretti Nabla (Entropy e Caramel) e li ho letteralmente adorati. Sono strepitosi e mi chiedo come io abbia potuto aspettare così tanto per averli! Da quando hanno fatto ingresso nella mia casa, li ho sfruttati quasi ogni giorno. Entropy usato su tutta la palpebra è meraviglioso, mentre Caramel è un bellissimo colore di transizione per sfumature perfette. Qualcosa mi dice che il terzo ombretto arriverà presto; voi che colore mi consigliereste? Io sono indecisa tra Fossil e Rust 😉 P.s. Anche la palette Liberty da 10 cialde è comodissima!

  • Fondotinta Dior Star

dior star

Grazie ad un generoso (strano!) campioncino che mi è stato omaggiato da Sephora, ho potuto provare il nuovo fondotinta Dior nella colorazione 010. Vi dovrete accontentare delle poche parole che spenderò per lui in questa sede perchè per un po’ non potrò permettermi di acquistarne la full size e quindi niente review. Mi sta piacendo (sì, perchè ne ho ancora un po’, che vorrei durasse per sempre!) tantissimo! E’ coprente al punto giusto, leggero sul viso, dura molte ore ed ha anche un buon profumino delicato. Se devo proprio trovargli un difetto, dopo qualche ora lucida. Però è un ottimo prodotto e se mai avrò 40 € che mi avanzano, potrei valutarne l’acquisto.

  • Michael Kors, borsa Shopper

20141109_192804

Il mio autoregalo di settembre è stata la mia fedele compagna di viaggio durante tutto ottobre. E meno male aggiungerei, con quel che mi è costata questa borsa non intendo abbandonarla mai più. Però è perfetta, non saprei che altro aggiungere. Il colore (verde bosco) lo abbino a qualsiasi abbigliamento, l’interno è capientissimo e la chiusura lampo mi permette di utilizzarla tranquillamente anche sui mezzi pubblici. Con le è amore, e non ci lasceremo mai….*parte-la-musica-e-cuoricini-a-raffica-mentre-la-pazza-abbraccia-la-borsa* 😛

  • La mia nuova postazione make-up

20141028_104121

Ottobre è stato il mese del “trasloco” dal bagno alla camera. Ora posso truccarmi (finalmente!) comodamente seduta alla mia scrivania senza dovermi interrompere sul più bello (aka: durante l’eyeliner) perchè a qualcuno serve la toilette. Tutto il mio stash ora è vicino a me (sembro una maniaca -.-) lontano dall’umidità delle docce, etc. Se siete curiose di vedere come l’ho sistemata, vi invito a dare un’occhiata al video che le ho dedicato 😉 Ma questo, sicuramente, è stato l’avvenimento più importante dello scorso mese.

  • Guerra e Pace, Tolstoj

guerra e pace

Tutto il mese di ottobre è stato all’insegna del libro Guerra e Pace (e qualcosa mi dice che anche novembre lo sarà!); in questo momento sono arrivata a pagina 1100 (me ne mancano ancora più di 600) e la storia mi sta prendendo davvero tanto. Più che un libro è una soap opera vecchio stile con intrighi, amori, tradimenti e chi più ne ha più ne metta. Il prossimo mese saprò dirvi qualcosa anche riguardo all’epilogo (spero).

E anche per questo mese è tutto, ora passo la parola a voi, avreste voglia di raccontarmi i vostri fatti clou dello scorso mese?

Alla prossima, un bacione a voi e un mega saluto alla mia amichetta Valeria!

20130607_152611

Piantiamo un albero con Yves Rocher – Haul

Che bella sensazione piantare un albero senza fatica!

20130607_152611

Oggi sono stata per commissioni al centro commerciale della mia città e sono andata anche nel negozio di Yves Rocher per acquistare un deodorante che agognavo da tempo. Ma per non perdere il timbrino sulla mia carta fedeltà, che viene apposto soltanto con 5 € di acquisto, ho deciso di acquistare un altro prodotto, partecipando all’iniziativa “piantiamo un albero per il pianeta”.

Ma vado con ordine e comincio parlandovi del primo acquisto, il deodorante Hamèmelis, per pelli sensibili, senza parabeni e sali di alluminio e con estratto di hamamelis bio. Curiosando qua e là sul web (compreso il forum di Lola, che è un sito che consulto spesso), ho letto che questo deodorante, oltre ad essere delicato e senza alluminio, dovrebbe essere anche molto efficace (cosa fondamentale dato l’avvicinarsi della stagione calda 😉 ) e ho deciso di acquistarlo. Il prezzo scontato, inoltre è di soli 2,95 € per 50 ml di prodotto, quindi anche economico. Vi farò sicuramente avere presto una recensione di utilizzo, dal momento che il deodorante che sto usando al momento, è quasi finito (e vi parlerò presto anche di questo!).

20130607_152649

20130607_152701

 

 

 

 

 

 

 

 

Per non spendere meno di € 5, appunto, ho deciso di comprare un altro prodotto “utile” e già da qualche giorno guardavo sul web recensioni sui bagnodoccia; così la scelta è ricaduta sul Crema doccia nutriente al Burro di Karitè BIO con il 99% di ingredienti di origine naturale e certificazione Ecocert. Devo essere sincera: avrei voluto quello al cacao (di cui ho sentito parlare benissimo!), ma ahimè non c’era…e così ho preso questo che ha comunque una profumazione molto dolce e invitante. Per di più, oggi, acquistando un prodotto della linea BIO si contribuiva a piantare un albero…siccome mi è sembrata un’iniziativa utile nei confronti del pianeta, ho deciso di orientarmi su questa linea di prodotti. Il bagnodoccia contiene 200 ml. di prodotto e l’ho pagato 2,95 €.

20130607_152621

 

20130607_152636

 

 

 

 

 

 

 

 

Adoro entrare nei negozi Yves Rocher e ogni volta è difficile trattenermi dagli acquisti, quindi non escludo di tornarci presto per qualche altra piccola incursione!

Caio fanciulle!!!