Archivio tag: viso

SAM_2047

Olio Siero Ultra Rigenerante Sephora – Review

Come ogni fine settimana che si rispetti, eccomi qui con una nuova review. Ho così tante cose da recensire, che dovrei raddoppiare l’appuntamento settimanale, quindi prossimamente mi vedrete ancora più spesso su questi schermi 😉

Oggi ho scelto di parlarvi dell’Olio Siero Ultra Rigenerante Sephora. Il tutto ebbe inizio qualche mese fa, quando mi sono accorta che la mia pelle di trentenne sta diventando sempre più secca (soprattutto su guance e fronte) e bisognosa di cure. In piena crisi di panico da rughe e con la volontà di prevenirle in ogni modo, mi sono recata in profumeria per cercare un prodotto specifico da inserire nella mia skincare routine. Gli scaffali della profumeria sono pieni di sieri meravigliosi, peccato solo per i costi leggermente proibitivi (ogni riferimento al famosissimo Advanced Night Repair di Estèe Lauder è puramente casuale -.- Forse potrò permettermelo nella prossima vita!). Così, dopo aver chiesto consiglio alla commessa, ho optato per questo prodotto marcato Sephora e venduto ad un prezzo accessibile.

SAM_2046

L’efficacia di un siero antietà in una texture “olio” per nutrire, riparare e rigenerare la pelle.
Già dalla prima applicazione, la pelle è come “rigenerata”, più morbida, più luminosa. Giorno dopo giorno, appare visibilmente più bella!
È ricco di olio di noce tigrata, piena di acidi grassi essenziali, per nutrire e rinforzare la pelle. Contiene anche un peptide stimolatore di collagene e un estratto di alga per ricaricare la pelle di energia.
La sua formula non comedogena dalla texture non grassa penetra istantaneamente. Testato sotto controllo dermatologico, è adatto a tutti i tipi di pelle.

Sto utilizzando questo prodotto da quasi sei mesi e ne sono rimasta totalmente soddisfatta. Pur essendo un prodotto oleoso, non è affatto unto, ma si assorbe rapidamente lasciando la pelle ben idratata e pronta a ricevere le successive cure.

SAM_2047

Da quando lo uso in modo costante ogni sera, ho notato una maggiore idratazione della mia pelle e un effetto leggermente più compatto. Fortunatamente non ho ancora alcun solco profondo da dover riempire, quindi non so dirvi l’effetto su rughe particolarmente pronunciate (ma forse, per tale scopo, sarebbe meglio optare per un prodotto più adatto ad una pelle molto matura), ma sulla mia pelle sta dando ottimi risultati.

Non ha mai provocato alcuna imperfezione sul mio viso (escluse, ovviamente, quelle ricorrenti in determinati periodi del mese), né ha mai fatto trasudare la mia pelle nella notte. La mattina mi sveglio con il viso estremamente morbido al tatto e riposato. Inoltre, non ha mai creato fastidi alla mia pelle estremamente sensibile e soggetta a rossori.

Io applico due / tre gocce di siero su viso e collo dopo la mia consueta pulizia serale, massaggiandolo particolarmente sulle zone “a rischio” rughe (tempie, fronte e contorno bocca). Lo lascio assorbire per due minuti (il tempo di concedermi la coccola del contorno occhi) e termino la skincare con il mio idratante del periodo.

SAM_2052

Il flacone è in vetro scuro (per una persona maldestra come me implica molta, molta attenzione nel maneggiarlo) con comoda pipetta contagocce. Il liquido è incolore e praticamente inodore.

In conclusione mi sento di consigliarvi davvero questo prodotto se, come me, avete raggiunto la soglia dei trent’anni e volete concedervi una coccola efficace, ma non particolarmente costosa. Credo possa adattarsi benissimo alle pelli secche e a quelle miste, mentre mi sentirei di sconsigliarlo a quelle particolarmente grasse. Io l’ho usato per tutta l’estate (anche nei giorni di temperature tropicali), ma credo possa dare il meglio di sé in questa stagione autunnale (con cambi di temperature) e in quella invernale, apportando un’idratazione in più a pelli stressate dal freddo.

Anche voi utilizzate costantemente un siero per prevenire le rughe della pelle? Qual è il vostro preferito? Preferite spendere cifre molto alte per prodotti di skincare oppure cercate prodotti validi a prezzi più accessibili?

Vi lascio, come di consueto, alla foto degli ingredienti e a qualche dato tecnico del prodotto.

SAM_2048

Quantità: 30 ml

Pao: 12 mesi

Prezzo: 29,90 €

Reperibilità: punti vendita Sehora o sito internet.

 

WP_20141129_13_46_26_Pro

Bottega Verde, Crema viso idratante emolliente alle Mandorle Dolci – Review

Buonasera a tutti e benvenuti ad una nuova review sul mio blog.

Il prodotto che mi appresto a recensire è la Crema Viso Idratante alle Mandorle Dolci di Bottega Verde; siccome la vedrete comparire prestissimo nel post sui prodotti terminati, credo sia arrivato il momento giusto per raccontarvi come è stata la mia esperienza con lei.

WP_20141129_13_46_26_Pro

Rompo subito il ghiaccio dicendovi che la crema mi è piaciuta molto. Più delle mie aspettative iniziali. Ho acquistato questo prodotto in offerta, al prezzo di € 4,99, in un momento di disperazione; avevo terminato tutte le mie scorte e non ero ispirata ad un acquisto eccessivamente oneroso. Mi sono recata in un punto vendita Bottega Verde e mi sono lasciata convincere dal profumo inebriante di questa crema. Sì perchè, se amate il profumo delle mandorle, andrete in brodo di giuggiole alla prima snasata.

La crema è soffice e si assorbe in modo estremamente rapido (il che la rende un’ottima base trucco per le ritardatarie come me!). E’ ben idratante, ma non eccessivamente unta, tanto che è andata pienamente d’accordo (in inverno) con la mia pelle mista. Inoltre, non ha creato problemi alla mia pelle sensibile e soggetta a couperose. Pur contenendo olio di mandorle dolci, non è unta all’inverosimile, ma tranquillamente utilizzabile in inverno dalle pelli miste e secche (ecco, forse escluderei quelle grasse!).

WP_20141129_13_47_00_Pro

In definitiva mi sento di promuovere a pieni voti questa crema viso, soprattutto per il rapporto qualità-prezzo. Ovviamente, trattandosi di un prodotto Bottega Verde, il prezzo di listino è alto, ma consiglio di aspettare una delle offerte periodiche che la vede scontata a 4,99 €.

Al momento non ho riacquistato questa crema, ma mi sono orientata sulla sua “cuginetta” al riso venere (per pura e semplice curiosità e voglia di cambiare 😀 ), ma non escludo affatto di riprenderla in futuro.

WP_20141129_13_47_39_Pro

Ora chiedo a voi: avete mai provato questa crema? Quale linea profumata preferite?

Il barattolo di crema contiene 50 ml di prodotto con pao di 12 mesi.

 

20140905_150815

I prodotti bye bye di Sara e Monique! #7

Buongiorno a tutte fanciulle!

Oggi vi propongo il consueto appuntamento mensile con i prodotti terminati, ovviamente in collaborazione con Sara del blog Le Divagazioni di una Fatina Arancione!

Questo mese (tanto per cambiare -.-) non ho terminato alcun prodotto di make-up; ma mi sono data da fare con i prodotti di cura della persona, dunque è andata tutto sommato bene.

20140905_145747

– Mustela Lait de toilet ml. 500; questo è il mio holy grail dei latti detergenti, nonchè mio fedele compagno di struccate quotidiane da ben due anni. Non posso che confermare e sottoscrivere la dichiarazione d’amore che gli feci a suo tempo nella review!

– Bottega Verde Scrub Mask all’albicocca; avevo acquistato questo prodotto con uno sconto da Bottega Verde (grazie al raggiungimento della soglia punti) prima che mi venisse diagnosticata la couperose e prima che il mio dermatologo mi proibisse ogni tipo di esfoliazione dal mio viso. Il prodotto, dunque, l’ho terminato utilizzandolo sul corpo e la mia opinione, oggi, non potrà esservi di aiuto. Sul corpo scrubba poco. Ma và?, penserete voi, è destinato al viso!

– Latte Corpo La voglia matta Cotton Candy 280 ml; vi avevo già mostrato questa crema nel post dedicato ai prodotti da palestra. L’avevo comprata all’outlet in offerta e in definitiva devo ammettere che non era malaccio. Il profumo era molto dolce, ma non stucchevole, la consistenza non era nè troppo liquida nè troppo densa e si assorbiva abbastanza in fretta. L’idratazione non era il massimo, ma nemmeno totalmente assente. Diciamo che non la ricomprerei, ma non mi ha nemmeno fatto schifo.

20140905_150743

– Carrefour papier toilette aloe; banalissime salviette che risiedono abitualmente nella mia borsa da lavoro. Le ricompro spesso perchè sono economiche e rinfrescanti.

– Piccolino salviette baby; avevo acquistato queste salviette al discount LD a 99 centesimi per tenerle in borsa (se vi dico Sephora Swatch potrete facilmente intuire a cosa mi servissero! 😀 ) e mi sono piaciute tantissimo. Erano ben imbevute, molto grandi, decorate con degli orsacchiotti (ammmmore!) e dal profumo talcato inebriante. Peccato che non le abbia più trovate. Ma dico io, perchè mi fate innamorare a questo modo di un prodotto per poi togliermelo dal commercio? Non si fa, no no.

Crema mani La Saponaria al Burro di Karitè; ho dedicato recentemente una review a questo prodotto, quindi non mi dilungo più di tanto. La scatola di latta ovviamente è già stata lavata per essere riutilizzata come ci insegna questo post del blog A Colourfullmess.

20140905_145845

– Omnia Botanica, maschera rigenerante per le mani; questo prodotto non è un terminato, ma un cestinato. Avevo ricevuto in regalo questa maschera acquistando una crema per le mani della medesima marca; il prodotto non solo era scomodo da usare (rimanere 10 minuti con un impacco sulle mani non è il massimo della vita, ecco. Moltiplicate per 10 i fastidi che riscontrate con lo smalto fresco: niente bagno, niente smartphone…), non solo era bianco (conteneva ossido di zinco) e appiccicoso, ma alla fine della fiera non serviva a nulla. Ho provato ad usarla due volte, poi è finita in fondo ad un cassetto; ora credo sia andata a male e la getto senza rimorsi.

– Lima Essence; tutta la blogosfera loda senza riserve le lime Essence, così mi decido a comprarne una, e il risultato è che mi ci trovo malissimo. Le cose, a questo punto sono due: questo modello è fallato (l’avrò usata al massimo due volte e poi è diventata totalmente liscia) oppure io vado contro corrente. Mah, mistero.

– Bionike Defence deo senza profumo; questo deodorante non era male e durava abbastanza, però, usandolo, ho avuto una piccola irritazione alle ascelle. Non so se la colpa sia stata sua o di qualcos’altro, ad ogni modo non sfido la sorte ricomprandolo.

– Bioderma Cicabio (campioncino); la farmacista mi aveva dato da provare questo campioncino per curare un brufolo sul mento (a suo dire mi avrebbe cancellato anche la cicatrice), ma a dire il vero non ho notato alcun miglioramento. Mi trovo molto meglio ad applicare sulle imperfezioni la pasta all’ossido di zinco che me le secca rapidamente e cura anche la cicatrice.

Bene, questi sono i prodotti che ho terminato ad agosto. Avete provato qualcosa di ciò che mostro? Avete riscontrato le mie stesse considerazioni? Io ora corro a leggere il post della mia amica Sara, chissà mai cosa avrà terminato lei 🙂

Un bacione!

 

20140312_114219

Bioderma Sensibio AR Soin Anti-Rougeurs – Review

Buonasera a tutte fanciulle!

Finalmente mi sono ripresa da una Pasqua all’insegna del cibo (cioccolato come se piovesse 😀 ), di un matrimonio (a Pasquetta una mia cara amica si è sposata) e dell’influenza; quest’ultima non è ancora del tutto scomparsa, ma finalmente sta dando cenni di voler abbandonare il mio povero corpo.

Quale miglior metodo per festeggiare il mio ritorno in salute del pubblicare una nuova review? 😉 Oggi vorrei parlarvi di una crema viso che sto utilizzando al momento e che mi è stata prescritta dal dermatologo a inizio anno (per chi non lo sapesse io soffro di couperose). Il prodotto in questione è la Sensibio AR Soin Anti-Rougeurs. 

20140312_114108

Leggendo la confezione, questa crema è studiata per le pelli sensibili a tendenza couperosica l’esclusivo brevetto anti-arrossamenti Rosactiv agisce biologicamente su uno dei principali fattori responsabili del rossore, riducendo in modo durevole l’intensità degli arrossamenti e prevenendone la comparsa. Sensibio AR rinforza la barriera cutanea e calma la sensazione di fastidio. Eccellente tollerabilità.

20140312_114219

Doverosa premessa: io ho iniziato ad utilizzare questa crema a febbraio, quando le temperature (sebbene non sia stato un inverno molto freddo) erano abbastanza basse. Pur essendo la mia pelle mista (mi lucido molto sul naso), questa crema non è stata sufficientemente idratante negli scorsi mesi. Soprattutto sulle guance tendeva ad evidenziare le pellicine della mia pelle, in special modo con l’applicazione del fondotinta.

E’ stato quindi fondamentale per me slittare l’utilizzo di questa crema alla sera e sostituirla al mattino con una più idratante (che contiene anche un filtro solare, che in primavera non mi dispiace!).

Dal punto di vista della consistenza e dell’efficacia mi sento di promuoverla: una crema a rapidissimo assorbimento (quindi perfetta come base trucco) che effettivamente calma leggermente i rossori della couperose; ovviamente i risultati migliori si vedono con un uso prolungato e continuativo.

20140312_114143

La profumazione totalmente assente la rende particolarmente adatta alle pelli sensibili.

In conclusione credo che sia un ottimo prodotto per le pelli miste, ma in un periodo primaverile/estivo (che però, ahimè, non contiene filtri solari, assolutamente necessari per le pelli delicate). Mi sento di sconsigliarla, invece, per l’inverno e per chi ha una pelle molto secca.

Il flacone contiene 40 ml di prodotto per un costo di circa 19 €.

Dunque, la mia ricerca della crema perfetta continua 😉 E voi l’avete mai provata? Come vi trovate con i prodotti Bioderma? Alla prossima review!

 

20140303_105541

I prodotti bye bye di Sara e Monique! #1

Buongiorno a tutte fanciulle!

Oggi mi accingo a scrivere il mio consueto post sui prodotti terminati dello scorso mese, ma con una grandissima e bellissima novità: da oggi sarà in collaborazione con la strepitosa Sara del blog Le divagazioni di una fatina arancioneSono veramente fiera ed onorata di questa collaborazione, in quanto sono una big fan del blog di Sara 🙂

Bene, ora vi mostro ciò che sono riuscita a terminare nel mese di febbraio, purtroppo non molto.

20140303_105600

– Geomar Thalasso Scrub, mini dose. Compro spesso queste bustine di scrub perchè mi durano abbastanza e mi permettono di non stancarmi del prodotto. E’ uno scrub deciso ed efficace che però necessita di essere mescolato molto bene prima di ogni utilizzo, in quanto l’olio presente tende ad affiorare immediatamente. Sicuramente lo riacquisterò, ma prima voglio smaltire altro.

– Carrefour Papier Toilette; dovrebbe essere una sorta di carta igienica umida, ma io le utilizzo come normalissime salviettine (rimangono fisse nella mia borsa di lavoro). Salviette all’aloe, 60 pezzi in ogni pacchetto al costo di circa 1 €/1,50 €; sono ben umide, rinfrescanti e costano poco. L’unico difetto è che la linguetta adesiva, dopo qualche tempo di utilizzo, tende a sigillare meno il prodotto che, inevitabilmente, si secca un po’. Già ricomprate.

Dischetti di cotone Carrefour Discountsono i miei preferiti e li riacquisto continuamente!

20140303_105541

– Crema mani Yves Rocher in edizione limitata (Natale 2012); hip-hip, urrà! Finalmente è finita! Ho odiato profondamente questa crema mani che era totalmente inutile (non idratava affatto) e che aveva un profumo chimico e nauseabondo. Ora però dovrò cercare di terminare la crema corpo abbinata (mi erano state regalate da un’amica) e una mini size di crema mani della LE di quest’anno: cambiano le profumazioni, ma rimane l’inutilità della crema a livello di idratazione e il fastidio per queste fragranze mal tollerate dal mio naso.

– Crema contorno occhi e palpebre effetto lifting Bottega Verde; già recensita qui, era una normale crema per il contorno occhi che non faceva miracoli, ma idratava sufficientemente. La ricomprerei solamente in offerta (sicuramente non a prezzo pieno!).

Tolerance Extreme crema viso, Avene; recensita qualche settimana fa, è una buona crema, ma troppo lenta ad assorbirsi. Vi rimando al post che le ho dedicato per qualche dato in più.

– Essence Forget It! Correttore; nonostante io sia impegnata in una estenuante fase di smaltimento prodotti, questo correttore finisce dritto e filato nel cestino. Non mi impegno minimamente a terminarlo perchè è il prodotto più sbagliato che io abbia mai posseduto. Non copre nulla, dura anche meno, la parte verde su di me risulta celeste (e non mi nasconde affatto i rossori), la parte beige è troppo scura per la mia carnagione cadaverica e la parte rosa….boh….per cosa dovrei usarla esattamente? o_O Pessimo prodotto, bye-bye baby, a mai più rivederci!

Bene, questi erano i (pochi) prodotti che ho smaltito nel mese di febbraio. A mia discolpa potrei dire che è un mese corto, ma sarebbero stati sufficienti tre giorni in più a terminare qualcos’altro? Ne dubito, ho il sentore che io debba impegnarmi di più! ^.^

E voi, cosa avete terminato di bello? Io corro a leggere il post di Sara che vi linko *qui*

Un bacione a tutte!

20130710_090548

Fondotinta minerale Buff’d

Buongiorno ragazze e buona domenica a tutte!

In questi giorni di caldo leggo che molte altre ragazze, come me, si stanno affidando ad una base polverosa (fondotinta minerale) che opacizzi la pelle lucida e non opprima con una sensazione di caldo. Io adoro i fondotinta in polvere libera e, anche d’inverno, provo qualcosa di più cremoso, ma torno poi sempre al minerale.

In questo periodo sto sperimentando il fondotinta compatto della Bare Minerals, ma da un anno ormai mi ero affidata a quello in polvere libera della Buff’d.

Faccio giusto qualche premessa a proposito del marchio…è una ditta canadese che spedisce in Italia tramite semplice lettera (io non ho mai avuto problemi di dogana, nè di perdite della lettera) a dei prezzi molto vantaggiosi. Spedendo via lettera, però, non potrete ordinare i prodotti in jar, ma solamente i refill in bustine, il che non mi dispiace anche per un discorso di ecologia. Troverei interessante un discorso simile anche a proposito delle ditte italiane: perchè ordinare sempre prodotti in jar, quando si potrebbero risparmiare confezioni e soldi (i refill sono più economici!)? 😉

Inoltre potrete acquistare anche i sample a prezzi molto bassi (sempre in bustine) e ve lo consiglio davvero: io la prima volta ho preso qualche sample di varie colorazioni per capire quella più adatta a me. Preparatevi, però, ad impazzire nella scelta! Il sito, infatti, offre tre tipologie di consistenza del fondotinta (light, original e concealer) e ben sei diversi sottotoni…quindi non sarà facile scegliere.

Il prezzo di un refill (di abbondante quantità, ve lo posso assicurare!) è di circa 11 €, mentre un sample costa circa 1 € o poco meno (anche questi sono molto generosi, riuscirete a provare il prodotto per diversi giorni).

Io mi trovo molto bene con la tipologia Light (consistenza del fondotinta) nelle colorazioni (mischiate) Light Medium e Medium, sottotono Neutral. Forse la prossima volta ordinerò soltanto il Light Medium, per schiarire un po’ (ormai non posso prendere sole in viso, quindi è difficile che io mi abbronzi), anche se mi sento di consigliarvi di prendere una colorazione leggermente più scura di quella a cui siete abituate. Io sono chiara (il correttore NW20 Select Cover Up mi macchia un po’, ci vorrebbe una colorazione più chiara, per farvi capire 😉 ) e non di certo Medium, ma i loro colori sono veramente chiari 😉

20130710_090548

Quanto al fondotinta in sè, io ho provato (per il momento) soltanto la consistenza Light, quindi la più leggera e la meno coprente, e posso assicurarvi che è il fondotinta in polvere più coprente che abbia mai provato, perfino paragonato a quelli liquidi! Quindi non oso immaginare come potrebbero essere le altre consistenze 😉

E’ un fondotinta molto “cremoso” (concedetemi il termine, pur trattandosi di un minerale), perchè a contatto con la pelle si fonde e la avvolge senza lasciare la patina polverosa che io detesto. L’applicazione migliore, per me, è quella umida, con una leggera spruzzata di acqua termale sul pennello già impregnato di prodotto.

20130710_090739

Qui ho cercato di applicare il prodotto in grande quantità nella parte più chiara del mio corpo per farvi vedere lo swatch 😉 Sul dorso della mano non si sarebbe viso nulla…

Il pennello che rende, poi, meglio giustizia è senza dubbio il 45 di Sephora per le polveri minerali: la coprenza sarà assicurata e, inoltre, la forma piccola e densa del pennello aiuta molto a lavorare e scaldare perfettamente il prodotto sul viso.

Insomma, concludendo questa lunga review, non posso che consigliarvi caldamente questo prodotto…tra tutti i minerali è il migliore che io abbia mai provato! Certo, non è sempre comodo da utilizzare quando si è di fretta, per via dell’inevitabile maneggiamento di jar, pennello e acuqa termale, ma secondo me ne vale la pena in termini di performance  😉

Buona domenica a tutte…ciao!

Link al sito: http://www.buffd.com/

 

20130607_183246

Strisce depilatorie Lycia delicate touch al biossido di titanio

Buona domenica a tutte fanciulle! 🙂

Oggi voglio parlare di un argomento poco elegante, ma molto utile…le strisce depilatorie per il viso, ovvero per togliere gli odiatissimi baffetti.

In passato utilizzavo sempre quelle della Veet ai frutti rossi, più che altro perchè nei dintorni trovavo solo quelle. Ma da quest’inverno qui ha aperto Tigotà e così ho provato le strisce depilatorie Lycia delicate Touch al biossido di titanio.

Faccio dunque una piccola premessa dicendo che ho abbandonato con estremo pi20130607_183246acere quelle della Veet: innanzi tutto erano meno efficaci (bisognava insistere molto per eliminare bene tutto) e poi ODIAVO quel profumo ai frutti rossi che rimaneva lì, sotto le mie narici, per molte ore.

Queste strisce della Lycia non hanno, invece, alcuna profumazione (il che mi piace perchè, sotto al mio naso, qualsiasi odore troppo forte mi infastidisce) e sono molto efficaci: basta uno strappo per portare via tuta la peluria. Sono al contempo, però, molto delicate e vi assicuro che soltanto per i vostri peli non ci sarà più scampo, mentre la pelle non subirà alcuno stress! Il rossore che ne consegue è davvero minimo (soprattutto paragonato a quello procurato dalle strisce Veet) e scomparirà in breve tempo 😉

L’inci non è dei migliori, ma le alternative non sono affatto meglio, quindi ci passo sopra. Io comunque non utilizzo le salviette contenute all’interno della confezione, ma preferisco rimuovere i residui di cera con un po’ di oleolito di calendula o camomilla (facilissimi da fare!) 😉

20130607_183303

Infine vi svelo il mio segreto per far durare di più le mie strisce: io le taglio a metà (ogni striscia ne contiene due, sono accoppiate) e utilizzo una sola di queste metà per volta. In questo modo da ogni striscia ne ottengo quattro (due metà, ognuna doppia) e mi durano molto di più. Io però ammetto di avere peluria solo sopra gli angoli delle labbra, quindi per me sarebbe sprecata una striscia lunga tutta intera!

Quanto al prezzo, quest’inverno le avevo pagate € 4,99, ma in questi giorni sono in offerta da Tigotà a € 2,99, quindi se ne avete uno nei paraggi vi consiglio davvero di provarle: io ne ho subito approfittato per prenderne un’altra scatola di scorta 😉

Spero di esservi stata utile…ciao a tutte! 🙂

20130615_095519

Crema Avène Hydrance Optimale légère

Buona domenica a tutti!

Oggi voglio spendere qualche parola sulla crema che mi ha accompagnata per questi ultimi mesi e che sta giungendo al termine… la Avène Hydrance Optimale Légère, per pelli sensibili da normali a miste.

20130615_095519

Ho acquistato questa crema a gennaio, quando ho cominciato a vedere le mie guance sempre rosse e ho deciso di utilizzare quotidianamente un prodotto farmaceutico. Da pochi giorni ho scoperto che questo rossore è causato dalla couperose e il dermatologo mi ha suggerito un’altra crema dell’Avène da utilizzare, ma aspetterò ad acquistarla dopo il termine di questa.

Io l’ho acquistata in farmacia al prezzo di € 22 circa. E’ una crema molto leggera che secondo me si adatta benissimo alle pelli miste; ammetto che nei mesi freddi a volte avrei avuto bisogno di una consistenza più ricca, ma in questo periodo estivo è un’ottima alleata. Idrata, lascia la pelle morbida, ma non la unge troppo, evitando l’odioso effetto lucido. Io ho la versione normale, senza filtri UV perchè in genere preferisco metterli a parte 🙂

La confezione a tubetto è molto comoda ed igienica, anche se (quando si avvicina al termine) esce a fatica ed è necessario tagliare il flacone per prelevare tutto il prodotto.

L’inci ovviamente non è bio, ma, a causa dei miei problemi alla pelle, ho smesso di affliggermi per qualche pallino rosso in più e guardo al risultato del prodotto 😉

20130615_095546

Mi sento dunque davvero di consigliare questa crema a chi desidera un’emulsione leggera, ma idratante e privilegia canali di distribuzione più cari, ma farmaceutici.

Alla prossima, un bacio!

20130615_095929

Strucchiamoci con l’acqua!

Per la serie “ti piace vincere facile”, oggi farò la recensione di un prodotto famossissimo sul web, l’acqua micellare Bioderma Sensibio.

20130615_095929

Ho scoperto quest’acqua micellare ormai un anno fa, in seguito ad una brutta congiuntivite (che per altro ho di nuovo 🙁 ), quando i miei occhi non sopportavano nulla di grasso o oleoso…si annebbiavano, si arrossavano e lacrimavano tantissimo.

Con questo prodotto è stato subito amore “a prima vista”, i miei occhi hanno gradito fin da subito il suo utilizzo. Il pregio di quest’acqua, infatti, è che non è per nulla unta, ma molto fresca e delicata, adatta a tutti gli occhi sensibili.

Io la uso per struccarmi esclusivamente gli occhi e mi ci trovo benissimo: mi è sufficiente appoggiare un dischetto di cotone imbevuto di prodotto sull’occhio, attendere qualche secondo e rimuovere il tutto con movimenti molto delicati. Io, per abitudine, non utilizzo mascara waterproof, ma posso assicurarvi che rimuove alla perfezione quelli normali. E’, inoltre, perfettamente in grado di eliminarmi perfino gli ombretti Soul Color di Astra che, come saprete, non vanno via nemmeno con le cannonate! 🙂

Il prezzo secondo me è perfettamente accessibile e proporzionato alla qualità: io pago 13,90 € un bottiglione da 500 ml che, utilizzato solo sugli occhi, mi dura veramente tanto!

Dunque non posso che consigliarvi questa acqua micellare e affiancarmi a tutte le blogger entusiaste di questo prodotto 😉

20130615_095959

Ciao a tutte!

20130606_155609

Essence Sun Club Oil Control Paper – cartine sebo assorbenti!

Buon lunedì a tutti 🙂

Oggi inizio bene la settimana parlando di un prodotto che si sta rivelando FONDAMENTALE nelle mie giornate, soprattutto ora che il caldo comincia ad arrivare. Parlo delle Essence Sun Club Oil Control Paper, ovvero le cartine sebo assorbenti super-economiche della Essence.

20130606_155609

La scatolina di cartone rosa e gialla contiene ben 50 cartine.

Le ho acquistate a maggio e ho già quasi finito il primo pacchetto; io tendo a lucidarmi (durante la giornata) molto sul naso (anche perchè sono costretta ad “incremarmi” con una protezione solare, come già vi avevo accennato 😉 ) e questo prodotto si sta rivelando un valido aiutante. Innanzi tutto perchè è molto discreto e riesco ad utilizzarlo anche comodamente seduta alla scrivania del mio ufficio in un piccolo momento di distrazione del mio collega dirimpettaio, inoltre perchè (piegando in due una cartina) riesco ad utilizzarla due volte con notevole risparmio di prodotto, in più sono estremamente economiche (le ho pagate 2.49 € alla Coin) e infine per la loro efficacia: riescono realmente ad eliminare la lucidità dal mio naso senza intaccare il trucco al di sotto.

E’ vero, a tal scopo esiste anche la cipria…ma è, a mio avviso, più macchinoso: bisogna avere anche la spugnetta, bisogna andare necessariamente in bagno e si rischia di rovinare un po’ la base make-up.

Insomma, sono davvero entusiasta di questo prodotto e ne ho già ricomprata una scatola di scorta, non si sa mai…lo stand Essence viene spesso preso di mira 😉

Alla prossima review…ciao!